"35^ Confindustria Venezia Venicemarathon & 10K": arrivederci a domenica 23 ottobre 2022!
Image
Image

 

Va in archivio un’edizione che segna la ripartenza della maratona a livello nazionale e consacra una nuova atleta italiana nella maratona femminile. Con ieri si è concluso un mese intero di eventi, tra  Venicemarathon e Alì Family Run, che hanno fatto correre oltre 20.000 persone.

Venezia, 25 ottobre 2021 - La 35^ Confindustria Venezia Venicemarathon &10 K, che si è corsa ieri, è il trionfale epilogo di una lunghissima festa sportiva che resterà nella storia, perché segna la ripartenza della maratona a livello nazionale e la rinascita dello sport in tutte le sue sfaccettature, dopo l’anno di stop a causa della pandemia da Covid 19.

Un mese intero di manifestazioni sportive che hanno coinvolto l’intero territorio veneziano; 10 mila runners che ieri hanno dato vita alla 35esima edizione della Maratona di Venezia e ai quali si aggiungono le oltre oltre 10.000 persone che hanno disputato le quattro Alì Family Run, organizzate nelle città di San Donà di Piave, Chioggia, Dolo-Riviera del Brenta e Mestre.

Risultati che superano le più rosee aspettative vista l’incertezza a livello sanitario che ha caratterizzato i mesi passati e le difficoltà incontrate per implementare le nuove disposizioni sanitare. Gli organizzatori si sono, infatti, impegnati a fondo per rispettare tutti i protocolli e garantire la massima sicurezza ad atleti e volontari.

Grande successo ieri inoltre, non solo di partecipanti e di pubblico lungo il percorso nel quale sono state stimate circa 200 mila persone ben distribuite lungo tutti i 42 chilometri e rispettose delle normative anti Covid, ma anche di pubblico virtuale. Più di 30.000 persone hanno seguito la diretta di oltre 3 ore andata in onda sul sito del Corriere dello Sport, commentata dal giornalista sportivo Cesare Monetti.

Oggi si potrà rivivere su Raisport alle ore 17.30, la trionfale cavalcata dell’azzurra Sofiia Yaremchuk, che dopo 22 anni ha riportato l’Italia sul gradino più alto del podio della Venicemarathon, concludendo la sua prova in 2h29’12”. Un crono in linea con lo standard richiesto per i Mondiali del prossimo anno.

La grandezza di questa manifestazione si misura anche nella ricchezza che riesce a generare a favore della solidarietà. Ad oggi, la maratona solidale di Venicemarathon, di cui l'atleta paralimpica Giusy Versace è stata la testimonial, ha raccolto circa 40.000 euro ma il Charity Program non finisce qui, perché molte associazioni daranno la possibilità di donare anche nei prossimi mesi, sempre attraverso il circuito Rete del Dono. In sei anni di attività, grazie a questo progetto, sono stati raccolti complessivamente oltre 1.000.000 euro.

A breve apriranno già le iscrizioni per la 36^ Venicemarathon che si correrà domenica 23 ottobre 2022.

La 35^ Confindustria Venezia Venicemarathon & 10K è stata organizzata da Venicemarathon e realizzata gode del patrocinio e del supporto di Regione Veneto, Città Metropolitana di Venezia, Comune di Venezia, Comune di Dolo. Comune di Stra, Comune di Fiesso d’Artico, Comune di Mira, della Prefettura, della Questura, del CONI, FIDAL, CIP e AIMS, della Camera di Commercio Venezia Rovigo Delta Lagunare, dell’ Istituzione Boschi e Grandi Parchi, Confindustria Venezia, dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, Corepla, Zero Waste, APV Investimenti, del Distretto Rotary 2060, dei Vigili del Fuoco, della Polizia di Stato, Stradale, delle Telecomunicazioni, e di Frontiera, dei Carabinieri, delle Polizie Municipali, della Protezione Civile di Venezia, dell’Istituzione Bosco e Grandi Parchi di Mestre e di tutte le altre Istituzioni e Forze dell’Ordine che da sempre contribuiscono in maniera determinante alla riuscita dell’evento.

Sono stati sponsor della 35^ Confindustria Venezia Venicemarathon: UYN (technical sponsor), HOKA (official shoes). Official Sponsor: Banca Ifis, Alì, BMW, ProAction, San Benedetto, Bavaria, 1/6 H Sport, Wepere, Palmisano, M9, Nuncas, Coldiretti Venezia, Iredeem, Veritas, Virgin Active, Citrosil, Interparking, TDS, Cristiano Brussa trasporti group, Fairnbn.coop, Costantini Vigilanza, Media Partner: Corriere dello Sport, Tuttosport, Correre, Il Gazzettino, RaiSport, PMG Sport, e Sport Economy. Official Radio: RDS 100% Grandi Successi.

"35^ Confindustria Venezia Venicemarathon & 10K" un grande successo su più fronti.
Image
Image
Image

Domani la gara sarà trasmessa su Raisport a partire dalle ore 17.30

 

Secondo Comunicato

 

Venezia, 24 ottobre 2021 - Non ci poteva essere migliore ripartenza per Venicemarathon. La 35esima edizione che si è svolta quest'oggi segna il grande ritorno di una manifestazione molto apprezzata dai runners e dal suo territorio; un'edizione dagli ottimi contenuti tecnici, testimone di una gara maschile spettacolare ed imprevedibile, e di una gara femminile che scopre e proietta verso grandi traguardi una nuova atleta azzurra, Sofiia Yaremchuk. Inoltre, le splendide condizioni meteo hanno favorito una straordinaria partecipazione di pubblico.

 

"Archiviamo con grande soddisfazione un’edizione memorabile della Maratona di Venezia sotto diversi aspetti - commenta Piero Rosa Salva, presidente di Venicemarathon - Da un lato abbiamo avuto importanti conferme di quanto quest’evento sia davvero molto atteso e sentito da tutti, visto anche lo straordinario pubblico presente lungo tutto il percorso. Dall'altro, perché siamo riusciti ad organizzare anche quest’anno una gara di alto profilo internazionale e siamo stati felici di vedere che due atleti italiani  abbiano scelto proprio Venezia per esordire. I risultati positivi ottenuti oggi ci spingono ad impegnarci ancora di più per le prossime edizioni".

 

Per la cronaca, la gara è stata vinta dal keniano Anderson Seroi in 2:12:21 e dall'italiana Sofiia Yaremchuk in 2h29'12" all'esordio in maratona.

 

Queste e molte altre emozioni potranno essere rivissute domani in tv, nella sintesi che Raisport (canale 57 del dt) proporrà a partire dalle ore 17.30.

 

Grande emozione anche per la madrina Giusy Versace, che ha calorosamente applaudito tutti i partecipanti ed in particolare gli atleti impegnati con la sua onlus, Disabili No Limits, molti dei quali erano persone con disabilità che hanno affrontato i 10k del percorso con le stampelle. Tra questi c'erano Moreno Pesce, Loris Miloni, Constantin Bostan, noti nel mondo dei Trail e delle Vertical Race come Team3gambe, che hanno tagliato assieme il traguardo in 2h51'.

 

Toccante è stato anche l'arrivo di Silvia Furlani, l'atleta friulana che da anni combatte contro la sclerosi multipla e che ha impiegato a ricoprire i 10 chilometri in 3h11'15".

 

Curiosità arrivati:

Antonio Grotto oggi ha terminato la sua 984esima maratona in 4h26'29"; don Marco Carletto, il parroco tesserato per Athletica Vaticana ha fatto segnare il suo personal best correndo in 3h48'27" e l'altro sacerdote in gara, don Daniel Tumiel, ha corso in 3h28'34".

 

L'atleta più maturo in gara era Bruno Gugiatti (84 anni) che ha terminato la 10K nel tempo di 2h20'07".

 

 I numeri della Maratona

Oggi sono stati distribuiti i seguenti materiali: 100.000 bottigliette Ecogreen di Acqua San Benedetto, 30.000 prodotti ProAction, sali minerali e gel energetici; 18.000 lattine di Birra Bavaria; 44.000 confezioni di biscotti Palmisano, 12000 mele Golden della Coldiretti Venezia.

Questi prodotti presenti nei ristori erano tutti confezioni monodose e sigillati.

 

Premi Speciali

 

Trofeo “Porti del Veneto” - Il presidente dell’Autorità di Sistema Portuale Fulvio Lino Di Blasio ha premiato Silvia Cozzi e Thomas Gavagnin, i dipendenti più rapidi al traguardo nella 10 km.

 

“Trofeo Sprint” - il caporedattore de Il Gazzettino Davide Scalzotto ha premiato il primo veneto al traguardo, ovvero Federico Bordignon (Vicenza Marathon) 2h34'01".

 

RefereeRun Cup: L'arbitro più veloce al traguardo è stato Ahmed Chafiqi (sezione di Terni) che ha corsa la 10K in 39'33".

 

Ieri si è celebrata la SS.Messa del Maratoneta presieduta da sua Eccellenza il Patriarca di Venezia, Mons. Francesco Moraglia che ha ricevuto dal presidente Rosa Salva la maglia ufficiale dell’edizione 2021 : “La Maratona è una disciplina faticosa e splendida, immagine emblematica della vita” ha detto mons. Moraglia durante l'omelia.

 

La 35^ Confindustria Venezia Venicemarathon & 10K è organizzata da Venicemarathon e realizzata gode del patrocinio e del supporto di Regione Veneto, Città Metropolitana di Venezia, Comune di Venezia, Comune di Dolo. Comune di Stra, Comune di Fiesso d’Artico, Comune di Mira, della Prefettura, della Questura, del CONI, FIDAL, CIP e AIMS, della Camera di Commercio Venezia Rovigo Delta Lagunare, dell’ Istituzione Boschi e Grandi Parchi, Confindustria Venezia, dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, APV Investimenti, del Distretto Rotary 2060, dei Vigili del Fuoco, della Polizia di Stato, Stradale, delle Telecomunicazioni, e di Frontiera, dei Carabinieri, delle Polizie Municipali, della Protezione Civile di Venezia, dell’Istituzione Bosco e Grandi Parchi di Mestre e di tutte le altre Istituzioni e Forze dell’Ordine che da sempre contribuiscono in maniera determinante alla riuscita dell’evento. La manifestazione prosegue il suo impegno per rendere l’evento ad “impatto 0”, seguendo le linee del progetto intrapreso due anni fa con Regione Veneto “Zero Waste Blue” e prosegue ad impegnarsi nella riduzione dei rifiuti e nella valorizzazione del riciclo, portando quindi avanti la partnership con il consorzio Corepla.

 

Sono sponsor della 35^ Confindustria Venezia Venicemarathon: UYN (technical sponsor), HOKA (official shoes). Official Sponsor: Banca Ifis, Alì, BMW, ProAction, San Benedetto, Bavaria, 1/6 H Sport, Wepere, Palmisano, M9, Nuncas, Coldiretti Venezia, Iredeem, Veritas, Virgin Active, Citrosil, Interparking, TDS, Cristiano Brussa trasporti group, Fairnbn.coop, Costantini Vigilanza, Media Partner: Corriere dello Sport, Tuttosport, Correre, Il Gazzettino, RaiSport, PMG Sport, e Sport Economy. Official Radio: RDS 100% Grandi Successi.

Sofiia Yaremchuk vince la 35^ Confindustria Venezia Venicemarathon
Image
Image
Image

Esordio col botto per Sofiia Yaremchuk che vince la 35^ Confindustria Venezia Venicemarathon in 2h29’12”

In campo maschile podio tutto keniano.

Quarto posto per l'italiano Marco Salami, anche lui al debutto.

 

PRIMO COMUNICATO

 

Venezia, 24 ottobre 2021 - Non poteva esordire sulla maratona in modo migliore Sofiia Yaremchuk. L’atleta del Centro Sportivo Esercito, allenata da Fabio Martelli, è stata interprete di una gara intelligente e giudiziosa: non ha risposto agli strappi delle atlete africane nei pressi del Parco San Giuliano mantenendo il suo ritmo regolare, per poi riprenderle e superarle lungo il Ponte della Libertà fino alla passerella finale che l’ha portata a chiudere sul traguardo in Riva Sette Martiri con l’eccellente crono di 2h29’12”. Nettamente staccate le altre favorite, che avevano corso con l’azzurra per lungo tempo: 2h31’17” per la keniana Marion Kibor seconda; 2h33’50” per l’etiope Megertu Geletu terza.

 

Era dal 1999 (Sonia Maccioni) che un'italiana non saliva sul grandino più alto del podio della Venicemarathon, mentre in campo maschile l’ultima vittoria in azzurra risale al 2017 per opera di Eyob Faniel.

 

"Sono felicissima di queta vittoria, ci speravo tanto e ci ho creduto fino in fondo. Mi sono resa conto che avrei potuto farcela, quando sono rimasta nel gruppo di testa. Temevo un pò i ponti di Venezia, ma il pubblico mi ha dato la carica giusta per stringere i denti e inserire l'allungo finale. Dedico questa vittoria al Centro Sportivo Esercito e spero che questo sia solo l'inizio".

 

Gara ‘pazza’ quella maschile: dopo essere passati in un veloce 1h03’58” alla mezza maratona, il terzetto degli atleti favoriti, composto dai keniani Justus Kangogo, Geoffrey Yegon e Gilbert Chumba, si è prima sfaldato e poi ha perso di inerzia, permettendo l’incredibile ritorno del quarto connazionale, Anderson Seroi. L’atleta keniano, che aveva perso contatto già dopo pochi chilometri dai primi ed aveva oltre un minuto di ritardo alla ‘mezza’, ha messo in atto una rimonta pazzesca sul Ponte Della Libertà, per poi superare a velocità quasi doppia i battistrada sui ponti di Venezia. Andreson Seroi ha chiuso sul traguardo di Riva Sette Martiri in 2h12’21”, migliorando di quasi un minuto e mezzo il suo precedente primato. Al secondo posto è giunto Julius Kangogo (2h13’34”) e terzo Gilbert Chumba (2h13’55”) che torna così sul podio dopo il secondo posto del 2018. Quarto, con una prova di grande spessore, l’azzurro Marco Salami (2h14’57”) all'esordio nella specialità. Il 36enne atleta del CS Esercito seguito da Piero Incalza, all’esordio sulla specialità, è stato bravo a mantenere un ritmo regolare per tutta la gara, finendo non lontano dai primi e mostrando ottimi margini di miglioramento.

 

"Sono molto felice di questo debutto. Ho corso in progressione e regolare, cosa non semplice per uno che viene dalla pista, e mi sono stupito di me stesso per come ho saputo gestire bene la gara e arrivare non distrutto al traguardo" - ha dichiarato Marco Salami al traguardo.

 

La VM10K hanno incoronato due giovani promettenti. Tra gli uomini, si è imposto Andrea Mason della Silca Ultralite Vittorio Veneto, che con 35’13” ha domato la concorrenza del favorito Pietro Sartore (Atl. Vicentina, 35’22”) e di Stefano Ghenda della Trevisatletica (35’52”).

 

Tra le donne, trionfo della ‘figlia d’arte’ Chiara Pizzolato. La 19enne dell’Atletica Vicentina, figlia del grande maratoneta Orlando Pizzolato (trionfatore due volte alla Maratona di New York ealla Venicemarathon nel 1988) ha fatto una gara in solitaria, arrivando al traguardo in 39’50”, con grande margine sulle avversarie. Elisa Commisso (Aristide Coin Venezia) si è classificata seconda in 40’28”, mentre al terzo posto è giunta Sharon Giammetta (Biotekna Marcon) in 41’12”.

 

Sono sponsor della 35^ Confindustria Venezia Venicemarathon: UYN (technical sponsor), HOKA (official shoes). Official Sponsor: Banca Ifis, Alì, BMW, ProAction, San Benedetto, Bavaria, 1/6 H Sport, Wepere, Palmisano, M9, Corepla, Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, Nuncas, Coldiretti Venezia, Iredeem, Veritas, Virgin Active, Citrosil, Interparking, TDS, Cristiano Brussa trasporti group, Fairnbn.coop, Costantini Vigilanza, Media Partner: Corriere dello Sport, Tuttosport, Correre, Il Gazzettino, RaiSport, PMG Sport, e Sport Economy. Official Radio: RDS 100% Grandi Successi

Domani si corre la 35^ Confindustria Venezia Venicemarathon & 10K
Image
Diretta della gara a partire dalle ore 9.30 sul sito www.corrieredellosport.it e sui canali Facebook e YouTube di Venicemarathon.
Sintesi della gara domani dalle ore 12 sui canali PMG Sport e in tv lunedì 25 ottobre su Raisport, ore 17.30

 

Venezia, 23 ottobre 2021 - Domani si corre la 35^ Confindustria Venezia Venicemarathon che dopo l’edizione 'virtuale e simbolica' dello scorso anno, porta di nuovo gli atleti a correre in presenza tra arte, storia e cultura, sullo straordinario percorso che da Stra giunge nel cuore di Venezia, in Riva Sette Martiri.

 

La maratona prenderà il via alle ore 9.30, mentre la gara sorella VM10K, partirà alle 8.30 dal Parco San Giuliano di Mestre e si svilupperà lungo l’ultimo tratto della maratona con arrivo, anch’essa, in Riva Sette Martiri. L'organizzazione si è scrupolasamente attenuta a tutte quelle che sono le disposizioni e i protocolli sanitari anti Covid, prima, durante e dopo le gare.

 

Si potrà seguire la gara in diretta a partire dalle ore 9.20 sul sito www.corrieredellosport.it, sui social di Venicemarathon (Facebook e YouTube), sulla pagina facebook di Correre.it. Sintesi della gara domani dalle ore 12 sui canali PMG Sport e in tv lunedì 25 ottobre su Raisport, ore 17.30.

 

Saranno oltre 10.000 i partecipanti alla 35^ Venicemarathon e 10K, di cui circa 3.000 donne e diversi stranieri in rappresentanza di oltre 60 nazioni. I paesi con il maggior numero di iscritti sono la Francia (191) seguita da Gran Bretagna (127), Germania (100), Austria (70), USA (54), Polonia (46), Spagna (37) e Giappone (26).

 

La '35^ Confindustria Venezia Venicemarathon' di domani sarà teatro di una sfida africana con tracce di azzurro, con tre keniani grandi interpreti della specialità che si contenderanno la vittoria finale. Gilbert Chumba è l’atleta con il miglior tempo di accredito, 2h10’16” ottenuto l’11 aprile di quest’anno nella Maratona di Siena. Tra l’altro, Chumba conosce bene il percorso essendo arrivato secondo nel 2018 e quarto nel 2017. Dovrà vedersela con Justus Kangogo, praticamente al debutto nella maratona ma forte di un ottimo 59’31” sulla ‘mezza’, e soprattutto con Geoffrey Yegon, 2h12’39” di accredito ma annunciato in ottime condizioni, con l’obiettivo comune di raggiungere il traguardo di Riva Sette Martiri ampiamente sotto le 2h10’. Per accompagnare gli atleti verso questo obiettivo, è stato allestito un cast di ‘lepri’ di eccezione, con Cornelius Kangogo, capace di 1h01’05” sulla mezza maratona, e soprattutto con il sudafricano Mbuleli Mathanga, che proprio qualche giorno fa ha ottenuto un prestigioso terzo posto alla Roma-Ostia (subito dopo l’azzurro Daniele Meucci) con l’eccellente crono di 1h00’17”.

 

Ma la gara maschile parlerà anche italiano, con il debutto sui 42K dell’azzurro Marco Najibe Salami. L’atleta mantovano di origine marocchina, tesserato per il Centro Sportivo Esercito, dopo un’ottima carriera nel mezzofondo su pista, a 36 anni ha deciso di tentare l’avventura nella maratona, e debutterà proprio alla Venicemarathon dopo un ottimo riscontro sulla mezza distanza, 1h03’53” ottenuto a Treviso il 3 ottobre scorso. Completa il cast un altro keniano, Anderson Seroi (2h13’47” di accredito).

 

"Dopo tanti anni in pista, è la maratona che ha scelto me - dichiara Salami - Fare la maratona significa sapersi gestire ed essere pazienti. Domani voglio dare tutto e provare la sensazione di arrivare al traguardo stremato. E comunque vada ... farò il mio record personale!"

 

Sarà invece lotta Kenia-Etiopia, ma con tante speranze azzurre, la Venicemarathon al femminile. Il miglior crono d’iscrizione è dell’etiope Megertu Geletu, 2h28’54” ottenuto alla Maratona di Amsterdam del 2017. Dal Kenya arrivano Marion Kibor (2h29’51” di personal best) e Lenah Jerotich, al debutto sulla maratona ma con grande esperienza sulla ‘mezza’ (vanta un 1h11’23” di record personale e nel 2019 si è aggiudicata la Moonlight Half Marathon di Jesolo). Al debutto sulla 42K è anche l’azzurra Sofiia Yaremchuk. L’atleta del CS Esercito, allenata da Fabio Martelli, due settimane dopo il titolo italiano dei 10 km su strada, e con un personale sulla ‘mezza’ di 1h10’33” (Terni 2020), è pronta per il grande salto, con l’obiettivo di un tempo attorno alle 2h28’. Per lei, come per le altre migliori della gara femminile, ci sarà un pacer dedicato di altissimo livello, il keniano della Toscana Atletica Simon Rugut, che lancerà le atlete nella prima metà della gara.

 

"Dopo una bellissima stagione di gare su strada mi sento pronta per affrontare la mia prima maratona. Sono molto contenta di correre qui a Venezia e determinata a fare del mio meglio" queste le parole di Sofiia Yaremchuk.

 

Sulla Venicemarathon 10K sarà invece un duello tutto italiano. Tra le donne, c’è grande curiosità nel seguire Chiara Pizzolato, 19enne ‘figlia d’arte’ del grande maratoneta Orlando, vincitore alla Maratona di New York nel 1984 e 1985 e argento europeo l’anno successivo. La Pizzolato dovrà vederserla con la vincitrice del 2019, Beatrice Scarpini.

 

Le classifiche saranno elaborate da Timing Data Service e i tempi di passaggio degli atleti potranno essere seguiti in tempo reale sul sito www.tds.sport

 

 

Sicurezza sul Percorso

Il percorso sarà interamente chiuso al traffico, grazie all’aiuto della Polizia Stradale, della Polizia Municipale, dei Vigili del Fuoco, dell’Anas, dei Carabinieri e al preziosissimo supporto degli oltre 400 volontari della Protezione Civile. Al termine della corsa le strade interessate dal passaggio della gara saranno prontamente ripulite da Veritas, la multiutility pubblica che gestisce l’igiene urbana a Venezia e in buona parte della provincia.

Per il trasporto delle sacche che gli atleti consegneranno alla partenza (per poi ritrovarle in arrivo) saranno impiegati 10 autotreni di Transportservice, 2 moto pontone delle ditta Boscolo Bielo Ivano, 12 barche di Brussa Trasporti e circa 200 persone dedicate, facenti parte del gruppo Scout CNGEI di Venezia e con la collaborazione degli Scout Agesci Gazzera e Asd Basket Gazzera. Per garantire la sicurezza degli atleti e chiudere strade ed incroci verranno utilizzati 40 km di nastro segnaletico (fornito da UYN e HOKA) oltre 10.000 metri di transenne e saranno impegnati più di 2.000 volontari a presidio di incroci e ristori. La vigilanza del percorso veneziano sarà garantita dal Venicemarathon Running Team con il supporto del gruppo di “Quelli del Martedì”. Coinvolti anche l'Istituto Tecnico Statale per il Turismo "Andrea Gritti" e l’Istituto di Istruzione Superiore "8 Marzo – K.Lorenz" che metteranno a disposizione dell’organizzazione oltre 50 studenti che avranno l’opportunità di praticare attività di stage sul campo.

 

Servizio Sanitario

Il servizio sanitario, coordinato dal dottor Massimiliano Delantone prevede: 1 motomedica, 3 automediche, 7 ambulanze, 3 idroambulanze, 10 squadre di pronto intervento in bicicletta all'interno del Parco San Giuliano, 2 squadre a piedi a Mestre Via Poerio, 5 squadre a piedi all’arrivo Riva Sette Martiri, 2 punti di primo intervento a Marghera e al Parco San Giuliano. Complessivamente, saranno a sostegno del soccorso della gara 6 medici, 16 infermieri professionali e 60 soccorritori della Croce Verde. Inoltre, l’azienda Iredeem fornirà 25 DAE, defibrillatori automatici esterni.

Anche quest’anno sarà presente, il “Bls-Run-Team… rianimatori in corsa”, un team composto da medici, infermieri e volontari, tutti titolari del certificato di formazione di Basic Life Support capaci di effettuare le manovre di supporto delle funzioni vitali di base. Pur correndo normalmente la propria gara, questi operatori saranno sparsi lungo il percorso e nell'eventualità di un episodio di arresto cardiaco saranno immediatamente disponibili al soccorso. In area post arrivo WEPERE, official medical supplier, farà provare a tutti i finishers della maratona e della 10 km, i benefici del trattamento linfodrenante con il dispositivo ARYA, ideale per il recupero muscolare e che favorisce la corretta circolazione sanguigna e linfatica.

 

Curiosità Iscritti

 

Fedelissimi

Sono anche quest’anno ben 11 i Fedelissimi che proveranno a completare la loro 35^ edizione. Di seguito i nomi: Adriano Boldrin 1952 (Bojon), Giuliano Barizza 1948 (Mirano), Albino Dotto 1950 (Conegliano), Mirco Piovesan 1961 (Casale sul Sile), Gianfranco Tagliapietra 1951 (Chirignago), Mauro Trevisan 1957 (Cadoneghe), Paolo Bovo 1956 (Noale), Vittorio Fincato 1953 (Marghera), Franco Mason 1950 (Noale), Laudino Mason 1947 (Noale), Valentino Valtorta 1957 (Oggiono).

Atleti più maturi

Gli atleti più maturi sono Maria Pia Gregorini (81 anni) e Bruno Gugiatti (84 anni), entrambi iscritti nella 10K.

 

Verso le 1.000 maratone di Antonio Grotto.

Antonio Grotto corre veloce verso le 1000 maratone di carriera. A Venezia, l’imprenditore 72enne vicentino tesserato per Vicenza Marathon, correrà la sua 984º maratona. Correre per lui è una filosofia di vita, un modo per conoscere volti, ambienti, profumi. Ha corso in 130 paesi del mondo e attraversato 13 deserti: “Scelgo di correre dove trovo qualcosa che mi ispiri. Non mi sono mai fermato in nessuna gara e ho sempre raggiunto ogni meta che mi ero prefissato. Porto nel cuore la maratona Halong Bay del Vietnam, adoro l’organizzazione meticolosa di quella di Tokyo, la gestione dei ristori e degli spugnaggi di Chicago, ma non esiste finish line più bello ed emozionante di quella di Venezia. Ho già corso questa maratona quattro volte, la prima nel 1997 e torno sempre molto volentieri. Correre per me è la miglior polizza per la salute.” L’organizzazione gli ha riservato il pettorale 984.

 

Atleti in gara per la solidarietà

Al via della 10K, per la "Disabili No Limits" di Giusy Versace correranno gli atleti paralimpici Moreno Pesce, Loris Miloni, Salvatore Cutaia e Constantin Bostan e Alessandro Vianello, atleti noti nel mondo dei Trail e delle Vertical Race come Team3gambe. E poi ancora Gianmatteo Punzurudu, paralimpico del lancio del peso, del disco e del giavellotto e l’ex pallavolista azzurra di Noventa di Piave Rachele Sangiuliano. Anche Silvia Furlani, runner friulana che da anni combatte contro la sclerosi multipla, sarà al via della Vm10K.

 

UYN Pacing Team – Venicemarathon Ambassador

Quest’anno, considerate le normative anti-Covid e i relativi protocolli Fidal, il compito del pacer assume un valore ancora più importante, poiché duplice diventa la sua funzione durante la gara: da un lato aiutare come sempre gli atleti a tagliare il traguardo nei tempi desiderati, cadenzando il passo e motivandoli nei momenti di difficoltà; dall’altro far rispettare il distanziamento interpersonale e tutte le normative che i protocolli prevedono. Saranno i brand UYN e HOKA a fornire l’abbigliamento necessario (divisa tecnica e scarpe) allo squadrone composto da 55 pacer lo squadrone che, anche quest’anno, daranno vita al UYN Pacing Team: 41 nella maratona e 14 nella 10K.

Oltre al consolidato gruppo guidato da Julia Jones, il team sarà composto e coordinato dal Venicemarathon Running Team, con il supporto tecnico di Marika Tozzato, e da “Quelli del Martedì” un gruppo di runners così soprannominato per l’allenamento collettivo che svolgono ogni martedì sera (da oltre 7 anni) al Parco San Giuliano di Mestre. Le fasce di tempo che verranno coperte sono le seguenti: 3h00’, 3h10’, 3h20’, 3h30’, 3h40’, 3h50’, 4h00’, 4h15’, 4h30’, 4h45’, 5h00’, 6h00’. Nella 10K, saranno invece: 40’; 45’; 50’; 55’ e 60’.

 

Premi Speciali e Corporate Cup

Trofeo “Porti del Veneto” - L’ormai noto Trofeo organizzato dall’Autorità di Sistema Portuale nel contesto della 10km, quest’anno vedrà due novità: da un lato, l’istituzione del Trofeo “Porti del Veneto”, che include la portualità clodiense all’interno del sistema portuale veneto e, dall’altro, il progetto umanitario legato alla realtà territoriale, denominato “I porti del Veneto in corsa per il Territorio”. Saranno quindi in gara i componenti della community dei due scali e saranno premiati i primi tre dipendenti più veloci al traguardo.

“Trofeo Sprint” sarà consegnato da Il Gazzettino all’atleta del Veneto o del Friuli Venezia Giulia che supererà per primo la linea d’arrivo.

RefereeRun Cup: La VM10K sarà la prima tappa della RefereeRUN, ovvero il campionato di corsa per arbitri di calcio.

Corporate Cup: Nel trofeo dedicato ad aziende che hanno scelto di iscrivere i loro dipendenti per abbinare lo sport, la salute e il benessere fisico al welfare aziendale, saranno in gara aziende come la Clinica Dentale Barchitta, Venicecom Srl e eAmbiente Group. L’iniziativa è promossa da 2R Sport & Events.

La 35^ Confindustria Venezia Venicemarathon & 10K è organizzata da Venicemarathon e realizzata gode del patrocinio e del supporto di Regione Veneto, Città Metropolitana di Venezia, Comune di Venezia, Comune di Dolo. Comune di Stra, Comune di Fiesso d’Artico, Comune di Mira, della Prefettura, della Questura, del CONI, FIDAL, CIP e AIMS, della Camera di Commercio Venezia Rovigo Delta Lagunare, dell’ Istituzione Boschi e Grandi Parchi Confindustria Venezia, dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, APV Investimenti, del Distretto Rotary 2060, dei Vigili del Fuoco, della Polizia di Stato, Stradale, delle Telecomunicazioni, e di Frontiera, dei Carabinieri, delle Polizie Municipali, della Protezione Civile di Venezia, dell’Istituzione Bosco e Grandi Parchi di Mestre e di tutte le altre Istituzioni e Forze dell’Ordine che da sempre contribuiscono in maniera determinante alla riuscita dell’evento. La manifestazione prosegue il suo impegno per rendere l’evento ad “impatto 0”, seguendo le linee del progetto intrapreso due anni fa con Regione Veneto “Zero Waste Blue” e prosegue ad impegnarsi nella riduzione dei rifiuti e nella valorizzazione del riciclo, portando quindi avanti la partnership con il consorzio Corepla.

Sono sponsor della 35^ Confindustria Venezia Venicemarathon: UYN (technical sponsor), HOKA (official shoes). Official Sponsor: Banca Ifis, Alì, BMW, ProAction, San Benedetto, Bavaria, 1/6 H Sport, Wepere, Palmisano, M9, Nuncas, Coldiretti Venezia, Iredeem, Veritas, Virgin Active, Citrosil, Interparking, TDS, Cristiano Brussa trasporti group, Fairnbn.coop, Costantini Vigilanza, Media Partner: Corriere dello Sport, Tuttosport, Correre, Il Gazzettino, RaiSport, PMG Sport, e Sport Economy. Official Radio: RDS 100% Grandi Successi.

3000 studenti hanno acceso l'Alì Family Run del Parco San Giuliano di Mestre!
Image

Nella 4 tappe, il tour Alì Family Run ha coinvolto 11.000 persone

Venezia 23 ottobre 2021- Questa mattina al Parco San Giuliano di Mestre si è svolta ancora una volta una Alì Family Run dai grandi numeri e dal fortissimo entusiasmo. Una bella mattinata di sport e una vigilia della Maratona di Venezia che si correrà domani, in parte anche lungo questi viali, vissuta da 3000 studenti, professori ma anche tanti genitori con passeggini e amici a 4 zampe e tanti palloncini colorati, insomma una grande e allegra festa, baciata da un tiepido sole autunnale che ha messo in risalto i colori autunnali del parco e i volti sorridenti dei partecipanti.

Il benvenuto ai partecipanti è stato dato dalla consigliera comunale Barbara Casarin: "Dopo tutto quello che abbiamo passato in questi ultimi due anni, vedere così tanti ragazzi qui oggi è davvero motivo di forte emozione, di grande felicità e dimostra come lo sport sia in grado di unire le persone". Anche l’atleta paralimpica Giusy Versace ha dato il suo saluto agli atleti: “Finalmente siamo tornati tutti a correre in presenza, per passione e per solidarietà e questo mi rende davvero felicissima. Le Family Run, cos' come la maratona, sono manifestazioni che hanno a cuore la solidarietà e domani saranno tanti i ragazzi che correranno a favore delle onlus aderenti al Charity Program. ed io sarò al traguardo ada spettarvi tutti".

L'arrivo, in volata, è stato tagliato per primo da Davide Camuffo, 15 anni e studente del liceo 'Luigi Stefanini', seguito a ruota da Guglielmo Marafatto, 13 anni, e Edoardo Maurizio di 18 anni. In campo femminile, la più veloce è stata l'atleta dell'Atletica Riviera del Brenta Maddalena Loparco, seguita dalla compagna di squadra Jessica Martin, mentre al terzo posto sono arrivate, mano nella mano, la diciottenne Carolina Ceriani ed Elena Armellin di 8 anni.

Quest’anno il podio della 'scuola più numerosa' è composto da 3 istituti veneziani. Il Trofeo Alì è stato vinto dall’ Istituto di Istruzione Superiore Statale ‘Benedetti-Tommaseo’ che ha iscritto 388 studenti, seguito dall’Istituto di Istruzione Superiore Statale ‘F. Algarotti’ con 287 e dal ‘Vendramin-Corner’ con 231. Hanno partecipato alla manifestazione anche altri istituti come: “Adele Zara” di Mira, "Cesco Baseggio" di Malcontenta e Marghera, mentre da Mestre sono arrivati studenti appartenenti alla Scuola Santa Caterina Da Siena, all’Istituto Comprensivo Viale San Marco - Scuola Leopardi, “San Gioacchino”, polisportiva “Terraglio”.

Le quattro scuole vincitrici di ogni tappa delle Alì Family Run riceveranno biglietti omaggio per gli studenti, e biglietti ridotti per i loro accompagnatori, per visitare l'M9, il Museo del Novecento.

"Quella che si è disputata questa mattina è la quarta e ultima tappa del tour Alì Family Run, un progetto solidale e di promozione sportiva importante, durato un mese, che ha coinvolto un intero territorio e fatto correre 11.000 persone tra studenti e famiglie. Ringraziamo le amministrazioni di San Donà di Piave, Chioggia, Dolo, della Riviera del Brenta e di Venezia, così come tutti gli sponsor e i partner che ci hanno supportato e il Rotary Ditreatto 2060 che anche quest’anno ha sposato l’iniziativa - così il General Manager Lorenzo Cortesi durante le premiaizoni.

Felice di essere stato partner dell’intero tour anche Alessio Ranallo, responsabile marketing e comunicazione di HOKA: “Una partecipazione così numerosa all’attività sportiva giovanile non era scontata, soprattutto dopo questo difficile periodo. Lo sport non solo fa bene al fisico, ma forgia qualità che serviranno in futuro, quando questi giovani si affacceranno al mondo del lavoro. Lo noto all’interno della mia azienda: chi ha fatto sport mantiene un atteggiamento sportivo anche nel lavoro, rispettando quel valori di fair play, tenacia e condivisione che governano lo sport".

Non era presente quest’oggi Matteo Canella, Responsabile Affari Generali di Alì S.p.A, ma ha voluto comunque comunicare la sua soddisfazione per il completamento del tour: “Le Alì Family Run hanno fatto tornare a correre principianti, amatori, studenti e famiglie, accomunati dalla voglia di stare insieme all'aria aperta, pur rispettando le distanze di sicurezza. Siamo felici di essere stati, per il sesto anno consecutivo, sostenitori di questo progetto che incarna i nostri valori".

La manifestazione è servita anche a sensibilizzare i giovani e l’opinione pubblica sull’importantissima battaglia a livello globale che il Rotary sta portando avanti nella lotta alla poliomielite. Sulle t-shirt, indossate dai partecipanti, era infatti riportata la scritta “End Polio Now”.

Si conclude così il tour delle l’Alì Family Run, che ha toccato le tappe di San Donà di Piave, Chioggia, Dolo-Riviera del Brenta e Mestre coinvolgendo oltre 11.000 persone.

Le Alì Family Run sono manifestazioni organizzate da Venicemararhon con il supporto di importanti realtà come: Supermercati Alì, Corepla, HOKA, AquaVitamin, BMW, Banca Ifis, M9, Dolci Palmisano, 1/6H Sport, RDS 100% Grandi Successi, Il Gazzettino, Porto di Venezia, TDS, Pink FIt, Elettromeccanica Viotto S.R.L e ATVO.

Il progetto Alì Family Run gode del patrocinio e del supporto di: Regione Veneto, Città Metropolitana di Venezia, Comune di Venezia, Comune di Dolo. Comune di Stra, Comune di Fiesso d’Artico, Comune di Mira, Città di Chioggia, Distretto Rotary 2060, Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, Zero Waste Blue, Istituzione Boschi e Grandi Parchi, Camera di Commercio di Venezia e Rovigo, Coni Veneto, Fidal Comitato Provinciale di Venezia, OPES Italia, ASD Marathon Cavalli Marini Chioggia, Unione Clodiense, Atletica Mirafiori, Bunker Sport, Podisti Dolesi, Duali Running Team di Dolo.

Inaugurato 30^ Exposport Venicemarathon Village
Image

Inaugurata la 30esima edizione di Exposport, la 'Casa dei Runners' della 35^ Confindustria Venezia Venicemarathon & 10K.

Domani è il giorno di Alì Family Run del Parco San Giuliano (partenza ore 10) e della “Messa del Maratoneta” (ore 17.30) celebrata quest’anno dal patriarca di Venezia, mons. Francesco Moraglia nella chiesa di San Salvador.

Venezia, 22 ottobre 2021 - Il 30^ Exposport Venicemarathon Village è stato ufficialmente aperto questa mattina con taglio del nastro avvenuto da parte delle molte autorità del territorio intervenute per dare il loro benvenuto ai runners.

 

I cancelli di Exposport si sono aperti al pubblico alla 10 di questa mattina con scrupolose procedure di controllo del Green Pass. In molti si sono presentati per ritirare pettorale, pacco gara e visitare le molte aziende espositrici del settore sportivo, turistico, del benessere e del tempo libero.

 

L'ingresso è gratuito e gli orari di apertura sono: oggi, venerdì 22 ottobre dalle 10 alle 20 e domani, sabato 23 ottobre, dalle 9 alle 20.

 

Soddisfatto per la ripartenza di Exposport Stefano Fornasier, vice presidente di Venicemarathon e amministratore unico di Idea Venezia, la società che progetta e realizza appunto la parte fieristica: “Con grande soddisfazione oggi riparte Exposport, che festeggia un importante traguardo. Sono infatti 30 anni che organizziamo quella che definiamo essere 'la casa dei runners della Venicemarathon', da 12 anni  ospite del Parco San Giuliano. A nome di Venicmerathon, rivolgo un caloroso benvenuto a tutti i partecipanti della 35^ Confindustria Venezia Venicemarathon &10k”. Assieme a Fornasier, erano presenti sul palco il presidente di Venicemarathon Piero Rosa Salva e il General Manager Lorenzo Cortesi.

 

Il benvenuto da parte del Comune di Venezia è stato dato dal consigliere comunale Matteo Senno: “La Venicemarathon è motivo di orgoglio per l'intera città metropolitana e domenica, con i suoi numerosi partecipanti, darà un vero ed importante segnale  di ripartenza”. Oltre a Senno, erano presenti anche il presidente del Consiglio Comunale Ermelinda Damiano e l’assessore Paola Mar.

 

I saluti del governatore del Veneto Luca Zaia sono stati portati dall’assessore regionale Francesco Calzavara: “Venicemarathon è da sempre una manifestazione che supportiamo perché rappresenta una prestigiosa vetrina internazionale del nostro territorio. Anche a nome del presidente Zaia ringrazio quest’oggi gli organizzatori che, seppur in un anno ancora molto difficile, sono riusciti ad allestire questa edizione, che darà un forte segnale di ripartenza, non solo dal punto di vista sportivo ma anche turistico”.

 

Erano, inoltre, presenti all’inaugurazione i rappresentanti delle forze dell’ordine. Per tutti, il vice questore vicario di Venezia Eugenio Vomiero ha dichiarato: “Collaboriamo sempre con molto piacere ad iniziative come la Venicemarathon perché sono espressione del nostro territorio a livello internazionale”.

 

Domani, giorno della vigilia della 35^ Confindustria Venezia Venicemarathon & 10K sarà dedicato alla promozione sportiva rivolta ai giovani studenti e alle famiglie. Dalle prime ore della mattina il Parco San Giuliano di Mestre diventerà l'arena dell'ultima tappa delle Alì Family Run di Mestre e i verdi viali del parco, che domenica applaudiranno il passaggio dei maratoneti, accoglieranno una scatenata folla di giovani che si riverserà lungo i 4 km del percorso. Il ritrovo è previsto alle ore 9 (ingresso Porta Blu) e la partenza alle ore 10. Gli iscritti sono già più di 2.000, ma si attende una forte affluenza anche domani mattina. Le iscrizioni sono ancora aperte e ci si potrà registrare anche in loco presso lo stand di 1/6 H Sport.

 

Come sempre, gran parte del ricavato delle adesioni verranno destinato agli istituti scolastici partecipanti e a favore del progetto di Alex Zanardi “Obiettivo3”, nato per favorire e sostenere l’avviamento allo sport di atleti disabili.

 

Inoltre, il Rotary Distretto 2060 ha riconfermato anche quest’anno la sua partecipazione e il suo supporto, per sensibilizzare i giovani sull’importanza della lotta contro la poliomielite a livello globale. Il logo del progetto “End Polio Now” è presente infatti su tutte le t-shirt, di colore bianco, che i partecipanti hanno indossato durante le gare, e in ogni campo gara erano presenti gazebi informativi.

 

Dopo la positiva esperienza del 2019, domani alle ore 17.30 verrà di nuovo celebrata la “Messa del Maratoneta”. Questa volta la liturgia sarà addirittura tenuta sua Eccellenza il Patriarca di Venezia mons. Francesco Moraglia, assieme al parroco don Roberto Donadoni ea don Marco Carletto, atleta tesserato per Athletica Vaticana (la rappresentativa sportiva della Santa Sede), che il giorno seguente sarà al via della sua quinta Venicemarathon. La messa sarà celebrata nella chiesa di San Salvador (sestiere di San Marco, non lontano dal Ponte di Rialto).

 

E’ stato rinnovato inoltre l’accordo con il Polo Museale Regionale del Veneto che prevede anche quest’anno l’ingresso gratuito a Villa Pisani a tutti i partecipanti, da giovedì 21 ottobre a martedì 26 ottobre. Per gli accompagnatori biglietto ridotto. Anche Fondazione Musei Civici di Venezia, il più grande polo museale della città, rinnova la convenzione aprendo le porte a tutti gli iscritti e ai loro accompagnatori. Da venerdì 22 ottobre a lunedì 25 ottobre sarà possibile visitare a tariffa ridotta le seguenti sedi museali: Palazzo Ducale; MuseoCorrer (incluso Biblioteca Marciana e Museo Archeologico); Ca’ Rezzonico - Museo del Settecento Veneziano; Museo di Palazzo Mocenigo; Casa di Carlo Goldoni; Ca’ Pesaro Galleria Internazionale d’arte Moderna; Museo di Storia Naturale; Museo del Vetro di Murano; Museo del Merletto di Burano.

 

La 35^ Confindustria Venezia Venicemarathon e 10K gode del patrocinio e del supporto di: Regione Veneto, Città Metropolitana di Venezia, Comune di Venezia, Comune di Dolo. Comune di Stra, Comune di Fiesso d’Artico, Comune di Mira, Camera di Commercio di Venezia e Rovigo, Confidustria Venezia, Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, APVInvestimenti, Protezione Civile Provincia di Venezia, Distretto Rotary 2060, Zero Waste Blue, Corepla, Istituzione Boschi e Grandi Parchi, AIMS;Coni Veneto, Cip Veneto, Fidal Comitato Provinciale di Venezia, Opes.

  

Sono sponsor della 35^ Confindustria Venezia Venicemarathon: UYN (technical sponsor), HOKA (official shoes). Official Sponsor: Banca Ifis, Alì, BMW, ProAction, San Benedetto, Bavaria, 1/6 H Sport, Wepere, Palmisano, M9, Nuncas, Coldiretti Venezia, Iredeem, Veritas, Virgin Active, Citrosil, Interparking, TDS, Cristiano Brussa trasporti group, Fairnbn.coop, Costantini Vigilanza, Media Partner: Corriere dello Sport, Tuttosport, Correre, Il Gazzettino, RaiSport, PMG Sport, e Sport Economy. Official Radio: RDS 100% Grandi Successi.

 

Exposport Venicemarathon Village da domani al via!
Image

Apre domani la “casa della Venicemarathon” con inaugurazione ufficiale alle ore 11. Nella giornata di sabato è attesa l’atleta paralimpica Giusy Versace.

Venezia, 21 ottobre 2021 - Si entra nel vivo della 35^ Confindustria Venezia Venicemarathon & 10K con l’apertura domani, venerdì 22 ottobre, dell’Exposport Venicemarathon Village, ospite del Parco San Giuliano di Mestre, ingresso Porta Blu.

La “casa della Venicemarathon” compie 30 anni e alcuni dei momenti salienti di questo lungo percorso saranno illustrati dagli organizzatori domani in occasione dell’Inaugurazione Ufficiale prevista alle ore 11.

All’ingresso di Exposport verrà richiesto il Green Pass o tampone valido per 48 ore, dopodichè le persone potranno liberamente circolare sia nella parte interna che in quella esterna, mantenendo indossata la mascherina.

Con 3.000 mq di esposizione fieristica al coperto e 10.000 mq di superficie scoperta. Exposport accoglierà i maratoneti e le principali aziende del settore sportivo, turistico, del benessere e del tempo libero. Una tappa inevitabile, quindi, per tutti gli iscritti che devono ritirare il pettorale, ma anche una vera e propria cittadella sportiva per tutti coloro che amano, vivono e comunicano lo sport, nella quale è possibile trovare le più rinomate aziende ed organizzazioni del settore, testare le ultime novità del mercato e partecipare ad attività interattive.

Sarà l’occasione per scoprire i prodotti più innovativi dedicati al running di UYN e HOKA, come ad esempio la collezione invernale Uyn Exceleration e l’anteprima assoluta della nuova linea che uscirà nel 2022, oppure conoscere la nuovissima Bondi X, la scarpa appena lanciata dall’azienda di calzature da running e che è già divenuta oggetto dei desideri di moltissimi runners.

Quest’anno verranno utilizzati ancora di più gli spazi all’aperto. Molte saranno infatti le attività all’esterno, tra cui il palco eventi e gli stand delle onlus aderenti al Charity Program.

La giornata di sabato 23 ottobre sarà l’occasione anche per incontrare la campionessa paralimpica, scrittrice e oggi parlamentare Giusy Versace che per il quarto anno consecutivo, oltre a rivestire il ruolo di madrina della manifestazione, si unisce al progetto di raccolta fondi, il Venicemarathon Charity Program. Lo farà come sempre con la Disabili No Limits, la onlus da lei fondata 10 anni fa per promuovere la pratica sportiva tra persone con disabilità, attraverso la fornitura di protesi e ausili sportivi, ad oggi non previsti dal Sistema Sanitario Nazionale.

Alle ore 11.30, sempre di sabato 23 ottobre, verranno presentati anche i “Top Athletes”, quelli che saranno i protagonisti della maratona e della 10k del giorno dopo.

Nell’area esterna sarà, inoltre, possibile effettuare Test Drive della BMW.

Il programma dell’Area Eventi

Venerdì 22 ottobre

11:00 “Cerimonia di inaugurazione Exposport Venicemarathon Village”

11:30 UYN® presentation by Trerè Innovation

12:00 HOKA presentation Presentazione nuovi prodotti HOKA

15:00 UYN® presentation by Trerè Innovation

16:00 HOKA presentation Presentazione nuovi prodotti HOKA

16:30 UYN® presentation by Trerè Innovation

17:00 Io vedo di corsa. Presentazione del progetto “Io vedo di corsa” a cura di Marco Frattini

 

Sabato 23 ottobre

11:30 Presentazione Ufficiale Top Runner

12:30 “Venicemarathon Charity Program” e Premiazioni Top Fundraiser

14:00 Io vedo di corsa. Presentazione del progetto “Io vedo di corsa” a cura di Marco Frattini

14:30 UYN® presentation by Trerè Innovation.

15:00 “Pacing e gestione di gara” – by Julia Jones

15:30: HOKA presentation. Presentazione nuovi prodotti HOKA

16:00 Presentazione Venicemarathon Ambassador- UYN Pacing Team.

16:30: WEPERE Presentation. Presentazione dei prodotti Wepere insieme al triatleta Daniel Fontana

17:00 UYN® presentation by Trerè Innovation

17:30: HOKA presentation. Presentazione nuovi prodotti HOKA

 

Domenica 24 ottobre, Virgin Active si occuperà del riscaldamento degli atleti.

La 35^ Confindustria Venezia Venicemarathon e 10K gode del patrocinio e del supporto di: Regione Veneto, Città Metropolitana di Venezia, Comune di Venezia, Comune di Dolo. Comune di Stra, Comune di Fiesso d’Artico, Comune di Mira, Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, Confidustria Venezia, Distretto Rotary 2060, Zero Waste Blue, Istituzione Boschi e Grandi Parchi, Camera di Commercio di Venezia e Rovigo, Coni Veneto, Fidal Comitato Provinciale di Venezia.

Sono sponsor della 35^ Confindustria Venezia Venicemarathon: UYN (technical sponsor), HOKA (official shoes). Official Sponsor: Banca Ifis, Alì, BMW, ProAction, San Benedetto, Bavaria, 1/6 H Sport, Wepere, Palmisano, M9, Corepla, Nuncas, Coldiretti Venezia, Iredeem, Veritas, Virgin Active, Citrosil, Interparking, TDS, Cristiano Brussa trasporti group, Fairnbn.coop, Costantini Vigilanza, Media Partner: Corriere dello Sport, Tuttosport, Correre, Il Gazzettino, RaiSport, PMG Sport, e Sport Economy. Official Radio: RDS 100% Grandi Successi.

Tutto pronto per Alì Family Run di Mestre - Parco San Giuliano in programma sabato!
Image

Sono già 2.000 gli iscritti ma c’è ancora tempo per registrarsi online e in loco la mattina stessa.

Venezia 19 ottobre - Cresce l’attesa per l’Alì Family Run che si disputerà sabato mattina, 23 ottobre, al Parco San Giuliano di Mestre, edizione che conta già 2000 iscritti, tra studenti e famiglie. Nel frattempo è ufficialmente iniziato anche il conto alla rovescia della 35^ Confindustria Venezia Venicemarathon &10K, in programma il giorno successivo domenica 24 ottobre.

L’Alì Family Run del Parco San Giuliano di Mestre chiude il ciclo dei quattro appuntamenti targati Alì, svoltesi, con grande successo, nei sabati precedenti a San Donà di Piave (2 ottobre), Chioggia (9 ottobre) e Dolo-Riviera del Brenta (16 ottobre).

Il ritrovo al Parco San Giuliano è previsto alle ore 9, ingresso dalla Porta Blu, con partenza alle ore 10. Il percorso si snoderà lungo i vialetti verdi del polmone verde di Mestre, con uno suggestivo passaggio di fronte la Laguna, dove i campanili di Venezia si stagliano alti all’orizzonte.

Le Iscrizioni sono ancora aperte, con possibilità di registrarsi in loco la mattina della manifestazione o comodamente online sulla piattaforma Enternow, messa gratuitamente a disposizione dall’organizzazione senza spese di commissioni e accessibile direttamente dal sito.

Con la collaborazione del Rotary Distretto 2060, anche quest’anno si correrà per dire stop alla poliomielite con il progetto mondiale “End Polio Now” che vedrà tutti i partecipanti indossare le magliette bianca ufficiali, realizzate da HOKA, con al centro il logo dedicato alla campagna e quella mattina sarà, inoltre, presente un gazebo informativo del Rotary.

Come sempre, gran parte del ricavato delle adesioni verrà destinato agli istituti scolastici partecipanti e a favore del progetto di Alex Zanardi “Obiettivo3”, nato per favorire e sostenere l’avviamento allo sport di atleti disabili. La manifestazione è inoltre supportata dalla Fondazione tedesca Ingeborg-Gross.

Oltre alla t-shirt, i partecipanti al termine della corsa troveranno il ristoro con AquaVitamin di San Benedetto, deliziosi biscotti Palmisano e gadget Alì.

Le Alì Family Run sono manifestazioni organizzate da Venicemararhon con il supporto di importanti realtà come: Supermercati Alì, Corepla, HOKA, AquaVitamin, BMW, Banca Ifis, M9, Dolci Palmisano, 1/6H Sport, RDS 100% Grandi Successi, Il Gazzettino, Porto di Venezia, TDS, Pink FIt, Elettromeccanica Viotto S.R.L e ATVO

Presentata la 35^ Confindustria Venezia Venicemarathon & 10K
Image

Sono attesi domenica 10.000 runners con diversi  stranieri in rappresentanza di oltre 60 nazioni.  Quest'edizione si intitola ‘35^ Confindustria Venezia Venicemarathon &10K’. Debutto in maratona per gli italiani Sofiia Yaremchuk e Marco Najibe Salami. Giusy Versace madrina dell’evento e impegnata nel Charity Program. Iscrizioni aperte fino alla mezzanotte di mercoledì 20 ottobre

Venezia, 18 ottobre 2021 - Il sipario della 35^ Venicemarathon & 10K si è ufficialmente alzato questo pomeriggio all’M9, il Museo multimediale del '900 di Mestre, che ha ospitato la presentazione della Maratona di Venezia in programma domenica 24 ottobre con partenza, come di consueto, da Stra attorno alle 9.30 e della VM10K che si avvierà invece dal Parco San Giuliano di Mestre alle 8.30.

Un’edizione della ripartenza che mostra subito forti segnali di successo e che si prepara ad accogliere oltre 10.000 partecipanti, di cui  diversi stranieri in rappresentanza di 60 nazioni. Le iscrizioni sono comunque ancora aperte e c’è possibilità di iscriversi online fino alla mezzanotte di mercoledì 20 ottobre.

La Venicemarathon torna ad essere corsa in presenza anche grazie al corale supporto di tutte le istituzioni, delle amministrazioni pubbliche e di tutte le aziende partner, con una significativa novità, l’ingresso di Confindustria Venezia, in qualità di title  dell’evento.

"Essere qui oggi a presentare la 35esima edizione è già per noi grande motivo di emozione e al tempo stesso di orgoglio. Non nascondo le difficoltà nel lavorare per mesi nell’incertezza e nell’affrontare complicazioni organizzative ed economiche legate anche all’adempimento dei protocolli sanitari, ma non potevamo rinunciare ad un evento che è ormai patrimonio non solo di Venezia, ma di un intero territorio, soprattutto quest’anno nel quale ricorrono i 1600 della fondazione di Venezia. Il nostro è stato quindi un gesto di responsabilità nei confronti delle istituzioni, degli appassionati e dei tanti runners che non hanno mai smesso di farci sentire la loro voglia di correre la Venicemarathon, malgrado nell’autunno si siano concentrate quasi tutte le più importanti maratone internazionali annullate nel periodo primaverile. Nel ringraziare, quindi, tutti coloro che ci hanno supportato in questo nostro impegno di rilancio, voglio sottolineare in particolare l’importanza dell’intervento di Confindustria Venezia che ha voluto caratterizzare la sua presenza con la titolazione della manifestazione” - si è espresso così il presidente di Venicemarathon Piero Rosa Salva.

"Le difficoltà legate alla pandemia non hanno fermato la volontà di organizzare la 35a edizione della Venicemarathon. Per questa determinazione ringrazio Piero Rosa Salva a nome degli imprenditori, attori fondamentali del nostro territorio e protagonisti del suo tessuto industriale, che vale 45 miliardi di euro. Quando il presidente della Maratona ci ha proposto una partnership, sulla scia del percorso di collaborazione avviato in passato, abbiamo scelto di contribuire sia dal punto di vista economico che organizzativo. Siamo quindi lieti di partecipare attivamente all’evento, che in virtù del suo carattere globale consentirà a sportivi e turisti, italiani e stranieri, di mettersi in gioco nella splendida Venezia e nel suo entroterra" - così il presidente di Confidustria Venezia Vincenzo Marinese.

Felice del ritorno di Venicemarathon anche il vice sindaco del Comune di Venezia Andrea Tomaello: “Rivedere una citta piena di bambini il sabato con le Family Run e di tanti runners domenica prossima fa solo bene. L’Amministrazione darà sempre il massimo supporto per eventi che valorizzano il nostro territorio come la Venicemarathon”.

“Accogliamo con gioia il passaggio dei corridori che si cimenteranno nella Venicemarathon attraverso le aree portuali di Santa Marta e San Basilio perché costruire un legame fra il porto e la città è elemento essenziale per una reciproca crescita. In questo senso l’Autorità di Sistema Portuale si impegnerà sempre più a sostenere tutte quelle iniziative utili a far comprendere la rilevanza per il territorio dell’ecosistema portuale e logistico veneto in termini di sostenibilità ambientale, economica e sociale” questo il contributo del presidente dell’Autorità di Sistema Portuale Fulvio Lino Di Blasio.

Il General Manager Lorenzo Cortesi ha poi illustrato la dimensione economica ed internazionale della manifestazione, soffermandosi anche sull'ultimo studio dell'indotto economico di Venicemarathon, realizzato dalla Camera di Commercio di Venezia e Rovigo, che dimostrava una ricaduta sul territorio di oltre 10 milioni di euro e l’importante valore mediatico internazionale della manifestazione, grazie ad una copertura televisiva davvero globale. Cortesi ha poi illustrato una nuova iniziativa: "Quest'anno stiamo lanciando la prima Corporate Cup, ovvero un trofeo dedicato alle aziende che scelgono un'occasione come la Venicemarathon per fare team building e quindi iscrivere e premiare i loro dipendenti. Sono certo che questo progetto sarà il futuro, perchè sempre più aziende abbinano lo sport al welfare aziendale".

Oltre a Rosa Salva e Cortesi di Venicemarathon erano presenti anche il vice presidente Stefano Fornasier, il "Past President" Enrico Jacomini e il consigliere Roberto Soggiu e sono inoltre intervenuti: il vice sindaco del comune di Stra Mario Ferraresso, l’assessore di Fiesso d’Artico Andrea Martellato, il sindaco di Dolo Gianluigi Naletto, l'assessore del comune di Mira Fabio Zaccarin, Federica Bosello, Responsabile Promozione, Comunicazione e Rapporti Istituzionali dell'Autorità di Sistema Portuale, il delegato provinciale Coni Massimo Zanotto, il presidente Fidal Venezia Gilberto Sartorato, la Governatrice Eletta del Rotary Distretto 2060 Tiziana Agostini e gli sponsor Federico Bacciolo di Banca Ifis, Mattia Bazzoni di UYN, Alessio Ranallo di HOKA, Matteo Canella Responsabile Affari Generali di Alì S.p.A, quest'ultimi intervenuti con collegamento, e poi esponenti di Wepere e Francesco Palmisano.

Confermato il tradizionale percorso della maratona che nei primi chilometri correrà lungo la suggestiva e caratteristica Riviera del Brenta, attraversando i comuni di Stra, Fiesso d'Artico, Dolo e Mira, per poi transitare nella terraferma veneziana (Malcontenta, Marghera e Mestre), con l’esclusivo passaggio “dentro” M9, il distretto del Museo multimediale del '900 e raggiungere il Parco San Giuliano dove partirà la VM10K. Gli atleti qui dovranno affrontare il lungo Ponte della Libertà (circa 4 km) per poi raggiunge Venezia e attraversare il waterfront portuale di San Basilio e Santa Marta, per poi proseguire lungo le Zattere. Da qui iniziano i “fatidici” 14 ponti. Spettacolare, come sempre, sarà l’attraversamento del ponte galleggiante che unisce Punta della Dogana ai Giardini Reali di San Marco. A questo punto è il momento del tanto atteso del “giro d’onore” in Piazza San Marco e la sfilata accanto alla Basilica di San Marco e a Palazzo Ducale. Gli atleti ritorneranno poi verso il Bacino di San Marco e continueranno lungo la Riva degli Schiavoni fino al traguardo posto in Riva Sette Martiri.

Molte sono le novità di questa 35esima edizione. Eccone alcune:

Venezia 1600

La 35^ Venicemarathon è stata inserita nel programma dei festeggiamenti per celebrare i 1600 anni dalla fondazione di Venezia, avvenuta convenzionalmente il 25 marzo 421. Una ricorrenza importante alla quale gli organizzatori hanno voluto dedicare la medaglia della manifestazione, rendendola un pezzo unico e da collezione. Sopra alla data ‘Venezia 421-2021’, è raffigurato anche il Leone Alato di San Marco in scarpe da running, ideato da uno dei più grandi grafici dell’età contemporanea, l’americano Milton Glaser, scomparso lo scorso anno e che, tra i suoi ultimi lavori, annovera proprio la grafica dedicata alla Maratona di Venezia.

La prima volta di Sofiia Yaremchuk e Marco Najibe Salami

La Maratona di Venezia sarà teatro d’esordio per Marco Najibe Salami e Sofiia Yaremchuk, i due atleti portacolori del gruppo sportivo Esercito che affronteranno la loro prima 42k di carriera. Il 36enne mantovano, di origini marocchine, dopo una carriera nel mezzofondo veloce e sulle siepi adesso sta studiando da tecnico e nel suo percorso formativo ha deciso di allungare per testare su se stesso cosa significa correre una 42 chilometri. La 27enne Sofiia Yaremchuk, di origini ucraine e romana d’adozione, si è appena laureata campionessa italiana della 10 km su strada, lo scorso 10 ottobre a Forlì e non vede l’ora di fare il suo esordio in maratona. Il cast è comunque ancora in fase di definizione e la presentazione ufficiale Top Athletes è prevista sabato 23 ottobre alle ore 11.30 all’Exposport Venicemarathon Village.

Giusy Versace e il Charity Program

Anche quest’anno il sorriso e l’allegria di Giusy Versace tornano ad illuminare la Laguna. Per il quarto anno consecutivo, l’atleta paralimpica, scrittrice e oggi parlamentare oltre a rivestire il ruolo di madrina della manifestazione, si unisce al progetto di raccolta fondi, il VenicemarathonCharity Program, iniziativa solidale che ad oggi ha già raccolto quasi 40.000 euro. Giusy si unisce al progetto con la Disabili No Limits, la onlus da lei fondata 10 anni fa per promuovere la pratica sportiva tra persone con disabilità, attraverso la fornitura di protesi e ausili sportivi, ad oggi non previsti dal Sistema Sanitario Nazionale. Giusy sarà disponibile per autografi e per incontrare il pubblico sabato 23 ottobre all’Exposport Venicemarathon Village.

Le Alì Family Run

Nel frattempo, il territorio veneziano è già entrato nel clima di festa con le Alì Family Run, le corse non competitive dedicate a studenti e famiglie, anche quest’anno veicolo promozionale della lotta globale contro la poliomielite che il Rotary International porta avanti da oltre 30 anni. Le precedenti tappe si sono svolte: sabato 2 ottobre a San Donà di Piave, sabato 9 ottobre a Chioggia, sabato 16 ottobre a Dolo - Riviera del Brenta e cresce l’attesa per l’ultimo appuntamento, quello con la Alì Family Run del Parco San Giuliano di Mestre, in programma sabato 23 ottobre con partenza ore 10.

Accredito stampa

Le richieste di accredito devono pervenire utilizzando l’apposito form inserito nel sito www.venicemarathon.it, nella sezione Area Media.

Sono sponsor della 35^ Confindustria Venezia Venicemarathon: Confindustria Venezia, UYN (technical sponsor), HOKA (official shoes). Official Sponsor: Banca Ifis, Alì, BMW, ProAction, San Benedetto, Bavaria, 1/6 H Sport, Wepere, Palmisano, M9, Corepla, Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, Nuncas, Coldiretti Venezia, Iredeem, Veritas, Virgin Active, Citrosil, Interparking, TDS, Cristiano Brussa trasporti group, Fairnbn.coop, Costantini Vigilanza, Media Partner: Corriere dello Sport, Tuttosport, Correre, Il Gazzettino, RaiSport, PMG Sport, e Sport Economy. Official Radio: RDS 100% Grandi Successi.

In 2800 questa mattina a Dolo per Alì Family Run Riviera del Brenta
Image
Image

Venezia, 16 ottobre 2021 – La Alì Family Run di Dolo - Riviera del Brenta è sempre una garanzia L'’edizione della ripartenza ha accolto questa mattina oltre 2.800 partecipanti, per la maggior parte studenti e insegnati provenienti dai diversi comuni della Riviera del Brenta, che hanno dato vita ad una grande festa di sport e solidarietà, tutti al grido di “EndPolioNow”. Sulle t-shirt bianche, indossate da tutti i concorrenti, era infatti presente il logo che ricorda questa importantissima battaglia globale contro la poliomielite condotta da oltre 20 anni dal Rotary International, e abbinata anche quest’anno alle Family Run per volontà del “Distretto 2060”, con l’intento di sensibilizzare i più giovani.

Una bellissima giornata di sole ha fatto da cornice a questa mattinata, inaugurata dai saluti delle molte autorità della Riviera intervenute. Oltre al primo cittadino di Dolo Gianluigi Naletto, era presente il consigliere della Regione Veneto Roberta Vianello, il sindaco di Stra Caterina Cacciavillani, il nuovo sindaco di Fiesso D’Artico Marco Cominato, gli assessori di Stra Rosa Nardelli, di Dolo Cristina Nardo, di Fossò Maria Teresa Brusegan e Lorena Cavaliere, di Fiesso d'Artico Lucio Nalesso e Chiara Bonsembiante e di Campolongo Maggiore Mattia Gastaldi, poi ancora i rappresentanti del Rotary Distretto 2060 e del Rotaract Club Venezia Riviera del Brenta e Diego Baldan in rappresentanza del Coni e di Opes.

Attorno alle 10, la pista di atletica si è trasformata in un lungo serpentone di giovani atleti scalpitanti, che si è poi spostato all’esterno del campo per posizionarsi dietro l’arco di partenza. Dopo lo sparo, i più veloci si sono subito scatenati in una forsennata corsa che si è diretta verso il centro di Dolo, lungo via Giotto, via Mantegna e via Tintoretto mentre a chiudere il corteo c’erano famiglie e camminatori.

Il più veloce è stato il quindicenne studente del liceo ‘Galilei’ Ghassan Sabor, seguito da Diego Carrara, anche lui studente del Galilei e Edoardo Maurizio, dell’Istituto Bruno Franchetti. In campo femminile, a tagliare per prima il traguardo è stata la 16enne studentessa del ‘Galilei’ Eleonora Zabeo. Al secondo posto è invece arrivata la professoressa di scienze motorie del Galilei Carola Citron e terza Maddalena Loparco, 13 anni, studentessa della scuola media “P.R Giuliani”.

Quest’anno il Trofeo Alì è stato vinto dall’Istituto Comprensivo di Dolo che ha partecipato con 503 studenti, seguito dal Liceo Galilei (500 iscritti) e dall’Istituto Comprensivo Valeri (456). Il “Valeri” di Campolongo Maggiore si è aggiudicato anche il tablet consegnato dalla famiglia Trovò in memoria del figlio Lorenzo, Fondatore di Dolo Sport e comparso nel 2009.

Con oggi inizia ufficialmente il count-down verso la 35^ Venicemarathon &10K che si correrà domenica prossima, 24 ottobre. La quarta e ultima tappa delle Alì Family Run è prevista sabato 23 ottobre, il giorno della vigilia della maratona, al Parco San Giuliano a Mestre.

La Alì Family Run Riviera del Brenta è stata co-organizzata da Venicemarathon e dal Comune di Dolo in collaborazione con i Podisti Dolesi e Duali Running Team di Dolo, e con la partecipazione della Pro Loco Dolo “Associazione delle terre dolesi” e della Pro Loco “Pisani” di Stra.

Le Alì Family Run sono manifestazioni promosse da importanti realtà come: Supermercati Alì, Corepla, HOKA, AquaVitamin, BMW, Banca Ifis, M9, Dolci Palmisano, 1/6H Sport, RDS 100% Grandi Successi, Il Gazzettino, Porto di Venezia, TDS, Pink FIt, Elettromeccanica Viotto S.R.L e ATVO.

Il progetto Alì Family Run gode del patrocinio e del supporto di: Regione Veneto, Città Metropolitana di Venezia, Comune di Venezia, Comune di Dolo. Comune di Stra, Comune di Fiesso d’Artico, Comune di Mira, Città di Chioggia, Distretto Rotary 2060, Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, Zero Waste Blue, Istituzione Boschi e Grandi Parchi, Camera di Commercio di Venezia e Rovigo, Coni Veneto, Fidal Comitato Provinciale di Venezia, OPES Italia, ASD Marathon Cavalli Marini Chioggia, Unione Clodiense, Atletica Mirafiori, Bunker Sport, Podisti Dolesi, Duali Running Team di Dolo.

Alì Family Run Dolo - Riviera del Brenta: già 2.500 iscritti! 10 giorni al via della 35^ Venicemarathon & 10K.
Image
Sabato 16 ottobre si corre a Dolo la terza tappa delle Alì Family Run,
manifestazione che richiama studenti da tutta la Riviera.
Ritrovo previsto alle ore 9 al campo sportivo “Walter Martire” e partenza alle ore 10. Le iscrizioni sono ancora aperte sia per le Alì Family Run che per la 35^ Venicemarathon &10K. Maggiori informazioni sul sito www.venicemarathon.it. Raccolti già oltre 30.000 euro a favore della solidarietà, con il Venicemarathon Charity Program

Venezia, 14 ottobre 2021 - Il tanto atteso appuntamento con la Alì Family Run di Dolo-Riviera del Brenta è ormai alle porte e, come sempre, questa manifestazione che si svolge ormai da oltre 20 anni sarà una grande festa di sport e solidarietà.

Gli iscritti sono già 2.500 e anche quest’anno gli istituti scolastici di Stra, Dolo, Mirano, Mira, Salzano, Fossò e Campolongo Maggiore hanno risposto con grande entusiasmo e partecipazione. Le buone condizioni metereologiche previste per il weekend favoriranno inoltre anche l’adesione numerosa di famiglie e appassionati.

La corsa-camminata di circa 4 km è co-organizzata da Venicemarathon e dal Comune di Dolo in collaborazione con i Podisti Dolesi e Duali Running Team di Dolo, e con la partecipazione della Pro Loco Dolo “Associazione delle terre dolesi” e della Pro Loco “Pisani” di Stra. La manifestazione sarà, come sempre, dedicata alla memoria di Lorenzo Trovò ed è uno dei tradizionali appuntamenti che scandiscono l’attesa alla 35^ Venicemarathon &10K del prossimo 24 ottobre.

La mattinata, inoltre, sarà allietata da momenti di intrattenimento musicali promossi dalla scuola di musica “Il Pentagramma” di Dolo.

Le partenze quest’anno, in ottemperanza dei protocolli sanitari anti-Covid, saranno organizzate con gruppi di persone che si muoveranno ad intervalli sfalsati di qualche minuto. Questo ha portato gli organizzatori a rivedere anche il senso di marcia del percorso, che sarà inverso rispetto al 2019. I partecipanti quindi passeranno prima dal centro di Dolo, attraversando via Giotto, via Mantegna, via Tintoretto e per poi rientrare lungo via Arino, via Torre, attraverso il Pattinodromo, e infine al “Walter Martire”.

Le iscrizioni sono aperte, anche in loco sabato mattina, e grazie a TDS Sport è possibile registrarsi comodamente online sulla piattaforma Enternow, messa gratuitamente a disposizione dall’organizzazione senza spese di commissioni e accessibile direttamente dal sito www. venicemarathon.it. Proseguono intanto a gonfie vele anche le iscrizioni alla 35^ Venicemarathon & 10K e buone notizie arrivano anche dalla raccolta fondi solidale del “Venicemaraton Charity Program” che ha già superato i 30.000 euro.

Con la collaborazione del Rotary Distretto 2060, anche quest’anno si correrà per dire stop alla poliomielite con il progetto mondiale “End Polio Now” che vedrà tutti i partecipanti indossare le magliette bianca ufficiali, realizzate da HOKA e Alì, con al centro il logo dedicato alla campagna. Anche a Dolo sarà, inoltre, presente il gazebo informativo del Rotary.

Come sempre, gran parte del ricavato delle adesioni verrà destinato agli istituti scolastici partecipanti e a favore del progetto di Alex Zanardi “Obiettivo3”, nato per favorire e sostenere l’avviamento allo sport di atleti disabili. La manifestazione è inoltre supportata dalla Fondazione tedesca Ingeborg-Gross.

Oltre alla t-shirt, i partecipanti al termine della corsa troveranno il ristoro con AquaVitamin di San Benedetto, deliziosi biscotti Palmisano e gadget Alì.

Dopo l’appuntamento di Dolo-Riviera del Brenta, il testimone passa all’ultima tappa che si svolgerà a Mestre nel Parco San Giuliano, sabato 23 ottobre, giorno della vigilia della Venicemarathon.

Le Alì Family Run sono manifestazioni organizzate con il supporto di importanti realtà come: Supermercati Alì, Corepla, HOKA, AquaVitamin, BMW, Banca Ifis, M9, Dolci Palmisano, 1/6H Sport, RDS 100% Grandi Successi, Il Gazzettino, Porto di Venezia, TDS, Pink FIt, Elettromeccanica Viotto S.R.L e ATVO.

Il progetto Alì Family Run gode del patrocinio e del supporto di: Regione Veneto, Città Metropolitana di Venezia, Comune di Venezia, Comune di Dolo. Comune di Stra, Comune di Fiesso d’Artico, Comune di Mira, Città di Chioggia, Distretto Rotary 2060, Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, Zero Waste Blue, Istituzione Boschi e Grandi Parchi, Camera di Commercio di Venezia e Rovigo, Coni Veneto, Fidal Comitato Provinciale di Venezia, OPES Italia, ASD Marathon Cavalli Marini Chioggia, Unione Clodiense, Atletica Mirafiori, Bunker Sport, Podisti Dolesi, Duali Running Team di Dolo.

La Riviera del Brenta si prepara ad accogliere la 35^ Venicemarathon
Image
Image

Stra, Fiesso d'Artico, Dolo e Mira pronti ad applaudire il passaggio dei maratoneti domenica 24 ottobre

Venezia, 13 ottobre 2021 - Anche la Riviera del Brenta attende con grande entusiasmo il ritorno in presenza della Venicemarathon e il suo consueto serpentone colorato e festante che da oltre 35 anni ‘abbraccia’ e saluta i quattro comuni che si affacciano sul fiume Brenta, in una cornice paesaggistica molto suggestiva e caratteristica, lungo la quale protagoniste sono le ville venete erette nel settecento dai nobili veneziani.

Come da tradizione la partenza viene accolta dal comune di Stra e la start-line posta proprio di fronte a Villa Pisani, oggi anche Museo Nazionale. Da qualche anno, la Villa viene eccezionalmente aperta anche la mattina della gara per accogliere gli atleti, grazie alla ormai consolidata collaborazione con il Polo Museale del Veneto.

“E’ con grande onore e piacere che torniamo ad ospitare la partenza della Venicemarathon, che quest’anno segna anzi una “Ripartenza” dopo le innumerevoli difficoltà legate alla pandemia: una doppia soddisfazione per il nostro Comune che, come da tradizione, darà il via a questa splendida esperienza sportiva per migliaia di atleti provenienti da tutto il mondo e per il pubblico che la attendeva da tempo. Villa Pisani, la più famosa delle ville della Riviera del Brenta, farà da cornice ai momenti iniziali della corsa, che si snoderà lungo il percorso del Naviglio Brenta in un susseguirsi di ville, di scorci e di angoli meravigliosi del nostro territorio. Stra c’è e darà il massimo supporto per la buona riuscita di questa ripartenza dopo un periodo di grandi difficoltà! - queste le parole del sindaco Caterina Cacciavillani.

Attorno al terzo chilometro, gli atleti incontrano Fiesso D’Artico, il cui nome viene dal termine latino “flexum”, ovvero la curva che il Brenta forma in questo tratto. In seguito venne aggiunto nome Artico, in onore di Angelo Maria Artico che ideò la deviazione del fiume per salvaguardare il paese dalle inondazioni.

"Sono diventato sindaco da pochi giorni e sono emozionato ad essere il sindaco di un territorio che garantisce il passaggio in sicurezza degli atleti che partecipano alla Venicemarathon, evento principe nel panorama sportivo della Riviera del Brenta. L'evento oltre ad avere carattere sportivo rinnova ogni anno la voglia di partecipazione di tutta la comunità, che in festa accoglie il passaggio degli atleti. Si rinnova allora, la nostra collaborazione all'iniziativa perché in questo caso lo sport oltre ad essere un percorso di crescita personale è cultura e comunità. W la Venicemarathon" – così il neo sindaco Marco Cominato.

Dopo Stra e Fiesso, si entra nel comune di Dolo, all’altezza del sesto chilometro. In questo tratto, gli atleti ricevono tradizionalmente calorosi incoraggiamenti nel passaggio del centro storico e in particolare davanti alla Chiesa di San Rocco.

“Socialità, cultura, turismo, sport ed educazione: la Venicemarathon rappresenta, per ciascuno di noi, tutto questo. Elementi, poggiati su valori, essenziali per il nostro quotidiano tanto più in un tempo sospeso come quello che la pandemia ci ha costretti a vivere. Non è stato facile, nel tempo trascorso, non abbassare la guardia, non rinunciare, non farsi travolgere dal pur indispensabile quotidiano, ma continuare a tenere lo sguardo più alto, rivolto al futuro. La sfida più difficile, infatti, è stata quella, anche quando le cose non andavano per niente bene, di sapersi riscoprire ogni giorno dei sognatori. Venicemarathon è la visione, il sogno, che si concretizza: un percorso all’interno di un territorio unico, e non ancora sufficientemente valorizzato, che si conclude, addirittura “correndo sull’acqua” della Città più famosa al mondo. Per me, che la maratona l’ho corsa a livello amatoriale negli anni passati, sarà la prima da Sindaco: un’emozione ancora più grande, una nuova partenza” – dichiara Gianluigi Naletto, sindaco di Dolo.

Dal nono chilometro, gli atleti corrono nel comune di Mira, il tratto più lungo finora incontrato, con i suoi antichi palazzi nobiliari come Villa Widmann, villa Venier Contarini, Villa Mocenigo e Villa Bon.

"Il ritorno di Venicemarathon è un segnale importante di ripartenza. La Maratona è sempre stata una vetrina per tutta la Riviera del Brenta e le sue bellezze. Sportivi e appassionati di tutto il mondo torneranno a visitare le nostre città e i nostri territori, con un importante ritorno di immagine e di indotto. Sono certo che ci sarà molta partecipazione anche da parte dei nostri cittadini, che da sempre seguono la Venice con affetto e simpatia. C'è bisogno di questa energia per tornare alla vita" - Marco Dori, sindaco di Mira e Presidente della Conferenza dei Sindaci della Riviera del Brenta.

La Riviera del Brenta rappresenta quindi una parte integrante e imprescindibile di Venicemarathon, come la definisce il suo fondatore Piero Rosa Salva: “Quando siamo partiti, nel lontano 1986, con la prima edizione della Venicemarathon avevamo subito intuito che la Riviera del Brenta, per il suo rapporto storico con Venezia e per il pregio paesaggistico e ambientale, avrebbe aggiunto grande valore alla manifestazione. La nostra scelta si è rivelata quindi di successo e soprattutto molto gradita da parte dei runners. Ringraziamo tutte le Amministrazioni che si sono avvicendate in questi anni offrendo il loro supporto e tutte le associazioni sportive che hanno fornito la loro preziosa collaborazione”.

La partenza della 35^ Venicemarathon è prevista alle ore 9.30 circa, di domenica 24 ottobre, e come sempre sarà una grande festa per questo territorio. Proseguono nel frattempo a gonfie vele le iscrizioni alla manifestazione.

Alì Family Run: grande festa oggi a Chioggia!
Image
Image

Questa mattina si è svolta a Chioggia il secondo appuntamento delle Alì Family Run, con partenza e arrivo all’Isola dell’Unione, in un’edizione caratterizzata dal forte vento. L’Istituto Superiore “Veronese - Marconi” si è confermato essere la scuola più numerosa con 270 partecipanti.

Venezia, 9 ottobre 2021 – C’era anche il neo eletto sindaco Mauro Armelao ad applaudire famiglie e studenti che questa mattina hanno dato vita alla Alì Family Run di Chioggia, un appuntamento ancora giovane per questa città, dato che la prima edizione si è disputata solo nel 2018, ma che è già diventata una bella tradizione.

“Una bellissima giornata di festa e sport con tanti giovani e bambini, immagine eloquente della voglia di ripartire dopo il periodo buio e difficile che abbiamo passato – queste le parole del primo cittadino di Chioggia Mauro Armelao - Ringrazio Venicemarathon per il magnifico lavoro svolto, il Rotary, le associazioni che collaborano e l’Amministrazione uscente che ha reso possibile questa manifestazione, che noi continueremo a portare avanti. Lo sport è vita, per cui viva lo sport!”

La bella giornata di sole, anche se caratterizzata da una fortissima bora, ha favorito comunque tante iscrizioni, fino a poco prima della partenza. Famiglie con bambini, passeggini e animali domestici ed intere classi di studenti hanno trasformato il campo sportivo ’Isola dell’Unione’ in una allegra festa di sport, e una scatenata folla di partecipanti che si è riversata lungo il bacino del Lusenzo e nel centro storico di Chioggia.

Arrivo spalla a spalla tra Alessandro Civiero e Luca Polello, seguiti da Paolo Ferrari, tutti e tre studenti del ‘Veronese’. In campo femminile, quest’anno è riuscita a strappare la vittoria Gaia Oselladore, la sedicenne giunta seconda nel 2019 e studentessa di Scienze Umane Sportivo del liceo Veronese. Dietro di lei Zoja Veronese e Diletta Natalicchio.

Il premio di istituto più numeroso è stato assegnato anche quest’anno all’Istituto Superiore “Veronese – Marconi” con 270 iscritti e il trofeo Alì è stato ritirato dal Professor Federico Marotto. Sono stati premiati inoltre anche gli istituti comprensivi “Chioggia 2” e “Chioggia 5". Presenti anche moltissimi genitori, tra i quali spicca il gruppetto formato dai genitori della scuola M.Merlin. Complessivamente hanno partecipato un migliaio di atleti.

La manifestazione è stata salutata anche dal fiduciario Coni Matteo Perini, dal presidente del Rotary Chioggia Massimo Mazzucco. Le t-shirt bianche indossate da tutti i concorrenti con il logo “End Polio Now” questa mattina ricordavano l’importantissima battaglia a livello globale che il Rotary sta portando avanti nella lotta alla poliomielite. Il distretto 2060 ha infatti deciso di continuare la sua campagna di sensibilizzazione anche attraverso le Alì Family Run oltre che la Venicemararthon.

Infine, come sempre, la manifestazione ha anche una forte vocazione solidale: parte del ricavato delle adesioni verrà destinato agli istituti scolastici partecipanti e a favore del progetto di Alex Zanardi “Obiettivo3”, nato per favorire e sostenere l’avviamento allo sport ad atleti disabili. La manifestazione è inoltre supportata dalla Fondazione tedesca Ingeborg-Gross.

Dopo la tappa di Chioggia sarà la volta di Dolo-Riviera del Brenta sabato 16 ottobre e il gran finale a Mestre - Parco San Giuliano, sabato 23 ottobre, giorno della vigilia della Venicemaratrhon.

La tappa di Chioggia è stata co-organizzata da Venicemarathon e dalla Città di Chioggia, con la collaborazione dell’ASD Marathon Cavalli Marini Chioggia, dell'Union Clodiense, della Polizia Locale, della Protezione Civile, dei Bersaglieri, dell’Enaip (scuola di Formazione Professionale di Chioggia) e dell’Associazione “Il Sorriso”. La manifestazione è inoltre promossa da Opes Italia, l’Organizzazione per l’educazione allo sport.

Le Alì Family Run sono manifestazioni organizzate con il supporto di importanti realtà come: Supermercati Alì, Corepla, HOKA, AquaVitamin, BMW, Banca Ifis, M9, Dolci Palmisano, 1/6H Sport, RDS 100% Grandi Successi, Il Gazzettino, Porto di Venezia, TDS, Pink FIt, Elettromeccanica Viotto S.R.L e ATVO.

Il progetto Alì Family Run gode del patrocinio e del supporto di: Regione Veneto, Città Metropolitana di Venezia, Comune di Venezia, Comune di Dolo. Comune di Stra, Comune di Fiesso d’Artico, Comune di Mira, Città di Chioggia, Distretto Rotary 2060, Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, Zero Waste Blue, Istituzione Boschi e Grandi Parchi, Camera di Commercio di Venezia e Rovigo, Coni Veneto, Fidal Comitato Provinciale di Venezia, OPES Italia, ASD Marathon Cavalli Marini Chioggia, Unione Clodiense, Atletica Mirafiori, Bunker Sport, Podisti Dolesi, Duali Running Team di Dolo.

Alì Family Run - sabato si corre a Chioggia!
Image

Al via la seconda tappa delle quattro corse non competitive solidali, dedicate al mondo della scuola e della famiglia di circa 4 km e organizzate da Venicemarathon. Sabato 9 ottobre si corre a Chioggia, con ritrovo ore 9 e partenza alle 10 dall’Isola dell’Unione. Iscrizioni aperte e possibilità di registrarsi in loco la mattina della manifestazione.

Venezia, 7 ottobre 2021 - Dopo il successo della prima tappa delle Alì Family Run che si è disputata sabato scorso a San Donà di Piave con 1.500 partecipanti, adesso è il turno di Chioggia, dove gli iscritti sono già oltre 1.000 e, come in passato, si prevedono molte adesioni anche la mattina stessa della manifestazione.

La tappa è co-organizzata da Venicemarathon e dalla Città di Chioggia, con la collaborazione dell’ASD Marathon Cavalli Marini Chioggia, dell'Union Clodiense, della Polizia Locale, della Protezione Civile, dei Bersaglieri, dell’Enaip (scuola di Formazione Professionale di Chioggia) e dell’Associazione “Il Sorriso”. La manifestazione è inoltre promossa da Opes Italia, l’Organizzazione per l’educazione allo sport.

La partenza è prevista alle ore 10 (con ritrovo ore 9) dall’Isola dell’Unione e il percorso si svilupperà lungo il bacino del Lusenzo. Il percorso percorrerà: Ponte Translagunare, calle Ponte S. Giacomo, Corso del Popolo, Fondamenta San Francesco, via Granatieri di Sardegna, passeggiata Padoan, Ponte Baden Powell, pista ciclabile, via Sottomarina, Fondamenta Lungolaguna, Ponte Translagunare, Ingresso Campo Sportivo Isola Dell’unione.

La manifestazione sarà organizzata nel pieno rispetto delle normative e protocolli anti-Covid e tutti i partecipanti dovranno indossare la mascherina nelle aree di maggior affluenza, in partenza e al traguardo.

Le iscrizioni sono aperte, anche in loco sabato mattina, e grazie a TDS Sport è possibile registrarsi comodamente online sulla piattaforma Enternow, messa gratuitamente a disposizione dall’organizzazione senza spese di commissioni e accessibile direttamente dal sito www. venicemarathon.it.

Anche quest’anno si correrà per dire stop alla poliomielite con il progetto “End Polio Now” del Rotary Distretto 2060 che vedrà tutti i partecipanti indossare la maglietta bianca ufficiale, realizzate da HOKA e Alì, con al centro il logo dedicato alla campagna e, in ogni tappa, saranno presenti gazebo informativi del Rotary.

Inoltre, come sempre, gran parte del ricavato delle adesioni verrà destinato agli istituti scolastici partecipanti e a favore del progetto di Alex Zanardi “Obiettivo3”, nato per favorire e sostenere l’avviamento allo sport di atleti disabili. La manifestazione è inoltre supportata dalla Fondazione tedesca Ingeborg-Gross.

Oltre alla t-shirt, i partecipanti al termine della corsa troveranno il ristoro con AquaVitamin di San Benedetto, deliziosi biscotti Palmisano e gadgets Alì.

Le Alì Family Run non sono solo una semplice corsa, ma un importante momento di aggregazione che Venicemarathon organizza dal 1989, come trait d’union tra il momento agonistico e il territorio, e che nel corso del tempo hanno saputo crescere al punto di diventare quattro importantissimi momenti promozionali di sport e divertimento, con finalità rivolte al sociale e alla solidarietà. Dopo la tappa di Chioggia sarà la volta di Dolo-Riviera del Brenta sabato 16 ottobre e il gran finale a Mestre - Parco San Giuliano, 23 ottobre, giorno della vigilia della Venicemaratrhon.

Le Alì Family Run sono manifestazioni organizzate da Venicemararhon con il supporto di importanti realtà come: Supermercati Alì, Corepla, HOKA, AquaVitamin, BMW, Banca Ifis, M9, Dolci Palmisano, 1/6H Sport, RDS 100% Grandi Successi, Il Gazzettino, Porto di Venezia, TDS, Pink FIt, Elettromeccanica Viotto S.R.L e ATVO.

Il progetto Alì Family Run gode del patrocinio e del supporto di: Regione Veneto, Città Metropolitana di Venezia, Comune di Venezia, Comune di Dolo. Comune di Stra, Comune di Fiesso d’Artico, Comune di Mira, Città di Chioggia, Distretto Rotary 2060, Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, Zero Waste Blue, Istituzione Boschi e Grandi Parchi, Camera di Commercio di Venezia e Rovigo, Coni Veneto, Fidal Comitato Provinciale di Venezia, OPES Italia, ASD Marathon Cavalli Marini Chioggia, Unione Clodiense, Atletica Mirafiori, Bunker Sport, Podisti Dolesi, Duali Running Team di Dolo.

Piero Rosa Salva: "Mi commuovo anche quando premio l'ultimo arrivato"
Image
Leggi l'articolo de La Nuova Venezia!
Venicemarathon chiama runners!
Image

Venicemarathon e TDS uniti in soccorso di tutti quei runners costretti a rinunciare alle maratone all’estero: iscrizione alla Maratona di Venezia alla quota agevolata di 40 euro e TDS, nuovo sponsor della manifestazione, che coprirà il resto del costo. Un gesto di solidarietà verso tutti quegli atleti già iscritti, soprattutto sul suolo americano, ma impossibilitati a parteciparvi a causa delle restrizioni d’ingresso ancora in vigore.

Torna la Messa del Maratoneta, sabato 23 ottobre ore 17.30, celebrata quest’anno dal patriarca di Venezia, mons. Francesco Moraglia nella chiesa di San Salvador.

Venezia, 5 ottobre 2021 - Si entra nel vivo del “Mese Venicemarathon”. Mancano meno di 20 giorni alla 35^ Maratona di Venezia in programma domenica 24 ottobre e arriva una bella novità per tutti i runners che avrebbero dovuto correre all’estero, soprattutto sul suolo americano, dove è ancora in vigore il divieto di ingresso per i maratoneti stranieri.

Come gesto di vicinanza e solidarietà verso tutti quegli atleti che hanno finalizzato allenamenti per coronare il sogno di correre nella ‘Grande Mela’, Venicemarathon, grazie ad un accordo di sponsorizzazione sottoscritto con TDS (Timing Data Service srl) nuovo sponsor della manifestazione, offre l’iscrizione alla Maratona di Venezia alla quota agevolata di 40 euro, mentre TDS interverrà a copertura dei restanti costi. Gli atleti dovranno scrivere una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e dimostrare di essere in possesso di un pettorale acquistato per una maratona all’estero, come ad esempio New York.

Un altro modo per iscriversi alla Venicemarathon, in questo caso vincendo un pettorale, è quello di partecipare al divertente challenge lanciato da UYN, partner tecnico della maratona, con in palio 10 pettorali gratuiti alla Venicemarathon (a scelta tra 42 e 10K). La sfida consiste nell’ iscriversi al club UYN RUNNING sull’App STRAVA e ‘macinare’ più chilometri possibile dal 4 al 10 ottobre. Lunedì 11 ottobre si scoprirà chi ha totalizzato il maggior numero di chilometri e i primi dieci classificati verranno premiati con il pettorale.

Nel frattempo, arriva un’altra bella notizia. Dopo la positiva esperienza del 2019, giunge la conferma che sabato 23 ottobre alle ore 17.30 sarà celebrata la Messa del Maratoneta. Questa volta la liturgia sarà addirittura tenuta dal patriarca di Venezia mons. Francesco Moraglia, assieme al parroco don Roberto Donadoni e a don Marco Carletti, atleta tesserato per Athletica Vaticana, la rappresentativa sportiva della Santa Sede. La messa sarà celebrata nella chiesa di San Salvador (sestiere di San Marco, non lontano dal Ponte di Rialto). Non è richiesto il green pass per accedervi, ma solo l’utilizzo della mascherina per tutto il tempo della celebrazione e l’igienizzazione delle mani all’ingresso.

“E’ davvero una bella notizia la riproposizione della messa del maratoneta e ringraziamo fin d’ora Sua Eccellenza il Patriarca di Venezia, per aver dato la sua disponibilità a nobilitare l’evento con la sua presenza, e un ringraziamento va anche a TDS che collabora con noi da molti anni nel settore del cronometraggio, per questa bell’iniziativa a favore dei maratoneti” – ha commentato così la notizia il presidente di Venicemarathon Piero Rosa Salva.

“Da oltre 17 anni Tds si impegna nel mondo del running e dello sport in generale e per questo ci è sembrato giusto fare qualcosa a favore dei runners. Cosi, quando Venicemarathon ci ha interpellato spiegandoci la situazione, abbiamo subito accolto favorevolmente la sua proposta e sposato l’iniziativa, perché sappiamo come sia difficile per un atleta rinunciare ad un sogno all’ultimo momento” – queste le parole di Alessandro Vedovetto, CEO di TDS.

La 35^ Venicemarathon & 10 K è organizzata da Venicemarathon e corrono al suo fianco importanti aziende come: UYN, HOKA, BMW, Banca Ifis, TDS, Alì, San Benedetto, Pro Action, RDS, Bavaria, 1/6H Sport, Wepere, Iredeem, M9, Corepla,  Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, Nuncas, Coldiretti Venezia, Palmisano, Veritas, Citrosil, Interparking, Virgin Active e Fairbnb.coop e i media partner: Corriere dello Sport, Tuttosport, Il Gazzettino, Correre, Sport Economy, PMG Sport, Rai Sport.

1.500 questa mattina a San Donà di Piave per Alì Family Run
Image
Image
Image

L’Istituto Ippolito Nievo si è aggiudicato il Trofeo Alì come scuola più numerosa.

Venezia, 2 ottobre 2021 - Tornano le Alì Family Run ed è subito un grande successo. Questa mattina, al campo di atletica leggera di San Donà di Piave, con la collaborazione dell’Amministrazione Comunale e delle società sportive Atletica Mirafiori e ASD Bunker Sport, 1.500 persone hanno dato vita alla prima della quattro tappe delle corse non competitive, di circa 4 chilometri, organizzate da Venicemarathon e promosse da Opes Italia, l’Organizzazione per l’educazione allo sport.

L’ampio spazio verde del campo di atletica di via Unità d’Italia e una soleggiata mattinata hanno dato il benvenuto a famiglie e studenti, che già dalle 9 hanno iniziato ad animare l’area di ritrovo. L’atmosfera, elettrizzante e piena di allegria, ha restituito agli organizzatori e ai partecipanti quella piacevole sensazione di ritorno alla normalità e alle manifestazioni sportive, sospese da più di un anno.

Alle 10 in punto è poi scattata la partenza, divisa in due blocchi partiti a distanza di 5 minuti l'uno dall'altro, da via Tarvisio e i partecipanti si sono riversati lungo il nuovo percorso che ha interessato via Papa Luciani, via Val Pusteria, via Dobbiaco, via Vittorio Veneto e la ciclabile di via Unità d’Italia.

Il festoso corteo è stato aperto dagli atleti disabili e dai volontari delle principali associazioni del territorio come “Idee in Circolo”, “Uguali nel Vento”, “Piccolo Rifugio”, “Casa del Girasole” e “Solo per il Bene”.

Il più veloce tra i maschietti è stato il tredicenne Mattia Mariuzzo dell’Istituto Schiavinato, seguito da Pietro Pezzin (11 anni) studente dell’ IC Toti Musile di Piave e Alessandro Dus (13 anni) dell’ Ippolito Nievo. In campo femminile, la prima a tagliare il traguardo è stata la 51enne di Musile di Piave, Antonella Bello, già vincitrice quest’anno anche dell’Alì Family Run che si è corsa a Jesolo lo scorso fine giugno in occasione della Moonlight Half Marathon, seguita Raffaela Barro (49 anni) di San Donà di Piave e da Sara Boraso (13 anni) studentessa dell’Ippolito Nievo.

Il Trofeo Alì è stato assegnato all’Istituto Comprensivo “Ippolito Nievo” iscritto con 500 studenti, seguito dall’Istituto Schiavinato con 218 e l’ I.T.S.C. L.B. Alberti con 110 iscritti.

Ad applaudire famiglie e studenti erano presenti il sindaco Andrea Cereser, l’assessore allo sport Stefano Serafin, oltre ovviamente ai vertici di Venicemarathon, tra cui il presidente Piero Rosa Salva, il vice presidente Stefano Fornasier e il Generale Manager Lorenzo Cortesi.

Pur rispettando le normative e i protocolli sanitari e di sicurezza anti-Covid, il campo di atletica si è trasformato anche in una sorta villaggio sportivo dove la mascotte Alì, per la felicità dei ragazzi presenti, ha iniziato a distribuire e regalare palloni, e dove erano presenti gli stand informativi e promozionali del Rotary, del negozio sportivo 1/6H, e dell’associazione Bunker Kids Academy, mentre l’Atletica Mirafiori ha allestito il ristoro.

La manifestazione è servita anche a sensibilizzare i giovani su temi molti cari a Venicemarathon come la solidarietà, il sociale e la tutela dell’ambiente, inoltre le t-shirt bianche indossate da tutti i concorrenti ricordavano l’importantissima battaglia a livello globale che il Rotary sta portando avanti nella lotta alla poliomielite. Il Distretto 2060 ha infatti deciso di estendere, anche quest’anno, la sua campagna di sensibilizzazione “End Polio Now” alle Alì Family Run e questa mattina era presente il presidente del Rotary San Donà Dimitri Girotto.

Infine, come sempre, la manifestazione ha anche una forte vocazione solidale: parte del ricavato delle adesioniverrà destinato agli istituti scolastici partecipanti e a favore del progetto di Alex Zanardi “Obiettivo3”, nato per favorire e sostenere l’avviamento allo sport ad atleti disabili.

Le Alì Family Run proseguiranno sabato prossimo, 9 ottobre, con la tappa di Chioggia, sabato 16 ottobre a Dolo-Riviera del Brenta e si concluderanno sabato 23 ottobre a Mestre-Parco San Giuliano, dove sorgerà anche l’’Expo-Venicemarathon Village.

Le Alì Family Run sono organizzate da Venicemararhon con il supporto di importanti realtà come: Supermercati Alì; M9, Corepla, HOKA, AquaVitamin, BMW, Banca Ifis, Dolci Palmisano, 1/6H Sport, RDS 100% Grandi Successi, Il Gazzettino, Porto di Venezia, TDS, Pink FIt, Elettromeccanica Viotto S.R.L e ATVO.

Il progetto Alì Family Run gode del patrocinio e del supporto di: Regione Veneto, Città Metropolitana di Venezia, Comune di Venezia, Comune di Dolo. Comune di Stra, Comune di Fiesso d’Artico, Comune di Mira, Città di Chioggia, Distretto Rotary 2060, Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, Zero Waste Blue, Istituzione Boschi e Grandi Parchi, Camera di Commercio di Venezia e Rovigo, Coni Veneto, Fidal Comitato Provinciale di Venezia, OPES Italia, ASD Marathon Cavalli Marini Chioggia, Unione Clodiense, Atletica Mirafiori, Bunker Sport, Podisti Dolesi, Duali Running Team di Dolo.

Piero Rosa Salva riceve da Giovanni Malagò la “Stella d’Oro al Merito Sportivo” del CONI
Image

Venezia, 1 ottobre 2021 - La più alta onorificenza dello sport Italiano, la “Stella d'Oro al Merito Sportivo” istituita dal Comitato Olimpico Italiano, è stata ufficialmente consegnata dal presidente del CONI Giovanni Malagò a Piero Rosa Salva, fondatore e presidente di Venicemarathon, nel corso del Gran Galà dello Sport organizzato a Padova dal Coni Veneto, lo scorso 29 settembre.

Un riconoscimento che premia una vita intera dedicata allo sport, prima come atleta e poi come dirigente in vari ruoli e settori (tra cui Cus Venezia e Federatletica) e riconosce a Rosa Salva passione, dedizione e competenza.

“Con questa onorificenza l’organizzazione sportiva nazionale, oltre che attestare le tue capacità e i risultati ottenuti in tale attività, desidera anche esprimerti profonda riconoscenza per la generosa collaborazione e l’impegno dedicati allo sport in tanti anni di servizio” – recita così la motivazione che appare sulla lettera ufficiale che il presidente di Venicemarathon aveva già ricevuto lo scorso dicembre da Giovanni Malagò.

“Questo riconoscimento è per tutti noi sportivi un traguardo prestigioso e, per me, un'ulteriore spinta ad impegnarmi sempre di più per il futuro" - queste le parole di Piero Rosa Salva.

Si aggiunge così, alla lunga e prestigiosa storia della Maratona di Venezia, un’altra importante gratificazione che è motivo di grande orgoglio anche per tutto lo staff di Venicemarathon.

Già più di 1.000 studenti iscritti per la prima tappa di Alì Family Run in programma sabato a San Donà di Piave
Image

Cresce l’attesa per la prima delle quattro Alì Family Run, in programma sabato 2 ottobre a San Donà di Piave, nel nuovo percorso con partenza alle ore 10 da via Tarvisio. Iscrizioni ancora aperte e possibilità di registrarsi anche in loco la mattina della corsa

Venezia, 30 settembre 2021 - Si entra nel vivo delle Alì Family Run, con al via il primo dei quattro appuntamenti in programma, sabato 2 ottobre, a San Donà di Piave. Studenti, famiglie e appassionati attendono con entusiasmo, dopo un anno di stop, il ritorno di questa corsa non competitiva di circa 4 chilometri, che come sempre darà vita ad una divertente mattinata all’insegna dello sport e dell’aggregazione, nel clima della Venicemarathon.

Le Alì Family Run non sono solo una semplice corsa, ma un importante momento di aggregazione che Venicemarathon organizza dal 1989, come trait d’union tra il momento agonistico e il territorio, e che nel corso del tempo hanno saputo crescere al punto di diventare quattro importantissimi momenti promozionali di sport e divertimento, con finalità rivolte al sociale e alla solidarietà. La prima tappa si disputa, quindi, sabato 2 ottobre a San Donà di Piave mentre le successive sono in programma a Chioggia (9 ottobre), Dolo-Riviera del Brenta (16 ottobre) e Mestre - Parco San Giuliano (23 ottobre).

Sono già più di 1.000 gli studenti appartenenti ai diversi istituti comprensivi di San Donà di Piave e diverse le associazioni del territorio che hanno confermato la loro presenza. Le iscrizioni sono aperte e grazie a TDS Sport è possibile registrarsi comodamente online sulla piattaforma Enternow, messa gratuitamente a disposizione dall’organizzazione senza spese di commissioni e accessibile direttamente dal sito, oppure in loco sabato mattina. Le buone condizioni meteo favoriranno sicuramente una grande partecipazione.

Le Alì Family Run saranno organizzate nel pieno rispetto delle normative e protocolli anti-Covid e tutti i partecipanti dovranno indossare la mascherina nelle aree di maggior affluenza, in partenza e al traguardo.

“L'edizione di quest'anno della Family Run vede San Donà come prima tappa, e coincide con il primo giorno della Fiera del Rosario. Anche questa occasione permette di ricordare che San Donà è inserita in un contesto metropolitano, nel quale fa sempre la sua parte” - queste le parole del sindaco Andrea Cereser.

Il ritrovo della manifestazione è previsto alle ore 9 al campo di atletica leggera di via Unità d’Italia, mentre la partenza è fissata alle ore 10 da via Tarvisio. Il nuovo percorso procederà poi in via don Lino De Biasi, attraverserà il parco di via Tarvisio, per poi rientrare in via Papa Luciani, ripercorrerà ancora via Tarvisio, via Val Pusteria, via Dobbiaco, via Vittorio Veneto per poi imboccare la ciclabile di via Unità d’Italia fino all’arrivo, che sarà allestito sulla pista del campo di atletica.

“Quest'anno la Family Run non partirà da Piazza Indipendenza ma dall'area degli impianti sportivi, anche per la concomitanza con la Fiera del Rosario. Si tratta di un appuntamento molto atteso, e ci siamo impegnati a fondo affinché si svolga in piena serenità e sicurezza. Ringrazio lo staff di Venicemarathon, gli Uffici e tutti quanti hanno contribuito all'organizzazione dell'evento” – illustra l’assessore allo sport Stefano Serafin.

Anche quest’anno si correrà per dire stop alla poliomielite con il progetto “End Polio Now” del Rotary Distretto 2060 che vedrà tutti i partecipanti indossare la maglietta bianca ufficiale, realizzate da HOKA e Alì, con al centro il logo dedicato alla campagna e, in ogni tappa, saranno presenti gazebo informativi del Rotary.

Inoltre, come sempre, gran parte del ricavato delle adesioni verrà destinato agli istituti scolastici partecipanti e a favore del progetto di Alex Zanardi “Obiettivo3”, nato per favorire e sostenere l’avviamento allo sport di atleti disabili. La manifestazione è inoltre supportata dalla Fondazione tedesca Ingeborg-Gross.

Felice del ritorno di questa manifestazione anche il presidente di Venicemararhon Piero Rosa Salva: “Quando, dopo questo lungo periodo di pandemia, abbiamo deciso di riorganizzare la maratona, volevamo fortemente rilanciare anche il progetto delle Alì Family Run. La risposta positiva e piena di entusiasmo ricevuta dal mondo della scuola, delle istituzioni e degli sponsor ci ha dato il giusto slancio per tornare a promuovere i valori dello sport anche tra giovani e famiglie. Sono certo che anche l’edizione 2021 delle Alì Family Run saprà stupirci e regalarci forte emozioni e ringrazio, in questo caso, l’amministrazione di San Donà di Piave per la preziosa collaborazione e tutti i partner e gli sponsor che sabato correranno al nostro fianco. Non mi resta che invitare tutti ad iscriversi, perchè sono certo che sarà una bellissima festa.”

Oltre alla t-shirt, i partecipanti al termine della corsa troveranno il ristoro con AquaVitamin di San Benedetto e deliziosi biscotti Palmisano.

Da sei anni la manifestazione è titolata dai supermercati Alì: "Sentiamo tutti la necessità di ripartire e questa manifestazione ci farà tornare a correre tutti insieme, principianti e amatori, tutti accomunati dalla voglia di stare insieme all'aria aperta, pur rispettando le distanze di sicurezza. Siamo felici di poterci confermare sostenitori delle Alì Family Run, dopo la fortunata edizione di Jesolo, perché è un evento che incarna i nostri valori. Nasciamo come realtà locale che vive e cresce nel e per il territorio. Crediamo sia fondamentale dare valore al tempo che si trascorre in famiglia, se poi lo si riesce a fare all’aria aperta e praticando sport, durante eventi ricreativi pensati apposta per le famiglie si contribuisce a migliorare la vita nel territorio. E questo è proprio il nostro obiettivo, la nostra mission, quindi attendiamo calorosamente la partenza della rassegna di corse amatoriali partecipata dal pubblico più eterogeneo, atleticamente più o meno preparato, ma accomunato dalla voglia di passare tempo di qualità insieme" – queste le parole di Matteo Canella, Responsabile Affari Generali di Alì S.p.A.

Le Alì Family Run sono manifestazioni organizzate da Venicemararhon con il supporto delle amministrazioni comunali di San Donà di Piave, Chioggia, Dolo, Stra, Fiesso D'Artico, Mira e Venezia e di importanti realtà come: Supermercati Alì; M9, Corepla, HOKA, AquaVitamin, BMW, Banca Ifis, Dolci Palmisano, 1/6H Sport, RDS 100% Grandi Successi, Il Gazzettino, Porto di Venezia, TDS, Elettromeccanica Viotto S.R.L e ATVO.

Domenica 24 ottobre 2021: World Polio Day e 35^ Venicemarathon & 10K
Image
Image

La maratona di Venezia e il Rotary Distretto 2060 uniti nell’eradicazione della poliomielite nel mondo. Presentata la t-shirt ufficiale delle Alì Family Run, con il logo ‘END POLIO NOW’, che si disputeranno sabato 2 ottobre a San Donà di Piave, sabato 9 ottobre a Chioggia, sabato 16 ottobre a Dolo-Riviera del Brenta e sabato 23 ottobre a Mestre-Parco San Giuliano.

Venezia, 28 settembre 2021 - Domenica 24 ottobre si celebrerà la Giornata Mondiale della Poliomielite e anche la 35^ Venicemarathon & 10K, che si correranno nello stesso giorno, contribuiranno a raccogliere fondi a favore della campagna globale di vaccinazione ed amplificare l’importanza dell’eradicazione di questa terribile malattia che ancora oggi affligge paesi come l’Afghanistan e il Pakistan.

Ma gli organizzatori della Maratona di Venezia e il Rotary Distretto 2060 collaborano proficuamente già dal 2019 per sensibilizzare i più giovani e gli studenti attraverso le Alì Family Run, le quattro corse promozionali di carattere solidale, organizzate da Venicemarathon e dedicate al mondo della scuola e della famiglia, che inizieranno proprio il prossimo 2 ottobre da San Donà di Piave, e proseguiranno poi nei comuni di Chioggia (9 ottobre), Dolo-Riviera del Brenta (16 ottobre) e Mestre - Parco San Giuliano (23 ottobre), scandendo così il percorso di avvicinamento alla 35^ Venicemarathon.

I dettagli della collaborazione tra Rotary e Venicemarathon sono stati illustrati ieri sera a Mestre, nella nuovissima sede del Distretto 2060 di via Piave, alla presenza della Governatrice Eletta Tiziana Agostini, del presidente di Venicemarathon Piero Rosa Salva e dei presidenti dei Rotary Club del veneziano.

L’incontro, oltre ad essere stato un importante momento di condivisione di intenti e azioni per il futuro, è stato soprattutto l’occasione per presentare la t-shirt ufficiale delle Alì Family Run fornita da HOKA e Alì, con il logo ‘END POLIO NOW’ che verrà indossata da tutti i partecipanti alle manifestazioni. Verranno stampate 15.000 magliette e distribuite nelle diverse sedi. In ogni tappa, inoltre, saranno presenti gazebo informativi del Rotary.

Le Alì Family Run sono manifestazioni organizzate da Venicemararhon con il supporto delle amministrazioni comunali di San Donà di Piave, Chioggia, Dolo e Venezia e di importanti realtà come: Supermercati Alì; M9, Corepla, HOKA, AquaVitamin, BMW, Banca Ifis, Dolci Palmisano, 1/6H Sport, RDS 100% Grandi Successi, Il Gazzettino, Porto di Venezia, Coldiretti Venezia e TDS.

- 1 mese alla 35^ Venicemarathon & 10K
Image
Image

L’atleta paralimpica, scrittrice e oggi parlamentare Giusy Versace ai nastri di partenza della maratona solidale del Charity Program per regalare un nuovo sogno sportivo a persone con disabilità.

La medaglia celebrativa dedicata a ‘Venezia 1600’ diventa un pezzo unico e da collezione. 

Venezia, 22 settembre 2021 - Fervono i preparativi per la 35^ Venicemarathon, gara internazionale inserita nel calendario internazionale di World Athletics e nel circuito Abbott World Marathons, che quest’anno torna a disputarsi in presenza domenica 24 ottobre da Stra a Riva Sette Martiri in Venezia, assieme alla gara di più breve distanza, la VM10K, che invece partirà dal Parco San Giuliano di Mestre e ripercorrerà l’ultimo tratto della maratona.

Oltre al tradizionale e spettacolare percorso ricco di arte, storia e cultura, quest’anno gli atleti saranno accolti da una Venezia in festa per le celebrazioni dei 1600 anni dalla sua fondazione. Una ricorrenza importante alla quale gli organizzatori hanno voluto dedicare la medaglia della manifestazione, rendendola un pezzo unico e da collezione. Sopra alla data ‘Venezia 421-2021’, è raffigurato anche il Leone Alato di San Marco in versione “rampante” e in scarpe da running, ideato da uno dei più grandi grafici dell’età contemporanea, l’americano Milton Glaser, scomparso lo scorso anno e che, tra i suoi ultimi lavori, annovera proprio la grafica dedicata alla Maratona di Venezia.

Anche quest’anno il sorriso e l’allegria di Giusy Versace tornano poi ad illuminare la Laguna. Per il quarto anno consecutivo, l’atleta paralimpica, scrittrice e oggi parlamentare, oltre a rivestire il ruolo di madrina della manifestazione, si unisce al progetto di raccolta fondi, il Venicemarathon Charity Program, con la Disabili No Limits, la onlus da lei fondata 10 anni fa per promuovere la pratica sportiva tra persone con disabilità, attraverso la fornitura di protesi e ausili sportivi, ad oggi non previsti dal Sistema Sanitario Nazionale. Oltre all’associazione della Versace, sono ben 15 i progetti e le ONP che compongono quest’anno il Charity Program e che, in pochi giorni dall’apertura del programma, hanno già raccolto complessivamente oltre 10 mila euro.

Cresce quindi l’attesa per questa grande festa del running e della promozione dei sani valori dello sport che interesserà l’intera area metropolitana di Venezia per tutto il mese di ottobre. Il percorso di avvicinamento alla maratona sarà scandito, infatti, come sempre dalle quattro manifestazioni non competitive di circa 4 km riservate a studenti e famiglie, le Alì Family Run, che si svolgeranno sabato 2 ottobre a San Donà di Piave, sabato 9 ottobre a Chioggia, sabato 16 ottobre a Dolo-Riviera del Brenta e sabato 23 ottobre a Mestre-Parco San Giuliano.

Le iscrizioni alla 35^ Venicemarathon e VM10K sono aperte.

Corrono al fianco di Venicemarathon: UYN, HOKA, BMW, Banca Ifis, Alì, San Benedetto, Pro Action, 1/6H Sport, Nuncas, Bavaria, Palmisano, Corepla, Fairbnb.coop, Coldiretti, APVinvestimenti e i media partner: Corriere dello Sport, Tuttosport, Correre, Sport Economy e PMG Sport.

Tornano le Alì Family Run
Image

Venezia,  15 settembre 2021 - Con il ritorno sui banchi di scuola degli studenti di tutt’Italia e con l’avvicinarsi della 35^ Venicemarathon, giunge anche il momento di parlare di Alì Family Run, le quattro corse non competitive di circa 4 km riservate a studenti e famiglie che, come ogni anno, scandiscono il percorso di avvicinamento alla grande festa della maratona del prossimo 24 ottobre.

Dopo lo stop dello scorso anno a causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19, Venicemarathon torna a promuovere lo sport nell’intero territorio veneziano con le Alì Family Run che si svolgeranno a distanza di una settimana una dall’altra e interesseranno i comuni di San Donà di PiaveChioggiaDolo e Mestre, coinvolgendo oltre 15.000 persone. Grande protagonista sarà, come sempre, l’entusiasmo di giovani e famiglie che sapranno dare vita ad una grande festa e trepidante attesa della 35^ Venicemarahon.

Il calendario delle manifestazioni inizia sabato 2 ottobre con l’appuntamento di San Donà di Piave, prosegue sabato 9 ottobre con Chioggia, sabato 16 ottobre a Dolo-Riviera del Brenta e si conclude sabato 23 ottobre a Mestre-Parco San Giuliano, dove sorgerà anche l’’Expo-Venicemarathon Village.
Come sempre, le manifestazioni saranno anche di carattere solidale, poichè gran parte del ricavato delle adesioni verranno destinato agli istituti scolastici partecipanti e a favore del progetto di Alex Zanardi “Obiettivo3”, nato per favorire e sostenere l’avviamento allo sport di atleti disabili. Inoltre, il Rotary Distretto 2060 riconferma anche quest’anno la sua partecipazione e il suo supporto, per sensibilizzare i giovani sull’importanza della lotta contro la poliomielite a livello globale. Il logo del progetto “End Polio Now” sarà presente su tutte le t-shirt, di colore bianco, che i partecipanti indosseranno durante le gare, e in ogni campo gara saranno presenti gazebi informativi.

Grazie a TDS Sport è già possibile registrarsi online sulla piattaforma Enternow messa gratuitamente a disposizione dall’organizzazione e senza spese di commissioni per gli utenti.

“Siamo felici di poter tornare a promuovere i sani valori dello sport anche attraverso le quattro Alì Family Run, manifestazioni che ormai sono parte integrante della Venicemarathon - dichiara il presidente di Venicemarathon Piero Rosa Salva - La risposta positiva ricevuta dal mondo della scuola, delle istituzioni e degli sponsor è un segnale che conferma la validità del nostro progetto.”

"Sentiamo tutti la necessità di ripartire e questa manifestazione ci farà tornare a correre tutti insieme, principianti e amatori, tutti accomunati dalla voglia di stare insieme all'aria aperta, pur rispettando le distanze di sicurezza. Siamo felici di poterci confermare sostenitori delle Alì Family Run, dopo la fortunata edizione di Jesolo, perché è un evento che incarna i nostri valori - sostiene Matteo Canella, Responsabile Affari Generali di Alì S.p.A.- – Nasciamo come realtà locale che vive e cresce nel e per il territorio. Crediamo sia fondamentale dare valore al tempo che si trascorre in famiglia, se poi lo si riesce a fare all’aria aperta e praticando sport, durante eventi ricreativi pensati apposta per le famiglie si contribuisce a migliorare la vita nel territorio. E questo è proprio il nostro obiettivo, la nostra mission, quindi attendiamo calorosamente la partenza della rassegna di corse amatoriali partecipata dal pubblico più eterogeneo, atleticamente più o meno preparato, ma accomunato dalla voglia di passare tempo di qualità insieme"

Le Alì Family Run sono manifestazioni organizzate da Venicemararhon con il supporto delle amministrazioni comunali di San Donà di Piave, Chioggia, Dolo e Venezia e di importanti realtà come: Supermercati Alì; M9, Corepla, HOKA, AquaVitamin, BMW, Banca Ifis, Palmisano, RDS 100% Grandi Successi, Il Gazzettino, Porto di Venezia, Venezia Unica, Coldiretti Venezia, Actv, TDS.

Venicemarathon Charity Program: quando correre diventa un gesto di cuore e solidarietà!
Image

La 35^ Venicemarathon & 10K anche quest’anno lancia un’importante iniziativa di raccolta fondi che, in poche ore dall’apertura, ha già raccolto 4.000 euro.

Proseguono intanto le iscrizioni alla maratona e alla 10K del prossimo 24 ottobre, manifestazione inserita nel calendario delle celebrazioni per i 1600 anni della Fondazione di Venezia.

 

Venezia, 8 settembre 2021 - La Maratona di Venezia è diventata, ormai da anni, un appuntamento importante anche per la solidarietà! Decine di associazioni no profit e onlus colgono l’occasione di questo prestigiosissimo palcoscenico internazionale per sensibilizzare atleti e pubblico e raccogliere fondi utili ad importanti cause e progetti. Questa è l’essenza del Venicemarathon Charity Program, un’iniziativa di raccolta fondi promossa, per il settimo anno, assieme alla piattaforma di crowdfunding Rete del Dono e grazie al quale sono stati raccolti complessivamente oltre 1.000.000 euro.

Al via quindi il Charity Program legato alla 35esima edizione della maratona di Venezia che in poche ore dall’apertura ha già raccolto 4.000 euro. Il meccanismo di raccolta è molto semplice e si basa sul principio del personal foundraising, dove i runners diventano ambasciatori di un progetto solidale e si attivano per raccogliere fondi tra amici e parenti. Le donazioni sono libere e chiunque può scegliere di sostenere il progetto che preferisce.

Anche quest’anno i progetti presentati sono molto interessanti e di diversa natura. Ce ne sono alcuni di respiro internazionale, come la costruzione di pozzi d’acqua in Uganda promossa da Africa Mission – Cooperazione e Sviluppo e la lotta globale alla Poliomielite del Rotary 2060.

Altri di carattere nazionale legati alla prevenzione e ricerca dei tumori al seno come Fondazione AIRC, all'inserimento nel percorso educativo-sportivo di oltre 400 piccoli atleti più bisognosi nelle città di Roma, Milano, Napoli, Torino, Bergamo e Trento promosso da Sport Senza Frontiere onlus, alla ricerca nel campo della biologia, della medicina rigenerativa e delle cellule staminali con Fondazione TES, per il sostegno di portatori di mutazioni genetiche BRCA con aBRCAdaBRA Onlus oppure per promuovere corsi di Medicina Narrativa per il personale che opera all’interno di Rsa con RacconTiamo con Francesca.

E, infine, i progetti ancora più territoriali, collegati a realtà locali come: l’acquisto di strumenti e attrezzature per la nefrologia pediatrica di Padova (Fondazione Salus Pueri), un sostegno economico a favore delle donne veneziane vittime di violenza (Iside Cooperativa Sociale), sostenere la ricerca delle malattie oculari (Fondazione Banca degli Occhi del Veneto onlus), dotare la biblioteca della Casa Circondariale Maschile di Venezia di nuovi libri (Il Granello di Senape), aiutare la ricerca sulle malattie pediatriche (Ricerca Pediatrica Città della Speranza), sostenere la scuola (AIDO) e sostenere i giovani donatori di midollo (Admo Venezia). 

Quello di aiutare il prossimo attraverso un gesto di solidarietà è, dunque, un motivo in più per correre la 35^ Venicemarathon&10K, che quest’anno sarà un evento ancora più speciale perché inserito nel cartellone di manifestazioni per le celebrazioni dei 1600 anni dalla fondazione di Venezia.

Sono sponsor di Venicemarathon: UYN, HOKA, BMW, Banca Ifis, Alì, San Benedetto, Pro Action, 1/6H Sport, Nuncas, Bavaria, Palmisano, Corepla, Fairbnb.coop, Coldiretti, APVinvestimenti e i media partner: Corriere dello Sport, Tuttosport, Correre, Sport Economy e PMG Sport.

Venicemarathon Pacing Team: ecco i 55 “Angeli Custodi” che aiuteranno gli atleti a rispettare cronometro e norme di sicurezza durante la 35^ Venicemarathon
Image

Venezia, 1 settembre 2021 - Nel percorso di avvicinamento alla 35^ Venicemarathon&10K, che si correrà a Venezia il prossimo 24 ottobre, un ruolo importante è, come sempre, rivestito dai pacer il cui compito non si esplica solo nel giorno della gara, ma soprattutto nei mesi precedenti, attraverso l’interazione continua con gli iscritti e la condivisione di consigli e tabelle sui canali social della Maratona di Venezia.

Quest’anno, inoltre, considerate le normative anti-Covid e i relativi protocolli Fidal, il compito del pacer assume un valore ancora più importante, poiché duplice diventa la sua funzione durante la gara: da un lato aiutare come sempre gli atleti a tagliare il traguardo nei tempi desiderati, cadenzando il passo e motivandoli nei momenti di difficoltà; dall’altro far rispettare il distanziamento interpersonale e tutte le normative che i protocolli prevedono.

Saranno i brand UYN e HOKA a fornire l’abbigliamento necessario (divisa tecnica e scarpe) allo squadrone di 55 pacer che, anche quest’anno, daranno vita al Venicemarathon Pacing Team: 41 nella maratona e 14 nella 10K.

Oltre al consolidato gruppo di pacer esperti guidato da Julia Jones, il team sarà composto e coordinato dal Venicemarathon Running Team e da “Quelli del Martedì” un gruppo di runners così soprannominato per l’allenamento collettivo che svolgono ogni martedì sera (da oltre 7 anni) al Parco San Giuliano di Mestre e che, già durante la Moonlight Half Marathon di fine giugno, hanno saputo gestire al meglio questa nuova situazione.

Le fasce di tempo che verranno coperte sono le seguenti: 3h00’, 3h10’, 3h20’, 3h30’, 3h40’, 3h50’, 4h00’, 4h15’, 4h30’, 4h45’, 5h00’, 6h00’. Nella 10K, saranno invece: 40’; 45’; 50’; 55’ e 60’.

Nella maratona, la “lepre” più veloce, che accompagnerà gli atleti al traguardo entro le 3 ore è Gabriele Gallo, portacolori del Venicemararthon Running Team, che quest’anno correrà la sua 11esima Maratona di Venezia, mentre il cosiddetto “servizio scopa” sarà come sempre garantito dall’atleta pugliese Mariella di Leo, anche lei pacer con grande esperienza, che sarà accompagnata da Domenico Masiero e Fabio Pustetto.

Gli altri membri del Venicemarathon Pacing Team sono: Cristiano Girotto, Valerio Girotto, Gabriele Arcaro, Marco Turri, Paolo Donà, Dimitri Peron, Roberto Vio, Paolo Rossato, Marco Tricarico, Matteo Esquinazy, Massimo Preziosa, Fabio Simonato, Fabio Basei, Nicola Caiati, Alessandro Pizzi, Laura Pieretti, Ermes Capovilla, Marco Cinquantini, Giovanni Frumento, Alessandra Derme, Giuseppe Bossi, Emanuele Saiu, Marco Mannucci, Stefano Gorgosalice, Mariangela Curini, Luca Zorzi, Piertommaso Carraro, Alessio Rizzato, Francesca Sanna, Giovanni Demarco, Daniela Schiavon, Alvise Callegaro, Francesca Spinsanti, Detlef Blaesse, Andrea Leita, Astrid Gagliardi e Ilaria Razzolini.

Nella 10K, gli “angeli del cronometro” saranno invece: Falotico Vincenzo, Andrea Armellin, Erika Michielan, Riccardo Astolfi, Stefano Pizzolato, Rosanna Zecchin, Pizzato Pierluigi, Caccin Emanuela, Moira Lorenzon, Lion Tiziano, Nicola Rosso, Carlo Casali, Stefano Simonato e Silvio Dus.

Nei prossimi giorni, la pagina Facebook di Venicemarathon, inizierà ad ospitare la rubrica #VenicemarathonPacingTeam, nella quale i 55 pacer, divisi per fasce di tempo, inizieranno a dialogare con gli utenti, fornendo consigli tecnici per preparare al meglio la maratona.

Sono sponsor di Venicemarathon: UYN, HOKA, BMW, Banca Ifis, Alì, San Benedetto, Pro Action, 1/6H Sport, Nuncas, Bavaria, Palmisano, Corepla, Fairbnb.coop, Coldiretti, APVinvestimenti e i media partner: Corriere dello Sport, Tuttosport, Correre, Sport Economy e PMG Sport.

Meno 60 giorni alla 35^ Venicemarathon &10K!
Image

Nasce il Running District: una zona di recentissima riqualificazione urbana a ridosso della stazione ferroviaria di Mestre che diventerà, durante la Venicemarathon del prossimo 24 ottobre, un punto di incontro e di riferimento ideale per tutti i runners e le famiglie al seguito.

Venezia, 25 agosto 2021 - Mancano 60 giorni esatti alla grande festa della 35^ Venicemarathon che, dopo l’edizione virtuale del 2020, domenica 24 ottobre riporterà gli appassionati a correre tra arte, storia e cultura, sullo straordinario percorso che da Stra giunge in Riva Sette Martiri, nel cuore di una Venezia. Oltre alla 42k, come di consueto si correrà in contemporanea anche la VM10KM che partirà dal Parco San Giuliano di Mestre e si svilupperà lungo l’ultimo tratto della maratona con arrivo, anch’essa, in Riva Sette Martiri. Tra l’altro, quest’anno la manifestazione è inserita nel cartellone di eventi per le celebrazioni dei 1600 anni dalla fondazione di Venezia, per cui gli atleti vivranno un’atmosfera ancora più suggestiva e speciale.

Infine, completano l’offerta trasversale di running anche le Family Run, le manifestazioni di carattere promozionale dedicate a famiglie e giovani di circa 5K, che coinvolgeranno il territorio veneziano per tutto il mese di ottobre. La Family Run in programma a Mestre sabato 23 ottobre potrà invece diventare un’occasione sportiva anche per accompagnatori e amici al seguito degli atleti iscritti alla 35^ Venicemarathon & 10K.

Ma la grande novità che gli organizzatori intendono lanciare quest’anno è il Running District, ovvero una zona di recentissima riqualificazione urbana, a ridosso della stazione ferroviaria di Mestre, che durante la Venicemarathon proprio per la tipologia dell’offerta alberghiera diventerà un punto di incontro e di riferimento ideale per runners, squadre, gruppi sportivi e famiglie al seguito, ma soprattutto un polo logistico-ricettivo comodissimo. Si tratta di via Ca’ Marcello, una strada che lambisce proprio il binario 1 della stazione di Mestre, dove sorgono quattro diverse tipologie di strutture ricettive, adatte a qualsiasi esigenza di soggiorno, nuovissime, ultramoderne,distanti solo 100 metri dalle navette che porteranno alla partenza della maratona a Stra, alla partenza della 10K al Parco San Giuliano e ritorno. Inoltre, quest’area è collegata con la ciclabile che porta al parco San Giuliano e con treni e autobus collegati con Venezia.


Le quattro strutture ricettive, che ospiteranno anche il pasta-party del sabato sera, sono il Leonardo Royal Hotel Venice Mestre, che fungerà anche da quartier generale della maratona, l’hotel Campanile Venice Mestre, l’ostello della famosa catena internazionale AO Hostels e lo Staycity Aparthotel.


Un altro elemento di forte richiamo è certamente il capo tecnico, di altissima qualità e di grande valore, che tutti gli iscritti troveranno nel pacco gara sia della 42K che della 10K.
La maglia, color arancio della linea UYN Marathon, è un capo studiato apposta per runners che affrontano lunghe distanze e che hanno l’esigenza di sentirsi comodi nella vestibilità e con la pelle sempre asciutta. Molteplici sono le tecnologie applicate ai tessuti: dalla Hypermotion, grazie la quale sono state eliminate le cuciture nella zona delle spalle per eliminare fastidi e costrizioni e offrire il massimo comfort, alla tecnologia Coolvent capace di rinfrescare e allo stesso tenere il corpo asciutto grazie al tessuto interno che favorisce il costante flusso d’aria e il rapido assorbimento del sudore. E poi la tecnologia Drylight, grazie alla quale il tessuto diventa ultra assorbente ed eliminala sensazione di umidità sulla pelle. La maglia è ergonomica, ultraleggera (pesa soltanto 70 grammi) e i materiali utilizzati sono eco-compatibili e studiati per rispettare l’ambiente. Sono presenti sulla shirt anche Banca Ifis, “banca ufficiale” della maratona e HOKA, “scarpa ufficiale”.

Infine, quest’anno gli atleti avranno la possibilità di optare per una copertura assicurativa, acquistabile all’atto dell’iscrizione, in grado di rimborsare l’intera quota anche nel caso in cui l’atleta si trovasse a dover rinunciare a causa di una quarantena cautelare, per aver contratto il Covid, oppure per altre cause sempre legate a motivi di salute.

Le iscrizioni sono aperte.

Corrono al fianco di Venicemarathon: UYN, HOKA, BMW, Banca Ifis, Alì, San Benedetto, Pro Action, 1/6H Sport, Nuncas, Bavaria, Palmisano, Corepla, Fairbnb.coop, Coldiretti, APVinvestimenti e i media partner: Corriere dello Sport, Tuttosport, Correre, Sport Economy e PMG Sport.

 

Venicemarathon e UYN corrono assieme la 35^ Maratona di Venezia del prossimo 24 ottobre
Image
Image

Grazie alla partnership con il brand italiano UYN, tutti gli iscritti della 42k&10K riceveranno in omaggio un capo tecnico di altissima qualità; un alleato in più per migliorare la performance.

Venezia, 5 agosto 2021 - Qualità, innovazione tecnologica e rispetto per l’ambiente: la condivisione di questi tre elementi, uniti alla grande passione per il running, sono alla base della consolidata partnership tra Venicemarathon e il brand italiano di abbigliamento funzionale UYN, sponsor tecnico della 35^ Venicemarathon &10K in programma a Venezia, domenica 24 ottobre.

A meno di due mesi dal via è giunto il momento di svelare il capo tecnico, di altissima qualità e di grande valore, che tutti gli iscritti troveranno nel pacco gara sia della 42K che della 10K.

La maglia, color arancio della linea UYN Marathon, è un capo studiato apposta per runners che affrontano lunghe distanze e che hanno l’esigenza di sentirsi comodi nella vestibilità e con la pelle sempre asciutta. Molteplici sono le tecnologie applicate ai tessuti: dalla Hypermotion, grazie la quale sono state eliminate le cuciture nella zona delle spalle per eliminare fastidi e costrizioni e offrire il massimo comfort, alla tecnologia Coolvent capace di rinfrescare e allo stesso tenere il corpo asciutto grazie al tessuto interno che favorisce il costante flusso d’aria e il rapido assorbimento del sudore. E poi la tecnologia Drylight, grazie alla quale il tessuto diventa ultra assorbente ed elimina la sensazione di umidità sulla pelle. La maglia è ergonomica, ultraleggera (pesa soltanto 70 grammi) e i materiali utilizzati sono eco-compatibili e studiati per rispettare l’ambiente. Sono presenti sulla shirt anche Banca Ifis, “banca ufficiale” della maratona e HOKA, “scarpa ufficiale”.

Un capo davvero speciale, così come speciale sarà correre la 35^ Venicemarathon anche perché quest’anno si celebrano i 1600 anni dalla fondazione di Venezia, un anniversario che regalerà a tutti i partecipanti un’inedita ed eccezionale atmosfera di festa.

Le iscrizioni alla 35^ Venicemarathon sono aperte e, tra l’altro, quest’anno gli atleti avranno la possibilità di optare per una copertura assicurativa, acquistabile all’atto dell’iscrizione, in grado di rimborsare l’intera quota anche nel caso in cui l’atleta si trovasse a dover rinunciare a causa di una quarantena cautelare, per aver contratto il Covid, oppure per altre cause sempre legate a motivi di salute.

Foto credits: Giulia Ghittorelli e Mattia Ragni
Finalmente ritorna la Venicemarathon domenica 24 ottobre
Image
Venezia, 6 luglio 2021 - Mancano poco più di 100 giorni alla grande festa della 35^ Venicemarathon che, dopo un’edizione virtuale, domenica 24 ottobre riporterà gli appassionati a correre tra arte, storia e cultura, sullo straordinario percorso che da Stra giunge in Riva Sette Martiri, nel cuore di una Venezia che sarà in festa per le celebrazioni dei 1600 anni dalla sua fondazione. Oltre alla 42k, come di consueto si correrà in contemporanea anche la VM10KM che partirà dal Parco San Giuliano di Mestre e si svilupperà lungo l’ultimo tratto della maratona con arrivo, anch’essa, in Riva Sette Martiri.

Gli iscritti sono già oltre 3000. Quest’anno gli atleti avranno la possibilità di optare per una copertura assicurativa, acquistabile all’atto dell’iscrizione, in grado di rimborsare l’intera quota anche nel caso in cui l’atleta si trovasse a dover rinunciare a causa di una quarantena cautelare, per aver contratto il Covid, oppure per altre cause sempre legate a motivi di salute. Maggiori informazioni sui pacchetti assicurativi saranno disponibili a breve sul sito ufficiale.

E’ già partita anche la maratona solidale del Venicemarathon Charity Program, il programma di raccolta fondi promosso in collaborazione con Rete del Dono. La raccolta si basa sul principio del “personal foundraising” ovvero il coinvolgimento di maratoneti che diventano ambasciatori di un progetto solidale e si attivano a raccogliere fondi tra amici e parenti. Le donazioni sono libere e chiunque può scegliere di sostenere il progetto che preferisce. Queste sono le onlus che hanno già aderito all’iniziativa: ADMO, Africa Mission – Cooperazione e sviluppo, Avis, Città della Speranza, Il Granello di Senape, Iside Cooperativa Sociale, Fondazione Banca degli Occhi, Fondazione Città della Speranza, Raccontiamo con Francesca, Rotary e Sport Senza Frontiere onlus

Nel frattempo, tra i runners c’è grande attesa per il ritorno del CMP Venice Night Trail in programma a Venezia nella serata di sabato 28 agosto, che conta già oltre 4000 partecipanti. Le iscrizioni sono ancora aperte e maggiori informazioni disponibili sul sito www.venicenightrail.it

Molte sono, infine, le aziende che hanno già deciso di correre al fianco di Venicemarathon: UYN, HOKA, BMW, Banca Ifis, Alì, San Benedetto, Pro Action, Bavaria, Corepla, Nuncas, Fairbnb.coop, APVinvestimenti e i media partner: Corriere dello Sport, Tuttosport, Correre, Sport Economy e PMG Sport.
- 5 mesi alla 35^ Venicemarathon
Image

Domenica 24 ottobre torna la Maratona di Venezia da Stra a Venezia.

Venezia, 28 maggio 2021 - La maratona di Venezia torna nella sua versione tradizionale domenica 24 ottobre. Dopo essere riusciti a mantenerla viva lo scorso anno attraverso una gara virtuale e la corsa simbolica “OneForAll”, quest’anno gli organizzatori riporteranno gli appassionati a correre in presenza tra arte, storia e cultura, sullo straordinario percorso che da Stra giunge nel cuore di Venezia, in Riva Sette Martiri.

Oltre alla 42k, come di consueto si correrà in contemporanea anche la VM10KM che partirà dal Parco San Giuliano di Mestre e si svilupperà lungo l’ultimo tratto della maratona con arrivo, anch’essa, in Riva Sette Martiri.

Correre la 35^ Venicemarathon significherà respirare l’atmosfera di una Venezia speciale, in festa per le celebrazioni dei 1600 anni dalla sua fondazione e che offrirà un cartellone ricco di eventi ed iniziative commemorative.

“Stiamo vivendo con grande emozione questa fase di rinascita delle attività e, in particolare, di rilancio del running. Proseguiamo con entusiasmo il nostro impegno organizzativo dopo questo difficile periodo e ringraziamo le istituzioni e gli sponsor che ci sono sempre stati vicini. Siamo certi che anche questa 35esima edizione sarà come sempre un evento ricco di contenuti, di emozioni e contribuirà alla promozione del nostro territorio” – commenta così Piero Rosa Salva.

Il Leone Alato di San Marco, in versione “rampante” e scarpe da running, firmato dal compianto artista americano Milton Glaser sarà il leitmotiv anche di questa 35esima edizione e renderà t-shirt e medaglia pezzi unici da collezione. Glaser infatti, conosciuto in tutto il mondo per il celebre logo I Love New York, annovera i tra i suoi ultimi lavori appunto l’immagine grafica studiata per la Venicemarathon.

Venicemarathon non sarà solo una corsa ma una “maratona per l’ambiente” con a cuore la tutela e il rispetto del pianeta, una “maratona solidale” attenta al sociale che promuoverà una raccolta fondi a favore di onlus con importanti progetti sul territorio e a livello nazionale, e un grande evento che promuoverà comportamenti responsabili e rispettosi del paesaggio, delle bellezze artistiche e dell’identità di Venezia e dei suoi abitanti, attraverso il progetto EnjoyRespectVenezia.

Venicemarathon rientra nel circuito internazionale Abbott World Marathon Majors Wanda Age Group World Ranking ed è riconosciuta a livello mondiale come maratona Bronze Label dalla World Athletics e Gold Label dalla FIDAL.

Buon compleanno Venezia!
Image
BUON COMPLEANNO VENEZIA!
Il 25 marzo celebriamo il 1600° anniversario della fondazione della città di Venezia La data coincide con l'inizio della costruzione della chiesa di San Giacometo a Rialto: lo sapevi?
Segui tutti gli aggiornamenti all'interno della pagina ufficiale Venezia1600!
CMP Venice Night Trail, Jesolo Moonlight Half Marathon e Venicemarathon: si riparte!
Image
5^CMP Venice Night Trail - sabato 5 giugno
10^ Jesolo Moonlight Half Marathon&10K - sabato 26 giugno
35^ Venicemarathon&10K – domenica 24 ottobre
Aperte le iscrizioni agli eventi 2021

Venezia, 26 febbraio 2021 - La macchina organizzativa di Venicemarathon è al lavoro con l’entusiasmo di sempre e tanta voglia di far vivere agli appassionati le emozioni dei grandi eventi, pur nel rispetto delle restrizioni in vigore e delle normative organizzative emanate dalla Federazione Italiana di Atletica Leggera.

Un anno significativo per Venicemarathon che festeggerà 3 importanti anniversari: si parte sabato 5 giugno con il 5^ CMP Venice Night Trail in programma a Venezia, si prosegue sabato 26 giugno con la decima edizione della Jesolo Moonlight Half Marathon&10K e si conclude in bellezza domenica 24 ottobre con la 35^ Venicemarathon&10K.

CMP Venice Night Trail
L’affascinante city trail notturno di Venezia offrirà la straordinaria esperienza di correre di notte in una città unica al mondo, avvolti nel silenzio e accompagnati dalla dolce melodia dell’acqua. Il percorso di 16 chilometri e 51 ponti si addentrerà come sempre nelle zone più tipiche di Venezia, attraversando campi e campielli di suggestiva bellezza, spingendosi fino a Sant’Elena e alla Biennale, per poi risalire passando per Piazza San Marco, il ponte dell’Accademia e Punta della Dogana. Da qui gli atleti risaliranno le Fondamenta delle Zattere fino a San Basilio, lungo il Canale della Giudecca. Partenza e arrivo della manifestazione saranno, come sempre, allestiti nel Sestiere di Dorsoduro, ospiti dell’area portuale di San Basilio grazie alla collaborazione con l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale e della “Venezia Terminal Passeggeri”.
Le iscrizioni sono aperte e gli atleti iscritti all’edizione 2020 possono scegliere di confermare la propria partecipazione oppure posticiparla al 2022. In considerazione delle tante richieste pervenute, l'organizzazione accetterà inoltre 1.000 nuove iscrizioni. Maggiori dettagli sono disponibili sul sito www.venicenighttrail.it

Jesolo Moonlight Half Marathon & 10K
La mezza maratona al “chiaro di luna” è pronta a spegnere 10 candeline. Organizzata in collaborazione con la Città di Jesolo, anche quest’ anno la 21K sarà abbinata alla 10K e, come da tradizione, entrambe le gare si correranno al calar del sole, con i romantici colori del tramonto lungo scenari molto suggestivi, con un’alternanza di aspetti naturalistici diversi tra loro come il mare, il fiume, la pineta, il lungomare e la spiaggia. Partenza e arrivo della manifestazione saranno allestiti nei pressi di Piazza Milano dove sorgerà anche il Moonlight Village. Le iscrizioni sono aperte e gli atleti iscritti all’edizione 2020 possono scegliere di confermare la propria partecipazione oppure posticiparla al 2022. Maggiori dettagli sono disponibili sul sito www.moonlighthalfmarathon.it

35^ Venicemarathon e VM10KM
La Maratona di Venezia, che lo scorso anno è riuscita comunque a mantenere viva la tradizione e dare senso di continuità attraverso una gara virtuale e la corsa simbolica “OneForAll”, quest’anno punta a riportare i suoi appassionati a correre dal vivo tra arte, storia e cultura, sullo straordinario percorso che da Stra giunge nel cuore di Venezia, in Riva Sette Martiri.
Le iscrizioni sono aperte e gli atleti iscritti all’edizione 2020 possono scegliere di confermare la propria partecipazione oppure posticiparla al 2022. Maggiori dettagli sono disponibili sul sito www.venicemarathon.it