E’ una HOKA ONE ONE VENICEMARATHON davvero worldwide!
Image

Partita col botto la settimana dedicata all’edizione speciale della Venicemarathon con già moltissimi finishers da ogni angolo del mondo.
Una mappa, presente sul sito www.venicemarathon.it, mostra la geolocalizzazione di ogni atleta. Iscrizioni aperte fino alla mezzanotte di sabato 31 ottobre.
Iniziato anche il Charity Program con quasi 17.000 euro raccolti.
Domenica 1 novembre, evento conclusivo con la HOKA ONE ONE OneForAll.

Venezia, 27 ottobre 2020 - Da poco più di 48 ore, in tutto il mondo maratoneti e semplici appassionati stanno correndo la loro personale Venicemarathon, e sono già moltissimi i finishers, ovvero coloro che hanno portato a termine la loro fatica. Una colorata mappa mostra la geolocalizzazione di ogni atleta, mostrando l’internazionalità di questa HOKA ONE ONE Venicemarathon Special Editon. Se fino all’anno scorso era il mondo a correre a Venezia, quest’anno è la Venicemarathon a correre nel mondo.

“La risposta dei primi due giorni di Virtual Venicemarathon è davvero entusiasmante e la partecipazione supera ogni aspettativa – commenta il presidente di Venicemarathon Piero Rosa Salvapercepiamo, anche dai canali social, un forte attaccamento alla manifestazione e una grandissima voglia di condividere momenti piacevoli ed emozionanti, che solo lo sport sa creare”.

La classifica provvisoria ad oggi vede in testa, nella virtual di 42 km, il trevigiano Eddy De Faveri con 2h46’ e in campo femminile la francese Silvie Querry con 3h28’. Nella categoria handbike e carrozzina olimpica, guidano la classifica il francese Damine Landini e il bergamasco Andrea Offredi.
Guida, invece, la classifica delle virtual 10K il veneziano Alessandro Guarino con 35’33”, seguito dal britannico Stephen Buckle 38’30”. In campo femminile la più veloce, al momento, è la veneziana Emanuela Pagan che ha corso la sua 10k in 43’19”, mentre la prima straniera in classifica è l’americana Rachel Salisbury, quarta con 46’21”.

In gara ci sono anche 6 ‘fedelissimi’ che hanno disputato tutte le 34 edizioni passate, e che vogliono portare avanti la tradizione. Questi i loro nomi: Adriano Boldrin 1952 (Campolongo Maggiore), Giuliano Barizza 1948 (Mirano), Albino Dotto 1950 (Conegliano), Paolo Bovo 1956 (Noale), Laudino Mason 1947 (Noale), Valentino Valtorta 1957 (Oggiono).

E’ partito con il passo giusto anche il Charity Program, dedicato quest’anno ad Alex Zanardi, testimonial della maratona solidale dal 2009. Nove sono le onlus che si stanno adoperando per raccogliere fondi attraverso atleti generosi. Ad oggi sono stati raccolti circa 17.000 euro e le associazioni più attive al momento sono la Fondazione Banca degli Occhi con 5.918 euro e la Fondazione AIRC con 5.875. Ma la settimana è ancora lunga e il Charity Program continuerà la sua corsa solidale anche dopo il 1° novembre. Le altre associazioni aderenti all’iniziativa sono: AIDAP; Africa Mission, Obiettivo 3 di Alex Zanardi, Iside Onlus, Raccontiamo con Francesca, Città della Speranza e Anvolt Onlus Mestre. Gli atleti disabili in gara per Obiettivo 3 sono 31 e domenica scorsa anche Daniela, la moglie di Alex Zanardi, ha pedalato a fianco degli atleti Gabriele Scalise e Annalisa Baraldo in un suggestivo tour tra Padova e i Colli Euganei.

Nel frattempo, sui canali social gli atleti hanno iniziato a postare i loro video e le loro foto, condividendo la loro gioia. In molti, oltre al pettorale, hanno scaricato il “virtual cheer kit” comprensivo di striscia d’ arrivo, da attaccare al cancello di casa o tra due pali.

Commovente è il messaggio di Vincenzo Placida che ha corso anche questa volta assieme a sua figlia Valentina, una bambina di 11 anni affetta da una rara malattia, spingendola in carrozzina: “Anche quest'anno, anche se solo virtualmente, non potevamo mancare alla "nostra" Venicemarathon. Abbiamo fatto la nostra prima maratona proprio a Venezia nel 2018 ed è stato un battesimo indimenticabile. Per questo il legame con questa manifestazione è speciale. E allora, in attesa di un'edizione 2021 da sogno, ci accontentiamo di questi pochi km fatti idealmente al fianco di tutti i nostri amici delle scorse edizioni .Vincenzo e Valentina!”

Le iscrizioni resteranno aperte fino alla mezzanotte di sabato 31 ottobre e gli atleti avranno quindi la possibilità di portare al termine la propria corsa entro le 23.59 del 1 novembre.

Domenica 1° novembre è invece in programma la HOKA ONE ONE Venicemarathon One for All, la maratona in presenza che vedrà correre la neo campionessa italiana della 24 ore di corsa Eleonora Corradini, il portacolori del Venicemarathon Running Team Gabriele Gallo e il campione paralimpico Pier Alberto Buccoliero, che correrà anche a nome di Alex Zanardi. Gli atleti partiranno alle ore 10 circa come di consueto da Villa Pisani a Stra e attraverseranno tutti i comuni coinvolti, Fiesso d’Artico, Dolo e Mira, lungo il percorso originale che giunge nel cuore di Venezia, accompagnati dalle Forze dell’Ordine, da un piccolo gruppo di pacers e da un troupe video che ne documenterà in diretta l’impresa.

Sono sponsor della HOKA ONE ONE Venicemarathon Special Edition: HOKA ONE ONE (title & technical sponsor), Garmin ‘technical timekeeper’, Alì (main sponsor), BMW ‘official car’, Pro Action ‘sport nutrition partner’, San Benedetto ‘official water’, Bavaria ‘official beer’, D-Air Lab ‘safety partner’, 1/6 Shop ‘official shop’, Nuncas ‘official supplier’, Méthode ‘official partner’, Coldiretti Venezia ‘official supplier’, TDS e RunBull ‘technological partner’ e Virgin Active.
Sono media partner dell’evento: Pmg Sport, Corriere dello Sport, Tuttosport, Correre, SportEconomy.it e Il Gazzettino.

La manifestazione è organizzata con il determinante supporto di Regione del Veneto, della Camera di Commercio Venezia Rovigo Delta Lagunare, di APVI e naturalmente dei Comuni di Venezia, Stra, Fiesso d’Artico, Dolo e Mira, della Città Metropolitana di Venezia, della Prefettura, della Questura, del CONI, FIDAL, CIP, dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, dei Vigili del Fuoco, della Polizia di Stato, Stradale, delle Telecomunicazioni, e di Frontiera, dei Carabinieri, delle Polizie Municipali, della Protezione Civile del territorio, dell’Istituzione Bosco e Grandi Parchi.

Presentata la HOKA ONE ONE Venicemarathon Special Edition
Image

Venezia, 24 ottobre 2020 - Questa mattina, sulla piattaforma online e i canali social di Venicemarathon è stata lanciata la Venicemarathon Week che dalle ore 9 di domani mattina alla mezzanotte del 1 novembre vedrà sfidarsi in tutto il mondo specialisti delle maratone e semplici appassionati, che prenderanno parte alla HOKA ONE ONE Venicemarathon Virtual 42K & 10K.

La presentazione, che è stata condotta all’interno della sede di Venicemarathon a Mestre dal presidente Piero Rosa Salva, dal vice Stefano Fornasier e dal General Manager Lorenzo Cortesi, ha ospitato anche il saluto del sindaco di Venezia e Metropolitano Luigi Brugnaro.

Le iscrizioni resteranno aperte tutta la settimana, visto anche lo slittamento al 1° novembre della HOKA ONE ONE Venicemarathon One For All che diventerà evento di chiusura. Gli atleti avranno quindi la possibilità di iscriversi fino alla mezzanotte di sabato 31 ottobre e di portare al termine la propria corsa entro le 23.59 del 1° novembre.

Partecipare sarà molto semplice. Una volta iscritti, gli atleti riceveranno dall’organizzazione tutte le indicazioni per scaricare le applicazioni RunBull e TDS che consentiranno di partecipare alle virtual race.

Da stamattina è anche “aperta” la Virtual Arena, l’area presente all’interno del Virtual Expo Village al quale si può accedere dall’homepage dedicata alle presentazioni delle aziende sponsor, del Venicemarathon Pacing Team e delle associazioni legate al Charity Program. Ogni giorno, inoltre, verrà ospitato un aggiornamento dalle virtual con foto, video e commenti dagli atleti e da tutti gli amici di Venicemarathon, mentre sabato 31 ottobre alle ore 19, da non perdere la presentazione live dei tre atleti che correranno la HOKA ONE ONE Venicemarathon One for All.

Di seguito, il calendario degli appuntamenti:

sabato 24 ottobre
ore 11.30 - Presentazione ufficiale HOKA ONE ONE Venicemarathon Special Edition 2020
ore 14.30 - Come affrontare al meglio la tua maratona virtuale – a cura di Daniele Vecchioni, Fondatore del metodo ‘Correre Naturale’ e Friend of the Brand di BMW Ambassador per il progetto ‘Road To Norway’
domenica 25 ottobre
ore 11 - Venicemarathon Charity Program: A tu per tu con le Onp.
ore 14 - Il Pacing Team: Come correre una virtual race - a cura di Julia Jones
lunedì 26 ottobre
ore 16 - Presentazione Garmin Forerunner 745
martedì 27 ottobre
ore 16 - D-One: Il bello di correre senza rischi
sabato 31 ottobre
ore 18 - La preparazione sulle lunghe distanze su strada e trail - a cura degli HOKA ONE ONE Ambassadors
ore 19 - Presentazione dei runners: Eleonora Corradini, Gabriele Gallo, Pier Alberto Buccoliero
domenica 1 novembre
ore 10 - HOKA ONE ONE VENICEMARATHONONE FOR ALL
Live streaming su www.venicemarathon.it

Sono sponsor della HOKA ONE ONE Venicemarathon Special Edition: HOKA ONE ONE (title & technical sponsor), Garmin ‘technical timekeeper’, Alì (main sponsor), BMW ‘official car’, Pro Action ‘sport nutrition partner’, San Benedetto ‘official water’, Bavaria ‘official beer’, D-Air Lab ‘safety partner’, 1/6 Shop ‘official shop’, Nuncas ‘official supplier’, Méthode ‘official partner’, Coldiretti Venezia ‘official supplier’, TDS e RunBull ‘technological partner’ e Virgin Active.
Sono media partner dell’evento: Pmg Sport, Corriere dello Sport, Tuttosport, Correre, SportEconomy.it e Il Gazzettino.

La manifestazione è organizzata con il determinante supporto di Regione del Veneto, della Camera di Commercio Venezia Rovigo Delta Lagunare, di APVI e naturalmente dei Comuni di Venezia, Stra, Fiesso d’Artico, Dolo e Mira, della Città Metropolitana di Venezia, della Prefettura, della Questura, del CONI, FIDAL, CIP, dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, dei Vigili del Fuoco, della Polizia di Stato, Stradale, delle Telecomunicazioni, e di Frontiera, dei Carabinieri, delle Polizie Municipali, della Protezione Civile del territorio, dell’Istituzione Bosco e Grandi Parchi.

HOKA ONE ONE Venicemarathon Special Edition - Press kit
Scarica il press kit della HOKA ONE ONE Venicemarathon Special Edition 2020.
- 4 giorni al via della settimana “HOKA ONE ONE Special Edition” 25 ottobre – 1 novembre
Image

Iscrizioni a gonfie vele e molti stranieri iscritti. Hong Kong è il paese con più partecipanti.

Aperto da ieri il Virtual Expo Village dove gli atleti hanno iniziato a scaricare il pettorale, la virtual bag e a visitare gli stand delle aziende sponsor.

Slitta invece a domenica 1 novembre la HOKA ONE ONE Venicemarathon One for All che diventerà evento conclusivo della lunga settimana.

Venezia, 21 ottobre 2020 - Inizia il conto alla rovescia dell’intera settimana dedicata alla HOKA ONE ONE Venicemarathon Special Edition, che da domenica 25 ottobre a domenica 1 novembre catalizzerà l’attenzione del mondo del running, ma soprattutto vedrà sfidarsi specialisti delle maratone e semplici appassionati che prenderanno parte alla HOKA ONE ONE Venicemarathon Virtual 42K & 10K .

Gli iscritti ad oggi sono già oltre 2.000, ma il dato il dato più interessante è quello che riguarda gli stranieri di ben 32 nazioni: Albania, Australia, Austria, Bielorussia, Brasile, Bulgaria, Canada, Cile, Cina, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Guernesey, Hong Kong, Irlanda, Lettonia, Nuova Zelanda, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Repubblica Dominicana, Russia, Slovenia, Slovacchia, Spagna, Stati Uniti d’America, Sud Africa, Svizzera, Ungheria. Il paese con il maggior numero di iscritti risulta essere Hong Kong con 41 atleti, seguito dalla Germania (31), Francia (27), Stati Uniti d’America (27), Regno Unito (21) e Austria (16).

E’ invece rimandato di un una settimana l’appuntamento con la HOKA ONE ONE Venicemarathon One for All, la maratona in presenza che vedrà correre Eleonora Corradini, Gabriele Gallo e Pier Alberto Buccoliero sul percorso originale da Villa Pisani (Stra) a Riva Sette Martiri in Venezia, è stata rimandata a domenica 1 novembre, vista la concomitanza con le operazioni di disinnesco di un ordigno bellico delle Seconda Guerra Mondiale, in programma a Mestre nella mattinata di domenica 25 ottobre. Le autorità competenti hanno valutato che le varie fasi dell’operazioni, ovvero il disinnesco, il brillamento e lo spostamento della bomba d’aereo della Seconda Guerra Mondiale, avrebbero potuto incontrare criticità e di conseguenza condizionare lo svolgimento della gara. Data la situazione, Venicemarathon ha accolto favorevolmente l’indicazione della Prefettura di rimandare di una settimana l’evento che diventerà così il momento clou e conclusivo della lunga settimana dedicata alla gara virtuale.

Da ieri è “aperto” il Virtual Expo Village. In quest’area gli iscritti posso “ritirare” il pettorale e la virtual bag e visitare le diverse aziende sponsor che hanno allestito un proprio spazio espositivo-interattivo all’interno del quale l’utente può venire a conoscenza delle ultime novità, scaricare promozioni e buoni sconto riservati agli iscritti e chattare con gli operatori.

Sono sponsor della HOKA ONE ONE Venicemarathon Special Edition: HOKA ONE ONE (title & technical sponsor), Garmin ‘technical timekeeper’, Alì (main sponsor), BMW ‘official car’, Pro Action ‘sport nutrition partner’, San Benedetto ‘official water’, Bavaria ‘official beer’, D-Air Lab ‘safety partner’, 1/6 Shop ‘official shop’, Nuncas ‘official supplier’, Méthode ‘official partner’, Coldiretti Venezia ‘official supplier’, TDS e RunBull ‘technological partner’.
Sono media partner dell’evento: Pmg Sport, Corriere dello Sport, Tuttosport, Correre, SportEconomy.it e Il Gazzettino.

La manifestazione è organizzata con il determinante supporto di Regione del Veneto, della Camera di Commercio Venezia Rovigo Delta Lagunare, di APVI e naturalmente dei Comuni di Venezia, Stra, Fiesso d’Artico, Dolo e Mira, della Città Metropolitana di Venezia, della Prefettura, della Questura, del CONI, FIDAL, CIP, dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, dei Vigili del Fuoco, della Polizia di Stato, Stradale, delle Telecomunicazioni, e di Frontiera, dei Carabinieri, delle Polizie Municipali, della Protezione Civile del territorio, dell’Istituzione Bosco e Grandi Parchi.

Rinviato a data da destinarsi il convegno “Lo sport e la pandemia Covid-19”
Image

L’evento promosso da Venicemarathon, con il patrocinio di Ulss 3 Serenissima, avrebbe dovuto tenersi sabato 24 ottobre a Mestre presso Forte Marghera


Venezia, 20 ottobre 2020 - Le misure del nuovo Dpcm, che impongono lo stop a tutte le attività convegnistiche e congressuali, costringono Venicemarathon a rinviare il convegno “Lo sport e la pandemia Covid-19” che era in programma sabato 24 ottobre, vigilia della HOKA ONE ONE Venicemarathon Special Edition, presso il Forte Marghera di Mestre, organizzato con il patrocinio dell’Azienda sanitaria del Veneto Ulss 3 Serenissima.

Visto il valore degli interventi che erano in programma e vista l’importanza del tema trattato, ovvero un approfondimento sulle ripercussioni e le implicazioni che l’epidemia ha avuto e avrà nello sport, al fine di consentire un’adeguata partecipazione il convegno sarà sicuramente riproposto quando le condizioni sanitaria e normative lo consentiranno.

Lo sport e la pandemia Covid-19
Image

Un interessante convegno (in presenza e in diretta streaming) sulle ripercussioni del COVID-19 nell’attività sportiva, in programma sabato 24 ottobre (ore 10) a Mestre presso Forte Marghera, promosso dagli organizzatori della Maratona di Venezia con il patrocinio di Ulss 3 Serenissima, nel quale interverranno direttori e dirigenti dell’azienda sanitaria, esponenti dello sport veneto e responsabili sanitari di alcune delle più importanti realtà sportive del territorio.

Venezia, 17 ottobre 2020 - Sabato 24 ottobre, alla vigilia della HOKA ONE ONE Venicemarathon Special Edition, Venicemarathon, con il patrocinio dell’Azienda sanitaria del Veneto Ulss 3 Serenissima, organizza un importante convegno a Mestre presso Forte Marghera, sullo sport ai tempi di Covid-19, approfondendo aspetti legati alla pratica in sicurezza dello sport di base, agli effetti che il lockdown e il virus hanno avuto e continuano ad avere sulle prestazioni sportive e sulle diverse difficoltà socio-economico-sanitarie che le federazioni e le società sportive del territorio stanno affrontando.

Il Convegno si strutturerà, quindi, in due parti. La prima, dedicata agli interventi da parte di direttori e dirigenti del Dipartimento di Igiene e Sanità Pubblica, Prevenzione e di Medicina dello Sport di Ulss 3 Serenissima, che saranno nel dettaglio:

La situazione epidemiologica attuale: dottor Vittorio Selle, direttore del dipartimento Servizio Igiene e Sanità Pubblica;

Gli effetti del lockdown sulla performance atletica: dottor Rosario Conte, dirigente sanitario di Medicina dello Sport;

Come praticare lo sport in sicurezza: dottor Franco Giada, direttore dell’Unità di Medicina dello Sport;

Lo sport dopo aver contratto il virus: dott.sa Erica Brugin, dirigente sanitario di Medicina dello Sport.

La seconda parte invece sarà una tavola rotonda, condotta dal vice presidente di Venicemarathon Stefano Fornasier, dove si alterneranno i dirigenti dello sport veneto ed i responsabili sanitari di alcune delle più importanti realtà sportive del territorio. Interverranno quindi il presidente del Coni Gianfranco Bardelle, il presidente di Assonuoto Alessandro Valentini, il responsabile sanitario della società pallacanestro Reyer Venezia Mestre, dottor Federico Munarin e il responsabile sanitario del Venezia Calcio, dottor Flavio Mucci.

“L’idea di organizzare questo convegno nasce dalla proficua collaborazione che in questi mesi si è instaurata tra Venicemarathon e Ulss 3 Serenissima, al fine di cercare in tutti i modi di organizzare la 35^ edizione della Maratona di Venezia. Ci abbiamo provato fino all’ultimo, ma alla fine abbiamo dovuto prendere atto congiuntamente dell’impossibilità di gestire in sicurezza sanitaria l’evento e così ci siamo trovati d’accordo sul ritenere opportuno creare un momento di confronto e approfondimento sulle diverse implicazioni che l’epidemia ha avuto nello sport di base e non solo. Credo che questo dibattito possa essere un utile strumento di approfondimento e conoscenza per tutte le società sportive e gli atleti del territorio” – queste le parole del presidente di Venicemarathon Piero Rosa Salva.

Il Convegno si terrà in presenza a Forte Marghera (via Forte Marghera 30 a Mestre) e sarà anche disponibile in diretta streaming all’interno dell’Arena Virtual di Expo Village.

La partecipazione è libera e il Convegno è organizzato nel rigoroso rispetto della normativa di sicurezza su Covid-19, per la partecipazione è strettamente necessaria l’adesione entro il 23 ottobre ore 12, inviando una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o telefonando al numero 041.5321871 con l’indicazione anche del proprio numero di cellulare. Le adesioni saranno accolte fino all’esaurimento dei posti disponibili, predisposti dal regolamento del distanziamento personale.

Una HOKA ONE ONE Venicemarathon Special Edition dal grande successo di numeri e di sponsor!
Image

Completato il prestigioso panel di aziende che ‘correranno’ al fianco della Maratona di Venezia 2020 e iscrizioni a gonfie vele.

Venezia, 14 ottobre 2020 - A poco meno di due settimane dal via della HOKA ONE ONE Venicemarathon Special Edition 2020, si definisce il prestigioso panel di aziende e brand che hanno scelto di sposare questo innovativo progetto di marketing integrato, che ad oggi conta già oltre 3.000 iscritti. La Maratona di Venezia 2020 sarà un evento nell’evento, ovvero una corsa in presenza, la HOKA ONE ONE Venicemarahon One For All, e una gara virtuale, la HOKA ONE ONE Venicemarathon Virtual 42k & 10K. Il progetto di comunicazione porta la firma del grandissimo designer americano recentemente scomparso Milton Glaser, che tra i suoi ultimi lavori annovera appunto l’immagine grafica studiata per la Venicemarathon 2020, che è stata poi utilizzata sulla maglia ufficiale, sulla medaglia e sul poster che tutti gli atleti riceveranno a casa.

La HOKA ONE ONE Venicemarahon One For All, vedrà partire assieme alle ore 9.30 circa di domenica 25 ottobre da Stra tre atleti (Eleonora Corradini, Gabriele Gallo e Pier Alberto Buccoliero) che correranno l’intera maratona fino a Riva Sette Martiri in Venezia, in rappresentanza di tutti coloro che avrebbero voluto correre la Venicemarathon, accompagnati da alcuni “pacers” che faranno assistenza e da una troupe video che documenterà l’evento live. Mentre, la HOKA ONE ONE Venicemarathon Virtual 42k & 10K, sarà invece una gara a distanza di 42K o 10K, alla quale tutti potranno partecipare, da domenica 25 ottobre a domenica 1 novembre.

Dopo l’importante titolazione della manifestazione da parte dell’azienda americana leader mondiale della calzatura da running HOKA ONE ONE, che assume quindi anche la qualifica di ‘technical sponsor’, torna a far parte della famiglia Venicemarathon in qualità di ‘technical timekeeper’ Garmin, l’azienda leader mondiale nella tecnologia GPS per lo sport, il fitness e l'outdoor.

Hanno poi confermato la loro presenza aziende del calibro di BMW in qualità di ‘official car’ che con le sue auto seguirà gli atleti da Stra a Venezia e di Alì, l’importante azienda padovana della grande distribuzione che rinnova, ancora una volta, il suo impegno a supporto dei progetti di Venicemarathon, diventando ‘main sponsor’.

Pro Action ‘sport nutrition partner’, San Benedetto ‘acqua ufficiale’ e Coldiretti Venezia forniranno i prodotti utili al ristoro mobile che verrà fornito agli atleti lungo il percorso per aiutarli ad idratarsi e a portare a termine la loro maratona. Bavaria ‘official beer’, D-Air Lab ‘safety partner’, 1/6 Shop ‘official shop’, Nuncas ‘official supplier’, Méthode ‘official partner’ hanno altresì confermato il loro determinante supporto, mettendo a disposizione dei runners prodotti e servizi.

Di grande prestigio anche è anche la squadra dei ‘media partner’ che aiuteranno ad amplificarne il messaggio e la promozione. Oltre Pmg Sport, ‘official broadcaster’ che curerà la produzione e la diffusione della gara, hanno sposato il progetto gli autorevoli quotidiani sportivi Corriere dello Sport e Tuttosport, la rivista dei runners Correre, l’agenzia giornalistica di informazione economico sportiva SportEconomy.it e il maggior quotidiano del territorio Il Gazzettino.

TDS ‘technological partner’ fornirà e gestirà la tecnologia per le virtual race.

Determinante è anche il supporto di Regione del Veneto, della Camera di Commercio Venezia Rovigo Delta Lagunare, di APVI e naturalmente dei Comuni di Venezia, Stra, Fiesso d’Artico, Dolo e Mira, della Città Metropolitana di Venezia, della Prefettura, della Questura, del CONI, FIDAL, CIP, dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, dei Vigili del Fuoco, della Polizia di Stato, Stradale, delle Telecomunicazioni, e di Frontiera, dei Carabinieri, delle Polizie Municipali, della Protezione Civile del territorio, dell’Istituzione Bosco e Grandi Parchi.

HOKA ONE ONE VENICEMARATHON ONE FOR ALL: Una Venicemarathon per tre!
Image

L’ultramaratoneta azzurra Eleonora Corradini, il portacolori del Venicemarathon Team Gabriele Gallo e il campione paralimpico Pier Alberto Buccoliero del team di Alex Zanardi Obiettivo3 saranno i protagonisti della HOKA ONE ONE Venicemarathon One For All. Correranno domenica 25 ottobre da Stra a Venezia in rappresentanza di tutti coloro che avrebbero voluto correre anche quest’anno la Venicemarathon.

Venezia, 9 ottobre 2020 - Quest’anno la Maratona di Venezia, come già più volte ricordato, avrà una doppia identità. Vista l’impossibilità di organizzare in tutta sicurezza un evento di massa in una situazione sanitaria ancora in emergenza, per mantenere comunque viva la tradizione e dare senso di continuità, Venicemarathon ha pensato di dar vita ad un evento nell’evento: una corsa a distanza (virtuale) di 42K o 10K aperta a tutti che si potrà correre dal 25 ottobre al 1 novembre, e una gara esclusiva “a tre posti”, nella quale gli organizzatori hanno deciso di selezionare un solo atleta per la categoria maschile, una per quella femminile e un testimonial del mondo paralimpico, che domenica 25 ottobre attraverseranno tutti i comuni coinvolti, Stra, Fiesso d’Artico, Dolo e Mira, lungo il percorso originale che giunge nel cuore di Venezia, in Riva Sette Martiri, accompagnati dalle Forze dell’Ordine, da un piccolo gruppo di pacers e da un troupe video che ne documenterà in diretta l’impresa.

L’idea è subito piaciuta all’azienda americana HOKA ONE ONE, leader mondiale della calzatura da running, che ne ha acquisito la titolazione. Le due manifestazioni si chiamano infatti: HOKA ONE ONE Venicemarathon One For All e HOKA ONE ONE Venicemarathon Virtual 42K &10K.

I tre atleti che correranno quindi una Maratona di Venezia del tutto insolita sono: l’ultramaratoneta azzurra e neo campionessa italiana della 24 ore di corsa Eleonora Corradini, il portacolori del Venicemarathon Running Team Gabriele Gallo e il campione paralimpico Pier Alberto Buccoliero.

La Wonder Woman d’Italia Eleonora Corradini
Eleonora Corradini, romana classe 1991, è una donna che ama la vera fatica: “più aumentano i chilometri e più mi sento a mio agio”. Già nel 2017 corse a Venezia assieme a suo padre Fabio, l’uomo che nel 2015 le ha fatto appendere i pattini a rotelle al chiodo e innamorare della corsa di lunga distanza. “Ho un ricordo bellissimo della Venicemarathon, perché ha rappresentato il traguardo della mia 50esima maratona di carriera”. La Wonder Woman d’Italia, così ribattezzata da Venicemarathon, dal 2015 ad oggi ha corso ben 130 gare tra maratone e ultramaratone; nel 2019 ha vestito la maglia azzurra al Mondiale 24 ore di corsa, e lo scorso 19-20 settembre si è laureata campionessa italiana sempre nella 24 ore, con 221.177 km percorsi: un risultato che oltre a limare di 9 km il suo record personale, rappresenta la quarta prestazione italiana di sempre. “Sono entusiasta di tornare a Venezia e correre un evento così speciale che resterà nella storia. Non ho ancora recuperato dalla grandissima fatica fisica e mentale della 24 ore, ma per il 25 ottobre sarò come nuova. Mi entusiasma l’iniziativa perché correre in questa speciale condizione, lungo un tracciato scenograficamente unico al mondo, sarà davvero speciale. Di corse strane ne ho fatte tante, ma questa è davvero tutta di scoprire” Eleonora Corradini è tesserata per la società Faisenzadire Asd e fa parte del team HOKA ONE ONE.

La nona Venicemarathon per Gabriele Gallo
Gabriele Gallo, veneziano classe 1979 e tesserato da 9 anni per il Venicemrathon Running Team, come la Corradini ama la fatica. A differenza però dell’ultramaratoneta, Gallo macina chilometri in montagna: “Mi piacciono le gare di trail lunghe, dai 40 agli 80 km e ho fatto anche qualche ultra da 100 -120 km sempre in montagna”.
Su strada, dal 2012 ad oggi, Gallo ha corso sempre e solo la Venicemarathon, con un personale sulla distanza di 2h46’ fatto registrare nel 2016. Sarà, quindi, per lui la nona Maratona di Venezia.
“Sono davvero felice di far parte di questo progetto e mi sento molto fortunato. Penso che sia una bella iniziativa, per dimostrare che anche quando non si possono organizzare eventi di massa, si mantiene viva una manifestazione così importante”.

Il campione e coach di Obiettivo3 Pier Alberto Buccoliero
Anche per Pier Alberto Buccoliero, campione paralimpico e membro di Obiettivo3, la Maratona di Venezia è la gara di casa. “Da quando è nato il progetto Obiettivo 3 nel 2017, siamo sempre stati presenti all’expo village di Venicemarathon e Alex Zanardi ci ha sempre spronato a correrla per il fascino e la spettacolarità del suo percorso. Lo scorso anno ho seguito il suo consiglio e l’ho corsa in handbike e, davvero, non esistono parole adatte per descrivere la magia del suo tracciato. Sono, quindi, molto onorato di correre domenica 25 ottobre a nome di tutti gli atleti paralimpici, a nome di Obiettivo3, e ovviamente a nome di Alex Zanardi”.
Pier Alberto Buccoliero, di origini pugliesi e classe 1987, è un atleta davvero molto eclettico. Dopo essere stato vittima di un brutto incidente che lo ha reso paraplegico mentre era allievo ufficiale dell’Accademia Navale di Livorno, si è subito buttato nello sport iniziando dapprima con il canottaggio paralimpico, per poi passare nel 2012 alla paracanoa dove ha conquistato 2 titoli mondiali, 1 titolo continentale e 26 titoli italiani e per poi approdare, nel 2016, al paratriathlon specialità nella quale ha già vinto un argento e bronzo in coppa del mondo e per la quale oggi riveste il ruolo di coach in Obiettivo3.

Sporteconomy.it diventa “Official Economy Media Partner” di Venicemarathon “HOKA ONE ONE Special Edition 2020"
Image

Siglato un accordo di media partnership con l’agenzia giornalistica leader in Italia dell’informazione economica sportiva


Venezia, 7 ottobre 2020 - Sporteconomy.it debutta nel mondo del running ed entra a far parte della famiglia Venicemarathon, in qualità di “Official Economy Media Partner” della “HOKA ONE ONE Special Edition 2020”.

L’agenzia giornalistica si occuperà di veicolare tutte le informazioni e le notizie di carattere economico e commerciale legate al doppio evento sportivo promosso quest’anno dagli organizzatori della Maratona di Venezia, ovvero la HOKA ONE ONE Venicemarathon One For All (domenica 25 ottobre) e la HOKA ONE ONE Venicemararhon Virtual 42K&10K (25 ottobre - 1 novembre)

Sporteconomy.it racconterà così la Venicemarathon al mondo dello sport-business attraverso il sito www.sporteconomy.it, la sua newsletter e i social media, con contenuti ad hoc, interviste e video.

"La Venicemarathon da sempre è un "unicum", un format di running affascinante e dal forte potenziale mediatico, inserito tra l'altro in una cornice paesaggistica/culturale che ci invidia tutto il mondo" commenta così la partnership Marcel Vulpis - co-fondatore e direttore dell'agenzia Sporteconomy.it - "Nella scelta dell'abbinamento siamo partiti da queste riflessioni, oltre che dall'analisi del grande lavoro fatto dagli organizzatori, in questi anni, in termini di posizionamento di marketing. Ecco perchè abbiamo scelto di legarci alla "Special Edition" del 2020 nel ruolo di "Official Economy Media Partner", certi che, appena si potrà tornare alla normalità, la Venicemarathon sarà, ancora di più, un simbolo positivo di rinascita e rinnovamento per tutte le aziende partner. Vogliamo quindi esserci e convintamente supporteremo la Venicemarathon in tutto quello che sarà lo storytelling in materia di marketing e sport-business. Nella stagione in corso siamo partiti dal calcio (con gli abbinamenti a supporto della FeralpiSalò, del Cesena FC e, nelle ultime ore, del Chievo), adesso debuttiamo nel running con la Venicemarathon. Il passo successivo sarà nel mondo del volley e del basket sempre in abbinamento a marchi e progetti unici".

“Da uomo di sport marketing e attento lettore di Sporteconomy.it e dei suoi servizi, non posso che essere onorato di questa partnership e felice di poter far entrar Venicemarathon in questa community di sport-business, che fa incontrare domanda e offerta attraverso storie, informazione, confronto e formazione di altissima qualità. Solo facendo squadra e mettendo in campo competenze e risorse diverse, riusciremo tutti insieme a tagliare vittoriosi il traguardo della “Venicemarathon Special Edition” - queste le parole del General Manager di Venicemarathon Lorenzo Cortesi.

Venicemarathon e HOKA ONE ONE svelano la maglia “Special Edition”
Image

Ideata graficamente dal celebre designer americano Milton Glaser, la maglia verrà recapitata a tutti gli iscritti della Venicemarathon Virtual 42K &10K del prossimo 25 ottobre – 1 novembre
HOKA ONE ONE, title sponsor della Venicemarathon “Special Edition”

 

Venezia, 2 ottobre 2020 - Un’ottima notizia arriva in casa Venicemarathon! L’azienda americana HOKA ONE ONE leader mondiale della calzatura da running e da quest’anno scarpa ufficiale di Venicemarathon, sposa appieno il nuovo progetto Venicemarathon 2020 “Special Edition”, acquisendone la titolazione.

Una partnership importante, costruita su un progetto di comunicazione integrata, che prevede la valorizzazione del brand attraverso operazioni di direct marketing, social media marketing, digital PR & Media.

Venicemarathon e HOKA ONE ONE hanno, quindi, il piacere di presentare assieme la specialissima maglia ufficiale della HOKA ONE ONE Venicemarathon 2020 che è stata realizzata partendo dall’immagine che Milton Glaser, uno dei più importanti grafici ed illustratori contemporanei, ha realizzato per la Maratona di Venezia e che resterà uno dei suoi ultimi lavori. Infatti l’artista americano, conosciuto in tutto il mondo soprattutto per il celeberrimo logo “I love NY”, è scomparso lo scorso giugno.

Si tratta di una t-shirt bianca a manica corta in materiale tecnico, con al centro una grande V di colore nero, una M dorata, un Leone Alato di San Marco, simbolo della Città di Venezia, in versione “rampante” ma sportiva con ai piedi due scarpe da running e un riquadro rosso con il nome dell’autore. Questo gadget di grandissimo valore verrà spedito a casa a tutti gli scritti, assieme alla medaglia e al manifesto.

“Essere Title Sponsor di Venicemarathon Special Edition è un passaggio storico per il percorso di HOKA ONE ONE in Italia” - dice Simone Ponziani, Titolare di Artcrafts International S.p.A. (società distributrice esclusiva del brand sul territorio nazionale) - qualcosa che ci onora, per il prestigio dell’evento e ci responsabilizza al tempo stesso per continuare a soddisfare sempre meglio le aspettative che i runners hanno verso il nostro marchio. C’è bisogno di fare partnership con progetti seri e innovativi che rispondano al bisogno di attività sportiva espresso dalle persone, intercettando i bisogni del movimento delle corse. Quello di Venicemarathon ci è sembrato il più coerente nell’obiettivo di creare occasioni di interazione con la community dei runner, utilizzando pro-attivamente i mezzi attualmente a disposizione.”

Nel frattempo, arrivano anche ottime notizie sul fronte delle iscrizioni. Sono già oltre 3.000 gli iscritti che, dalle ore 9 di domenica 25 ottobre alla mezzanotte di domenica 1 novembre, prenderanno parte alla HOKA ONE ONE Venicemarathon Virtual 42K & 10K accompagnando, sempre virtualmente, l’impresa dei due eroi della HOKA ONE ONE Venicemarathon One For All, ovvero i due atleti che in rappresentanza di tutti gli iscritti domenica 25 ottobre correranno sul percorso originale da Villa Pisani (Stra) a Riva Sette Martiri in Venezia.

Supportano la Venicemarathon “Special Edition” importanti partner come: HOKA ONE ONE, Banca Ifis, BMW, Alì, Pro Action, 1/6 Sport, Corepla, Bavaria, San Benedetto, Nuncas, Regione Veneto, Il Corriere dello Sport, Tuttosport, Correre e Pmg Sport.

Al grido di “Forza Alex” via al Charity Program legato alla Venicemarathon 2020 “Special Edition”
Image
Parte la campagna di raccolta fondi legata alla Venicemarathon Virtual 42K & 10K del prossimo 25 ottobre – 1 novembre


Venezia, 1 ottobre 2020 - Anche il Charity Program non si ferma! Chi parteciperà alla Venicemarathon Virtual 42K &10K (dal 25 ottobre al 1 novembre) potrà scegliere anche quest’anno di correre per una buona causa, donando o acquistando pettorali solidali messi a disposizione dalle diverse Onlus aderenti all’iniziativa, tutti al grido di “Forza Alex”.

Alex Zanardi è infatti, da oltre 10 anni, il testimonial della maratona solidale legata alla Venicemarathon e anche quest’anno il suo progetto “Obiettivo 3” sarà come sempre in prima linea, anche e soprattutto per desiderio della moglie Daniela.

Inizia da oggi, quindi, il programma di raccolta fondi promosso da Venicemarathon in collaborazione con Rete del Dono, che dal 2014 (anno di inizio del progetto) ha raccolto quasi un milione di euro. Per partecipare basta entrare nella pagina dedicata, presente sul nostro sito ufficiale, scegliere la Onlus da aiutare e raccogliere fondi grazie anche alla generosità di amici e famigliari, coniugando così il gesto sportivo con l’impegno solidale. La raccolta infatti si basa sul “personal foundraising” ovvero il coinvolgimento di maratoneti che diventano ambasciatori di un progetto solidale e si attivano a raccogliere fondi

Ad oggi, le associazioni aderenti sono: AIDAP, AIRC, ANVOLT, Africa Mission, Obiettivo 3, Iside Cooperativa Sociale e Raccontiamo con Francesca.

La Venicemarathon Virtual Race 42K e10K è una gara virtuale aperta a tutti. Gli iscritti avranno a disposizione una settimana di tempo per realizzarla: dalle ore 9 di domenica 25 ottobre fino allo scadere della mezzanotte di domenica 1 novembre. La distanza dovrà essere precisa (42.195 metri o 10 km) e ricoperta in un’unica volta (non a tappe) e gli atleti potranno essere accompagnati e supportati da amici, parenti e compagni di squadra sempre nel rispetto delle norme Covid. Partecipare sarà molto semplice, basterà scaricare un’applicazione che verrà fornita a tutti gli iscritti dall’organizzazione. L’App dovrà essere installata sul proprio smartphone e consentirà di seguire il “live tracking” dell’atleta anche da casa; inoltre raccoglierà e invierà direttamente la prestazione al sistema, che automaticamente genererà una classifica. Chi invece non ama correre con il cellulare, potrà usare il proprio smartwatch e caricare la propria prestazione (traccia con percorso e risultato cronometrico) direttamente sulla piattaforma dell’applicazione.

Supportano l'evento importanti partner come: Banca Ifis, Hoka One One, BMW, Alì, Pro Action, 1/6 Sport, Corepla, Bavaria, San Benedetto, Nuncas, Regione Veneto, Il Corriere dello Sport, Tuttosport e Pmg Sport.
I consigli di Julia Jones per correre la “Venicemarathon Virtual 42K&10K”
Image
“Il segreto per correre una virtual è crearsi un vero e proprio evento “fai da te”, coinvolgendo amici, parenti e compagni di squadra, sempre nel rispetto delle normative Covid” parola di Julia Jones.
I pacer del Venicemarathon Pacing Team saranno a disposizione degli iscritti, in queste ultime settimane, per dispensare consigli utili.
 
 
Venezia, 29 settembre 2020 - Domenica 25 ottobre, in tutto il mondo si correrà la “Venicemarathon Virtual 42K&10K”. Ognuno sceglierà il percorso e le modalità più adatte, optando quindi tra l’applicazione fornita dall’organizzazione per registrare tempo e chilometri, oppure utilizzando il proprio smartwatch e inviando poi tutti i dati al sistema, al fine di stilare le classifiche.
Correre da soli non è sempre semplice, soprattutto se l’obiettivo è quello di affrontare la prima maratona della vita, ma Venicemarathon cercherà di essere vicino a tutti gli atleti anche in questo momento, in diverse modalità. Vediamo quali:

I Consigli di Julia Jones
“Il segreto però per correre bene una virtual race – suggerisce la giornalista, scrittrice e coordinatrice da moltissimi anni del Venicemarathon Pacing Team Julia Jones - è quello di crearsi un vero e proprio evento fai da te, cercando di ricreare il più possibile l’atmosfera di gara e quindi di coinvolgere amici, parenti e compagni di squadra, sempre nel rispetto delle norme Covid, che possano incitare l’atleta, aiutarlo nei ristori e magari anche lungo il percorso con biciclette oppure organizzando una sorta di staffetta, dove a turno si alternano per corrergli accanto. La Venicemarathon Virtual 42K & 10K si potrà correre dalle 9 di domenica 25 ottobre alla mezzanotte di domenica 1 novembre, ma il mio consiglio è quello di correrla nella stessa data e nella stessa ora della Venicemathon One For All, perché è importante sentirsi parte di un evento e viverlo come tale. Invito quindi tutti a trovarsi dietro la propria linea ideale di partenza domenica 25 ottobre alle ore 9 e con la fantasia immaginarsi di essere ai nastri di partenza della Maratona di Venezia.”

I Pacer
I pacer del Venicemarathon Pacing Team continueranno ad essere virtualmente attivi, postando tabelle di allenamento, dispensando utili e incitando gli atleti a finalizzare la loro preparazione in vista della Venicemarathon Vitual 42K & 10K, il tutto attraverso la pagina Facebook di Venicemarathon nella sezione “Eventi”. Alcuni di loro, saranno inoltre selezionati per accompagnare da Stra a Riva Sette Martiri i due “eroi” selezionati a correre la Maratona di Venezia dal vivo, ovvero la Venicemarathon One For All. Il loro ruolo sarà fondamentale, vista l’assenza di pubblico e di altri concorrenti.

Venicemarathon Virtual Contest Foto &Video e il “virtual kit” per i tifosi
Non mancherà il servizio fotografico, ma questa volta a scattare le foto saranno gli atleti stessi oppure gli amici, i famigliari o i compagni d’allenamento coinvolti nella virtual race. Grazie al “Venicemarathon Virtual Contest Foto &Video” tutti potranno immortalarsi o farsi immortalare durante la corsa, per poi postare le proprie foto e i video sui canali social di Venicemarathon. I più votati riceveranno splendidi premi e ogni atleta avrà la possibilità di scaricare il “virtual kit” per i propri tifosi.

Supportano l'evento importanti partner come: Banca Ifis, Hoka One One, BMW, Alì, Pro Action, 1/6 Sport, Corepla, Bavaria, San Benedetto, Nuncas, Regione Veneto, Il Corriere dello Sport, Tuttosport e Pmg Sport.
La nuova grafica della Venicemarathon, ultima creazione di Milton Glaser
Image
Tutti gli iscritti alla VIRTUAL 42K e 10K riceveranno quest’anno maglia e medaglia speciale con l’immagine realizzata dal celeberrimo artista americano, il pettorale digitale e il diploma di partecipazione. Garantita la possibilità di posticipare l’iscrizione al 2021 o 2022.
Venezia, 25 settembre 2020 - Dalla creatività di uno dei più grandi grafici dell’età contemporanea nasce l’immagine della maglia e della medaglia della “Venicemarathon Virtual 42K&10K”, in programma da domenica 25 ottobre a domenica 1 novembre.
 
Milton Glaser, conosciuto in tutto il mondo per il celeberrimo logo “I Love New York”, ma anche per i poster disegnati per Bob Dylan e Aretha Franklin, a Venezia aveva stretto rapporti professionali importanti. Suoi sono il leone macchiato di colore per la Biennale del 1980 e il campanile di San Marco che parte a razzo spinto dai coriandoli per il Carnevale del 2000.

E’ stata l’agenzia di comunicazione DNA Italia che collabora da molti anni con Venicemarathon a mettersi in contatto con l’artista americano e a fare in modo che accettasse di realizzare l’immagine della Venicemarathon, che resterà uno degli ultimi suoi lavori. Glaser è morto, purtroppo, a New York il 26 giugno scorso, nel giorno del suo 91esimo compleanno.

Il Covid prima e la scomparsa dell’artista dopo, non hanno dato la possibilità agli organizzatori di fare una presentazione ufficiale di questo importante progetto; ma la volontà di Venicemarathon adesso è quella di realizzare maglie e medaglie da collezione, che entreranno nella storia della Maratona di Venezia e non solo, vista la straordinarietà del personaggio e della circostanza.

Oltre a questi due elementi di grande valore, tutti i partecipanti riceveranno una ricca “virtual bag”, naturalmente con pettorale di gara, diploma di partecipazione a fine gara e “virtual gadgets” dalle aziende sponsor.

Gli atleti già iscritti alla “35^ Venicemarathon” che non posticiperanno la loro iscrizione entro il 4 ottobre, verranno automaticamente iscritti alle rispettive virtual race di questa “Special Edition”. Chi lo vorrà, avrà naturalmente la possibilità di posticipare, senza alcun costo, la propria iscrizione per l’edizione 2021 o addirittura per quella del 2022. Maggiori dettagli verranno forniti nei prossimi giorni direttamente agli atleti dalla segreteria organizzativa.

Tutti coloro che erano già iscritti alla Maratona e che opteranno per la partecipazione alla “Virtual Venicemarathon 42K” troveranno nella virtual bag anche un buono sconto sull’ iscrizione 2021 del valore di 25 euro. Quelli già iscritti invece alla 10k, troveranno un buono sconto del valore di 10 euro sull’iscrizione del 2021.

Da ieri pomeriggio, sono quindi aperte le nuove iscrizioni (40 euro per la 42k e 30 euro per la 10k) e sono già più di 200 i nuovi iscritti, persone quindi che hanno accolto favorevolmente l’idea di partecipare comunque ad un’edizione speciale.

Ricordiamo, infine, com’è strutturato il progetto di questa “Special Edition”. Due atleti, un uomo e una donna, verranno selezionati per correre la “Venicemarathon One For All” domenica 25 ottobre da Stra a Riva Sette Martiri in Venezia, scortati dalle Forze dell’Ordine e accompagnati da un team di pacer, da una colorata carovana e da una troupe video che documenterà l’evento live. Alla stessa ora (ore 9 di domenica 25 ottobre) partirà anche la “Venicemarathon Virtual 42k&10k” dove tutti potranno correre virtualmente la Venicemarathon e accompagnare, sempre virtualmente, i due eroi al traguardo. La distanza dovrà essere precisa (42.195 metri o 10 km) e ricoperta in un’unica volta (non a tappe). Gli iscritti avranno però a disposizione una settimana di tempo per realizzarla: dalle ore 9 di domenica 25 ottobre fino alla mezzanotte di domenica 1 novembre.

Partecipare sarà molto semplice, basterà scaricare un’applicazione che verrà fornita a tutti gli iscritti dall’organizzazione. L’App dovrà essere installata sul proprio smartphone e consentirà di seguire il “live tracking” dell’atleta anche da casa; inoltre raccoglierà e invierà direttamente la prestazione al sistema, che automaticamente genererà una classifica. Chi invece non ama correre con il cellulare, potrà usare il proprio smartwatch e caricare la propria prestazione (traccia con percorso e risultato cronometrico) direttamente sulla piattaforma dell’applicazione. Maggiori informazioni verranno comunicate a breve direttamente agli atleti.

Inoltre, domenica 25 ottobre, gli atleti che si prenoteranno avranno la possibilità di correre individualmente la “Virtual 10K” al Parco San Giuliano di Mestre, con partenza a piacere dalle 9 alle 18 lungo un percorso misurato e certificato ufficialmente dalla Fidal, e dove potranno attendere il passaggio al 30^ chilometro della “Venicemarathon One for All” nel rispetto delle normative Covid.

Tutti gli iscritti avranno, inoltre, la possibilità di partecipare al "Venicemarathon Virtual Contest Foto&Video". Per partecipare basterà immortalare la propria impresa o farsi immortalare da amici e parenti e successivamente postare foto e video sui canali social di Venicemarathon. I migliori riceveranno ricchi premi che a breve verranno svelati. L'invito è quindi di coinvolgere amici e famiglie per rendere quest'impresa ancora più emozionante.

La Venicemarathon “special edition” sarà come sempre abbinata al Charity Program che darà agli atleti la possibilità di correre per una buona causa e avrà il suo primo Virtual Expo Village, ovvero un’area espositiva, punto di ritrovo interattivo sia per atleti che per aziende, al quale si potrà accedere dal sito. Il Virtual Expo Village avrà una sezione espositiva dedicata ad aziende e un’arena convegni. E’ in fase di studio un convegno in programma sabato 24 ottobre con la Ulss 3 Serenissima dove si discuterà sulle problematiche del Covid per la pratica sportiva.

Anche le Alì Family Run non si fermano. Non appena le condizioni scolastiche lo permetteranno, nel rispetto delle normative anticovid, verranno ripristinate le amatissime manifestazioni promozionali dedicate agli studenti e alle famiglie.
La Venicemarathon sarà una special edition
Image
Domenica 25 ottobre Venezia terrà a battesimo la prima ed unica “Venicemarathon One for All” affiancata dalla “Venicemarathon Virtual Race 42K&10K”.

Un ricco e innovativo programma di eventi sostituisce lo svolgimento “in presenza” della 42k e della 10k improponibili a causa del protrarsi della pandemia Covid-19.

Tutti gli iscritti riceveranno l’esclusiva medaglia celebrativa, opera del famosissimo grafico americano da poco scomparso Milton Glaser e la t-shirt ufficiale dell’evento.


Venezia, 23 settembre 2020 - “Nonostante il nostro impegno quotidiano, in stretto e continuo contatto con le amministrazioni locali, le istituzioni sanitarie e la Fidal per cercare di organizzare anche quest’anno una manifestazione in linea con le tradizioni e i contenuti della Venicemarathon, la forte preoccupazione per una situazione epidemiologica ancora in corso, soprattutto all’estero, ci ha costretti a prendere atto, con grande rammarico ma con doveroso senso di responsabilità, dell’impossibilità di gestire in sicurezza sanitaria gli eventi che lo scorso anno hanno coinvolto circa 30.000 persone tra atleti, ragazzi delle scuole, volontari, forze dell’ordine e addetti ai lavori”. Queste le parole del presidente di Venicemarathon Piero Rosa Salva, che riassumono l’impegno profuso dalla macchina organizzativa in un periodo così difficile.

D’altronde, bisogna considerare anche il fatto che dei quasi 5.000 iscritti, circa 1.500 sarebbero arrivati dall’estero con tutte le difficoltà del momento e i restanti dalle diverse regioni d’Italia comunque con seri problemi logistici e di trasporto.

La Città di Venezia per volontà soprattutto dell’Amministrazione Comunale ha dimostrato al mondo la capacità di realizzare, in questo periodo difficile, gli eventi tradizionalmente più importanti come la Mostra Internazionale del Cinema, la Regata Storica e molti altri. Per questo, anche gli organizzatori di Venicemarathon vogliono lanciare un messaggio di continuità ed entusiasmo.

Nasce quindi una “Venicemarathon Special Edition” che dal 24 ottobre al 1 novembre 2020 vedrà lo svolgimento di una innovativa “Venicemarathon Virtual Race 42K e 10K”, della spettacolare “Venicemarathon One for All” e di un Convegno sulle problematiche della pratica sportiva in tempo di pandemia, grazie al supporto dell’Ulss 3 Serenissima e di un Expo Village interattivo che ospiterà un intenso programma interattivo.

Venicemarathon One for All
Saranno selezionati un solo atleta per la categoria maschile e una per quella femminile, che correranno in rappresentanza di tutti gli iscritti domenica 25 ottobre sul percorso originale da Villa Pisani (Stra) a Riva Sette Martiri in Venezia, scortati dalle Forze dell’Ordine lungo tutto il percorso garantendone lo svolgimento in totale sicurezza e da una troupe video che documenterà l’evento live per i canali web e social di Venicemarathon, dei media partner (Corriere dello Sport, Tuttosport e Il Gazzettino) e dal network internazionale PMG Sport.

Venicemarathon Virtual Race 42K e10K
Tutti gli altri atleti iscritti, sia nella maratona che nella distanza più breve di 10K, potranno partecipare correndo individualmente lungo percorsi scelti da loro stessi. La distanza dovrà essere precisa (42.195 metri o 10 km) e ricoperta in un’unica volta (non a tappe). Gli iscritti avranno però a disposizione una settimana di tempo per realizzarla: dalle ore 9 di domenica 25 ottobre fino allo scadere della mezzanotte di domenica 1 novembre. Partecipare sarà molto semplice: basterà scaricare un’applicazione che verrà fornita a tutti gli iscritti dall’organizzazione, che raccoglierà e invierà direttamente la prestazione al sistema che automaticamente stilerà una classifica. Inoltre (solo domenica 25 ottobre) gli atleti che si prenoteranno avranno la possibilità correre la “Virtual 10K” al Parco San Giuliano di Mestre sul percorso già certificato di 10 km da percorrere individualmente e con partenza a piacere dalle 9 alle 18 e dove potranno attendere il passaggio al 30^ chilometro della “Venicemarathon One for All” nel rispetto delle normative Covid. Tutti gli iscritti, oltre alla t-shirt ufficiale dell’evento, riceveranno l’esclusiva medaglia celebrativa, opera dell’americano Milton Glaser, uno dei più importanti grafici ed illustratori contemporanei, recentemente scomparso. Celeberrimo in tutto il mondo è il suo logo “I LOVE NY”. Ma Milton era anche un grande amico di Venezia e tra i suoi ultimi lavori si annovera, appunto, l’immagine e la medaglia studiata per la 35^ Venicemarathon.

Iscrizioni e posticipi al 2021 e 2022
Gli organizzatori hanno stabilito il tetto limite di partecipazione alle “Virtual Race” che sarà di 5.000 nella maratona e di 2.000 nella 10K. Ad oggi, il numero delle persone già iscritte alla 35^ Venicemarathon è rispettivamente di 3.352 nella 42K e 1.198 nella 10K. Le iscrizioni sono già aperte e tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.venicemarathon.it. Tutti coloro che invece non vorranno partecipare a questa edizione speciale, avranno salvaguardata la propria iscrizione per l’edizione 2021 o addirittura quella del 2022. Maggiori dettagli verranno comunicati direttamente agli atleti e il posticipo potrà essere effettuato direttamente dall’atleta sempre tramite il sito ufficiale.
Prosegue il programma di allenamenti “Road to Venicemarathon” per preparare la Maratona di Venezia del prossimo 25 ottobre
Image
Organizzatori fiduciosi e al lavoro per impostare un’edizione in massima sicurezza, in attesa delle nuove linee guida ministeriali. Al via in questi giorni anche il progetto “Venicemarathon Story”, un viaggio a ritroso delle 34 edizioni passate, attraverso foto e filmati postati direttamente dagli atleti, che scandirà il percorso di avvicinamento alla 35^ Venicemarathon.

Il conto alla rovescia all’appuntamento con la Maratona di Venezia è iniziato da mesi attraverso i canali social di Venicemarathon. A 16 settimane dall’evento, si entra nel vivo della preparazione specifica per poter correre domenica 25 ottobre 2020 in tutta serenità la maratona o la gara sorella di minor impegno.

Dopo aver curato la preparazione da casa durante il lockdown e la ripresa degli allenamenti nelle successive fasi, da oggi la “official coach” di Venicemarathon Julia Jones coordinerà la terza parte del progetto “Road to Venicemarathon” che si comporrà di tre diversi contenuti: il percorso d’avvicinamento alla prima maratona di carriera della neofita Germana Barlocco; la preparazione alla 10k dell’atleta Alice Cherciu e il percorso d’allenamento per raggiungere un preciso traguardo cronometrico gestito dagli “angeli del cronometro”, ovvero il Venicemarathon Pacing Team. L’intero progetto è supportato UYN e HOKA One One, “technical sponsor” e “official shoes” di Venicemarathon.

Dallo scorso 23 giugno ha poi preso il via anche il progetto “Venicemarathon Story”, un viaggio a ritroso delle 34 edizioni passate della Venicemarathon, raccontate attraverso fotografie e filmati postati direttamente dai partecipanti sulla pagina Facebook della Maratona di Venezia. Le prime edizioni pubblicate hanno già riscosso moltissimo successo, dimostrando un forte affetto e attaccamento alla manifestazione. Il progetto auspica, inoltre, a diventare un vero e proprio evento celebrativo che ripercorrerà la storia della Maratona di Venezia attraverso fotografie, filmati e cimeli.

Si respira, quindi, un cauto ottimismo in casa Venicemarathon e gli organizzatori sono al lavoro, di concerto con le Autorità competenti per individuare e pianificare tutte le precauzioni da attuare al fine di garantire lo svolgimento della manifestazione in massima sicurezza.
Venezia va di corsa
Image
NOI CI CREDIAMO, AVANTI TUTTA!! 
Dopo Il Gazzettino, oggi anche Tuttosport parla di noi! Leggi l'articolo.
Venicemarathon, si corre
Image
VENICEMARATHON RESPONSABILMENTE OTTIMISTA
Il presidente Rosa Salva ci mette la faccia a nome di tutta l'organizzazione!!!
Nel momento in cui finalmente si preannunciano concrete possibilità di riprendere l'attività sportiva individuale, Venicemarathon ribadisce il suo impegno verso i runners che hanno vissuto con grande senso di responsabilità questo difficile periodo.
Nel massimo rispetto delle disposizioni governative e regionali, noi stiamo lavorando per essere pronti, qualora ce ne fosse la possibilità, ad offrirvi l'opportunità di vivere anche quest'anno le emozioni della Venicemarathon.
Leggi l'intervista pubblicata su Il Gazzettino.
#Iomiallenoacasa con Julia Jones
Image
Al via il programma di allenamenti da fare a casa “Movimento in Circuito” ideato da Julia Jones e promosso da Venicemarathon.

Venezia, 24 marzo 2020 - E’ tempo di stare in casa e di reinventarsi modi per tenersi in forma, sfogare in qualche modo la voglia di movimento, allenarsi comunque e trovarsi pronti per quando finirà l’emergenza Coronavirus e finalmente tutti potremo tornare alla nostra vita normale.

Venicemarathon ha così pensato di chiedere la collaborazione di Julia Jones, la coordinatrice del Venicemarathon Pacing Team, per offrire a tutti i suoi utenti e followers una serie di allenamenti alla portata di tutti, da praticare tra le mura domestiche senza attrezzi particolari.

Inizia, quindi, il programma “Movimento in Circuito” che durerà quattro settimane, con pubblicazioni ogni lunedì, mercoledì e venerdì sui seguenti siti: www.venicemarathon.itwww.moonlighthalfmarathon.itwww.venicenighttrail.it e sui canali social dei tre eventi.

Si tratta di una serie di esercizi in circuito da eseguire in salotto o nel giardino di casa. Nello specifico, l’allenamento si compone di due parti: una prima fase aerobica di riscaldamento come corsa sul posto, saltelli con la corda, tapis roulant o spin bikes, o camminata in giardino per chi ce l’ha, e una seconda fase composta da 7 esercizi specifici da ripetere almeno due volte, ben illustrati e descritti nel pdf scaricabile da tutti i siti sopra elencati.

“Con un po’ di costanza e impegno vi posso promettere che manterrete in questo periodo una buona condizione atletica e mi spingo a dire che ne uscirete più forti e resilienti” queste le parole di Julia Jones.

Oltre agli allenamenti, Julia dispensa anche preziosi suggerimenti per la vita quotidiana. Vediamo quali:
Mantenere orari regolari anche per i nostri allenamenti casalinghi, soprattutto per chi lavora da casa.
- Sfruttare questo momento per sostenere un regime alimentare equilibrato. Regolando bene i pasti sarà possibile controllare il peso e il ritorno alla corsa sarà molto più facile e piacevole.
- Assaporate il gusto delle otto ore di sonno notturne.
- Controllare la mente per la vita quotidiana e per lo sport. Uno dei mezzi più efficaci e immediati per esercitare il controllo delle emozioni è la meditazione.
 
Venicemarathon invita tutti gli interessati a condividere foto e video dei propri allenamenti sui canali social di Venicemarathon, Moonlight Half Marathon e CMP Venice Night Trail, in modo da sentirsi più vicini e uniti nonostante la forzata lontananza.

Chi è Julia Jones
Julia Jones è Americana di nascita ma vive in Italia da sempre. Lavora nel mondo dell’atletica amatoriale dal 1995 come allenatrice, consulente, scrittrice e promotrice di eventi. Scrive una rubrica sulla rivista Correre da ben dal 1995 e nel 1999 ha ideato il "Corso di Corsa" con l'obiettivo di avvicinare le donne alla pratica dello sport e, in particolare, ai benefici del running. Ha pubblicato tre libri sulla corsa: Correre al femminile (ESI Sport 2009), Up & Running (Cico Books 2014) e Diario di Corsa (2018, 1019, 2020). Offre corsi ed allenamenti personalizzati online da venti anni.
Grande sostenitrice dell’attività fisica come energia quotidiana, Julia ha portato a termine 39 maratone e, d’estate, frequenta l’ambiente del triathlon, arrivando a completare tre Ironman. Mamma di due figli, abita a Modena con suo marito l’allenatore Piero Incalza.

Venicemarathon e tutti i suoi eventi sempre più green!
Image
Firmato il Protocollo d’Intensa per la sostenibilità degli eventi tra Venicemarathon, Regione del Veneto, Trenitalia Veneto, Corepla, eAmbiente Group, Coni, Fidal, T.D.S., Gruppo Veritas e Museo Nazionale di Villa Pisani.

Venezia, 17 Febbraio 2020 - Il primo passo verso l’edizione numero trentacinque della Maratona di Venezia (25 ottobre 2020) si muove in direzione dell’ambiente.

Nei giorni scorsi è stato infatti siglato, nella sede della Regione Veneto, il Protocollo d’Intesa per la promozione delle manifestazioni sportive sostenibili, che si inserisce nel progetto di tutela ambientale e del territorio promosso dalla Regione del Veneto denominato “Zero Waste Blue sport events for territorial development” nell’ambito del Programma Interreg V A - Italia Croazia, che nel 2018 selezionò la Venicemarathon come evento pilota. Dopo una prima fase sperimentale avvenuta con successo con le edizioni 2018 e 2019, il Protocollo adesso sarà finalizzato ad applicare un modello replicabile e trasferibile alle prossime edizioni della maratona e anche alle altre manifestazioni organizzate da Venicemarathon, quali il CMP Venice Night Trail, la Jesolo Moonlight Half Marathon e le Alì Family Run di Chioggia, San Donà, Dolo e Mestre.

A sottoscrivere l’accordo, oltre agli organizzatori della Venicemarathon, rappresentati dal presidente Piero Rosa Salva e dal general manager Lorenzo Cortesi, e alla Regione del Veneto rappresentata dal direttore della Direzione Turismo Mauro Giovanni Viti e dalla dirigente della U.O. Progetti Europei Nadia Giaretta, anche il presidente di Corepla (consorzio nazionale per il recupero della plastica) Antonello Ciotti; il dirigente regionale di Trenitalia Tiziano Baggio, la presidentessa e fondatrice di eAmbiente Group Gabriella Chiellino, il dirigente del Gruppo Veritas Renzo Favaretto, il direttore del Polo Museale del Veneto Daniele Ferrara, la direttrice di Villa Pisani Loretta Zega, il presidente regionale del Coni Gianfranco Bardelle, il presidente provinciale della Fidal Paolo Sartorato, in veste anche di delegato del presidente regionale, e il fondatore di T.D.S. (Timing Data Service) Alessandro Vedovetto.

Il tavolo ha riunito quindi aziende, enti pubblici e associazioni impegnate a realizzare congiuntamente azioni concrete per riuscire ad intraprendere un percorso di riduzione progressiva degli impatti sul territorio delle manifestazioni sopra elencate, senza precludere l’estensione ad altre manifestazioni, non solo di carattere sportivo. Inoltre, la sottoscrizione dell’accordo da parte anche di esponenti del Coni e della Fidal favorirà la divulgazione, a vari livelli, del modello Venicemarathon.

Nel dettaglio, le azioni già intraprese da Venicemarathon nelle passate due edizioni e che verranno implementate in futuro si svolgono in questi ambiti:
  1. Diminuzione della CO2 e razionalizzazione della mobilità individuale su gomma attraverso una strategia di trasporto più sostenibile, studiata assieme alla Direzione Turismo della Regione del Veneto, alla Direzione regionale Trenitalia - Divisione Passeggeri, al comparto delle Frecce e alla società del Gruppo FS Busitalia. In quest’ultimo caso è stato creato l’apposito pacchetto “Venicemarathon Bus Express” completo di viaggio e alloggio, collegato a 18 città italiane e con prelievo del singolo atleta o del gruppo direttamente a domicilio.
  2. interventi di miglioramento per la raccolta differenziata dei rifiuti, grazie alla collaborazione con l’azienda municipalizzata Veritas;
  3. riduzione dell’utilizzo di materiali in plastica (bottigliette, sacchi gara..) e recupero/ riciclo dei rifiuti plastici per dar vita a nuovi prodotti grazie alla collaborazione con COREPLA;
  4. promozione turistica sostenibile del territorio e interventi di miglioramento della accessibilità. Lo scorso anno è stata migliorata la fruibilità di Villa Pisani a Stra (sede di partenza della maratona), grazie alla realizzazione e posa di una pedana permanente all’ingresso della Villa.
  5. riduzione dell’utilizzo della carta, grazie alla collaborazione con T.D.S. e alla digitalizzazione di tutti i processi di iscrizione degli atleti e di altri servizi.


Da questo momento, con cadenza bimestrale, verranno organizzati tavoli dei tematici (trasporti, accessibilità, recupero della plastica) quale occasione di confronto e indirizzo in merito alle azioni da implementare.
Jesolo Moonlight Half Marathon: decimo anniversario con grandi novità!
Image
La Jesolo Moonlight Half Maraton è pronta a spegnere 10 candeline. L’edizione 2020, organizzata come di consueto da Venicemarathon e dalla Città di Jesolo e in programma nella serata di sabato 16 maggio, taglierà l’importante traguardo della decima edizione e sarà ancora più ricca e spettacolare.

La mezza maratona sarà come sempre abbinata alla 10K, gara accessibile ad un pubblico di appassionati più ampio; ma la prima grande novità è l’introduzione della nuovissima “Jesolo Family Run”, evento promozionale di circa 4 km con un messaggio solidale, che si correrà nella mattinata di sabato 16 maggio (partenza ore 10 circa), con partenza e arrivo in Piazza Milano dove sorgerà anche il Moonlight Village e che nel suo percorso lambirà il lungomare e la spiaggia.

Come già avviene da oltre 20 anni con la Venicemarathon, anche la Family Run di Jesolo coinvolgerà moltissime scuole e famiglie di Jesolo e dintorni, ma soprattutto sarà un’occasione per far correre e divertire le tante famiglie di turisti già presenti e gli accompagnatori al seguito degli atleti, in un’atmosfera davvero unica e allegra. La Jesolo Family Run avrà come testimonial il grandissimo campione Alex Zanardi e sosterrà la volata finale del progetto “Obiettivo 3”, nato per favorire e sostenere l’avviamento allo sport di atleti disabili, con l'obiettivo di provare a qualificarne almeno 3 per le Paralimpiadi di Tokyo che inizieranno alla fine di agosto.

“Moonlight Half Marathon spegne dieci candeline e vede la città di Jesolo condividere questo speciale compleanno - è il pensiero dell’assessore allo Sport, Esterina Idra -. La mezza maratona al chiaro di luna, che ormai da due anni vede il nostro litorale unico protagonista di questo appuntamento, continua a richiamare sul litorale migliaia di appassionati, famiglie, sportivi professionisti e amatoriali in uno dei momenti più attesi e apprezzati della città. Lo sport si conferma come parte integrante dell’offerta turistica di Jesolo, con iniziative come Moonlight che non è solo uno spettacolo da vedere, ma anche e soprattutto da vivere. Sarà una decima edizione con i fiocchi, che possiamo garantire fin d’ora stupirà pubblico e appassionati”.

Tornando alle due manifestazioni principali, sono allo studio anche alcune modifiche del percorso per renderlo ancora più veloce e scorrevole, pur garantendo sempre l’alternanza di aspetti naturalistici diversi tra loro e unici come il mare, il fiume, la pineta, il lungomare e la spiaggia, dove gli atleti verranno accompagnati dalla melodia del mare, dal bagliore della luna e dalla musica di sottofondo delle band musicali e dei chioschi sulla sabbia.

Inoltre, gli organizzatori stanno lavorando anche quest’anno per selezionare un casting di atleti di altissimo livello sia nella 10K che nella mezza maratona, per provare ad abbattere il muro dell’ora.

A poco più di 100 giorni al via, nel pieno della promozione internazionale che vede impegnato lo staff Venicemarathon a promuovere l’evento e il territorio nelle principali maratone nazionali e internazionali, gli iscritti alla Jesolo Moonlight Half Maraton &10K sono già circa 2.000. Un ottimo risultato che conferma come questa manifestazione rappresenti un’offerta sportiva davvero unica nel suo genere. La gara, infatti, è organizzata in modo che chiunque possa godere del mare e del sole fino a poco prima del via previsto per le 19.30 circa. Partenza e arrivo, così come tutti i servizi e il Moonlight Village, sorgono nei pressi di Piazza Milano a pochi passi dalla spiaggia. Gli organizzatori prevedono anche una crescita degli atleti stranieri a seguito di una diversa normativa sui certificati medici, che fino allo scorso anno ne disincentivava la partecipazione.

Speciale sarà anche il Moonlight Beach Party, la festa finale del dopo gara che offre a tutti gli atleti e agli accompagnatori la possibilità di divertirsi sulla spiaggia, con drink gratuito per tutti coloro che sono in possesso di pettorale o medaglia. Un momento unico per rilassarsi nel dopo corsa, raccontandosi le emozioni vissute correndo ma soprattutto per festeggiare il decimo compleanno della manifestazione.