Venicemarathon, milioni di contatti. AAA ... cercasi Title Sponsor!
Image
Venezia, 18 Dicembre 2019 - La Venicemarathon, che il prossimo anno taglierà l’importante traguardo della 35esima edizione, è alla ricerca di un nuovo title sponsor dopo il positivo percorso compiuto assieme alla multinazionale Huawei e la naturale scadenza del suo contratto triennale.

Gli organizzatori stanno quindi valutando la possibilità di una nuova partnership con aziende motivate non solo a sposare una maratona unica al mondo per l’incredibile fascino del suo percorso, ma a condividerne un progetto molto più ampio, che racchiude azioni e attività ben specifiche e articolate legate ad aspetti sociali, solidali e ambientali. Solo per fare alcuni esempi: il Venicemarathon Charity Program che ha come testimonial Alex Zanardi e che ogni anno raccoglie oltre 100 mila euro a favore della solidarietà; il progetto di sostenibilità ambientale Zero Waste Blue e le iniziative legate al recupero della plastica per dare vita a nuovi prodotti in partnership con il consorzio Corepla.

Per dare un’idea più chiara della portata dell’evento non solo in termini di partecipanti ma anche a livello d’immagine, l’edizione 2019 ha fatto correre oltre 30.000 persone, con un target davvero variegato: 20.000 sono stati gli studenti delle quattro manifestazioni di promozione sportiva “Alì Family Run” che hanno toccato le città di Chioggia, San Donà, Dolo e Mestre e 13.000 i runners che hanno dato vita alla Maratona e alla 10K, tra cui 3.000 stranieri. L’età media dei partecipanti va dai 35 ai 45 anni e la percentuale di partecipazione femminile ha raggiunto la soglia del 47% nella 10K e del 23% nella maratona.

A livello mediatico, la 34^ Huawei Venicemarathon è stata teletrasmessa in diretta tv da Raisport per circa 2 ore, con 3 repliche integrali, una andata in onda il pomeriggio stesso della maratona e le altre due nei giorni successivi. A livello internazionale, la diretta di 3 ore è stata teletrasmessa in Sud America, Cina, Israele, Nuova Zelanda, Francia e i 3 minuti di highlights distribuiti dall’Eurovisione in 74 paesi stranieri.

La diretta streaming, pubblicata da Repubblica.it, PmgSport.it e dal sito ufficiale di Venicemarathon, ha raggiunto 60.000 utenti unici.

A livello “social”, Venicemarathon conta 62.817 followers delle quattro piattaforme (Facebook, Instagram; Twitter e YouTube) e una copertura media dei post di 23.667 utenti al giorno. Il portale web ha contato 403.740 utenti in un anno e 1.765,711 visualizzazione, mentre l’attività di ufficio stampa ha prodotto 770 pubblicazioni stampa/web generate dalla produzione di comunicati stampa. Venicemarathon conta anche di una mailing list di 70.000 contatti. Infine, sono stati stimati circa 35.000 visitatori che hanno visitato Exposport Venicemarahon Village nelle due giornate di apertura.

Per l’edizione 2020 ci sono già molte buone notizie. Ad oggi gli iscritti sono oltre 3000 ed è entrato a far parte della famiglia Venicemarathon il brand di calzature sportive Hoka One One® in qualità di "scarpa ufficiale". La partnership verrà presentata alla stampa nel mese di gennaio nello showroom Hoka di Milano. Nel frattempo, molte sono anche le aziende che hanno già confermato il prosieguo del loro impegno. Tra queste, il brand italiano di abbigliamento funzionale UYN che farà correre con le proprie t-shirt di altissima qualità i concorrenti della Venicemarathon per altri 3 anni, ProAction, azienda leader di integratori e prodotti per il recupero e il Gruppo Supermercati Alì decisi a proseguire la loro partnership, in qualità di title sponsor, nelle quattro Alì Family Run.

Ricordiamo infine che la Maratona di Venezia oltre ad essere certificata a livello internazionale dalla IAAF, è riconosciuta dalla Federazione Italiana di Atletica Leggera come maratona “Gold” e da quest’anno è entrata anche a far parte del prestigioso circuito internazionale Abbott World Marathon Majors Wanda Age Group World Ranking.
#BlackFriday!
Image
SOLO PER VENERDI 29 NOVEMBRE DALLE 00.00 ALLE 23.59 
ISCRIZIONI
SCONTATE DEL 50%

ATTENZIONE I POSTI SONO LIMITATI E L'OFFERTA E' VALIDA SOLAMENTE PER LE ISCRIZIONI EFFETTUATE ONLINE.

PER ISCRIVERTI CLICCA SUL PULSANTE ISCRIVITI CORRIPONDENTE ALLA GARA CHE HAI SCELTO E AL MOMENTO DEL PAGAMENTO INSERISCI IL CODICE SCONTO

L'ISCRIZIONE NON E' TRASFERIBILE AD ALTRA PERSONA NE' POSTICIPABILE AD ALTRE EDIZIONI






BANNER VM 42K POSTI
DISPONIBILI
CODICE
SCONTO
ISCRIVITI VM
1500 BF2019VM42K
10K POSTI
DISPONIBILI
CODICE
SCONTO
500
SOLD OUT
BF2019VM10K


BANNER VNT 16K POSTI
D
ISPONIBILI
CODICE
SCONTO
ISCRIVITI VNT
250
SOLD OUT
BF2019VNT


BANNER MHM 21K POSTI
DISPONIBILI
CODICE
SCONTO
ISCRIVITI MHM
1000 BF2019MHM21K

10K
POSTI
DISPONIBILI
CODICE
SCONTO
500 BF2019MHM10K


Anche in casa Venicemarathon è tempo di Black Friday!
Image
Venerdì 29 novembre arrivano gli eccezionali sconti per tutti gli eventi organizzati da Venicemarathon.
Conclusa con 900 iscritti la promozione dedicata a tutti i finishers della scorsa edizione della Maratona di Venezia,
si aprono ufficialmente le iscrizioni alla 35^ Venicemarathon.

E’ iniziato il conto alla rovescia per il “Black Friday”. Venerdì 29 novembre, dalle 00.00 alle 23.59, su tutti gli eventi organizzati da Venicemarathon eccezionale sconto del 50% sulla tariffa d’iscrizione in vigore. La promozione sarà valida anche per la 35^ Venicemarathon che aprirà ufficialmente le iscrizioni proprio quel giorno.

E’ il terzo anno che Venicemarathon aderisce al “venerdì nero” dello shopping, dando ai runners un’opportunità unica ed irripetibile.

Nei giorni scorsi, invece, è stata attivata dagli organizzatori una promozione speciale per tutti coloro che domenica 27 ottobre hanno tagliato il traguardo della 34^ Huawei Venicemarathon, offrendo sempre uno sconto del 50% sul costo dell’iscrizione. La risposta è stata più che positiva: in 900 si sono già assicurati il pettorale per domenica 25 ottobre 2020.

Ecco, nel dettaglio, i pettorali disponibili per il Black Friday:
5^ CMP Venice Night Trail (Venezia - 4 aprile 2020):
250 pettorali
www.venicenighttrail.it



10^ Jesolo Moonlight HalfMarathon & MHM10K (Jesolo – 16 maggio 2020):
1.000 pettorali nella mezza maratona e 500 nella 10K
www.moonlighthalfmarathon.it



35^ Venicemarathon & VM10K
1.500 pettorali per la maratona e 500 pettorali per la VM10K
www.venicemarathon.it
La Huawei Venicemarathon ha fatto correre oltre 30.000 persone! Organizzatori già al lavoro per la 35esima edizione
Image
Venezia, 28 ottobre 2019 - La 34^ Huawei Venicemarathon, che si è corsa ieri, è stata la ciliegina sulla torta di una grandissima festa sportiva iniziata il 5 ottobre con la prima tappa delle Ali Family Run e che per un mese intero ha coinvolto il territorio veneziano, facendo correre oltre 30.000 persone. Ai 18.500 concorrenti delle quattro manifestazioni di promozione sportiva che hanno toccato le città di Chioggia, San Donà, Dolo e Mestre, si aggiungono i 13 mila runners che ieri hanno dato vita alla 42K & 10K, appassionando così un pubblico davvero vasto ed eterogeneo. E la dimostrazione che la Venicemarathon stia diventando patrimonio di tutti è la partecipazione attiva di moltissimi esponenti delle amministrazioni pubbliche e delle forze dell’ordine in gara ieri sia nella 10K che nella 42K: persone che forse, proprio grazie alla Maratona di Venezia, si sono avvicinate alla corsa.

Gli organizzatori di Venicemarathon, però, non si concedono neppure un giorno di riposo. Già domani, infatti, una delegazione volerà a New York (dove domenica è in programma la NYCM) per iniziare il nuovo tour promozionale per la 35esima edizione del prossimo 25 ottobre 2020. Anche quest’anno l’attività all’estero sarà molto intesa e toccherà le principali maratone internazionali.

Le iscrizioni per il 2020 apriranno, come di consueto, venerdì 29 novembre in occasione del Black Friday. Sono invece già aperte le iscrizioni degli altri due eventi organizzati da Venicemarathon: il CMP Venice Night Trail in programma sabato 4 aprile e la decima edizione della Jesolo Moonlight Half Marathon & 10K che si correrà sabato 16 maggio.

Le immagini della raggiante 34^ Huawei Venicemarathon hanno fatto ieri il giro del mondo. In Sud America, Cina, Israele e Nuova Zelanda sono state trasmesse oltre 3 ore di diretta, mentre i 3 minuti di highlights sono stati distribuiti dall’Eurovisione in oltre 70 paesi. In Italia, la gara è stata trasmessa in diretta da Raisport e mandata in replica, sempre sulla stessa rete, ieri pomeriggio alle ore 14, questa mattina alle 8, domani alle 14.30 e giovedì 31 ottobre alle 05.40. La telecronaca è stata trasmessa In streaming sul sito ufficiale della Venicemarathon, sul sito di Raisport e poi sul portale di PMG Sport e Repubblica.it.

La grandezza di una manifestazione si misura anche nella ricchezza che riesce a generare a favore della solidarietà. Ad oggi, la maratona solidale di Venicemarathon ha raccolto fino ad oggi 75.980,00 ma il Charity Program non finisce qui, perché molte associazioni daranno la possibilità di donare anche nei prossimi mesi, sempre attraverso il circuito Rete del Dono.

Grande successo è stato riscosso anche per la "Messa del Maratoneta", promossa da Athletica Vaticana. Molti sono stati i fedeli maratoneti che sabato sera hanno preso parte alla celebazione liturgica che si è svolta nella chiesa di San Zulian a Venezia, nella quale è stata impartita la benedizione del maratoneta, tradotta in moltissime lingue straniere.
Una 34^ Huawei Venicemarathon spettacolare!
Image
Oltre 13 mila runners al via questa mattina

Venezia, 27 ottobre 2019 - Se davvero il sole bacia i belli, allora questa mattina ha posato le labbra su una Huawei Venicemarathon spettacolare, un'edizione che verrà ricordata per le splendide condizioni meteo che hanno favorito una straordinaria partecipazione di pubblico, hanno trasformato le immagini televisive in una cartolina e hanno illuminato volti e sorrisi dei 13 mila runners che hanno dato vita alla Maratona di Venezia e alla sua gara sorella VM10K.

Grande soddisfazione in casa Venicemarathon: "Quella che si è svolta oggi è, senza dubbio, una delle edizioni più belle e fortunate della storia della nostra maratona. E' difficile fare una stima del pubblico presente da Stra a Riva Sette Martiri, ma se dico 100 mila persone mi sbaglio di poco. Un'edizione, quindi, da incorniciare e che ci dà ulteriore spinta per la trentacinquesima edizione del prossimo 25 ottobre 2020. Un caloroso plauso a tutti gli atleti che ci hanno scelto, ai bravissimi volontari coinvolti, alle amministrazioni, a tutte le forze dell'ordine coinvolte, a tutti gli sponsor che ogni hanno credono in noi e ci supportano" - queste le parole del presidente Piero Rosa Salva.

La gara è stata vinta dal’etiope Lencho Tesfaye Anbesa e dalla keniana Judith Korir rispettivamente in 2h10’49” e 2h29’20”, mentre nella VM10K vittoria di Yohannes Chiappinelli e Beatrice Scarpini.

La gara disabili
Molto entusiasti della loro prova sono stati i ragazzi di "Obiettivo 3", il progetto di Alex Zanardi. Nella categoria handbike la più veloce è stata Katia Aere (1h25'14") seguita da Giulia Ruffato (1h33'16"), Davide Cortini (1h33'17"), Pier Alberto Bucoliero (1h33'17"), Gioacchino Fittipaldi (1h33'18") e Gabriele Scalise (2h28'51"). Nella categoria "carrozzina olimpica" Federico Rossi ha impiegato 2h19'55".
Nella VM10K da segnala invece l'arrivo di due atleti con protesi alla gamba che hanno corso a favore della onlus di Giusy Versace "Disabili No Limits". Si tratta del mezzofondista campano Claudio De Vivo che ha impiegato 49'08" e Costantin Bostan 1h28'23".

I numeri
Sono state distribuite 100.000 bottigliette di acqua San Benedetto, oltre 30.000 prodotti ProAction, sali minerali e gel energetici, 30.000 biscotti Palmisano per i ristori lungo il percorso, 40 quintali di banane, 22 quintali di arance fornite Coldiretti Venezia, 15 quintali di mele Melinda.
Per il trasporto delle sacche atleti sono stati impiegati 12 autotreni di Transportservice, 2 moto pontone delle ditta Boscolo Bielo Ivano, 12 barche di Brussa Trasporti e circa 200 persone dedicate, facenti parte del gruppo Scout CNGEI di Venezia e con la collaborazione degli Scout Agesci Gazzera, Asd Basket Gazzera e Asd Fenice Calcio a 5.
Per garantire la sicurezza degli atleti e chiudere strade ed incroci sono stati utilizzati 40 km di nastro segnaletico Karhu-Venicemarathon, oltre 10.000 metri di transenne e più di 2.000 volontari a presidio di incroci, ristori e spugnaggi; 20.000 spugne utilizzate e prontamente raccolte dai volontari.

Il Servizio Sanitario
Malgrado la giornata sia stata molto calda, gli interventi del servizio sanitario sono stati tutti di lieve entità. Da sottolineare che la media di minuti d'attesa dalla chiamata al pronto intervento è stata di soli 3 minuti. Il servizio sanitario, coordinato dal Dottor Massimiliano Delantone, anche responsabile del 118 di Venezia Mestre, ha shierato: 1 motomedica, 3 automediche, 7 ambulanze, 3 idroambulanze, 10 squadre di pronto intervento in bicicletta all'interno del Parco San Giuliano, 2 squadre a piedi a Mestre Via Poerio, 5 squadre a piedi all’arrivo Riva Sette Martiri, 2 punti di primo intervento a Marghera e al Parco San Giuliano. Complessivamente, erano a sostegno del soccorso della gara 6 medici, 16 infermieri professionali e 60 soccorritori della Croce Verde.

Le curiosità
Tra le curiosità, Francesco Arone, il maratoneta scalzo ha chiuso in 3h17'23", Andrea Bertoldini il regatante vincitore dell'ultima regata storica alla sua prima gara di podismo ha impiegato 3h32'50", Leo di Angilla batterista e percussionista di Jovanotti e Mengoni ha impiegato 3h48'06", mentre don Marco Carletto di Athletica Vaticana 4h32'17".


Premi Speciali
Il premio "Claudio Zamengo", consegnato dal figlio Andrea di 3 annni, è stato destinato a Fulvia Corbella, l'atleta più giovane tra i primi classificati nella 42K. Il premio speciale Trofeo Sprint offerto da Il Gazzettino è andato a Maurizia Cunico, la prima veneta al traguardo. Il Porto di Venezia ha invece premiato i dipendenti più veloci nella VM10K:Thomas Gavagnin e Arianna Coronati.

La 34^ Huawei Venicemarathon è stata organizzata da Venicemarathon e realizzata grazie all’imprescindibile supporto dei Comuni di Venezia, Stra, Fiesso d’Artico, Dolo e Mira. Fondamentale inoltre, anche quest’anno, il contributo della Regione Veneto, della Città Metropolitana di Venezia, della Prefettura, della Questura, del CONI, FIDAL, CIP e AIMS, della Camera di Commercio Venezia Rovigo Delta Lagunare, dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, dei Vigili del Fuoco, della Polizia di Stato, Stradale, delle Telecomunicazioni, e di Frontiera, dei Carabinieri, delle Polizie Municipali, della Protezione Civile del territorio, dell’Istituzione Bosco e Grandi Parchi di Mestre e di tutte le altre Istituzioni e Forze dell’Ordine che da sempre contribuiscono in maniera determinante alla riuscita dell’evento.La manifestazione rientra nel progetto di Regione Veneto Zero Waste Blue ed è entrata a far parte del circuito Abbott World Marathon Majors.

Sono sponsor della 34^ Huawei Venicemarathon: Huawei (title sponsor), Sara Assicurazioni (main sponsor), UYN (technical sponsor), Karhu (official shoes). Official Sponsor: BMW, ProAction, Ventura, Acqua San Benedetto, Air France, Rio Mare, Alì, Banco BPM, Nuncas, Bavaria, Dorelan. Partner & Licensee: M9, Corepla, Porto di Venezia, Apv Investimenti, Insula, RaceOne, Pica, 1/6 H Sport Officia Shop, Official Supplier: Trenitalia, Zuegg, Palmisano, Melinda, Méthode, Castellano, Interparking, NH Hotels, Veritas, Vènezia Unica, Actv, Iredeem, Coldiretti, Santa Eurosia, Bertoncello, Cristiano Brussa trasporti group Venezia, Alilaguna, Videa, VTP; Venezia Turismo, Barbini Specchi Veneziani, MuranoGlass. Media Partner: Official Broadcaster PMG Sport, Official Tv: RaiSport; Official Newspaper: Il Gazzettino, Official Radio: RDS 100% Grandi Successi.
Lencho Tesfaye Anbesa e Judith Korir vincono la 34^ Huawei Venicemarathon
Image
Venezia, 27 ottobre 2019 - E’ ancora dominio africano nella 34^ Huawei Venicemarathon. L’etiope Lencho Tesfaye Anbesa e la keniana Judith Korir hanno infatti tagliato per primi il traguardo di Riva Sette Martiri, rispettivamente in 2h10’49” e 2h29’20”.

La gara maschile ha visto prendere la testa sin dalle prime battute un gruppetto di 8 atleti africani che, dopo essere passato a metà gara in 1h04’55”, ha marciato compatto sino al 35° km. Anbesa è stato molto bravo a rintuzzare i primi attacchi, risparmiando molte energie per i chilometri finali dove è riuscito a piazzare l’allungo vincente. Nonostante un po’ di difficoltà sui ponti, l’atleta etiope è riuscito a chiudere in 2h10’49” che rappresenta il suo nuovo personal best ed il terzo tempo di sempre per un atleta etiope alla Venicemarathon. Dietro di lui si sono piazzati i due atleti keniani Henry Kiprop, autore di un bel finale che, con 2h10’55” l’ha visto migliorare il suo record di oltre un minuto, e Andrew Ben Kimtai (2h11’58”). Primo degli italiani Said Boudalia (Cagliari Marathon) che, con 2h26’56”, ha stabilito il nuovo primato nazionale M50.

Tra le donne, grande prestazione della keniana Judith Korir che ha saputo gestire al meglio la gara, staccando sul passo tutte le altre atlete più quotate, e chiudendo in un ottimo 2h29’20”. Alle sue spalle, seconda la connazionale Cynthia Jerop (2h31’23”) e l’etiope Meka Wake Washo (2h34’36”). Prima delle italiane si è classificata Cecilia Flori (ASD Villa Guglielmi) sesta tra le donne con il tempo di 2h53’24”.

“E’ stata una bella gara – ha raccontato in conferenza stampa Lencho Tesfaye Anbesa - ho gestito al meglio le mie energie per quasi tutta la gara ed ho accusato la fatica solo dopo il 40° km, sui ponti. Però sono riuscito a tenere duro ed a portare a casa questa prestigiosissima vittoria”.

Grande felicità anche per la vincitrice al femminile Judith Korir che nel 2019, dopo aver vinto la Maratona di Belgrado, si aggiudica anche la Venicemarathon: “Sono felicissima di come sia andata la gara, ho gestito al meglio le mie forze andando in leggera progressione nella seconda parte. Anch’io ho sofferto molto gli ultimi 2 km sui ponti ma ce l’ho fatta”.


Nella Vm10km, al maschile come da pronostico vittoria dell’azzurro Yohannes Chiappinelli, bronzo europei nei 3000 siepi nel 2018 a Berlino, che oggi ha chiuso la sua fatica in 33’32”. “Questa gara apre nel migliore dei modi la mia preparazione invernale verso la stagione di corse campestri, prima, e quella in pista poi - ha dichiarato l’atleta dei Carabinieri- dopo un periodo di vacanza, oggi per me era importante soprattutto sentire buone sensazioni in vista dei prossimi cicli di allenamento. Sono soddisfatto e soprattutto mi sono goduto appieno questo bellissimo percorso”.

Tra le donne, vittoria di Beatrice Scarpini, trevigiana di Preganziol che corre per il Montello Runners Club, e che ha chiuso con il tempo di 41’30”. “Conoscevo bene il percorso, avendoci già corso l’anno passato - queste le parole della Scarpini - oggi stavo bene e l’entusiasmo della gente sul tracciato mi ha dato l’energia giusta per vincere questa prestigiosa gara”.


RISULTATI MARATONA
Uomini
1. Lencho Tesfaye Anbesa (Eth) 2h10'48"
2. Henry Kiprop (Ken) 2h10'55"
3. Andrew Ben Kimtai (Ken) 2h11'58"
4. Daniel Ndiritu (Ken) 2h12'53"
5. Moses Mengich (Ken) 2h13'18"
6. Ousman Jaiteh (Trentino Running Team) 2h25'39"
7. Said Boudalia (Cagliari Marathon) 2h26'56"
8. Ahmed Nasef (Atletica Desio) 2h27'10"
Donne
1. Judith Korir (Ken) 2h29'20"
2. Cynthia Jerop (Ken) 2h31'33"
3. Wake Meka Washo (Eth) 2h34'36"
4. Brendah Kebeya (Ger) 2h38'08"
5. Nikolina Sustic (Cro) 2h41'39"
6. Cecilia Flori (Villa Guglielmi) 2h53'24"
7. Maurizia Cunico (Casone Noceto) 2h59'17"
8. Laura Pieretti (Lbm Sport) 3h3'32"
RISULTATI VM10K

UOMINI
1.Yohanes Chiappinelli (Carabinieri) 33'32”
2. Massimo Guerra (Atl. Vicentina) 33'59"
3. Giacomo Esposito (Tornado) 34'33"
4. Marco Montorio (Atl. Rigoletto) 35'25"
5. Luca Pistorello (Biotekna) 36'36"
6. Andrea De Stales (Venezia Runners) 37'57"
7.Andrea Baruffaldi (Fratellanza)38'01"
8.Christian Cenedese (Hrobert Running) 38'19"
DONNE
1. Beatrice Scarpini (Montello Runners) 41'30"
2. Silvia Gavaretti (Atl. Trichiana) 41'58"
3. Federica Panciera (Base Running) 43'43"
4. Silvy Turcato (Piombino) 45'22"
5. Jessica Doria (Generali Runners) 45'38"
6. Barbara Ribolla (Atl. Paratico) 46'12"
7. Deborah Bidoli (Chei Dala mandorla) 46'38"
8. Anna Duse (La Michetta) 47'31"
Domani si corre la 34^ Huawei Venicemarathon
Image
Questa mattina all'Exposport Venicemarathon Village bagno di folla per Alex Zanardi e Giusy Versace

Venezia, 26 ottobre 2019 - Questa mattina Alex Zanardi e Giusy Versace, con i loro messaggi carichi di positività, hanno saputo incantare la folla accorsa nell'area eventi dell'Exposport Venicemarathon Village. "Domani sarà una grande giornata di sport che saprà convogliare altri tipi di energie e far star bene molte persone" con queste parole Zanardi ha perfettamente sintetizzato l'obiettivo del Charity Program, ovvero correre per raccogliere fondi e aiutare gli altri, attraverso un meccanismo vincente di found raising che ha coinvolto 20 associzioni no profit e che ad oggi ha già raccolto la cifra record di 70 mila euro. Sia Alex che Giusy sono entrambi impegnati a raccogliere fondi per le rispettive onlus "Obiettivo 3" e "Disabili No Limits", attraverso le quali cercano di aiutare tutte quelle persone disabili che vogliono iniziare a fare sport, fornendo loro ausili e mezzi molto costosi e non concessi dal Servizio Sanitario Nazionale.

Quella di domani sarà una 34^ Huawei Venicemarathon teatro di una sfida tutta africana, quella che partirà domattina alle ore 9.30 (diretta su Raisport e in collegamento streaming a partire dalle ore 9.20 sui siti www.raisport.rai.it e www.huaweivenicemarathon.it. ) da Villa Pisani a Stra.

La 34^ Huawei Venicemarathon raggiungerà, in tv tutta l’America Latina (Argentina, Chile, Bolivia, Paraguay, Uruguay, Perù, Ecuador, Colombia, Venezuela, Nicaragua, Honduras, El Salvador, Guatemala, Messico, Panama, Costa Rica, Repubblica Dominicana, Isole Caraibiche Non-Americane, Guyana, Guyana Francese, Suriname, Belize) con Espn Sur America Latina; la Nuova Zelanda con Sky New Zeland, Israele con Sport5 e la Cina con Shanghai TV Sports. Infine, l'Eurovisione domenica sera diffonderà in circa 74 paesi stranieri gli highlights della gara.

In campo maschile, il favorito sulla carta è il keniano Andreaw Ben Kimtai, classe 1989, che quest’anno ha già vinto la maratona di Wuhan in Cina. Oltre a lui, da segnalare anche l’altro keniano Yegon Geofrey, secondo alla Roma-Ostia 2019 e atleta capace di correre per ben 4 volte la mezza maratona sotto l’ora. E poi ancora Moses Mengich secondo alla maratona di Treviso quest’anno, Henry Kiprop e Daniel Gatheru.
Per l’Etiopia, invece, i migliori iscritti sono Habtamu Asefa e Tesfaye Anbesa, mentre in chiave azzurra torna a Venezia Ahmed Nasef, campione italiano di maratona a Verbania nel 2016 e Said Boudalia che tenterà di battere il record del mondo Over 50 sulla maratona di (2h19'29").

Tra le donne, da evidenziare le keniane Cynthia Cherop, Judith Korir e Jackline Atudonyang. Ritorna quest’anno anche la keniana Brendah Kebeya, quarta lo scorso anno a Venezia. Completano il cast l’etiope Meka Wake Washo e l’ultramaratoneta croata Nikolina Sustic, campionessa del mondo 2018 della 100K su strada. Per l'Italia, torna per la settima volta a Venezia la vicentina Maurizia Cunico.

Nella VM10KM, che partirà alle ore 8.30 da Parco San Giuliano, occhi puntati su Yohannes Chiappinelli, bronzo agli Europei di Berlino nel 2018 sui 3000 siepi e le maratonete Sara Dossena e Valeria Straneo, al via della gara in qualità di “brand ambassador” dell’azienda Ventura. Correranno la 10km al fianco dei vincitori del contest promosso dall'azienda "Vinci una giornata con loro!".

Per "Obiettivo 3", nella gara disabili, domani saranno in gara: Gioacchino Fittipaldi, Giulia Ruffato (campionessa italiana 2018 categoria H4 e maglia rosa al Giro d’Italia in Handbike), Davide Cortini, Alex Labindi, Pier Alberto Buccoliero (4 medaglie d’argento ai campionati italiani di triathlon), Katia Aere (maglia rosa al Giro d’Italia in Handbike categ. H5) e Gabriele Scalise mentre Federico Rossi parteciperà nella categoria carrozzina olimpica. Per "Disabili No Limits" correranno Claudio De Vivo, atleta amputato ad una gamba che ha scelto di correre la 10km con il piede in carbonio con cui ha già corso numerose competizioni di mezzo fondo e Constantin Bostan, l’atleta amputato che ha ricevuto in dono, proprio dalla Disabili No Limits, una protesi d’arto inferiore che gli ha permesso di abbandonare le stampelle ed iniziare una nuova vita da maratoneta.

Tra le curiosità, gli atleti più maturi in gara saranno Dino Giulio Sestini (classe 1937) e Fiorenza Simion (1943). Tra gli stranieri, il più anziano e la più anziana sono il belga Wilfred Crauwels (classe 1946) e la giapponese Hideko Fujimoto (classe 1951). Correranno la maratona anche il maratoneta scalzo Francesco Arone, alla sua “50esima”, Leo Di Angilla, il percussionista e batterista veneziano che attualmente lavora con Jovanotti; Don Marco, sacerdote della Diocesi di Verona che correrà la sua decima maratona di carriera e Andrea Bertoldini, uno dei regatanti più forti di Venezia con oltre trent’anni di carriera alle spalle, che quest’anno per scommessa correrà la sua prima gara di running della vita. Nella 10K, parteciperà anche un ex detenuto della casa circondariale di Venezia che correrà a favore dell'associazione "Il Granello di Senape".

Come già più volte ribadito, quella di domani sarà una Maratona per l'Ambiente. In quest’ottica è stata stretta, grazie a Confindustria Venezia, un’importantissima partnership tra Venicemarathon e Corepla, il Consorzio nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica, “green partner” della manifestazione. Corepla, ha poi dato incarico ad EAmbiente, con un accordo tecnico di 3 anni, di analizzare l'uso ed il recupero delle plastiche prodotte dall'evento e decidere con gli organizzatori della Maratona i materiali da produrre per l'edizione 2020 completamente da plastica recuperata.

Gabriella Chiellino, presidente e fondatrice di eAmbiente Group ha commentato così: "Siamo contenti di essere qui, di essere finalmente riusciti ad arrivare a questo momento di incontro. Sotto il profilo della sostenibilità ambientale e della circolarità, gli obiettivi del progetto con la Venicemarathon, che durerà 3 anni, sono quelli di valutare i benefici della raccolta della plastica, bottigliette ma non solo. Questa è un'azione di circolarità al 100%: la plastica che sarà raccolta dagli addetti del Gruppo Veritas e dai volontari, sarà poi usata per produrre articoli sportivi (sacche gara, pettorine, cappellini...) che vedremo alla maratona 2020. Il lavoro di eAmbiente servirà a garantire la scientificità di questi benefici. Il messaggio importante che vogliamo lanciare ai maratoneti e a tutti i cittadini è proprio questo: le bottigliette non buttatele via, le recupereremo e òe ricicleremo".

Musica e spettacolo saranno garantite dalle numerose band musicali distribuite lungo il percorso e dalla Rds 100% Grandi Successi con speaker e animazione con dj set alla partenza della maratona a Stra, al traguardo di Riva Sette Martiri e ai Giardini della Biennale per animare anche il dopo gara.

Sempre alle 9 partirà da Fiesso d’Artico la sfilata motociclistica Harley Davidson & Custom Bikes, organizzata dall’associazione HAMC Venezia.
La 34^ Huawei Venicemarathon è organizzata da Venicemarathon e realizzata grazie all’imprescindibile supporto dei Comuni di Venezia, Stra, Fiesso d’Artico, Dolo e Mira. Fondamentale inoltre, anche quest’anno, il contributo della Regione Veneto, della Città Metropolitana di Venezia, della Prefettura, della Questura, del CONI, FIDAL, CIP e AIMS, della Camera di Commercio Venezia Rovigo Delta Lagunare, dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, dei Vigili del Fuoco, della Polizia di Stato, Stradale, delle Telecomunicazioni, e di Frontiera, dei Carabinieri, delle Polizie Municipali, della Protezione Civile del territorio, dell’Istituzione Bosco e Grandi Parchi di Mestre e di tutte le altre Istituzioni e Forze dell’Ordine che da sempre contribuiscono in maniera determinante alla riuscita dell’evento.

Sono sponsor della 34^ Huawei Venicemarathon: Huawei (title sponsor), Sara Assicurazioni (main sponsor), UYN (technical sponsor), Karhu (official shoes). Official Sponsor: BMW, ProAction, Ventura, Acqua San Benedetto, Air France, Rio Mare, Alì, Banco BPM, Nuncas, Bavaria, Dorelan. Partner & Licensee: M9, Corepla, Porto di Venezia, Apv Investimenti, Insula, RaceOne, Pica, 1/6 H Sport Officia Shop, Official Supplier: Trenitalia, Zuegg, Palmisano, Melinda, Méthode, Castellano, Interparking, NH Hotels, Veritas, Vènezia Unica, Actv, Iredeem, Coldiretti, Santa Eurosia, Bertoncello, Cristiano Brussa trasporti group Venezia, Alilaguna, Videa, VTP; Venezia Turismo, Barbini Specchi Veneziani, MuranoGlass. Media Partner: Official Broadcaster PMG Sport, Official Tv: RaiSport; Official Newspaper: Il Gazzettino, Official Radio: RDS 100% Grandi Successi.
In 6000, questa mattina, per l'Alì Family Run del Parco San Giuliano di Mestre L'Alì Family Run Tour, nella 4 tappe, un poker ha coinvolto 18.500 persone
Image
Venezia, 26 ottobre 2019 - Questa mattina al Parco San Giuliano di Mestre si è svolta l’ennesima Alì Family Run dai grandi numeri. Erano in 6000 e hanno formato un lunghissimo serpentone di maglie rosse personalizzate Alì e "End Polio Now", la battaglia globale contro la poliomielite promossa dal Rotary, che ha impiegato più di 15 minuti a passare sotto l’arco di partenza, per poi scatenarsi lungo i viali del parco.

C'erano studenti, professori ma anche tanti genitori con passeggini e amici a 4 zampe, insomma una grande e allegra festa, baciata da un caldo sole autunnale che ha messo in risalto i colori autunnali del parco e i volti sorridenti dei partecipanti.

Il più veloce è stato Nicola Casarin, studente sedicenne dell' "8 Marzo-K.Lorenz" e atleta della Coin Mestre e in campo femminile, la prima a tagliare il traguardo è stata Anna Da Villa studentessa del "Bruno Franchetti" e atleta della società di atletica Riviera del Brenta.

Anche tra le scuole, per il sesto anno consecutivo nell’albo d’oro compare al primo posto il liceo "Bruno Franchetti" che con 670 iscritti ha alzato al cielo il trofeo M9. Secondo è arrivato l'Istituto di Istruzione Superiore Statale "M. Polo" con 472 e terzo il "Carlo Zuccante" con 419. Le coppe sono state offerte da Banco BPM. Inoltre, sono stati assegnati dei biglietti gratuiti per l'ingresso al museo M9 di Mestre ai vincitori del contest fotografico #AlìFamilyRunprom promosso su Instagram.

Il dopo gara è stato arricchito da una serie di interessanti dimostrazioni da parte dei Vigili del Fuoco e del gruppo BLS-Rianimatori in corsa.

La manifestazione è servita anche a sensibilizzare i giovani e l’opinione pubblica su tre temi molti cari a Venicemarathon come la solidarietà, il sociale e la tutela dell’ambiente.

Le t-shirt rosse indossate da tutti i concorrenti questa mattina ricordavano l’importantissima battaglia a livello globale che il Rotary sta portando avanti nella lotta alla poliomielite. Il distretto 2060 ha infatti deciso di estendere la sua campagna di sensibilizzazione “End Polio Now” anche alle Alì Family Run oltre alla Huawei Venicemararthon.

Per quanto riguarda la tutela dell’ambiente, gli studenti e le loro famiglie sono invitati a visitare, nel mese di novembre (12-19) a “Casa Corepla”, un laboratorio ludico-didattico itinerante installato all’interno di M9 che riproduce l'interno di un vero e proprio appartamento, luogo familiare per eccellenza in cui si compiono le azioni che danno il via al riciclo: il riconoscimento dei diversi imballaggi e il conferimento al servizio di raccolta differenziata. Qui uno staff specializzato insegnerà ai bambini come dalla plastica si ricavano risorse e nuovi prodotti al riciclo

Infine, come sempre, la manifestazione ha anche una forte vocazione solidale: il ricavato delle adesioni, tolte le spese organizzative, verrà destinato agli istituti scolastici partecipanti e a favore del progetto di Alex Zanardi “Obiettivo3”, nato per favorire e sostenere l’avviamento allo sport ad atleti disabili, con l'obiettivo di provare a qualificarne almeno 3 per le Paralimpiadi di Tokyo 2020.

Si conclude così l’Alì Family Run Tour, con le tappe di Chioggia, San Donà di Piave, Dolo-Riviera del Brenta e Mestre che hanno coinvolto e fatto correre oltre 18.500 persone.
Inaugurata la "casa" della Huawei Venicemarathon. Domani è il giorno di Alì Family Run del Parco San Giuliano
Image
Venezia 25 ottobre 2019 - Il villaggio della 34^ Huawei Venicemarathon è stato ufficialmente aperto. Molte le autorità del territorio che questa mattina hanno voluto dare il benvenuto ai maratoneti, tagliando il nastro del 29^ Exposport Venicemarathon Village.

Sul palco dell'Area Eventi, dopo i discorsi introduttivi del presidente di Idea Venezia Stefano Fornasier, del presidente di Venicemarathon Piero Rosa Salva e del General Manager Lorenzo Cortesi, il benvenuto a Venezia è stato del vicesindaco del Comune Luciana Colle e dall'atleta parlimpica, conduttrice televisiva e Onorevole Giusy Versace, testimonial quest'oggi della maratona solidale "Venicemarathon Charity Program" .

"Lo sport è integrazione, inclusione e benessere psico fisico - ha detto Giusy Versace - e per questo con la mia onlus Disabili No Limits siamo felicissimi di far parte, anche quest'anno, del programma di solidarietà legato alla Maratona di Venezia. Assieme all'azienda islandese Ossur che mi fornisce le protesi da corsa, oggi e domani nel nostro stand faremo provare a tutti dei 'Walker', ovvero piedi in carbonio che permettono ai tutti di provare le sensazioni di coloro che corrono con delle protesi alle gambe".

La vice sindaco Luciana Colle ha invece dichiarato che domenica sarà al via della 10k assieme all'assessore al turismo Paola Mar e al presidente del consiglio comunale Ermelinda Damiano, anche loro presenti questa mattina al taglio del nastro. Un bell'esempio di come la Venicemarathon stia diventando davvero patrimonio di tutti. In rappresentanza del Comune di Venezia, erano presenti anche l'assessore alle politiche sociale Simone Venturini e il consigliere comunale Matteo Senno e per l'Istituzione Bosco e Grandi Parchi, il presidente Giovanni Caprioglio.

L'area fieristica con i suoi 3.000 mq espositivi accoglierà in questi giorni il passaggio di oltre 20.000 persone non solo per ritirare il pettorale e il pacco gara, ma anche per visitare le moltissime aziende espositrici del settore sportivo, turistico, del benessere e del tempo libero e per assistere ai numerosi eventi in programma. L'ingresso è gratuito e gli orari di apertura saranno: venerdì 25 ottobre (10 – 20), sabato 26 ottobre (9 – 20).

Il giorno della vigilia della 34^ Huawei Venicemarathon sarà dedicato alla promozione sportiva rivolta ai giovani studenti e alle famiglie. Domani mattina, infatti, il Parco San Giuliano di Mestre diventerà l'arena dell'ultima tappa delle Alì Family Run di Mestre e i verdi viali del parco, che domenica applaudiranno il passaggio dei maratoneti, domani accoglieranno una scatenata folla di giovani che si riverserà lungo i 4 km del percorso. Il ritrovo è previsto alle ore 9 (ingresso Porta Blu) e la partenza alle ore 10. Le iscrizioni sono ancora aperte e ci si potrà registrarsi anche domani mattina presso lo stand di 1/6 H Sport fino ad esaurimento posti.

Gli iscritti sono già più di 5.000 e moltissime le scuole partecipanti. La più numerosa si conferma essere ancora una voltal'istituto superiore "Bruno Franchetti" di Mestre con quasi 700 iscritti, seguito dall'istituto veneziano "Marco Polo" e dal'Istituto Tecnico Industriale Statale "Carlo Zuccante". In tutto, sono 20 le scuole e gli istituti comprensivi che prenderanno parte alla Alì Family Run. Si inserisce in quest'elenco anche la Scuola Primaria "R. Fucini".

Domani alle ore 17.30, per la prima volta a Venezia, sarà celebrata la Messa del Maratoneta nella chiesa di San Zulian (Calle Specchieri San Marco), promossa da Athletica Vaticana, la rappresentativa sportiva della Santa Sede. Al termine della Messa verrà impartita la benedizione degli sportivi e sarà recitata anche la “Preghiera del maratoneta”, tradotta in 37 lingue tra cui arabo e cinese ma anche etiope e swahili. Anche il Patriarca di Venezia, Sua Eccellenza Mons. Francesco Moraglia, ha scritto una lettera indirizzata a tutti i maratoneti che verrà letta domani sera durante l'omelia, con passaggi d'incoraggiamento agli atleti davvero molto emozionanti.
29^ Exposport Huawei Venicemarathon Village da domani al via! Sabato 5.000 studenti daranno vita all'Alì Family Run del Parco San Giuliano
Image
Venezia, 24 ottobre 2019 - Si entra nel vivo della 34^ Huawei Venicemarathon. Domani, venerdì 25 ottobre, si aprono le porte del 29^ Exposport Venicemarathon Village al Parco San Giuliano di Mestre, quella che per due giorni la "casa" della Maratona di Venezia. Mentre sabato 26 ottobre è attesa la scatenatissima folla di studenti che daranno vita alla Alì Family Run (partenza ore 10), la corsa camminata di solidarietà della vigilia, che si svolgerà lungo i verdi viali di San Giuliano.

Sono 20 le scuole e gli istituti che hanno confermato la loro presenza e oltre 5.000 gli iscritti ma è ancora possibile iscriversi online sul sito www.huaweivenicemarathon.it e in loco la mattina stessa della gara, presso lo stand di 1/6 H Sport fino ad esaurimento posti.

Da domani e per due giorni il Parco San Giuliano accoglierà circa 20.000 persone tra atleti, pubblico, studenti, famiglie e semplici appassionati. Tutti gli iscritti faranno tappa a Exposport non solo per ritirare il pettorale e il pacco gara, ma soprattutto per visitare le moltissime aziende espositrici del settore sportivo, turistico, del benessere e del tempo libero e per assistere ai numerosi eventi in programma. Exposport Huawei Venicemarathon è inoltre aperto al pubblico e a tutti coloro che vogliono vivere il clima di festa della maratona. L'ingresso è gratuito e gli orari di apertura saranno: venerdì 25 ottobre (10 – 20), sabato 26 ottobre (9 – 20).

Sempre domani, alle ore 11, è prevista l'inaugurazione ufficiale alla presenza di autorità del territorio, ospiti e giornalisti.

Due aree eventi e due palchi (uno esterno e uno interno) garantiranno un flusso continuo e ininterrotto di attività e presentazione. Tra le moltissime iniziative presenti quest’anno, da segnalare l’interessante convegno “I numeri del Running” a cura di Stage Up, aziende leader nel campo dei prodotti e servizi evoluti nel business dello sport e agenzia che curò, nel 2002, la prima ricerca sull’indotto economico di Venicemarathon.

Sabato 26 ottobre, alle ore 17, ci sarà il Convegno “Le vaccinazioni - un impegno globale del Rotary per la salute”. Interverranno: Arch. Luca Baldan, Presidente Commissione Distrettuale Rotary 2060 con l’intervento “Un impegno globale del Rotary per la salute; il dott. Giovanni Leoni, vicepresidente FNOMCeO; il prof. Giorgio Palù presidente società europea di virologia con l’intervento “La centralità dei vaccini nella tutela della salute” e il dott. Massimo Ballotta, Governatore Distretto Rotary 2060, con l’intervento “End Polio Now”.

L’Exposport sarà anche l’occasione per conoscere due grandissimi campioni del mondo paralimpico: Giusy Versace e Alex Zanardi, entrambi impegnati a raccogliere fondi per le loro onlus “Disabili No Limits” e “Obiettivo 3”. Alex e Giusy saranno disponibili per autografi e per incontrare il pubblico: Giusy Versace sarà presente sia nelle giornate di venerdì 25 che sabato 26 ottobre, mentre Zanardi solo sabato 26 ottobre.

Oltre a loro, altri personaggi noti nel mondo dello sport e dello spettacolo sono Leo di Angilla, il batterista e percussionista di Jovanotti e Mengoni che racconterà come conciliare allenamenti e concerti e Daniele Vecchioni fondatore di Correre Naturale®, un metodo che ha lo scopo di portare le persone a riscoprire quello che è il vero piacere della corsa, potenziando la performance e conquistando la forma fisica migliore.

Il programma dell’Area Eventi

Venerdì 25 ottobre
Si inizia alle ore 10 con l’apertura dell’ Exposport 2019 – Huawei Venicemarathon Village – Fiera dello Sport e del Tempo Libero’’, si prosegue alle ore 11 con la ‘’Cerimonia di inaugurazione’’.

Ore 11.30: “UYN® presentation by Trerè Innovation”: presentazione della maglia tecnica ufficiale, in replica alle ore 16.30;

Ore 12: “The Race: Technical & Pratical Advice”: presentazione del percorso della Huawei Venicemarathon ai runners, segreti e consigli per affrontare al meglio la gara, a cura del Pacing Team coordinato da Julia Jones. Quest’iniziativa verrà proposta anche alle ore 17.

Alle ore 14, e in replica alle 17.30, “Integrazione e Reidratazione”: consigli pratici sulla maratona, a cura del Dott.sa Annalisa Faè, R&D.

Alle ore 14.30: da non perdere per i maratoneti i consigli dell’esperta Julia Jones nella presentazione “Pacing e gestione di gara”: una guida passo-per-passo per gestire le energie in ogni fase della maratona.

Ore 15: “I Numeri del Running”: convegno a cura di Stage Up. Modera Giovanni Palazzi

Ore 16: Karhu presenterà la nuova “Kahru Synchron Ortix 2020”

Venerdì 25 ottobre è in programma a “Villa Loredan” (via Roma 1) a Stra il convegno "Sport è salute" nell'ambito degli eventi collaterali di Venicemarathon. L’appuntamento è fissato alle ore 17.30.

Sabato 26 ottobre
PALCO ESTERNO – Alì FAMILY RUN
Ore 8.45: Presentazioni didattiche alle scuole
Ore 9: “Percorso 115JUNIOR”, un breve percorso ‘’di Sopravvivenza’’ che si concluderà con lo spegnimento di un piccolo fuoco. Alla fine del percorso ogni bambino riceverà un diploma.
Ore 9: Ritrovo Alì Family Run

Ore 10: partenza Ali Family Run

Ore 10.30: UYN® Warm Up Corsa di 6 km in compagnia di runner qualificati dedicata ai partecipanti del contest online per testare i prodotti UYN®

Alle ore 11.30: Dimostrazione BLS-Rianimatori in corsa

AREA EVENTI
Ore 11.30: sarà il momento dei protagonisti della 34^ Huawei Venicemarathon con la presentazione alla stampa dei Top Runner.

Ore 13: ‘’Venicemarathon Charity Program’’ presentazione dei progetti

Ore 13:30: “BMW #Roadtoiceland con Daniele Vecchioni”. Intervista a Daniele Vecchioni, Esperto di corsa e fondatore di Correre Naturale®

Ore 14: “Integrazione e Reidratazione”: consigli pratici sulla maratona, a cura Dott. Angelo Mazzucato, responsabile R&D PROACTION.

Ore 14.30: Intervista a Leo di Angilla – percussionista del Jova Beach Party. Come conciliare concerti e allenamenti

Ore 15: da non perdere per i maratoneti i consigli dell’esperta Julia Jones nella presentazione “Pacing e gestione di gara”

Ore 15.30: “Venicemarathon Ambassador”

Ore 16: “UYN® presentation by Trerè Innovation”:: presentazione della maglia tecnica ufficiale

Ore 16.30: Presentazione del Venicemarathon Pacing Team
Ore 17: Convegno “Le vaccinazioni. Un impegno globale del Rotary per la Salute”.
Ore 18.30: Karhu presenterà la nuova “Kahru Synchron Ortix 2020”
Ore 19: “Integrazione e Reidratazione” - consigli pratici sulla maratona, a cura Dott. Angelo Mazzucato, responsabile R&D PROACTION.
Ore 19.30: Presentazione della medaglia powered by Dal Mas. Presentazione del vincitore e intervista
Presentata oggi la 34^ Huawei Venicemarathon
Image
Domenica saranno al via 13.000 runners, con 3.000 stranieri provenienti da 57 nazioni.
Iscrizioni sold out per la VM10KM. L'edizione numero 34 sarà una "maratona per l'ambiente"
Yohannes Chiappinelli al via nella VM10KM
Giusy Versace e Alex Zanardi sabato 26 ottobe all'Exposport per la solidarietà.

Venezia, 22 ottobre 2019 - Il 34esimo compleanno della Huawei Venicemarathon verrà festeggiato da oltre 13.000 runners che daranno vita alla grande festa della Maratona di Venezia e della sua 10K, che domenica mattina formeranno un lunghissimo serpentone colorato che unirà, idealmente in un abbraccio, la Riviera del Brenta, Mestre e Venezia fino a Riva Sette Martiri, traguardo unico per le due corse. Due dati molto interessanti sono il numero delle donne iscritte, circa 5.000 (40%) e i 3.000 stranieri provenienti da 57 nazioni.

La maratona prenderà il via alle 9.30 mentre la 10K partirà alle 8.30. La gara sarà teletrasmessa in diretta internazionale, con una copertura che raggiungerà oltre 80 paesi. In Italia andrà in onda in diretta su Raisport, visibile sul digitale terrestre (canale 57), sul satellite (canale 227), con collegamento a partire dalle ore 9.20 e in streaming, sempre dalle ore 9.20, sui siti www.raisport.rai.it e www.huaweivenicemarathon.it. Quest’anno la produzione sarà a cura di PMG Sport, official broadcaster dell’evento, che garantirà una distribuzione più capillare delle immagini, coinvolgendo anche una serie di piattaforme web.

Si sta delineando il cast degli atleti più forti che domenica si daranno battaglia della 34^ Huawei Venicemarathon. In campo maschile, il favorito sulla carta è il keniano Andrew Ben Kimtai, classe 1989, che vanta un personale di 2h08’32” realizzato alla Maratona di Siviglia nel 2018 e che quest’anno ha già vinto la maratona di Wuhan in Cina. Oltre a lui, da segnalare anche l’altro keniano Yegon Geofrey, secondo alla Roma-Ostia 2019 e atleta capace di correre per ben 4 volte la mezza maratona sotto l’ora. E poi ancora Moses Mengich secondo alla maratona di Treviso quest’anno, Henry Kiprop e Daniel Gatheru. Per l’Etiopia, invece, i migliori iscritti sono Habtamu Asefa e Tsegaye Hiluf, mentre in chiave azzurra torna a Venezia Ahmed Nasef, campione italiano di maratona a Verbania nel 2016.

Tra le donne, da evidenziare la keniana Cynthia Cherop, che ha come miglior crono il tempo di 2h25’55" ottenuto lo scorso marzo alla maratona di Los Angeles, tempo però non omologato. Due mesi dopo, a maggio quindi, la Cherop ha corso la mezza maratona di Goteborg in 1h08’26”, gara nella quale è arrivata seconda. Assieme a lei, saranno al via le connazionali Judith Korir, vincitrice della maratona di Belgrado dello scorso 14 aprile, e Jackline Atudonyang al debutto. Ritorna quest’anno anche la keniana Brendah Kebeya, quarta lo scorso anno a Venezia e fresca del personale sulla distanza (2h34’29”) ottenuto ad Hannover. Completano il cast l’etiope Meka Wake, che quest’anno ha corso in 2h32’01”, suo personal best, e l’ultramaratoneta croata Nikolina Sustic, campionessa del mondo 2018 della 100K su strada, vincitrice per il quinto anno consecutivo della 100 km del Passatore e che quest’anno ha saputo correre la maratona in 2h37’55”. Per l'Italia, torna per la settima volta a Venezia la vicentina Maurizia Cunico.

Nella VM10KM, occhi puntati su Yohannes Chiappinelli, l’atleta senese di origine etiope e portacolori del Gruppo Sportivo Carabinieri, bronzo agli Europei di Berlino nel 2018 sui 3000 siepi. In campo femminile, le maratonete Sara Dossena e Valeria Straneo saranno, anche loro, al via della gara in qualità di “brand ambassador” dell’azienda Ventura, marca leader nel mercato della frutta secca ed essiccata. Correranno la 10km al fianco dei vincitori del contest promosso da Ventura "Vinci una giornata con loro!".

La gara è stata presentata questa mattina nell'auditorium di M9, il distretto del nuovo Museo multimediale del '900 di Mestre. Moltissime le autorità intervenute. Tra queste: Luciana Colle - Vicesindaco Comune Venezia, Paola Mar Assessore Comune di Venezia, Alberto Polo - sindaco Dolo, Andrea Martellato - Sindaco Fiesso, Fabio Zaccarin - Assessore comune di Mira, Mario Ferraresso - Vicesindaco di Stra, Federica Bosello - Autorità Portuale e poi ancora Franco Bardelle - Coni Veneto, Christian Zovico - Fidal Veneto e Massimo Ballotta - Governatore Rotary. Ad illustrare i dettagli della manifestazione, il presidente di Venicemarathon Piero Rosa Salva, assieme al vice presidente Stefano Fornasier, al General Manager Lorenzo Cortesi, il "Past President" Enrico Jacomini e i consiglieri Alberto Soggiu e Claudio Borghello. A dare il benvenuto è stato il padrone di casa, Stefano Antonio Sernia, segretario generale di "Fondazione di Venezia" e amministratore delegato "M9 District".

Sempre molto emozionato il presidente Piero Rosa Salva: "Questo è il momento in cui noi organizzatori, dopo mesi di preparativi, passiamo il testimone ai veri protagonisti, ovvero ai moltissimi maratoneti e appassionati che domenica daranno vita alla 34^ Huawei Venicemarathon. La nostra manifestazione è il momento clou di un grandissimo lavoro di squadra, portato avanti nei mesi, assieme a tutte le istituzioni del territorio, alle moltissime aziende che sono al nostro fianco e che sarà reso possibile grazie agli oltre 2000 volontari che saranno schierati domenica e a tutte le forze dell'ordine coinvolte".

Sono stati poi illustrati i vari aspetti dei numerosi progetti che rendono grande questa 34^ Huawei Venicemarathon.

Maratona per l'Ambiente
La 34^ Huawei Venicemarathon sarà, quest’anno, una “maratona per l’ambiente”, con diverse azioni ben precise che gli organizzatori stanno implementando e rivolte alla riduzione dei rifiuti, alla valorizzazione del riciclo di tutta la plastica e dei suoi imballaggi per dar vita a prodotti che verranno utilizzati nell'edizione 2020 grazie alla partnership con Corepla (consorzio nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica), alla digitalizzazione dei processi, all’abbattimento delle barriere architettoniche e la diminuzione di C02 tramite l’incentivo ad usare il trasporto pubblico, grazie ad un importante accordo con Trenitalia. Un protocollo d'intesa tra tutte le parti verrà sottoscritto a breve. Tutte queste azioni, al termine della manifestazione, produrranno dati che verranno inseriti in una piattaforma digitale che ne determinerà la percentuale finale di sostenibilità dell’evento.Tutto questo nell'ambito del progetto di tutela ambientale e del territorio “Zero Waste Blue sport events for territorial development” finanziato nell’ambito del Programma Italia Croazia e promosso dalla Regione Veneto. Il primo test effettuato lo scorso anno con la 33^ Huawei Venicemarathon ha generato i seguenti risultati: Sostenibilità Totale del 81,13%; Sostenibilità Ambientale (82,95%); Sostenibilità Socio-Culturale (82,09%); Sostenibilità Economica (74,33%).

Le prime azioni messe in atto nell’ambito del progetto Zero Waste Blue, riguardanti l’abbattimento delle barriere architettoniche, sono la posa di una rampa permanente a Villa Pisani Museo Nazionale, sede di partenza della maratona, che migliorerà l’accesso e la fruizione di questo bene architettonico di straordinaria bellezza alle persone con difficoltà motoria. La Villa, com’è ormai consuetudine, accoglierà tutti gli atleti nei suoi giardini per le attività di warm-up e pre-partenza. Gli atleti, infatti, varcheranno i cancelli di uscita solo per entrare nelle griglie di partenza.

Il percorso
Confermato lo splendido percorso che da Stra giunge a Riva Sette Martiri e confermato anche il passaggio attraverso M9, il distretto del nuovo Museo multimediale del '900 di Mestre. Tra le novità: per la prima volta quest’anno gli atleti correranno in Venezia su nuove passerelle, in linea con il decoro della città, studiate su misura e posizionate dal Comune di Venezia. Questo rappresenta un risultato tangibile e non provvisorio di un percorso e di una sensibilità verso il problema dell'accessibilità che gli organizzatori della Maratona di Venezia è cominciato con la prima edizione del 1986. Quest'anno, inoltre, come ha spiegato Federica Bosello dell'Autorità Portuale, gli atleti transiteranno in sicurezza sulla passerella provvisoria che collega l'area di San Basilio alle Zattere grazie ad un intervento tempestivo dell'Autorità Portuale. Il ponte, infatti, è chiuso dallo scorso luglio perchè non più agibile.

Curiosità
Torna a Venezia il maratoneta scalzo Francesco Arone, questa volta per festeggiare la sua “50esima” maratona di carriera. Leo Di Angilla, il percussionista e batterista veneziano che attualmente lavora con Jovanotti e Marco Mengoni, torna a correre la Maratona di Venezia per la terza volta. Questa volta però la Huawei Venicemarathon sarà anche l’ultimo capitolo del libro che sta scrivendo “Ritmo per correre” nel quale spiega come riesce a conciliare la complicata vita da musicista, molto spesso in giro per il mondo in tournée, ad una grande passione come la corsa. Per Don Marco, sacerdote della Diocesi di Verona, la Venicemarathon sarà la sua decima maratona di carriera, mentre a Venezia torna per la quarta volta.

Una t-shirt performante
La presentazione è stata anche l'occasione per mostrare la t-shirt UYN che tutti i maratoneti riceveranno nel pacco gara. Si tratta di una maglia ad alto contenuto tecnico ed elevata tecnologia, che si adatta perfettamente all’anatomia dell’uomo e della donna (versione maschile e femminile) e che darà risultati eccellenti in termini di traspirazione e termoregolazione.

La Messa del Maratoneta
Sabato 26 ottobre alle ore 17.30 sarà celebrata la Messa del Maratoneta nella chiesa di San Zulian (Calle Specchieri San Marco, vicino alla Basilica e alla splendida Piazza), promossa da Athletica Vaticana, la rappresentativa sportiva della Santa Sede. Al termine della Messa verrà impartita la benedizione degli sportivi e sarà recitata anche la “Preghiera del maratoneta”, tradotta in 37 lingue tra cui arabo e cinese ma anche etiope e swahili. La messa di Venezia sarà l’apertura delle celebrazioni che precederanno poi le maratone a New York, Valencia, Firenze, Vienna e Roma.

Il Charity Program
Corre fortissimo anche la maratona solidale del Venicemarathon Charity Program. Ad oggi sono già stati raccolti quasi 60 mila euro dalle 20 onlus aderenti all’iniziativa. Volti e anima di quest’edizione sono i campioni paralimpici Giusy Versace e Alex Zanardi, entrambi impegnati a raccogliere fondi per le loro onlus "Disabili No Limits" e "Obiettivo 3". Alex e Giusy saranno disponibili per autografi e per incontrare il pubblico sabato 26 ottobre all’Exposport Venicemarathon Village.

La medaglia disegnata da una runner
Per la prima volta la medaglia che verrà consegnata a tutti i finishers è stata decisa dagli atleti attraverso un contest su Facebook dal nome “Quest’anno la medaglia della 34^ Huawei Venicemarathon la create e la decidete voi”, vinto da Eleonora De Luca, un interior designer di Treppo Grande (Ud) con la passione per la corsa (anche lei in gara domenica) che ha riprodotto una mappa di Venezia costellata di canali da cui emerge il Canal Grande, il Ponte di Rialto, il ferro di gondola e le sagome di atleti che corrono. Sul retro, il Leone di San Marco che sancisce il tempo di ogni atleta. In questo spazio, si potrà incidere il proprio nome e addirittura il tempo finale. Le medaglie sono realizzate dalla ditta Dal Mas.

Abbott World Marathon Majors Wanda Age Group World Ranking
La Maratona di Venezia è entrata a far parte del prestigioso circuito a punti Abbott World Marathon Majors Wanda Age Group World Ranking. L’edizione 2019 della Huawei Venicemarathon sarà uno degli oltre 100 eventi di qualificazione al campionato mondiale Abbot Wanda Age Group che si terrà nel 2021, in sede ancora da definire. Il periodo di qualificazione avrà inizio con la Maratona di Chicago 2019 del prossimo 13 ottobre e terminerà sempre a Chicago nel 2020 (11 ottobre). Tutti gli atleti, a partire dalla categoria dei 40 anni in su, potranno così guadagnare preziosi punti di qualificazione anche a Venezia.

29^ Exposport Venicemarathon Village
Da venerdì 26 ottobre, invece, si entra ufficialmente nel vivo con l’apertura del 29^ Exposport Venicemarathon Village, con inaugurazione alle ore 11. Due aree eventi e due palchi (uno esterno e uno interno) garantiranno un flusso continuo e ininterrotto di attività e presentazione.

La festa del territorio, delle scuole e delle famiglie con le Alì Family Run
Nel frattempo, il territorio veneziano è già entrato nel clima di festa con le Alì Family Run, le corse non competitive dedicate a studenti e famiglie, scelte quest’anno dal Rotary Distretto 2060 come veicolo promozionale della lotta globale contro la Poliomielite che il Rotary International porta avanti da oltre 30 anni. Tutti gli iscritti nelle diverse tappe hanno indossato e indosseranno t-shirt rosse con il logo “EndPolioNow”. Le precedenti tappe si sono svolte: sabato 5 ottobre (3.500 partecipanti, record), seguita da quella di San Donà di Piave che si è tenuta sabato 12 ottobre (3.000 partecipanti) e da quella di Dolo - Riviera del Brenta (5.300 partecipanti) che si è corsa sabato 19 ottobre. Sabato 26 ottobre è in programma l’Alì Family Run del Parco San Giuliano di Mestre. E’ possibile iscriversi online fino a venerdì 25 e in loco la mattina stessa. Il dopo gara sarà arricchito da una serie di interessanti dimostrazioni da parte dei Vigili del Fuoco e del gruppo BLS-Rianimatori in corsa.

La 34^ Huawei Venicemarathn aderisce al progetto #EnjoyRespectVenezia, sensibilizzando i concorrenti ad adottare comportamenti responsabili e rispettosi dell'ambiente, del paesaggio, delle bellezze artistiche e dell’identità di Venezia e dei suoi abitanti.

La 34^ Huawei Venicemarathon è organizzata da Venicemarathon e realizzata grazie all’imprescindibile supporto dei Comuni di Venezia, Stra, Fiesso d’Artico, Dolo e Mira. Fondamentale inoltre, anche quest’anno, il contributo della Regione Veneto, della Città Metropolitana di Venezia, della Prefettura, della Questura, del CONI, FIDAL, CIP e AIMS, della Camera di Commercio Venezia Rovigo Delta Lagunare, dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, dei Vigili del Fuoco, della Polizia di Stato, Stradale, delle Telecomunicazioni, e di Frontiera, dei Carabinieri, delle Polizie Municipali, della Protezione Civile del territorio, dell’Istituzione Bosco e Grandi Parchi di Mestre e di tutte le altre Istituzioni e Forze dell’Ordine che da sempre contribuiscono in maniera determinante alla riuscita dell’evento.
Sono sponsor della 34^ Huawei Venicemarathon: Huawei (title sponsor), Sara Assicurazioni (main sponsor), UYN (technical sponsor), Karhu (official shoes). Official Sponsor: BMW, ProAction, Ventura, Acqua San Benedetto, Air France, Rio Mare, Alì, Banco BPM, Nuncas, Bavaria, Dorelan. Partner & Licensee: M9, Corepla, Porto di Venezia, Apv Investimenti, Insula, RaceOne, Pica, 1/6 H Sport Officia Shop, Official Supplier: Trenitalia, Zuegg, Palmisano, Melinda, Méthode, Castellano, Interparking, NH Hotels, Veritas, Vènezia Unica, Actv, Iredeem, Coldiretti, Santa Eurosia, Bertoncello, Cristiano Brussa trasporti group Venezia, Alilaguna, Videa, VTP; Venezia Turismo, Barbini Specchi Veneziani, MuranoGlass. Media Partner: Official Broadcaster PMG Sport, Official Tv: RaiSport; Official Newspaper: Il Gazzettino, Official Radio: RDS 100% Grandi Successi.
In 5500 questa mattina a Dolo per Alì Family Run
Image
Venezia, 19 ottobre 2019 - La Alì Family Run di Dolo - Riviera del Brenta non tradisce le attese. Anche questa mattina la corsa – camminata di 4 km per la solidarietà ha richiamato al campo sportivo "Walter Martire" di Dolo 5500 persone tra studenti delle scuole elementari, medie e superiori accompagnati da insegnanti e famiglie che, in maglietta rossa personalizzata Supermercati Alì e "End Polio Now", la battaglia globale contro la poliomielite promossa dal Rotary, si è scatenata lungo il nuovo percorso cittadino di Dolo. Era al via anche il Comitato Gentori Scuola Ugo Foscolo.

Alle 9, il "Walter Martire" si era già trasformato in un grande villaggio animato da moltissime associazioni e aziende sponsor e alle 10, la pista di atletica del campo si era trasformata in un lungo serpentone rosso. La corsa si è aperta sulle note dell'Inno di Mameli alla presenza degli amministratori della Riviera del Brenta, tra cui il sindaco di Dolo Alberto Polo, il sindaco di Fiesso Andrea Martellato, il vice sindaco di Stra Mario Ferraresso, l'assessore allo sport di Mira Fabio Zaccarin, l'assessore all'istruzione di Campolongo Maggiore Mattia Gastaldi, il vice sindaco di Salzano Gianni Bolgan, l'assessore allo sport di Fossò Alessio Baldan, il fiduciario Coni Diego Baldan, il dirigente scolastico Luigi Carretta, il presidente Rotary Riviera del Brenta Leopoldo Trolese, Enrico Bacco della Protezione Civile e, per il Venicemarathon Club, il presidente Piero Rosa Salva, il vice presidente Stefano Fornasier, il General Manager Lorenzo Cortesi e il consigliere reposnabile organizzativo della tappa, Ivano Sacchetto.

Il folto gruppo è stato poi accompagnato nel Viale dello Sport e, dopo lo sparo, i più veloci si sono scatenati lungo un percorso nuovo, più scorrevole e accesibile rispetto al precedente, seguiti dal gruppone di camminatori e appassionati.

Testimonial della manifestazione Giovanni Toniolo, studente di quinta del Liceo Galilei e campione del mondo a squadre juniores di canoa che ha applaudito i concorrenti al traguardo.

Ancora una volta, a tagliare per primo il traguardo è stato il dicianovenne, tesserato per l’Assindustria Padova e studente dell’ Istituto Comprensivo “ 8 Marzo - K.Lorenz” Matteo Barolo già vincitore nel 2016 e nel 2018, mentre in campo femminile ha vinto Clotilde Bacco di Mirano, studentessa del liceo Galilei di Dolo.

Tra gli istituti con più partecipanti, al primo posto è arrivato il Liceo Statale di Dolo che con 717 iscritti si è aggiudicato il Trofeo M9. Le coppe offerta da Banco BPM sono invece state consegnate all’istituto comprensivo di Dolo, secondo con 604 iscritti e all'Istituto di Istruzione Superiore Statale "8 Marzo - K. Lorenz" con 589. Il tablet, consegnato dalla famiglia Trovò in memoria del figlio Lorenzo, fondaore di Dolo Sport e scomparso nel 2009, è stato consegnato all'Istituto di Istruzione Superiore Statale "8 Marzo - K. Lorenz". Inoltre, sono stati assegnati dei biglietti gratuiti per l'ingresso al museo M9 di Mestre ai vincitori del contest fotografico #AlìFamilyRunprom promosso su Instagram.

Sabato 26 ottobre, vigilia della Huawei Venicemaraton, andrà in scena l’ultima tappa dell’Alì Family Run Tour al Parco San Giuliano a Mestre.

La manifestazione è stata abbinata anche al concorso di disegno “Sport è Salute!” riservato a tutti gli studenti delle Scuole primarie e secondarie di 1° grado dell’Istituto Comprensivo Statale “Alvise Pisani” dei territori comunali di Stra e Fiesso d’Artico. Verranno premiati i primi 3 disegni delle scuole primarie e i primi 3 delle secondarie e la cerimonia avverrà domenica 27 ottobre, alle ore 10.30, nella sede dell’ex Municipio di Stra.

Sempre a Stra, venerdì 25 ottobre è in programma a “Villa Loredan” (via Roma 1) il convegno "Sport è salute" nell'ambito degli eventi collaterali di Venicemarathon. L’appuntamento è fissato per le ore 17.30.

La Alì Family Run di Dolo-Riviera del Brenta è stata co-organizzata dal Venicemarathon Club e dal Comune di Dolo in collaborazione con i Podisti Dolesi e Duali Running Team di Dolo e con la partecipazione della Pro Loco Dolo “Associazione delle terre dolesi” e della Pro Loco “Pisani” Stra. Molte le associaizioni che hanno preso parte a questa grande festa: Associazione Diabetici Dolo, Umana Reyer, Ferrari Club Dolo, Pro Loco Dolo, Centro Olimpia, Drago Rosso, Fu Dou Shin, Progetto Danza, Unihokey, Sub Shark Dolo, Podisti Dolesi, Dolphins Dolo, L'Isola degli Scacchi, Famiglie e Abilità e Tennis Dolo.

Credono fermamente in questo progetto di promozione sportiva importanti aziende nazionali e locali: Supermercati Alì; Sara Assicurazioni, Huawei, M9, Aquavitamin, BMW, Banco BPM, RDS 100% Grandi Successi, 1/6 H SPORT, Il Gazzettino, Zuegg, Palmisano, Coldiretti Venezia, Mielizia, Castellano, Veritas, Porto di Venezia, Actv, Venezia Unica.

La manifestazione è organizzata dal Venicemarathon Club e gode del patrocinio e del supporto di: Regione Veneto, Città Metropolitana di Venezia, Comune di Venezia, Comune di Dolo. Comune di Stra, Comune di Fiesso d’Artico, Comune di Mira, Città di Chioggia, Distretto Rotary 2060, Corepla, Pro Loco Chioggia Sottomarina, Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, Zero Waste Blue, Istituzione Boschi e Grandi Parchi, Camera di Commercio di Venezia e Rovigo, Coni Veneto, CIP Veneto, Fidal Comitato Provinciale di Venezia, ASD Marathon Cavalli Marini Chioggia, Atletica Mirafiori, Bunker Sport, Podisti Dolesi, Duali Running Team di Dolo.
Sabato a Dolo-Riviera del Brenta si corre la terza tappa delle Alì Family Run! Iscrizioni aperte per studenti, famiglie e appassionati
Image
Presentata questa mattina al Liceo Galileo Galilei la corsa non competitiva solidale di 4 km dedicata alle scuole e alle famiglie, in programma sabato 19 ottobre con partenza alle ore 10 dal Viale dello Sport di Dolo. Iscrizioni online fino a venerdì 18 ottobre e in loco la mattina stessa

Venezia, 16 ottobre 2019 - Il Liceo Galileo Galilei di Dolo, come di consueto, questa mattina ha aperto le porte dell’Aula Magna per accogliere la presentazione della Alì Family Run, tappa di Dolo-Riviera del Brenta intitolata alla memoria del fondatore di “Dolo Sport” Lorenzo Trovò scomparso nel 2009, e in programma sabato mattina con ritrovo alle ore 9 al campo sportivo Walter Martire e partenza alle ore 10 lungo il Viale dello Sport.

La corsa-camminata, di circa 4 km, è co-organizzata dal Venicemarathon Club e dal Comune di Dolo in collaborazione con i Podisti Dolesi e Duali Running Team di Dolo e con la partecipazione della Pro Loco Dolo “Associazione delle terre dolesi” e della Pro Loco “Pisani” Stra.

E’ stato il dirigente scolastico Luigi Carretta a fare gli onori di casa e dare il via alla presentazione, seguito poi dai saluti del vice sindaco di Dolo Luigi Naletto e dall’assessore alle politiche sociali e alla cultura di Stra Rosa Nardelli.

In rappresentanza degli studenti, ha preso il microfono Giovanni Toniolo, studente di quinta e campione del mondo a squadre juniores di canoa, ma che in passato ha disputato diverse Family Run e che sabato mattina sarà comunque presente in qualità di testimonial sportivo.

Sono intervenuti poi il presidente del Rotary Riviera del Brenta Leopoldo Trolese, Enrico Bacco della Protezione Civile e il fiduciario Coni Diego Baldan. Per Venicemarathon, assieme al presidente Piero Rosa Salva, era presente il consigliere e responsabile organizzativo della tappa Ivano Sacchetto.

“Siamo felici ed emozionati perché stiamo entrando nella fase finale dei nostri sforzi organizzativi e adesso i protagonisti siete voi" - ha commentato Piero Rosa Salva rivolgendosi ai molti studenti presenti in aula. Il presidente di Venicemarathon ha poi concluso ricordando che è da 34 anni che viene organizzata la Venicemarathon grazie all’aiuto di tutte le istituzioni del territorio, e in particolare di quelle della Riviera del Brenta, e poi ha ringraziato tutti gli sponsor che supportano la manifestazione ed in particolare il title sponsor Supermercati Alì e il Rotary Distretto 2060 per aver abbinato alle Alì Family Run la loro battaglia contro la poliomilite "End Polio Now".

Tutti i partecipanti indossano, infatti, quest'anno magliette rosse offerte dai Supermercati Alì anche con il logo dedicato a questa campagna globale. Inoltre, restando sempre in tema di sociale, le Family Run correranno anche per salvaguardare l’ambiente grazie alla partnership con Corepla (il Consorzio nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica).

Nel mese di novembre (12-19) studenti e famiglie saranno invitati a visitare “Casa Corepla”, un laboratorio ludico-didattico itinerante installato all’interno di M9 che riprodurrà l’ambito domestico in cui si compiono le azioni che danno il via al riciclo come il riconoscimento dei diversi imballaggi e il conferimento al servizio di raccolta differenziata. Uno staff specializzato insegnerà ai bambini come dalla plastica si ricavano risorse e nuovi prodotti al riciclo.

Come sempre, la partecipazione alla Alì Family Run di Dolo-Riviera del Brenta si preannuncia essere massiccia con già 5000 iscritti: numeri più che positivi considerando il fatto che al sabato le scuole sono chiuse. Le iscrizioni sono comunque ancora aperte ed è possibile registrarsi online sul sito www.huaweivenicemarathon.it fino a venerdì 18 ottobre oppure sabato mattina al campo sportivo a partire dalle ore 8.

Modificato, quest’anno, leggermente il percorso che sarà più fluido e accessibile, con la partenza che torna ad essere allestita lungo il Viale dello Sport. I concorrenti imboccheranno poi via Arino, via Tintoretto, via Giotto, via Mantegna per poi rientrare di nuovo in via Arino. A questo punto, il percorso prosegue lungo il viale in terra battuta che costeggia via Pasteur, attraverserà Rio Serraglio ed entrerà nell’anello della pista di pattinaggio a rotelle. Una volta usciti dal Pattinodromo, i concorrenti proseguiranno in via Torre e poi lungo la pista ciclabile che costeggia via Arino. A questo punto il percorso rientrerà nel Viale dello Sport e si concluderà con il mezzo giro di pista all’interno del “Walter Martire”.

La manifestazione sarà abbinata anche al concorso di disegno “Sport è Salute!” riservato a tutti gli studenti delle Scuole primarie e secondarie di 1° grado dell’Istituto Comprensivo Statale “Alvise Pisani” dei territori comunali di Stra e Fiesso d’Artico. Verranno premiati i primi 3 disegni delle scuole primarie e i primi 3 delle secondarie e la cerimonia avverrà domenica 27 ottobre, alle ore 10.30, nella sede dell’ex Municipio di Stra.

Il Villaggio, che aprirà alle ore 9, sarà arricchito dagli stand e dalle attività delle diverse associazioni sportive che operano sul territorio tra cui: Associazione Diabetici Dolo, Umana Reyer, Ferrari Club Dolo, Pro Loco Dolo, Centro Olimpia, Drago Rosso, Fu Dou Shin, Progetto Danza, Unihokey, Sub Shark Dolo, Podisti Dolesi, Dolphins Dolo, L'Isola degli Scacchi, Famiglie e Abilità e Tennis Dolo.

A tutti i partecipanti verrà regalata la t-shirt ufficiale, il pettorale Huawei e al termine della corsa verrà offerto a tutti un ricco ristoro con AquaVitamin by San Benedetto, biscotti Palmisano e succhi di frutta Zuegg. Verranno premiati i primi 3 istituti scolastici più numerosi.

Come sempre, la manifestazione ha anche un aspetto solidale: il ricavato delle adesioni, tolte le spese organizzative, verrà destinato agli istituti scolastici partecipanti e a favore del progetto di Alex Zanardi “Obiettivo3”, nato per favorire e sostenere l’avviamento allo sport ad atleti disabili, con l'obiettivo di provare a qualificarne almeno 3 per le Paralimpiadi di Tokyo 2020.

Credono fermamente in questo progetto di promozione sportiva importanti aziende nazionali e locali: Supermercati Alì; Sara Assicurazioni, Huawei, M9, Aquavitamin, BMW, Banco BPM, RDS 100% Grandi Successi, 1/6 H SPORT, Il Gazzettino, Zuegg, Palmisano, Coldiretti Venezia, Mielizia, Castellano, Veritas, Porto di Venezia, Actv, Venezia Unica.

La manifestazione è organizzata dal Venicemarathon Club e gode del patrocinio e del supporto di: Regione Veneto, Città Metropolitana di Venezia, Comune di Venezia, Comune di Dolo. Comune di Stra, Comune di Fiesso d’Artico, Comune di Mira, Città di Chioggia, Distretto Rotary 2060, Corepla, Pro Loco Chioggia Sottomarina, Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, Zero Waste Blue, Istituzione Boschi e Grandi Parchi, Camera di Commercio di Venezia e Rovigo, Coni Veneto, CIP Veneto, Fidal Comitato Provinciale di Venezia, ASD Marathon Cavalli Marini Chioggia, Atletica Mirafiori, Bunker Sport, Podisti Dolesi, Duali Running Team di Dolo.
In 3000 questa mattina a San Donà di Piave per Alì Family Run
Image
Vittoria a sorpresa del piccolo Pietro Pizzin della scuola elementare "Tito Acerbo" che ha sbaragliato la concorrenza degli studenti più grandicelli delle scuole medie inferiori. In gara anche il sindaco Andrea Cereser e l'Istituto Ippolito Nievo si è aggiudicato il Trofeo M9 come scuola più numerosa.

Venezia, 12 ottobre 2019 - Quando lo sport incontra il mondo della scuola, il risultato è sempre una grande festa e con le Alì Family Run diventa anche un'importante momento di aggregazione e solidarietà. Questa è la sintesi della settima edizione della tappa di San Donà di Piave che si è svolta questa mattina con 3.000 persone al via e lungo il nuovo percorso cittadino di 4 chilometri.

Un'enorme folla di persone in t-shirt rossa, pettorale e scarpe da running ha invaso sin dalle prime ore della mattinata Piazza Indipendenza malgrado la giornata uggiosa, per poi riversarsi in Corso Trentin e partire alle 10 in punto. Un'atmosfera elettrizzante e piena di allegria, che solo i giovani sanno creare, ha invaso per un'ora il centro storico della città.

Il festoso corteo è stato aperto dai numerosi atleti disabili che hanno voluto partecipare a questa grande festa di promozione sportiva. Erano 84 oggi al via, in rappresentanza delle principali associazione del territorio come "Idee in Circolo", "Uguali nel Vento", "Solo per il Bene", "Piccolo Rifugio", "Casa del Girasole", "Will Easy" e "Black Lions".

Il sindaco Andrea Cereser ha voluto dare il buon esempio unendosi anche lui alla folla e percorrendo i 4 chilometri di percorso. "Correre mi è servito per vivere il clima dal di dentro, ma soprattutto per verificare la bontà del lavoro organizzativo messo in atto e dal percorso accessibile davvero a tutti".

A sorpresa il primo a tagliare il traguardo è stato Pietro Pizzin, un bambino di 10 anni della scuola elementare "Tito Acerbo" della frazione Croce, unico rappresentante del suo istituto, che ha sbaragliato la concorrenza degli studenti più grandicelli delle scuole medie inferiori. Alle sue spalle sono arrivati Riccardo Prosdocili e Mattia Trevisol. In campo femminile, ha vinto la tredicenne Francesca Lovalco dello "Schiavinato", seguita da Martina Zanet e Emma Mazzuia.

La manifestazione è stata applaudita anche dal vice sindaco Silvia Lasfanti, dall'assessore allo sport Stefano Serafin e dal fiduciario del Coni Carla Pacifici, tutti present questa mattina.

Grande soddisfazione per la riuscita di questa settima edizione è stata espressa anche dal Venicemarathon Club, co-organizzatore della manifestazione assieme al Comune di San Donà e rappresentato quest'oggi dal suo presidente Piero Rosa Salva, dal vice presidente Stefano Fornasier e dal General Manager Lorenzo Cortesi.

Molto apprezzato, infine, il nuovo percorso cittadino ben presidiato dall'Atletica Mirafiori ain colaborazione con le società ASD Magicabike, Atletica San Donà-Eraclea e ASD Bunker Sport, sotto il coordinamento del Venicemarathon Club.

Il Trofeo M9 è stato assegnato all'Istituto Comprensivo "I. Nievo" iscritto con 951 partecipanti, seguito dall'Istituto Schiavinato con 712 e l’Istituto G. Marconi di Ceggia e Torre di Mosto con 394 iscritti, premiati da Edoardo Rivarola del Banco San Marco-BPM. Inoltre, sono stati assegnati dei biglietti gratuiti per l'ingresso al museo M9 di Mestre ai vincitori del contest fotografico #Alì FamilyRun promosso su Instagram.

La manifestazione è servita anche a sensibilizzare i giovani e l'opinione pubblica su tre temi molti cari a Venicemarathon come la solidarietà, il sociale e la tutela dell'ambiente.

Le t-shirt rosse indossate da tutti i concorrenti questa mattina ricordavano l'importantissima battaglia a livello globale che il Rotary sta portando avanti nella lotta alla poliomielite. Il distretto 2060 ha infatti deciso di estendere la sua campagna di sensibilizzazione "End Polio Now" anche alle Alì Family Run oltre alla Huawei Venicemararthon. Questa mattina a Sando Donà di Piave era presente il presidente del Rotary San Donà Stefano Cerchier.

Per quanto riguarda la tutela dell'ambiente, gli studenti e le loro famiglie sono invitati a visitare, nel mese di novembre (12-19) a "Casa Corepla", un laboratorio ludico-didattico itinerante installato all'interno di M9 che riproduce l'interno di un vero e proprio appartamento, luogo familiare per eccellenza in cui si compiono le azioni che danno il via al riciclo: il riconoscimento dei diversi imballaggi e il conferimento al servizio di raccolta differenziata. Qui uno staff specializzato insegnerà ai bambini come dalla plastica si ricavano risorse e nuovi prodotti al riciclo.

Infine, come sempre, la manifestazione ha anche una forte vocazione solidale: il ricavato delle adesioni, tolte le spese organizzative, verrà destinato agli istituti scolastici partecipanti e a favore del progetto di Alex Zanardi "Obiettivo3", nato per favorire e sostenere l'avviamento allo sport ad atleti disabili, con l'obiettivo di provare a qualificarne almeno 3 per le Paralimpiadi di Tokyo 2020.

Le Alì Family Run proseguono sabato prossimo, sabato 19 ottobre a Dolo-Riviera del Brenta (campo sportivo Walter Martire) per poi concludersi sabato 26 ottobre a Mestre-Parco San Giuliano, all'interno dell'Expo-Venicemarathon Village.

Credono fermamente in questo progetto di promozione sportiva importanti aziende nazionali e locali: Supermercati Alì; Sara Assicurazioni, Huawei, M9, Aquavitamin, BMW, Banco BPM, RDS 100% Grandi Successi, 1/6 H SPORT, Il Gazzettino, Zuegg, Palmisano, Coldiretti Venezia, Mielizia, Castellano, Veritas, Porto di Venezia, Actv, Venezia Unica.

La manifestazione è organizzata dal Venicemarathon Club e gode del patrocinio e del supporto di: Regione Veneto, Città Metropolitana di Venezia, Comune di Venezia, Comune di Dolo. Comune di Stra, Comune di Fiesso d'Artico, Comune di Mira, Città di Chioggia, Distretto Rotary 2060, Corepla, Pro Loco Chioggia Sottomarina, Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, Zero Waste Blue, Istituzione Boschi e Grandi Parchi, Camera di Commercio di Venezia e Rovigo, Coni Veneto, CIP Veneto, Fidal Comitato Provinciale di Venezia, ASD Marathon Cavalli Marini Chioggia, Atletica Mirafiori, Bunker Sport, Podisti Dolesi, Duali Running Team di Dolo.
Villa Pisani diventa più accessibile grazie a Venicemarathon
Image
Venezia, 9 ottobre 2019 - Questo pomeriggio Venicemarathon ha ufficialmente consegnato a Villa Pisani Museo Nazionale, sede tra l’altro di partenza della 34^ Huawei Venicemarathon del prossimo 27 ottobre, una rampa permanente che migliorerà l’accesso e la fruizione di questo bene architettonico di straordinaria bellezza alle persone con difficoltà motoria.

Quella di oggi rappresenta la prima di una serie di azioni, nell’ambito della sostenibilità ambientale e dell’accessibilità, che gli organizzatori della Maratona di Venezia metteranno a punto nel corso di questa edizione in nome del progetto “Zero Waste Blue sport events for territorial development” promosso dalla Regione Veneto e finanziato grazie al Programma Interreg Italia-Croazia.

La Venicemarathon, infatti, sin dallo scorso anno è stata selezionata dalla Regione Veneto quale evento pilota per testare soluzioni sostenibili e accessibili. Uno dei punti del progetto richiedeva, appunto, la realizzazione di un’opera per abbattere le barriere architettoniche e migliorare l’accessibilità del patrimonio culturale e così Venicemarathon e Regione Veneto si sono subito trovati d’accordo nel costruire questa rampa per donarla a Villa Pisani.

"Una volta di più - commenta Federico Caner, assessore al Turismo della Regione del Veneto - Venicemarathon si dimostra un partner lungimirante ed attento, non solo alle esigenze dell'evento di cui si fa promotore, ma anche delle necessità di un territorio e della popolazione che lo vive, applicando il concetto di sostenibilità alla base del progetto Zero Waste Blue, non solo in ottica ambientale ma anche economico e sociale. Un ottimo laboratorio - conclude Caner- per il metodo di gestione in chiave di sostenibilità che vogliamo utilizzare per i grandi eventi sportivi che attendono il Veneto nei prossimi anni".

Alla consegna della rampa, accolti dalla direttrice del Museo Nazionale Villa Pisani, Arch. Loretta Zega, erano presenti il sindaco di Stra Caterina Cacciavillani e il vice sindaco Mario Ferraresso, Nadia Giarretta della Direzione Turismo della Regione Veneto e per Venicemarathon il presidente Piero Rosa Salva, il General Manager Lorenzo Cortesi e il consigliere Ivano Sacchetto. Nei vari interventi, tutti hanno riconosciuto il valore aggiunto che questa struttura porterà alla “regina” delle ville venete.

In conclusione, il presidente Rosa Salva ha voluto aggiungere “Siamo felici di aver contribuito a realizzare quest’opera importante non solo per le persone disabili ma per l’intera comunità. D’altronde Venicemarathon è stata concepita per essere una manifestazione capace di dare un contributo stabile e concreto al territorio e non l’evento di un solo giorno”.

L'inaugurazione della rampa a Villa Pisani
Sabato a San Donà di Piave la seconda tappa delle Alì Family Run! Iscrizioni aperte per studenti, famiglie e appassionati
Image
Presentata questa mattina la corsa non competitiva benefica e solidale di 4 km dedicata alle scuole e alle famiglie in programma sabato 12 ottobre con partenza alle ore 10 da Piazza Indipendenza. Iscrizioni online fino a venerdì 11 ottobre e in loco la mattina stessa.

Venezia, 9 ottobre 2019 - Dopo il successo della prima Alì Family Run che si è svolta a Chioggia lo scorso sabato con il record di iscritti (3.500), prosegue il cammino di avvicinamento alla 34^ Huawei Venicemarathon con l’appuntamento di San Donà di Piave, settima edizione, manifestazione co-organizzata dal Venicemarathon Club e dalla Città di San Donà di Piave, con il supporto tecnico dell’Atletica Mirafiori e di tutte le istituzioni del territorio.

Per tutti i partecipanti il ritrovo è previsto alle ore 9 in Piazza Indipendenza con l’apertura del villaggio dove si potranno ritirare i kit gara, mentre il gazebo per le ultime iscrizioni sarà aperto già a partire dalle ore 8. In quest’area sorgeranno gli stand degli sponsor e delle associazioni che proporranno diverse attività come il Rotary 2060 e le diverse realtà sportive del territorio quali "ASD Magicaike", "Alba Chiara" con "ASD Piave Nuoto", "ASD Calcio San Giuseppe San Donò", "Atletica San Donà-Eraclea", "ASD Bunker Sport", "A.N.D.O.S." oltre a "Uguali nel Vento". Nell'area del villaggio verrà offerto il ristoro finale e allestito il palco delle premiazioni. La partenza è invece prevista alle ore 10 da Corso Trentin.

Il nuovo percorso è stato disegnato per accogliere un flusso sempre maggiore di partecipanti e per rendere la corsa ancora più spettacolare e accessibile. Si parte, quindi, da Corso Silvio Trentin e si percorreranno via Aquileia, via Roma, via Firenze, via Sabbioni, viale Giuseppe Garibaldi, via Venezia, via Giacomo Puccini, via Trento, corso Trentin, Piazza Angelo Trevisan, Via Giannino Ancillotto, via Jesolo, vai Aquileia, Piazza Indipendenza. Tutto il percorso sarà completamente chiuso al traffico e lungo il tragitto è garantita la presenza di polizia municipale, protezione civile e volontari dell’Atletica Mirafiori oltre allo staff del Venicemarathon Club.

Le Alì Family Run non sono una semplice corsa ma un importante momento di aggregazione che Venicemarathon organizza dal 1989, come trait d’union tra il momento agonistico e il territorio, e che nel corso del tempo hanno saputo crescere al punto di diventare quattro importantissimi momenti di aggregazione, sport e divertimento, dove le scuole, studenti e famiglie si trovano unite per l’ambiente, il sociale e la solidarietà. L'obiettivo degli organizzatori, quest'anno, è di battere ogni record di partecipazione e di coinvolgere 20.000 persone.

Due nuovi progetti, che hanno già riscosso moltissimo successo nella prima tappa di Chioggia, accrescono ancora di più il valore delle Ali Family Run. Quest’anno si correrà, infatti, per dire stop alla Poliomielite con il progetto “End Polio Now” del Rotary Distretto 2060, che vedrà tutti i partecipanti indossare magliette rosse anche con il logo dedicato a questa campagna globale, e si correrà anche per salvaguardare l’ambiente grazie alla partnership con Corepla (il Consorzio nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica). Nel mese di novembre (12-19) studenti e famiglie saranno invitati a visitare “Casa Corepla”, un laboratorio ludico-didattico itinerante installato all’interno di M9 che riprodurrà l’ambito domestico in cui si compiono le azioni che danno il via al riciclo come il riconoscimento dei diversi imballaggi e il conferimento al servizio di raccolta differenziata. Uno staff specializzato insegnerà ai bambini come dalla plastica si ricavano risorse e nuovi prodotti al riciclo.

Come sempre, la manifestazione ha anche un aspetto solidale: il ricavato delle adesioni, tolte le spese organizzative, verrà destinato agli istituti scolastici partecipanti e a favore del progetto di Alex Zanardi “Obiettivo3”, nato per favorire e sostenere l’avviamento allo sport ad atleti disabili, con l'obiettivo di provare a qualificarne almeno 3 per le Paralimpiadi di Tokyo 2020.

A tutti i partecipanti verrà regalata la t-shirt ufficiale Alì Family Run, il pettorale Huawei e al termine della corsa verrà offerto a tutti un ricco ristoro con AquaVitamin by San Benedetto, biscotti Palmisano e succhi di frutta Zuegg. Verranno premiati i primi 3 istituti scolastici più numerosi.

M9, il Museo multimediale del '900, in ogni tappa metterà in palio anche quest’anno il Trofeo M9 mentre le coppe verranno offerte da Banco BPM. Inoltre, saranno assegnati biglietti gratuiti per l'ingresso a M9 ai vincitori del contest fotografico #Alì FamilyRun promosso sui canali social di Alì Family Run. Nello specifico, tutti potranno postare foto sulla pagina Instagram di Alì Family Run e gli scatti di maggior successo verranno premiati.

E’ possibile iscriversi online fino a venerdì 11 ottobre sul sito www.huaweivenicemarathon.it, oppure contattando la segreteria organizzativa di Venicemarathon scrivendo all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., infine in loco il giorno stesso della manifestazione dalle ore 8 presso lo stand di 1/6 H Sport fino ad esaurimento posti.

Questi e molti altri dettagli sono stati illustrati questa mattina in Comune a San Donà nel corso di una conferenza stampa.

Ha aperto così il sindaco Andrea Cereser “Siamo davvero lieti di ospitare nuovamente questa iniziativa, che di anno in anno richiama sempre più pubblico e che unisce il territorio sandonatese alle altre aree veneziane in un momento di festa e condivisione a misura di grandi, piccoli, atleti e pigroni. Ringraziamo gli organizzatori e tutti gli Uffici comunali, che hanno lavorato con molto impegno all’iniziativa, per aver nuovamente offerto a sandonatesi e curiosi questa opportunità”.


Il presidente del Venicemarathon Club Piero Rosa Salva ha ricordato, nel suo intervento, come è nata l’idea delle Family Run e come le diverse corse hanno saputo crescere e radicarsi nel territorio: “Siamo partiti oltre 30 anni fa con un evento “prologo” della Maratona e siamo arrivati a disputare ben 4 tappe, che coinvolgeranno davvero moltissime persone. San Donà è un momento fondamentale di questo percorso e il suo successo dipende dalla bravura di chi organizza, dalle scuole che rispondono sempre con entusiasmo, dagli sponsor come i supermercati Alì che credono in questo progetto e dall’impegno dell’’amministrazioni comunale. Invito tutti ad iscriversi, grandi, piccoli, famiglie con amici a quattro zampe al seguito e semplici appassionati del movimento e del benessere perchè sarà una bellissima festa”.

Sono intervenuti anche il vice presidente del Venicemarathon Club Stefano Fornasier che ha illustrato i dettagli del nuovo percorso, il presidente provinciale della Fidal Gilberto Sartorato e Carla Pacifici, fiduciario del Coni e alcuni rappresentanti del Rotary di San Donà e Edoardo Rivola di Banca BPM.

Oltre al supporto sociale ed istituzionale di Rotary Distretto 2060 e di Corepla, credono fermamente in questo progetto di promozione sportiva importanti aziende nazionali e locali: Supermercati Alì; Sara Assicurazioni, Huawei, M9, Aquavitamin, BMW, Banco BPM, RDS 100% Grandi Successi, 1/6 H SPORT, Il Gazzettino, Zuegg, Palmisano, Coldiretti Venezia, Mielizia, Castellano, Veritas, Porto di Venezia, Actv, Venezia Unica.

La manifestazione è organizzata dal Venicemarathon Club e gode del patrocinio e del supporto di: Regione Veneto, Città Metropolitana di Venezia, Comune di Venezia, Comune di Dolo. Comune di Stra, Comune di Fiesso d’Artico, Comune di Mira, Città di Chioggia, Pro Loco Chioggia Sottomarina, Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, Zero Waste Blue, Istituzione Boschi e Grandi Parchi, Camera di Commercio di Venezia e Rovigo, Coni Veneto, CIP Veneto, Fidal Comitato Provinciale di Venezia, ASD Marathon Cavalli Marini Chioggia, Atletica Mirafiori, Bunker Sport, Podisti Dolesi, Duali Running Team di Dolo.
Record di iscritti questa mattina all’Alì Family Run di Chioggia: più di 3500 persone al via!
Image
Strepitoso successo di partecipazione questa mattina alla prima delle quattro Alì Family Run, le corse promozionali organizzate dal Venicemarathon Club in avvicinamento alla 34^ Huawei Venicemarathon. Successo bissato da Andrea Zennaro mentre in campo femminile ha vinto Greta Pagan. L’Istituto Superiore “Veronese - Marconi” si è confermato istituto più numeroso con 766 iscritti e per la prima volta al via anche una scuola primaria. Molto apprezzato il nuovo percorso con passaggio nel centro storico.

Venezia, 5 ottobre 2019 – Ai gazebo d’iscrizione, questa mattina, la fila di persone sembrava essere infinita. Il sole, ma soprattutto il clima di festa che le Alì Family Run regalano, hanno invogliato davvero moltissima gente ad iscriversi anche all’ultimo per partecipare a questa grande giornata di sport e solidarietà che dallo scorso anno anima la città di Chioggia. Record quindi d’iscritti e superata ogni più rosea aspettativa con oltre 3500 persone al via tra studenti delle scuole primarie medie e superiore, famiglie e tanti appassionati della corsa e camminata.

Una folla in t-shirt rossa, salutata dal sindaco Alessandro Ferro, dall'aassessore allo sport Isabella Penzo, dal fiduciario Coni Matteo Perini e dal presidente Piero Rosa Salva con tutto lo staff del Venicemarathon Club, si è radunata sul Ponte dell’isole dell’Unione per dare vita questa seconda strepitosa edizione.

Alle 10 in punto, un lunghissimo corteo colorato si è riversato lungo il percorso che abbraccia il bacino del Lusenzo e che, per la prima volta quest’anno, si è poi snodato anche nel centro storico della città. La festa è poi proseguita all’interno del campo sportivo Isola dell’Unione, con tutti gli arrivi, il ristoro, le premiazioni e le diverse attività degli stand.

Il calciatore e studente dell’Itis Righi Andrea Zennaro si è confermato essere il più veloce, bissando la vittoria dello scorso anno, seguito da Luca Polello e Nicolò Ghezzo. In campo femminile, la vittoria è andata alla triatleta Greta Pagan studentessa della scuola media “Olivi”, seguita da Gaia Oselladore ed Emma Pagan.

Il Trofeo M9 è stato assegnato anche quest’anno all’Istituto Superiore “Veronese – Marconi” che con 766 iscritti si è aggiudicato il titolo di scuola più numerosa. Al secondo posto è giunto l'istituto “D. Cestari- A.Righi” con 617 e al terzo il “Chioggia 4” con 508 iscritti. Hanno partecipato in massa all’evento anche gli istituti “Chioggia 2-3-5” il "Chioggia Galilei" e la scuola paritaria “Paolo VI” e la per la prima volta al via anche una scuola primaria: la “D’Annunzio”. Le coppe sono state offerte da Banco BPM. Inoltre, sono stati assegnati dei biglietti gratuiti per l'ingresso al museo M9 di Mestre ai vincitori del contest fotografico #Alì FamilyRun promosso su Instagram.

La manifestazione è servita anche a sensibilizzare i giovani e l’opinione pubblica su tre temi molti cari a Venicemarathon come la solidarietà, il sociale e la tutela dell’ambiente.

Le t-shirt rosse indossate da tutti i concorrenti questa mattina ricordavano l’importantissima battaglia a livello globale che il Rotary sta portando avanti nella lotta alla poliomielite. Il distretto 2060 ha infatti deciso di estendere la sua campagna di sensibilizzazione “End Polio Now” anche alle Alì Family Run oltre alla Huawei Venicemararthon.

Per quanto riguarda la tutela dell’ambiente, gli studenti e le loro famiglie sono invitati a visitare, nel mese di novembre (12-19) a “Casa Corepla”, un laboratorio ludico-didattico itinerante installato all’interno di M9 che riproduce l'interno di un vero e proprio appartamento, luogo familiare per eccellenza in cui si compiono le azioni che danno il via al riciclo: il riconoscimento dei diversi imballaggi e il conferimento al servizio di raccolta differenziata. Qui uno staff specializzato insegnerà ai bambini come dalla plastica si ricavano risorse e nuovi prodotti al riciclo.

Infine, come sempre, la manifestazione ha anche una forte vocazione solidale: il ricavato delle adesioni, tolte le spese organizzative, verrà destinato agli istituti scolastici partecipanti e a favore del progetto di Alex Zanardi “Obiettivo3”, nato per favorire e sostenere l’avviamento allo sport ad atleti disabili, con l'obiettivo di provare a qualificarne almeno 3 per le Paralimpiadi di Tokyo 2020.

La corsa di Chioggia è stata co-organizzata dal Venicemarathon Club e dalla Città di Chioggia, con la collaborazione tecnica dell’ASD Marathon Cavalli Marini Chioggia e di tutte le istituzioni del territorio.

Le Alì Family Run proseguono sabato prossimo, 12 ottobre, con l’appuntamento a San Donà di Piave (Piazza Indipendenza), sabato 19 ottobre a Dolo-Riviera del Brenta (campo sportivo Walter Martire) per poi concludersi sabato 26 ottobre a Mestre-Parco San Giuliano, all’interno dell’Expo-Venicemarathon Village.

Credono fermamente in questo progetto di promozione sportiva importanti aziende nazionali e locali: Supermercati Alì; Sara Assicurazioni, Huawei, M9, Aquavitamin, BMW, Banco BPM, RDS 100% Grandi Successi, 1/6 H SPORT, Il Gazzettino, Zuegg, Palmisano, Coldiretti Venezia, Mielizia, Castellano, Veritas, Porto di Venezia, Actv, Venezia Unica.

La manifestazione è organizzata dal Venicemarathon Club e gode del patrocinio e del supporto di: Regione Veneto, Città Metropolitana di Venezia, Comune di Venezia, Comune di Dolo. Comune di Stra, Comune di Fiesso d’Artico, Comune di Mira, Città di Chioggia, Distretto Rotary 2060, Corepla, Pro Loco Chioggia Sottomarina, Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, Zero Waste Blue, Istituzione Boschi e Grandi Parchi, Camera di Commercio di Venezia e Rovigo, Coni Veneto, CIP Veneto, Fidal Comitato Provinciale di Venezia, ASD Marathon Cavalli Marini Chioggia, Atletica Mirafiori, Bunker Sport, Podisti Dolesi, Duali Running Team di Dolo.
Al via le Alì Family Run con la tappa di Chioggia!
Image
Sono già 3.000 gli studenti iscritti alla prima delle quattro tappe
in programma sabato 5 ottobre con partenza alle ore 10 dall’Isola dell’Unione.

Venezia, 2 ottobre 2019 - Con le Alì Family Run, le quattro corse di promozione sportiva (4 km) dedicate al mondo della scuola e dei giovani, inizia ufficialmente il percorso di avvicinamento alla 34^ Huawei Venicemarathon del prossimo 27 ottobre.

Si comincia sabato 5 ottobre con la tappa inaugurale di Chioggia e si termina sabato 26 ottobre, giorno della vigilia della Huawei Venicemarathon, con la tappa del Parco San Giuliano di Mestre. Nel mezzo, le Alì Family Run di San Donà di Piave sabato 12 ottobre e l’appuntamento a Dolo-Riviera del Brenta di sabato 19 ottobre.

Nel 2018 le Alì family Run coinvolsero più di 18.000 persone tra studenti e famiglie e quest’anno i numeri potrebbero crescere ulteriormente visto che già la tappa di Chioggia, con 3000 preiscrizioni, ha battuto i numeri dello scorso anno.

Le Alì Family Run non sono una semplice corsa ma un importante momento di aggregazione, sport e divertimento, dove scuole, studenti e famiglie si trovano unite per l’ambiente, il sociale e la solidarietà.

Quest’anno, per la prima volta, si correrà anche per dire stop alla Poliomielite con il progetto “End Polio Now” del Rotary Distretto 2060 che vedrà correre tutti i giovani con magliette di color rosso anche con il logo dedicato a questa campagna globale.

Le Alì Family Run insegneranno ai giovani a salvaguardare l’ambiente grazie alla partnership con Corepla (il Consorzio nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica) che si impegnerà a recuperare tutta la plastica prodotta durante la Venicemarathon per riciclarla e trasformarla in nuovi prodotti per l’edizione 2020. Per spiegare ai giovani l’importanza del riciclo ci sarà “Casa Corepla”, un laboratorio ludico-didattico itinerante che verrà installato dal 12 al 19 novembre, all’interno di M9, il Museo multimediale del '900, e che grazie ad uno staff specializzato insegnerà ai bambini delle scuole primarie del territorio come dalla plastica si ricavano risorse e nuovi prodotti al riciclo.

Come sempre, la manifestazione ha anche un aspetto solidale: il ricavato delle adesioni, tolte le spese organizzative, verrà destinato agli istituti scolastici partecipanti e a favore del progetto di Alex Zanardi “Obiettivo3”, nato per favorire e sostenere l’avviamento allo sport ad atleti disabili, con l'obiettivo di provare a qualificarne almeno 3 per le Paralimpiadi di Tokyo 2020.

La corsa di Chioggia è co-organizzata dal Venicemarathon Club e dalla Città di Chioggia, con la collaborazione tecnica dell’ASD Marathon Cavalli Marini Chioggia e di tutte le istituzioni del territorio.

La partenza è prevista alle ore 10 (con ritrovo ore 9) dall’Isola dell’Unione e il percorso si svilupperà lungo il bacino del Lusenzo. Le vie interessate sono: Corso del Popolo, Fondamenta San Francesco, via Granatieri di Sardegna,passeggiata Padoan, Ponte Baden Powell, pista ciclabile, via Sottomarina, Fondamenta Lungolaguna, Ponte Translagunare, Ingresso Campo Sportivo Cancello Est Arrivo: Campo Sportivo Isola Dell’unione. Lungo il tragitto è garantita la presenza di polizia municipale, protezione civile e volontari dell'A.S.D. Cavalli Marini oltre allo staff del Venicemarathon Club.

A tutti i partecipanti verrà regalata la t-shirt ufficiale Alì Family Run, il pettorale Huawei e al termine della corsa verrà offerto a tutti un ricco ristoro con AquaVitamin by San Benedetto, biscotti Palmisano e succhi di frutta Zuegg. Verranno premiati i primi 3 istituti scolastici più numerosi.

M9, il Museo multimediale del '900, in ogni tappa metterà in palio anche quest’anno il Trofeo M9 che verrà destinato alla scuola più numerosa e che offrirà ingressi gratuiti allo museo.

Diversi sono i modi per iscriversi alle Alì family Run: contattando la segreteria organizzativa di Venicemarathon scrivendo all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., online sul sito www.huaweivenicemarathon.it, oppure in loco il giorno stesso della manifestazione presso lo stand di 1/6 H Sport fino ad esaurimento posti. Gli iscritti online potranno ritirare il kit gara la mattina stessa al desk iscrizioni del campo sportivo.

Questi e molti altri dettagli sono stati illustrati questa mattina in Comune a Chioggia nel corso di una conferenza stampa.

Ha aperto così il sindaco di Chioggia Alessandro Ferro: "Porto i saluti e il plauso dell'amministrazione a questa seconda edizione della Family Run qui a Chioggia. Lo scorso anno è stato un successo e oggi i numeri dei partecipanti sono ancora più importanti: questo ci inorgoglisce. Sottolineo come il mondo dello sport possa fare bene al proprio territorio, come in questo caso reinvestendo il piccolo costo che sostengono i partecipanti alla corsa-camminata in volontariato e anche in attività didattiche per i nostri istituti scolastici. Siamo molto soddisfatti che la Family Run abbia già mille adesioni in più della prima edizione: un successo e una soddisfazione che condividiamo con gli organizzazione e con i partner, che ringrazio vivamente".

"Se alla conferenza stampa dello scorso anno eravamo sorpresi dei 2200 partecipanti quest'anno non possiamo che essere soddisfatti e felici di aver raggiunto già 3000 iscrizioni! Un numero in continuo aggiornamento, visto che è possibile iscriversi anche il giorno stesso della manifestazione. Abbiamo raggiunto questi numeri grazie ad un bellissimo lavoro di squadra e soprattutto grazie alla sensibilità dei dirigenti scolastici e degli insegnanti. La Family Run è una sana manifestazione che permette agli studenti e alle famiglie di trascorrere una bella mattinata all'insegna dello sport, del divertimento e della solidarietà. Grazie a Venicemarathon per questa seconda opportunità, al fiduciario CONI Matteo Perini per essere stato il primo a crede in questa iniziativa e all'associazione Cavalli Marini che da sempre ci supporta in queste manifestazione. Il percorso ha avuto dei piccoli aggiustamenti per essere accessibile davvero a tutti... vi aspettiamo quindi sabato alla seconda edizione della Family Run!" queste le parole dell'assessore allo sport Isabella Penzo.

“I risultati dello scorso anno e le proiezioni dell’edizione che si correrà sabato dimostrano che a Chioggia la manifestazione è entrata nei cuori della gente e, da parte nostra, che la scelta è stata azzeccata - ha dichiarato il presidente di Venicemarathon Piero Rosa Salva - Ringrazio per questo l’amministrazione comunale che ha creduto da subito in questo progetto e collabora con noi nella buona riuscita dell’evento, tutte le istituzioni del territorio coinvolte, i nostri sponsor ed in particolare il title sponsor Alì, da sempre al nostro fianco. Anche se sono passati ormai 30 anni dalla prima Family Run (1989), il nostro entusiasmo è sempre come fosse la prima volta e siamo veramente felici di poter dare oggi, qui a Chioggia, il via al nostro ultimo e decisivo mese verso la 34^ Huawei Venicemarathon”

“Siamo felici di poterci confermare sostenitori delle Alì Family Run perché è un evento che incarna i nostri valori. – *sostiene Matteo Canella, Responsabile Affari Generali di Alì S.p.A.* – Nasciamo come realtà locale che vive e cresce nel e per il territorio. Crediamo sia fondamentale dare valore al tempo che si trascorre in famiglia, se poi lo si riesce a fare all’aria aperta e praticando sport, durante eventi ricreativi pensati apposta per le famiglie si contribuisce a migliorare la vita nel territorio. E questo è proprio il nostro obiettivo, la nostra mission, quindi attendiamo calorosamente la partenza della rassegna di corse amatoriali partecipata dal pubblico più eterogeneo, atleticamente più o meno preparato, ma accomunato dalla voglia di passaretempo di qualità insieme: le Alì Family Run”.

Lorenzo Cortesi, general manager di Venicemarathon, ha invece illustrato i dettagli del nuovo percorso: “Abbiamo ridisegnato il percorso per poter accogliere un numero maggiore di persone. Abbiamo quindi sposato la partenza lungo il ponte Isola dell’Unione che sarà sicuramente molto apprezzata anche da un punto di vista scenografico. Il villaggio verrà allestito all’interno del campo sportivo, aprirà alle 9 e sarà animato dalle varie attività promosse negli stand degli sponsor e delle associazioni. Sempre all’interno del campo sportivo, al termine della corsa, sarà offerto il ristoro finale e avverrano le premiazioni”.

Soddisfazione per la manifestazione è stata espressa anche dal presidente del Rotary Chioggia Massimo Mazzucco “Sono diversi anni che leghiamo la nostra campagna di lotta globale alla poliomielite al brand Venicemarathon attraverso il suo progetto solidale “Charity Program’. Quest’anno abbiamo deciso di estenderlo anche a tutti gli studenti e i ragazzi che prenderanno parte alle Alì Family Run, per amplificare ancora di più il nostro messaggio e saremo presenti ad ogni tappa con gazebo informativi”.

In conclusione sono intervenuti anche il fiduciario Coni Matteo Perini che ha sottolineato l’importanza della manifestazione come promozione sportiva tra i giovani.

Oltre al supporto sociale ed istituzionale di Rotary Distretto 2060 e di Corepla, credono fermamente in questo progetto di promozione sportiva importanti aziende nazionali e locali: Supermercati Alì; Sara Assicurazioni, Huawei, M9, Aquavitamin, BMW, Banco BPM, RDS 100% Grandi Successi, 1/6 H SPORT, Il Gazzettino, Zuegg, Palmisano, Coldiretti Venezia, Mielizia, Castellano, Veritas, Porto di Venezia, Actv, Venezia Unica.

La manifestazione è organizzata dal Venicemarathon Club e gode del patrocinio e del supporto di: Regione Veneto, Città Metropolitana di Venezia, Comune di Venezia, Comune di Dolo. Comune di Stra, Comune di Fiesso d’Artico, Comune di Mira, Città di Chioggia, Pro Loco Chioggia Sottomarina, Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, Zero Waste Blue, Istituzione Boschi e Grandi Parchi, Camera di Commercio di Venezia e Rovigo, Coni Veneto, CIP Veneto, Fidal Comitato Provinciale di Venezia, ASD Marathon Cavalli Marini Chioggia, Atletica Mirafiori, Bunker Sport, Podisti Dolesi, Duali Running Team di Dolo.
La 34^ Huawei Venicemarathon sostenibile e circolare riciclerà plastica per dar vita a nuovi prodotti nell’edizione 2020
Image
Venezia, 1 ottobre 2019 - Mai come quest’anno l’attenzione globale sembra essere rivolta alla tutela e al rispetto del nostro pianeta che mostra segni di grande sofferenza, e mai come quest’anno sembra essere così forte il grido d’allarme per l’emergenza plastica dispersa nell’ambiente.

In questo scenario di grandissima attualità, Venicemarathon ha deciso di intensificare il suo processo di responsabilità civile e ambientale, iniziato già nel 2015 con l’ottenimento della certificazione ISO 20121 per gli eventi sostenibili da parte del Tuv Rheinland (primo e unico evento di running in Italia), attraverso azioni ben precise rivolte alla riduzione dei rifiuti e alla valorizzazione del riciclo.

In quest’ottica è stata stretta, grazie a Confindustria Venezia, un’importantissima partnership con Corepla, il Consorzio nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica, che sarà quindi “green partner” della manifestazione e garantirà il corretto avvio a riciclo di tutta la plastica prodotta dalla 34^ Huawei Venicemarathon & 10K, in programma domenica 27 ottobre da Stra a Venezia; dall’Exposport Venicemarathon Village che sarà allestito venerdì 25 e sabato 26 ottobre al Parco San Giuliano di Mestre e dalle quattro Alì Family Run, le corse non competitive promozionali organizzate da Venicemarathon e dedicate al mondo della scuole dei giovani che si svolgeranno nelle seguenti date: sabato 5 ottobre a Chioggia, sabato 12 ottobre a San Donà di Piave, sabato 19 ottobre a Dolo-Riviera del Brenta e sabato 26 ottobre a Mestre – Parco San Giuliano.

Una maratona per l’ambiente dunque, a tutela di un ecosistema fragile e unico al mondo. Gli sportivi quest’anno punteranno dritto al traguardo della sostenibilità grazie ad un progetto dedicato alla raccolta differenziata e al riciclo degli imballaggi in plastica: le bottigliette e gli altri imballaggi, grazie anche alla collaborazione del Gruppo Veritas (Servizi Idrici e Ambientali in Veneto), verranno raccolti, riciclati e trasformati in nuovi articoli sportivi che verranno utilizzati nell’edizione 2020 della Venicemarathon. Una nuova attenzione nel mondo dello sport per un nuovo percorso verso l’economia circolare.

L'accordo tra le parti è stato siglato oggi nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta nella sede della Confindustria di Venezia Area Metropolitana di Venezia e Rovigo.

Per il presidente di Confindustria Vincenzo Marinese: "Siamo qui riuniti per sottoscrivere un importante accordo sulla sostenibilità fra Venicemarathon e Corepla, con la collaborazione di eAmbiente, azienda nostra associata impegnata da anni nell’ambito dell’economia circolare. Lo facciamo in questa sede perché Confindustria riveste un rilevante ruolo sociale: l’imprenditore è innanzitutto padre e cittadino. Venicemarathon, poi, è una realtà significativa per il territorio e di respiro internazionale. In questo contesto, l’accordo firmato oggi è fondamentale. Legare lo sport alla cultura ambientale, e nello specifico al recupero delle plastiche, grazie a un nome importante come Corepla, conferisce ulteriore lustro a Venicemarathon, che dimostra di saper guardare avanti insieme a questo partner ideale".

Dello stesso tono è anche il presidente di Venicemarathon Piero Rosa Salva: "Quella di oggi è una giornata davvero memorabile perché Venicemarathon è nata anche come elemento di promozione del territorio in tutte le sue forme, e per questo essere oggi ospiti di Confindustria a parlare di contenuti come la tutela dell'ambiente e la valorizzazione del riciclo, non fa altro che riempirci di orgoglio. D'altronde, questo accordo nasce da una sensibilità e un'attenzione che abbiamo maturato già da diversi anni, ma che grazie a Corepla assume una dimensione nuova e più importante. Diamo quindi il benvenuto in famiglia a Corepla e salutiamo quest'operazione con grande entusiasmo".

"Come i migliori sportivi, amiamo le sfide - dichiara Antonello Ciotti, presidente di Corepla - riuscire a coniugare cultura sportiva con ambiziosi obiettivi di raccolta differenziata, di riciclo e di qualità ambientale è il traguardo che ci poniamo con questa partnership. Crediamo fortemente nella sostenibilità di Venicemarathon, a cui offriamo il nostro impegno concreto per avviare a riciclo le bottiglie e gli altri imballaggi in plastica che verranno raccolti. Corriamo in una Regione in cui l'economia circolare è già in marcia: con una raccolta pro capite di 28 kg per abitante, il Veneto si distingue per risultati che superano abbondantemente il valore medio nazionale. La Regione, con il suo caratteristico tessuto imprenditoriale, sa quanto sia fondamentale il gioco di squadra per raggiungere simili performance. Sul tracciato della Venicemarathon la corsa non si arresta: insieme vogliamo trasformare i rifiuti prodotti in risorse, con impatti positivi sui territori coinvolti".

Ma l’obiettivo dell’Accordo è ancora più ambizioso: grazie al coinvolgimento di eAmbiente Group, società di consulenza ingegneristica ed ambientale, sarà possibile rendicontare in un vero e proprio “contatore ambientale” i dati relativi alla quantità e alla tipologia di materiale plastico recuperato e potrà essere quantificata l’effettiva circolarità e la sostenibilità ambientale ed economica della corsa, dando una dimostrazione certificata del beneficio generato dalla manifestazione e dell’impatto ambientale evitato.

Gabriella Chiellino, presidente e fondatrice di eAmbiente Group, partner tecnico di Corepla, ha commentato così: "Siamo contenti di essere qui, di essere finalmente riusciti ad arrivare a questo momento di incontro. Sotto il profilo della sostenibilità ambientale e della circolarità, gli obiettivi del progetto con la Venicemarathon, che durerà 3 anni, sono quelli di valutare i benefici della raccolta della plastica, bottigliette ma non solo. Questa è un’azione di circolarità al 100%: la plastica che sarà raccolta dagli addetti del Gruppo Veritas e dai volontari, sarà poi usata per produrre articoli sportivi (sacche gara, pettorine, cappellini...) che vedremo alla maratona 2020. Il lavoro di eAmbiente servirà a garantire la scientificità di questi benefici: raccoglieremo e gestiremo i dati sul recupero dei rifiuti e della plastica, sull’energia efficientata e, dunque, sul rispario energetico, sulla materia prima che si risparmierà l’anno prossimo grazie agli articoli creati con il recupero e il reciclo. Il messaggio importante che vogliamo lanciare ai maratoneti e a tutti i cittadini è proprio questo: le bottigliette non buttatele via, la plastica si può recuperare per darle una seconda vita".

A completamento delle iniziative sul territorio, nel mese di novembre (12-19), Corepla installerà all’interno di M9, il Museo multimediale del '900, “Casa Corepla”, un laboratorio ludico-didattico itinerante che riproduce l'interno di un vero e proprio appartamento, luogo familiare per eccellenza in cui si compiono le azioni che danno il via al riciclo: il riconoscimento dei diversi imballaggi e il conferimento al servizio di raccolta differenziata. Qui uno staff specializzato insegnerà ai bambini delle scuole primarie del territorio come dalla plastica si ricavano risorse e nuovi prodotti al riciclo.
- 1 mese alla 34^ Huawei Venicemarathon &10K
Image
Domenica 27 ottobre si correranno la 34^ edizione della Maratona di Venezia, da Stra a Riva Sette Martiri, e la sesta edizione della Venicemarathon 10K dal Parco San Giuliano di Mestre a Riva Sette Martiri. Sono già più 11.000 gli iscritti.
Due grandi campioni paralimpici, Alex Zanardi e Giusy Versace, ancora una volta uniti per la maratona solidale del Charity Program.
Al via le quattro Alì Family Run.
Venezia, 27 settembre 2019 - Si entra nel vivo del “mese Venicemarathon”. Per Venezia e il suo territorio la Huawei Venicemarathon non è solo una maratona, ma un vero e proprio contenitore di eventi ed iniziative che coinvolgono, per un intero mese, tutto il territorio veneziano e non solo.

Si inizia sabato 5 ottobre a Chioggia con la prima tappa delle quattro Ali Family Run, le manifestazioni di promozione sportiva e solidarietà, organizzate da Venicemarathon, dedicate al mondo della scuola e dei giovani che per quattro sabati abbracceranno tutto il territorio veneziano e coinvolgeranno oltre 18.000 persone. Si prosegue poi sabato 12 ottobre a San Donà di Piave, sabato 19 ottobre a Dolo-Riviera del Brenta e sabato 26 ottobre a Mestre – Parco San Giuliano.

Mercoledì 9 ottobre, nell’ambito del progetto Zero Waste Blue, gli organizzatori di Venicemarathon e la Regione Veneto inaugureranno, invece, a Villa Pisani a Stra (sede di partenza della Huawei Venicemarathon) una pedana permanente che migliorerà l’accessibilità e la fruibilità a questo bene architettonico non solo a tutti gli atleti disabili che parteciperanno alla maratona, bensì a tutti i numerosissimi visitatori che ogni anno affollano questo splendido museo nazionale. Ricordiamo, a tal proposito, che da alcuni anni Villa Pisani, apre in via del tutto eccezionale i suoi cancelli per ospitare tutti i servizi pre-gara e permettere agli atleti di riscaldarsi e svolgere tutte le attività di warm-up all’interno della Villa. Gli atleti, infatti, varcano i cancelli di uscita solo per entrare nelle griglie di partenza. Inoltre, durante il lungo weekend della maratona, tutti gli iscritti avranno la possibilità di visitare la Villa gratuitamente e gli accompagnatori a prezzo ridotto.

Quest’anno più che mai si rafforza il messaggio di solidarietà di Venicemarathon grazie a due grandissimi campioni paralimpici: Alex Zanardi e Giusy Versace. Entrambi sono il volto, l’anima e il cuore del Charity Program legato alla Maratona di Venezia, ed entrambi sono molto attivi non solo a raccogliere fondi per le loro onlus (Obiettivo 3 e Disabili No Limits), ma soprattutto per invitare tutti a compiere un gesto di cuore e donare. Ad oggi, le 19 onlus aderenti all’iniziativa hanno già raccolto la straordinaria cifra di 30.885 euro.

Ad un mese esatto dal via, corrono veloce anche le iscrizioni, con già oltre 11.000 iscritti, di cui moltissimi stranieri, sicuramente attratti anche dal fatto che la Maratona di Venezia è entrata a far parte del prestigioso circuito a punti Abbott World Marathon Majors Wanda Age Group World Ranking. L’edizione 2019 della Huawei Venicemarathon sarà uno degli oltre 100 eventi di qualificazione al campionato mondiale Abbot Wanda Age Group che si terrà nel 2021, in sede ancora da definire. Il periodo di qualificazione avrà inizio con la Maratona di Chicago 2019 del prossimo 13 ottobre e terminerà sempre a Chicago nel 2020 (11 ottobre). Tutti gli atleti, a partire dalla categoria dei 40 anni in su, potranno così guadagnare preziosi punti di qualificazione anche a Venezia.

“Come ogni anno viviamo con grande entusiasmo e trepidazione questo ultimo mese – commenta il presidente d Venicemarathon Piero Rosa Salva - e colgo l’occasione per ringraziare tutti coloro che, durante l’intero anno, ci seguono e sostengono nel nostro impegno organizzativo e i tantissimi che, a vario modo, ci affiancheranno in questo ultimo decisivo mese. Vorrei anche lanciare un appello ed invitare ad unirsi a noi tutti coloro che desiderano vivere l’emozione della maratona dall’interno. Garantisco che fare il volontario è un’esperienza unica, irripetibile e ogni anno diversa. Tutti i nostri recapiti sono disponibili sul nostro sito ufficiale e sui vari canali social”.

Sono moltissime le aziende che correranno al fianco della 34^ Huawei Venicemarathon Tra queste: Huawei, Sara, UYN, Karhu, BMW, RDS, Pro Action, Ventura, San Benedetto, Air France, Alì, Rio Mare, Banco BPM, Nuncas, Dorelan, Bavaria, M9,Corepla, RaceOne, Pica, 1/6H Sport, Trenitalia, Zuegg, Palmisano, Melinda, Methode, Interparking, Castellano Vigilanza, Venezia Terminal Passeggeri, Veritas, Ireedeem, Cristiano Brussa trasporti group Venezia, Vénezia Unica, Actv, Bertoncello, Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, Il Gazzettino.
Alex Zanardi conferma la sua presenza alla 34^ Huawei Venicemarathon
Image
Il grandissimo campione reduce del nuovo record del mondo nell’Ironman e di due ori e un argento iridati, sabato 26 ottobre sarà presente all’Exposport Venicemarathon Village del Parco San Giuliano di Mestre per incontrare gli studenti delle Alì Family Run, firmare autografi e aiutare la solidarietà. Zanardi proprio 10 anni fa a Venezia vinse la sua prima maratona di carriera in handbike.


Venezia, 23 settembre 2019 - Se le incredibili imprese del “Zanardi paraciclista” potessero essere racchiuse in un libro, probabilmente le prime pagine sarebbero dedicate alla Venicemarathon, perché proprio nell’edizione del 2009, 10 anni fa appunto, Alex vinse la sua prima maratona in hanbike. La Maratona di Venezia segnò così l’inizio di una nuova era, di una carriera eccezionale che in 10 anni lo ha visto mettersi al collo 4 ori e 2 argenti olimpici e, a livello mondiale, 12 ori, 5 argenti e 1 bronzo senza contare il resto delle imprese in coppa del mondo.

Ma quello che ha combinato nel weekend che si è appena concluso a Cervia ha ancora più dell’incredibile. Sabato 21 settembre Zanardi ha stabilito il nuovo record del mondo nell’Ironman (3,8 km a nuoto, 180 km in handbike e 42,195 in carrozzina olimpica) abbassando di 36” il suo precedente primato e portandolo così a 8h25’30”. Ma, la cosa ancora più sorprendente è che il giorno successivo, domenica 22 settembre, Alex ha partecipato anche al mezzo Ironman, ricoprendo così in totale 339 km in due giorni. Tutto questo a distanza di una settimana dai mondiali di paraciclismo che si sono svolti in Olanda, dove ha vinto due ori e un argento.

In mezzo a tutti questi impegni, per confermare l’amicizia con Venicemarathon, Alex Zanardi sarà presente sabato 26 ottobre all’ Exposport Venicemarathon Village del Parco San Giuliano di Mestre per salutare i ragazzi che prenderanno parte alla corsa promozionale Alì Famiy Run, firmare autografi e aiutare la solidarietà.

In questo video, girato proprio a Cervia alla vigilia dell’Ironman di sabato, Zanardi oltre a sottolineare il suo forte legame con la Maratona di Venezia, invita tutti a correre con il cuore per aiutare il Charity Program, ovvero il programma di raccolta fondi legato alla Venicemarathon e basato sul personal fundraising, ovvero il coinvolgimento di maratoneti ambasciatori di una ‘buona causa’ che si attivano a raccogliere fondi. Ad oggi, sono ben 17 le associazioni coinvolte con importanti progetti sociali e solidali. Tra queste, è presente per il terzo anno consecutivo il progetto lanciato dallo stesso Zanardi “Obiettivo 3” nato per favorire e sostenere l’avviamento allo sport ad atleti disabili, con l'obiettivo di provare a qualificarne almeno 3 per le Paralimpiadi di Tokyo 2020.
Leo Di Angilla alla 34^ Huawei Venicemarathon per correrla, viverla e raccontarla in un libro
Image
Il batterista/percussionista di Jovanotti e Mengoni domenica 27 ottobre sarà al via della 34^ Huawei Venicemarathon, per correre e raccontare attraverso il libro “Ritmo per correre” la sua capacità di conciliare il lavoro da musicista alla preparazione della Maratona di Venezia. “Inizierò a scrivere l’ultimo capitolo domenica sera quando rientrerò dalla maratona”


In pochi sanno che il percussionista di Jovanotti e Marco Mengoni è un maratoneta, e ancora in meno sono a conoscenza del fatto che stia diventando uno scrittore. Leo Di Angilla, il percussionista e batterista veneziano che attualmente lavora con i due cantautori, ma che in passato ha collaborato con moltissimi altri big della musica italiana e non solo, sta scrivendo un libro nel quale racconta come un musicista dalla vita complicata, che ha iniziato a correre per caso pochi fa, sia in grado di conciliare un’intensa attività professionale ad una grande passione come la corsa, con l’obiettivo di preparare in poco più di due mesi la 34^ Huawei Venicemarathon. L’ultimo capitolo di “Ritmo per correre” sarà infatti dedicato alla Maratona di Venezia del prossimo 27 ottobre, meta finale di questo viaggio.

Leo si definisce “un amatore dalla gamba semi-svelta”, fisicamente portato a correre grazie ad un fisico molto snello e agile. La sua giovane carriera da maratoneta annovera due partecipazioni alla Maratona di Venezia e una alla Maratona di Genova, con un personal best di tutto rispetto: 3h29’, realizzato proprio a Venezia, senza contare il lungo elenco di mezze maratone, trails e corse con minor chilometraggio.

Quando è nata l’idea di scrivere questo libro?
“Ad inizio agosto, ho saputo che avrei iniziato il nuovo tour con Marco Mengoni a Novembre, e così ho pensato che ad ottobre avrei assolutamente voluto correre una maratona. La scelta è subito ricaduta su quella di casa, la mia preferita. Da qui è nata l’idea di scrivere un libro che ne raccontasse il percorso di avvicinamento, per dimostrare come sia possibile, in poco tempo e con poche velleità, prepararsi per una 42 chilometri. Il libro è una sorta di diario scritto a quattro mani, assieme al mio preparatore Pier Paolo Chiofalo: io ci metto l’anima e le gambe, lui il cervello; io descrivo allenamenti, sensazioni, pensieri e fatiche e lui arricchisce il tutto con tabelle e appunti tecnico-scientifici. La sera di domenica 27 ottobre, quando rientrerò dalla Venicemarathon, scriverò le ultime pagine, quelle appunto dedicate al gran finale”.

Quando hai iniziato a correre?
“E’ stato il maggiore dei miei 5 figli, circa 8 anni fa, a chiedermi di accompagnarlo a correre. Lui, poi, si è subito stufato, mentre io me ne sono innamorato. Trovo che ci siano molte affinità tra musica e sport. Mantengo lo stesso approccio mentale sia quando preparo un concerto che quando mi alleno per una maratona. Focalizzo l’obiettivo, individuo il percorso per raggiungerlo, dopodiché cancello dalla testa la meta finale e mi concentro solo sulle varie tappe. Se ad ogni allenamento dovessi ricordarmi che il 27 ottobre dovrò percorrere 42 chilometri, non riuscirei a correre serenamente. Al contrario, invece, vivo la giornata e mi godo il percorso di avvicinamento, perché il bello di un viaggio è il viaggio stesso e non solo il punto d’arrivo”.

Durante i tours come riesci ad allenarti?
“Gli allenamenti durante i tours sono solo propedeutici. Ad agosto, ad esempio, mentre ero con Jovanotti uscivo a correre senza badare a tempi e chilometri, ma solo per portare il corpo e la testa a creare quel substrato di abitudine che mi è servito poi a settembre per ripartire con regolarità”.

Qual è il tuo approccio alla gara?
“Ho ideato un protocollo: RACT©, dove R sta per Relax e quindi penso a rilassare continuamente i muscoli del viso, del collo, delle spalle e in generale tutte le parti del corpo che non sono direttamente funzionali alla corsa; A sta per Alimentazione e quindi mi impongo di fermarmi ad ogni ristoro dove bevo o mangio qualcosa; C sta per Costanza, ovvero mantenere un ritmo (per me molto naturale) durante tutta la corsa senza strappi e T sta per Traiettoria, dove cerco sempre di seguire la linea più corta e meno dispendiosa”.

Ogni quanto ti alleni?
“Un giorno si e un giorno no. Mi alleno in Venezia, seguendo i percorsi più o meno abituali dei runners veneziani. Di solito esco presto la mattina e faccio il perimetro della città di circa 15-16 chilometri con 50-60 ponti, mentre altre volte mi spingo fino al Parco San Giuliano di Mestre”.

Perché hai scelto di correre la Maratona di Venezia?
“Perché è la maratona di casa, affascinante e allo stesso tempo comodissima, e poi per il forte legame che mi lega dai banchi di scuola a Lorenzo Cortesi (General Manager di Venicemarathon) con il quale spesso condivido allenamenti ai “Murazzi” del Lido. Lorenzo è stato una delle prime persone alle quali ho confidato il progetto del libro”.

Cosa ne pensi del percorso della Huawei Venicemarathon?
“Adoro questo percorso dal primo all’ultimo metro, e non lo dico per campanilismo ma perché paesaggisticamente è davvero unico al mondo e il calore della gente è un grande valore aggiunto. Adoro la Riviera del Brenta, mi piace molto Mestre e sono curioso di passare attraverso il nuovo polo museale M9. Mi piacciono poi i viali verdi del Parco San Giuliano dove spesso mi alleno. Il piccolo neo per me resta il Ponte della Libertà ma, passato quello, è spettacolo puro”.
La 34^ Huawei Venicemarathon & 10K corre con BMW nel segno della sostenibilità!
Image
La manifestazione, in programma domenica 27 ottobre, si avvicina velocemente a quota 10.000 iscritti
        
Venezia, 10 settembre 2019 - La 34^ edizione della Maratona di Venezia corre nel segno della sostenibilità e lo fa anche grazie a BMW, “Official Car” dell’evento.
 
Federico Izzo, Direttore Marketing BMW, ha commentato: “Stiamo vivendo un momento di grande trasformazione del settore automotive, nel quale aziende visionarie e innovative come BMW stanno costruendo la mobilità sostenibile del futuro. Già ora questo impegno nelle aree della sostenibilità e dell’impatto ambientale trova forma nei nostri modelli elettrici e ibridi plug-in, che sono in grado di unire efficienza e prestazioni – un principio che vale anche per il running. Attraverso il progetto “ROAD TO ICELAND. THE SCIENCE OF BREATH.” mettiamo il nostro impegno a supporto delle principali manifestazioni podistiche di rilevanza nazionale e vogliamo incontrare i partecipanti e tutti gli appassionati sportivi, per portare il nostro messaggio “la scienza del respiro” e far vivere l’esperienza della guida BMW a zero emissioni.”
 
Temi pienamente condivisi anche da Venicemarathon, tradizionalmente molto sensibile alle tematiche della sostenibilità, del rispetto e della tutela dell’ambiente, al punto di essere entrata a far parte del progetto della Regione Veneto “Zero Waste Blue Sport Events for Territorial Development”.
 “Non possiamo che essere entusiasti della partnership con questo prestigiosissimo brand, del quale sposiamo la filosofia e condividiamo il progetto di sostenibilità e di rispetto per l’ambiente. Come abbiamo già ribadito, il nostro impegno d’ora in avanti sarà quello di incrementare i nostri sforzi in questa direzione per diventare, un giorno, evento a ‘Impatto 0’ e, aziende come BMW, non fanno altro che facilitare il nostro cammino“ - queste le parole del segretario generale di Venicemarathon Lorenzo Cortesi.
Nel frattempo, corrono veloci anche le iscrizioni alla 42 &10K che in questi giorni stanno raggiungendo l’importante traguardo dei 10.000 iscritti.
Huawei Venicemarathon, Jesolo Moonlight Half Marathon e CMP Venice Night Trail: online i nuovi siti!
Image
Aprono oggi anche le iscrizioni al 5^ CMP Venice Night Trail (4 aprile 2020) e alla 10^ Jesolo Moonlight Half Marathon &10K (16 maggio 2020), gli altri due eventi organizzati dal team Venicemarathon


Venezia, 2 settembre 2019 - Semplicità, immediatezza e funzionalità: dal mix di questi elementi nascono i nuovi siti di Huawei Venicemarathon, Jesolo Moonlight Half Marathon e CMP Venice Night Trail, online da oggi e ottimizzati per smartphone, tablet e pc.

Una grafica essenziale, al passo coi tempi di una comunicazione sempre più social e smart, che utilizza meno colore e rende il contenuto più diretto, immediato e di facile lettura.

L’home page si apre, nella parte alta, con i menu a tendina, un’immagine/video di copertina e il contatore del countdown all’evento. Scorrendo più in basso compaiono i link diretti alle iscrizioni delle gare e alle informazioni turistiche; le principali notizie e highlights; una sequenza di banner che scorrono in loop collegati a notizie di sponsor, partner, eventi e iniziative speciali; il social wall e la striscia animata dedicata alle aziende sponsor.

Tutti i siti sono disponibili sia italiano che in inglese, mentre quello dedicato alla Venicemarathon dispone anche di una versione francese, tedesca e giapponese.

Con l’occasione del lancio dei nuovi siti, si aprono anche le iscrizioni agli altri due eventi organizzati dal team Venicemarathon: il CMP Venice Night Trail, l’affascinante city trail notturno di 16 chilometri e 51 ponti che si correrà sabato 4 aprile 2020 nel cuore di Venezia e che festeggerà il primo lustro e la Jesolo Moonlight Half Marathon &10K che si correrà al tramonto di sabato 16 maggio 2020 e che taglierà il traguardo della decima edizione.
34^ Huawei Venicemarathon: - 2 mesi al via!
Image
Domenica 27 ottobre si correrà la 34^ Maratona di Venezia da Stra a Riva Sette Martiri. 
Ecco 10 motivi per metterla in agenda.



Il percorso
Correre la Huawei Venicemarathon significa correre nell’arte e nella storia, in un percorso unico al mondo.
La partenza della 42K avviene dalla “regina” delle Ville Venete, Villa Pisani a Stra, luogo che nei secoli ha ospitato dogi, re e imperatori. In occasione della maratona apre, in via del tutto eccezionale, i suoi cancelli per ospitare tutti i servizi pre-gara fino al momento di entrare nelle griglie di partenza.
La prima parte del percorso si sviluppa lungo Riviera del Brenta in un ambiente davvero suggestivo e caratterizzato dalle numerose ville venete erette nel settecento da nobili veneziani che si affacciano sulle acque del fiume Brenta.
La maratona attraversa quindi Marghera, dove la vecchia architettura industriale, ora in fase di riconversione e ammodernamento, si pone in contrasto con l’arte dei vari periodi storici e culturali del resto del percorso; prosegue nel centro di Mestre, con l’esclusivo passaggio “dentro” M9, il distretto del nuovissimo Museo multimediale del '900; corre per oltre 2 km all’interno del Parco San Giuliano che si affaccia sulla laguna e da dove parte la 10K, e raggiunge infine Venezia tramite il Ponte della Libertà.
Gli atleti corrono lungo la panoramica Fondamenta delle Zattere, ammirando sulla destra l’isola della Giudecca e la sua imponente Chiesa del Redentore e l’alto campanile della Basilica di San Giorgio che offre una veduta mozzafiato a 360° della laguna. Sulla sinistra, invece, gli atleti lambiscono la maestosa Basilica di Santa Maria della Salute. La lunga Fondamenta delle Zattere termina alla Punta della Dogana, dove confluiscono nel Bacino di San Marco il Canal Grande e il Canale della Giudecca, dove i corridori imboccano il ponte galleggiante appositamente allestito e lungo 166 metri che unisce la Punta ai Giardini Reali di San Marco e dona all’atleta la suggestiva sensazione di correre sull’acqua. I runners faranno, a questo punto, il loro ingresso in Piazza San Marco transitando tra le colonne dei Santi Marco e Tòdaro, attraversando quindi quello che era l’accesso monumentale della Serenissima. Il “giro d’onore” all’ombra del Campanile e della Basilica di San Marco rappresenta uno dei momenti più attesi della maratona. Gli atleti poi ritorneranno verso il bacino costeggiando Palazzo Ducale per poi attraversare il Ponte della Paglia, dal quale si ammira il Ponte dei Sospiri. Il percorso continua lungo la Riva degli Schiavoni lambendo il bacino di San Marco e raggiunge il traguardo in Riva Sette Martiri, nei pressi dei “Gardini della Biennale”, che ospitano i diversi padiglioni dell’esposizione biennale d’Arte e Architettura dove sorgono tutti i servizi post gara.

Servizi e organizzazione

Offrire servizi di altissima qualità all’atleta prima, durante e dopo la gara è uno degli obiettivi principali di Venicemarathon. Non a caso, la Maratona di Venezia è da sempre un evento a numero chiuso. Saranno più di 2000 i volontari coinvolti in tutte le aree della maratona per garantire servizi efficienti. Ai runners non resta che correre, al resto pensa Venicemarathon.

Il valore del pacco gara

Tutti gli iscritti troveranno nel pacco gara una maglia unica nel suo genere, realizzata dal brand italiano di abbigliamento funzionale UYN con le più avanzate tecnologie e materiali di eccellenza. Una t-shirt a mezze maniche della linea "Visyon", del valore di oltre 80 euro, realizzata nella versione maschile e femminile con fit e colori specifici, che darà risultati eccellenti in termini di traspirazione e termoregolazione. Anche gli iscritti alla 10K troveranno nel pacco gara una splendida t-shirt tecnica firmata dal brand finlandese Karhu, dal tessuto morbido e traspirante e dal colore arancio molto vivace.

Occasione turistica: sport, arte e cultura

Venezia e la Riviera del Brenta possono diventare un’occasione imperdibile di turismo soprattutto se abbinate alla Huawei Venicemarathon. Grazie all’accordo con la Direzione di Villa Pisani tutti gli iscritti avranno la possibilità di visitare la Villa gratuitamente e gli accompagnatori a prezzo ridotto, durante il lungo weekend della maratona, e grazie alla partnership con la Fondazione Musei Civici di Venezia iscritti e accompagnatori potranno godere di sconti nelle principali sedi museali della città.

Un team di Pacers al fianco degli atleti della 42K e 10K

Uno dei servizi più importanti di una maratona è quello svolto dai pacemakers, ovvero coloro che aiutano le persone a centrare un obiettivo e coronare un sogno, traghettandole nei tempi desiderati fino al traguardo. Un team di maratoneti esperti, Huawei Venicemarathon Pacing Team, guidati e coordinati dalla allenatrice, giornalista e scrittrice Julia Jones aiuterà, sia gli iscritti della 42K che quelli della 10K, a correre a ritmo cadenzato ma soprattutto diventeranno dei veri e propri accompagnatori di viaggio, capaci di offrire anche sostegno psicologico e giuste motivazioni per tagliare il traguardo i Riva Sette Martiri con gioia.

Maratona evento sempre più sostenibile

Scegliere di correre la Huawei Venicemarathon significa partecipare consapevolmente ad evento che da anni si impegna per la sostenibilità ambientale e del territorio in tutte le sue forme. Non a caso, la Maratona di Venezia è stata inserita nel progetto “Zero Waste Blue” promosso dalla Regione Veneto e le azioni che gli organizzatori implementeranno si concentreranno principalmente sul concetto di eliminazione del rifiuto e valorizzazione del riciclo, sul recupero della plastica grazie alla collaborazione con Corepla (Consorzio nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica) per dar vita a nuovi prodotti che verranno utilizzati nell’edizione 2020, sulla corretta differenziazione dei rifiuti, sulla digitalizzazione dei processi, sull’abbattimento delle barriere architettoniche e sull’incentivo a usare il trasporto pubblico e su rotaia.

 

Molti vantaggi per chi viaggia in treno

Grazie alla partnership con Trenitalia, “vettore ufficiale” della Huawei Venicemarathon, anche quest’anno molti saranno i vantaggi per chi decide di raggiungere Venezia in treno. Tutti gli iscritti potranno beneficiare di uno sconto del 30% su tutte le Frecce (Freccia Rossa, Freccia Argento e Freccia Bianca) e tutti gli Intercity che collegano direttamente, o in connessione con, le stazioni di Venezia S. Lucia e Venezia Mestre e uno sconto del 50% su tutti i treni regionali. Inoltre, la domenica della gara, verranno adeguati gli orari di alcuni treni regionali per permettere ai runners di prendere le ultime navette che dalla stazione di Mestre portano in partenza a Stra. Infine, Trenitalia riserverà uno sconto speciale sul pettorale di gara per tutti coloro che viaggeranno in treno.

 

Servizio esclusivo con Bus Express

Un altro imperdibile servizio che Venicemarathon mette a disposizione degli atleti che viaggiano soli, in compagnia o ai gruppi sportivi è la formula “Huawei Venicemarathon Bus Express” ovvero un pacchetto vantaggiosissimo completo di viaggio, pernotto, pettorale e molti altri servizi all inclusive. Il bus preleverà l’atleta o il gruppo sportivo alla stazione di partenza, li accompagnerà in tutti gli spostamenti legati alla maratona (expo, partenza della gara, ecc) e li riporterà a casa la domenica sera. Queste le città interessate: Bergamo, Brescia, Bologna, Firenze, Milano, Mantova, Modena, Parma, Ravenna, Riviera Romagnola (Rimini, Riccione, Cattolica) e Udine.

Le Alì Family Run

Nel ricco programma della Huawei Venicemarathon, oltre alla 10K, c’è spazio anche per le famiglie al seguito e per gli amici a 4 zampe con le Alì Family Run: le divertenti corse a carattere solidale e promozionale di circa 3 km che si svolgono nei 4 sabati che precedono la Maratona a Chioggia, San Donà, Dolo e Mestre. L’ultima tappa è in programma sabato 26 ottobre al Parco San Giuliano di Mestre, uno dei parchi urbani più grandi d’Europa, dove sorge anche il Huawei Venicemarathon Expo Village. Un’occasione per far divertire la famiglia e gli accompagnatori, oppure per fare una corsetta pre-maratona.

 

La solidarietà con Alex Zanardi

La 34^ Huawei Venicemarathon sarà come sempre anche una maratona solidale per chi ama correre per gli altri e abbinare il gesto sportivo ad un aiuto concreto, anche attraverso il coinvolgimento di amici e parenti. Il Venicemarathon Charity Program, di cui il campione Alex Zanardi è ancora una volta testimonial, offre la possibilità di scegliere una associazione no profit aderente all’iniziativa, sposarne il progetto e aiutarlo a crescere con le donazioni.

Informazioni più approfondite e dettagli sono disponibili sul sito www.huaweivenicemarathon.it

 

La 34^ Huawei Venicemarathon è un evento organizzato da Venicemarathon, con la collaborazione di molte aziende. Tra queste: Huawei, Sara, UYN, Karhu, BMW, RDS, Pro Action, Ventura, San Benedetto, Air France, Alì, Rio Mare, Banco BPM, Nuncas, Dorelan, Bavaria, M9, 1/6H, RaceOne, Pica, Trenitalia, Zuegg, Palmisano, Melinda, Interparking, Castellano Vigilanza.
“And the winner is”… Eleonora De Luca vince il contest e firma la medaglia della 34^ Huawei Venicemarathon
Image
Con 3.000 “Mi piace” l’interior designer di Treppo Grande (Ud) si aggiudica il contest “Quest’anno la medaglia della 34^ Huawei Venicemarathon la create e la decidete voi - powered by Dal Mas”. A meno di 100 giorni dal via, sono già oltre 7500 gli iscritti.



Venezia, 24 luglio 2019 - Una mappa di Venezia costellata di canali da cui emerge il Canal Grande, il Ponte di Rialto, il ferro di gondola e le sagome di atleti che corrono. Sul retro, il Leone di San Marco che sancisce il tempo di ogni atleta. Sono questi gli elementi utilizzati Eleonora De Luca, interior designer di 34 anni (compiuti sabato, proprio nel giorno della vittoria del contest) originaria di Treppo Grande ma residente a Londra. Il suo disegno è stato il più votato: 1.245 “Mi piace” ricevuti solo nella sola giornata della finale, e circa 3.000 durante tutte le fasi del concorso.


Eleonora De Luca si aggiudica così la prima edizione del contest “Quest’anno la medaglia della 34^ Huawei Venicemarathon la create e la decidete voi”: un’iniziativa promossa dagli organizzatori della Maratona di Venezia attraverso Facebook che ha riscosso grandissimo successo: 33 sono state le proposte ricevute che hanno generato oltre 10.000 “Mi piace”, 12mila click, oltre 20mila interazioni, più di 300 commenti e oltre 400 condivisioni. Il contest infatti è stato molto avvincente perché, come in un vero torneo, gli sfidanti si sono dati battaglia a colpi di “Mi piace” negli ottavi, quarti, semifinali e finale.


“Questa medaglia vuole essere un omaggio alla città di Venezia – commenta la vincitrice – mi piaceva l’idea di mettere assieme diversi elementi che caratterizzano Venezia affinché tutti i partecipanti, anche quelli che arrivano da lontano, possano portare a casa un piccolo pezzo di Venezia e della sua essenza.”


La medaglia, che verrà messa al collo di tutti coloro che domenica 27 ottobre taglieranno il traguardo di Riva Sette Martiri, verrà prodotta in Italia dall’azienda veneta Dal Mas e la vincitrice sarà invitata ad assistere alla 34^ Huawei Venicemarathon.


Nel frattempo, continua il trend positivo delle iscrizioni con già oltre 7500 pettorali assegnati tra 42K e 10K e anche sul fronte della solidarietà, accresce il numero di onlus aderenti al Charity Program, il programma di raccolta fondi legato alla Maratona di Venezia con Alex Zanardi testimonial dell'iniziativa. Le 16 onlus sono già attive sul nostro sito e stanno raccogliendo fondi a favore di progetti importanti. Per tutte un unico obiettivo: trovare runners dal cuore d’oro capaci di correre e, allo stesso tempo, fare del bene.


Ma la notizia più attuale di questa 34esima edizione è quella che la Maratona di Venezia vuole diventare evento sempre più sostenibile grazie al progetto “Zero Waste Blue” promosso dalla Regione Veneto. Una scelta al passo coi tempi e uno sforzo organizzativo che si concentrerà principalmente sul recupero della plastica per dar vita a nuovi prodotti, sulla differenziazione dei rifiuti, sulla digitalizzazione dei processi, sull’abbattimento delle barriere architettoniche ma soprattutto sull’incentivo a usare il trasporto pubblico e su rotaia grazie ad importanti partnership con Trenitalia e Busitalia. Tali collaborazioni si concretizzeranno in sconti sui biglietti e adeguamenti degli orari dei treni e pacchetti “all inclusive” con partenza in bus da 18 città italiane e comprensivi di viaggio di andata e ritorno, trasporti durante la manifestazione vitto, alloggio e pettorale.


Infine, la Huawei Venicemarathon, oltre ad essere certificata a livello internazionale dalla I.A.A.F e riconosciuta dalla F.I.D.A.L come maratona “Gold”, da quest’anno è entrata a far parte del prestigioso circuito Abbott World Marathon Majors Wanda Age Group World Ranking. Questo significa che le edizioni 2019 e 2020 saranno un fortissimo richiamo per tutti quegli atleti italiani e stranieri che amano le “corse a punti”. La Maratona di Venezia, infatti, sarà uno degli oltre 100 eventi di qualificazione che darà la possibilità a tutti gli iscritti (a partire dai 40 anni in su) di guadagnare punti di categoria utili per qualificarsi al campionato mondiale Abbot Wanda Age Group del 2021.


La 34^ Huawei Venicemarathon è un evento organizzato da Venicemarathon, con la collaborazione di molte aziende. Tra queste: Huawei, Sara, UYN, Karhu, BMW, Pro Action, Ventura, San Benedetto, Air France, Alì, Rio Mare, Banco BPM, Nuncas, Dorelan, Bavaria, 1/6 H, RaceOne, Pica/MarathonFoto, Zuegg, Palmisano, Melinda, Interparking, Castellano Vigilanza.
Sara Assicurazioni corre nell’arte con la 34^ Huawei Venicemarathon e la 37^ Asics Firenze Marathon
Image
Venezia, 16 luglio 2019 - Sara Assicurazioni, compagnia assicuratrice ufficiale dell’Automobile Club d’Italia, conferma il suo impegno nel mondo del running affiancando due delle maratone più affascinanti al mondo: la 34^ Huawei Venicemarathon, che si correrà a Venezia il prossimo 27 ottobre e la 37^ Asics Firenze Marathon, in programma a Firenze domenica 24 novembre.

E’ stato siglato, infatti, in questi giorni un accordo di sponsorizzazione tra gli organizzatori della Maratona di Venezia, quelli della Maratona di Firenze e il gruppo assicurativo che diventa così “Main Sponsor” e “Official Insurance” di due maratone amate e apprezzate dai runners di tutto il mondo, non solo per le emozioni capaci di trasmettere attraverso un’offerta paesaggistica unica al mondo, ma soprattutto per il livello organizzativo di altissima qualità.

La Maratona di Venezia, con il suo percorso, è come se unisse in un abbraccio un territorio ricco di storia e cultura come la Riviera del Brenta e una città straordinaria come Venezia, dove la fatica della maratona si stempera di fronte all’eterna bellezza di questa città che vive sull’acqua, dove il tempo sembra essersi fermato.

Firenze, invece, con la sua partenza nel salotto della città, Piazza Duomo, è come se accompagnasse i partecipanti in una visita guidata dei luoghi più caratteristici. Il percorso, infatti, attraversa le parti più affascinanti e suggestive, ricche di storia, arte e cultura, come Piazza della Signoria, Ponte Vecchio e tanti altri luoghi dagli scorci paesaggistici unici e dai monumenti di rara bellezza.

Sara Assicurazioni ha identificato nel running un veicolo di valori sani e positivi da condividere e perseguire nei suoi prodotti, come la determinazione, l’impegno e il rispetto dell’ambiente e si pone, inoltre, come punto di riferimento per tutte le esigenze assicurative di questo variegato mondo.

Vetrina di Sara Assicurazioni saranno gli expo delle due maratone: ovvero il Huawei Venicemarathon Expo Village ospite del Parco San Giuliano a Mestre e l’Expo di Asics Firenze Marathon allestito nell’affascinante Stazione Leopolda a Firenze. Qui, Sara allestirà uno spazio per creare un link diretto con la comunità dei runners, dove proporrà ottime coperture assicurative a condizioni estremamente vantaggiose. Durante la competizione saranno inoltre presenti i suoi agenti.
La 34^ Huawei Venicemarathon e Dorelan puntano sul riposo come allenamento!
Image
L’azienda leader nel settore “Bedding” diventa sponsor della Maratona di Venezia e attraverso la pagina Facebook di Venicemarathon proporrà una rubrica per guidare gli atleti al riposo come strumento di allenamento passivo
 
Venezia, 11 luglio 2019 - Il buon riposo è essenziale per il benessere e la salute sia fisica che mentale delle persone e il sonno ristoratore è un vero e proprio allenamento passivo perché permette di ripristinare le energie spese durante la giornata e migliorare le prestazioni.

Nella famiglia Venicemarathon entra quest’anno a far parte un partner che si preoccupa proprio del “buon riposo” degli atleti come strumento d’allenamento: Dorelan, l’azienda romagnola che da oltre 50 anni è in primo piano nel settore Bedding.

Alla 34^ Huawei Venicemarathon del prossimo 27 ottobre, Dorelan presenterà la linea di materassi e cuscini progettata scientificamente per migliorare il recupero, il benessere e le prestazioni degli sportivi.

L’azienda forlivese ha voluto fortemente affacciarsi al mondo sportivo per questo oltre un anno e mezzo fa, ha creato il prodotto Dorelan ReActive: «Per poter recuperare il massimo delle proprie energie, l'atleta deve migliorare la qualità del sonno e lo strumento fondamentale per raggiungere questo obiettivo è senza dubbio la scelta di un materasso di alta qualità, ma non un materasso qualsiasi bensì uno pensato e studiato per soddisfare i bisogni di atleti professionisti» dichiara Riccardo Tura, marketing manager di Dorelan.

Si tratta di ReActive®: un brevetto innovativo che nasce dal risultato di un approfondito studio sul legame tra sonno e sport effettuato dal Comitato Scientifico interno, composto da medici, ricercatori e preparatori atletici. Una vera e propria rivoluzione nel mondo del Bedding in grado di ridurre sensibilmente i punti di pressione e contemporaneamente mantenere il perfetto allineamento muscolo-scheletrico, per la massima libertà di movimento e il miglior comfort indipendentemente dalla posizione assunta.

Inoltre, al fine di assicurare il miglior livello di riposo, Dorelan ReActive® ha sviluppato l’algoritmo “Sleep Trainer”, che attraverso parametri fisici e abitudini nel riposo, aiuta a identificare il materasso più adatto a ciascuno, per una
personalizzazione ai massimi livelli.

Venicemarathon e Dorelan, infine, spiegheranno tutti i benefici del buon riposo come strumento di allenamento passivo attraverso una rubrica, ospite della pagina Facebook di Venicemarathon, nella quale gli utenti potranno interagire e ricevere consigli personalizzati.
Svelata la maglia della Huawei VM10K firmata da Karhu
Image
A poco più di 4 mesi dall’evento, sono già 2000 gli atleti che il prossimo 27 ottobre correranno la Huawei VM10K - la gara che si svolge in contemporanea alla Venicemarathon lungo gli ultimi 10 chilometri del percorso - e che troveranno nel pacco gara questa splendida t-shirt tecnica firmata dal brand finlandese Karhu, dal tessuto morbido e traspirante e dal colore arancio molto vivace.
Quest’anno la t-shirt sarà a manica corta, leggermente sciancrata sui fianchi, con scollo a V, rifiniture bianche sul collo e sulle maniche e stampata su tre lati. Un indumento, quindi, adatto per correre una 10 chilometri a fine ottobre ma utilizzabile anche in molte altre occasioni.
Le iscrizioni alla Huawei VM10K sono ancora aperte, iscriviti subito!
Con Zero Waste Blue la Huawei Venicemarathon diventa sempre più green!
Image
Venezia, 28 giugno 2019 - La Maratona di Venezia corre sempre di più verso il traguardo della sostenibilità. Dopo aver ottenuto, nel 2015, la certificazione ISO20121 per la gestione degli eventi sostenibili rilasciato dall’Organismo di Certificazione Tuv Rheinland (primo ed unico evento di running in Italia), lo scorso anno Venicemarathon è stata scelta dalla Regione Veneto come “evento pilota” per il nuovo progetto di tutela ambientale e del territorio “Zero Waste Blue sport events for territorial development” finanziato nell’ambito del Programma Italia Croazia V A, e quest’anno la maratona del prossimo 27 ottobre sarà, a tutti gli effetti, “modello di sostenibilità”.


Obiettivo del progetto è quello di ridurre l’impatto ambientale, diminuire la CO2, incrementare i benefici socio-culturali ed economici e classificare la sostenibilità dell’evento, attraverso una serie di azioni intraprese su diversi tavoli di lavoro (trasporti, raccolta differenziata, eliminazione di materiali inquinanti, utilizzo di materiali sostenibili, abbattimento delle barriere architettoniche e digitalizzazione di tutti i processi).Tali azioni producono dati che vengono inseriti in una piattaforma digitale creata ad hoc “Zero Waste” che ne determina la percentuale finale di sostenibilità dell’evento.


Il primo test effettuato lo scorso anno con la 33^ Huawei Venicemarathon ha generato i seguenti risultati: Sostenibilità Totale del 81,13%; Sostenibilità Ambientale (82,95%); Sostenibilità Socio-Culturale (82,09%); Sostenibilità Economica (74,33%).


I dettagli di questo progetto sono stati illustrati questa mattina nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Balbi alla quale hanno partecipato l'assessore regionale al turismo e alla programmazione Fondi UE, Federico Caner e il presidente e il segretario generale di Venicemarathon, Piero Rosa Salva e Lorenzo Cortesi.


L'assessore Caner si è così espresso: "Abbiamo selezionato la Venicemarathon, quale evento pilota per testare soluzioni sostenibili e accessibili con l’obiettivo di riproporre le buone pratiche sperimentate nell’organizzazione di altri appuntamenti sportivi, perché abbiamo trovato da subito nei promotori di questa manifestazione dei partner attenti, disponibili e molto collaborativi. Il coinvolgimento di tutti gli attori locali interessati era una delle discriminanti nella scelta dell’evento e con Rosa Salva e i suoi collaboratori abbiamo iniziato subito a lavorare in modo proficuo per valutare il livello di sostenibilità della Venicemarathon, prendendone in esame la dimensione ambientale, economica e sociale”.


"Siamo onorati di essere stati coinvolti in questo progetto e felici di essere diventati modello di studio per una causa così importante come la sosteniblità ambientale. Questo ci spinge ad aumentare sempre di più il notro impegno per diventare, un giorno, evento a "Impatto 0". D'altronde, la sensbilità verso queste tematiche fa parte del DNA di Venicemarathon e, a maggior ragione, siamo contenti che Regione Veneto abbia riconosciuto in Venicemarathon questi valori" - queste le parole del presidente di Venicemarathon Piero Rosa Salva.


Di seguito, le azioni intraprese da Venicemarathon nel dettaglio:


Trasporti
Già dall’edizione dello scorso anno è stata elaborata una strategia di trasporto più sostenibile, risultato dei tavoli di discussione tra Venicemarathon, la Direzione Turismo della Regione del Veneto, la Direzione regionale Trenitalia - Divisione Passeggeri e il comparto delle Frecce e la società del Gruppo FS Busitalia, sviluppando un modello d’incentivazione del trasporto ferroviario regionale/interregionale e la creazione di un modello volto alla razionalizzazione del trasporto su gomma.


Per quanto riguarda il trasporto ferroviario regionale, Trenitalia è ormai il “treno ufficiale” della Huawei Venicemarathon e, anche quest’anno, l’incentivo a non utilizzare la propria auto si concretizzerà attraverso l’adeguamento degli orari di partenze e arrivo delle principali tratte regionali, per consentire ai runners di prendere le ultime navette che portano alla partenza (Villa Pisani a Stra) e che poi riportano in stazione e attraverso uno sconto del 50% sui biglietti di andata e ritorno.


Allo stesso modo, per incentivare maggiormente il non utilizzo della propria auto, anche nel trasporto ferroviario interregionale è allo studio una scontistica sui biglietti di andata e ritorno di tutte le Frecce (Freccia Rossa, Freccia Argento e Freccia Bianca) e di tutti gli Intercity che collegano direttamente o in connessione le stazioni di Venezia S. Lucia e Venezia Mestre.


Infine, come soluzione per la razionalizzazione del trasporto su gomma, Venicemarathon in collaborazione con Busitalia del Gruppo Ferrovie dello Stato, promuove il trasporto via bus collegando ben 18 città italiane attraverso il pacchetto “Venicemarathon Bus Express”. In questo caso, e sempre nell’ottica dell’incentivo al turismo sostenibile, all’atleta che viaggia da solo, in compagnia o ai gruppi sportivi viene offerto un pacchetto vantaggiosissimo completo di viaggio, pernotto, pettorale e molti altri servizi all inclusive. Il bus preleverà l’atleta o il gruppo sportivo alla stazione di partenza, li accompagnerà in tutti gli spostamenti legati alla maratona (expo, partenza della gara, ecc) e li riporterà a casa la domenica sera.


Molta attenzione ai rifiuti
Venicemarathon pone sempre più attenzione alla corretta raccolta differenziata dei rifiuti nel luoghi di grande assembramento, come il Venice Mararthon Expo Village di Parco San Giuliano e la zona post arrivo, dove vengono prodotti il maggior numero di rifiuti generati dai ristori. Stesso discorso vale anche per i punti di ristoro sul percorso. Gli addetti ai lavori saranno ben istruiti a differenziare nel modo più corretto possibile i rifiuti e gli atleti incoraggiati ad assumere comportamenti rispettosi verso l’ambiente e, in collaborazione con l’azienda municipalizzata Veritas, verranno create e potenziate isole ecologiche per valorizzare ancora di più la raccolta differenziata.


Digitalizzazione ed eliminazione dello spreco di carta
La digitalizzazione del processo di iscrizione degli atleti e l’avvento degli smartphone ha permesso di eliminare quasi del tutto l’utilizzo di carta. Mentre prima le iscrizioni si ricevevano attraverso fax, posta o allegati di posta elettronica, Venicemarathon accetta solo iscrizioni online e anche la lettera di conferma, che prima veniva stampata ed esibita agli addetti, adesso viene direttamente mostrata dal cellulare. Anche tutta la comunicazione e promozione dell’evento, a livello nazionale ed internazionale, avviene attraverso moderni strumenti di comunicazione come app e social media che evitano di produrre carta.


Accessibilità
Il progetto “Zero Waste Blue” ha tra i suoi obiettivi anche l’incremento dei benefici socio-culturali e, in quest’ottica, uno degli elementi principali è l’accessibilità ai beni culturali. Venicemarathon, da sempre molto sensibile a questo tema, ha scelto di migliorare la fruibilità di Villa Pisani a Stra (sede di partenza della maratona), progettando una pedana permanente, che verrà installata nel mese di ottobre e che sarà donata alla Villa per migliorare l’accesso a questo bene architettonico di straordinaria bellezza.


Recupero Plastica
Da quest’anno Venicemarathon avvierà un progetto biennale con CO.RE.PLA (consorzio recupero plastica) al fine di recuperare tutta la plastica (bottigliette e bicchieri) che verrà prodotta e utilizzata durante la 34^ Huawei Venicemarathon e le diverse Family Run. Il recupero di questi materiali potrà dare vita a nuovi prodotti, che saranno utilizzati per l’edizione 2021.

Ultimo ma non ultimo, da diversi anni la Venicemarathon aderisce con tutti i suoi eventi alla campagna di sensibilizzazione “Enjoy Respect Venezia”, invitando i suoi partecipanti ad adottare comportamenti rispettosi dell’ambiente e dei suoi cittadini in ogni momento della manifestazione.


Nella foto, da sinistra Lorenzo Cortesi, Federico Caner, Piero Rosa Salva e Nadia Giaretta, Dirigente Unità Organizzativa
Disegna e scegli la medaglia della 34^ Huawei Venicemarathon!
Image
Disegna e posta la medaglia di Venicemarathon, quella che otterrà più mi piace sarà al collo dei finishers della 34ª Huawei Venicemarathon!

Spazio alla fantasia, ma ricorda il TEMA: la corsa e Venezia!
Nella tua versione dovrai inserire obbligatoriamente:

SUL FRONTE:
- il logo dell’evento
- la data completa
- la dicitura "Finisher"


SUL RETRO:
- la dicitura "Finisher"
- un riquadro di dimensioni 5x2cm dove poter inserire la personalizzazione del tempo di gara


NON CI SONO LIMITAZIONI SULLA FORMA MA DEVI RISPETTARE LE DIMENSIONI MASSIME DI 8X8CM

 
Avrai tempo per postare la tua proposta sulla nostra pagina Facebook fino a domenica 14 luglio: inserisci il disegno come commento al post del contest e fai mettere “mi piace” ai tuoi amici!

Le 16 medaglie con più like verranno inserite nel tabellone finale con quattro teste di serie.

Lunedì 15 luglio verrà svelato il tabellone e dal 16 al 19 si svolgeranno ottavi, quarti, semifinale e finale con gli scontri diretti tra le finaliste.

Al termine del contest il nostro studio grafico adatterà il disegno della medaglia più votata per renderla compatibile con la produzione.

L’autore della medaglia prescelta sarà nostro ospite presso l’hotel ufficiale il weekend della Venicemarathon!
34^ Huawei Venicemarathon, Alex Zanardi lancia il Charity Program!
Image
Parte il programma di raccolta fondi legato alla Maratona di Venezia con Alex Zanardi, da 10 anni,
testimonial dell'iniziativa: “Ritengo che il Charity Program sia una formula intelligente per fare sempre di più e coinvolgere nuove realtà”


Venezia, 12 giugno 2019 - Si alza ufficialmente il sipario sulla 34^ Huawei Venicemarathon del prossimo 27 ottobre con l’avvio del nuovo Charity Program, il programma di raccolta fondi promosso da Venicemarathon in collaborazione con Rete del Dono e che, da 10 anni, ha come testimonial un campione dal cuore immenso come Alex Zanardi.

E’ attiva, quindi, da oggi la pagina dedicata al Charity Program 2019 presente sul sito ufficiale della maratona www.huaweivenicemarathon.it, dove sono elencati nel dettaglio i vari progetti e gli obiettivi economici che le onlus aderenti all’iniziativa cercheranno di raccogliere grazie alla generosità di atleti, amici e famigliari che, alla Maratona di Venezia, coniugheranno il gesto sportivo all’azione di cuore. La raccolta infatti si basa sul personal fundraising ovvero il coinvolgimento di maratoneti che diventano ambasciatori di una ‘buona causa’ e si attivano a raccogliere fondi.

Anche quest’anno i progetti presentati sono molto interessanti e di diversa natura. Ce ne sono alcuni di respiro internazionale, come la costruzione di pozzi d’acqua in Uganda e la lotta globale alla Poliomielite; altri di carattere nazionale legati alla prevenzione dei tumori e all’assistenza di donne maltrattate e altri ancora più territoriali, collegati a realtà locali. E poi c’è il progetto di Alex Zanardi “Obiettivo 3”, che ha come scopo quello di favorire e sostenere l’avviamento allo sport per i disabili e metterli nelle condizioni di provare a qualificarsi per le Paralimpiadi di Tokyo 2020.

Ad oggi, le associazioni aderenti sono: Africa Mission, Airc, Amici del porto e della Laguna di Venezia, Avis, Coop Iside, Fondazione Banca degli Occhi, Fondazione Salus Pueri, La Città della Speranza, Obiettivo 3, Rotary International Distretto 2060, AIDO, Associazione Piccoli Punti, ADMO, Raccontiamo con Francesca.

Il Charity Program lo scorso anno raccolse la cifra record di 127. 748 euro e dal 2014 ad oggi, anno di nascita di questo progetto di solidarietà, sono stati raccolti oltre 600 mila euro.

Quest’anno Venicemarathon e il suo testimonial Alex Zanardi tagliano assieme il traguardo dei 10 anni di “matrimonio” sportivo e solidale. Era il 2009, infatti, quando Zanardi allora esordiente si impose a sorpresa nella gara di handbike.


“Quest’anno festeggiamo un bell’anniversario, perché la Maratona di Venezia rappresenta la mia prima vittoria in una maratona, la mia prima vittoria in una gara di handbike e l’inizio della mia carriera sulle 3 ruote, per cui non posso che essere affezionato a questo grandissimo evento sportivo e di solidarietà – racconta Zanardi. “Nel corso degli anni poi – continua il campione – Venicemarathon mi ha aiutato a far crescere il mio progetto “Bimbingamba” grazie alla vendita dei pettorali solidali prima, e del Charity Program poi, una formula intelligente per fare sempre di più e coinvolgere nuove realtà”. “Dal 2017 - conclude Zanardi - aderiamo con “Obiettivo 3”, un progetto che in soli 2 anni è riuscito a sostenere l’avviamento allo sport di oltre 50 ragazzi disabili. Il prossimo anno si disputeranno i Giochi Paralimpici di Tokyo e la speranza è di riuscire a qualificare qualche atleta per questo importantissimo appuntamento che da sogno si sta trasformando in realtà”
Al via la nuova collaborazione con RaceONE, l’App ufficiale della 34^ Huawei Venicemarathon!
Image
Venicemarathon diventa sempre più digitale e innovativa. Grazie alla nuova collaborazione con RaceONE, anche la 34^ Huawei Venicmearathon del prossimo 27 ottobre avrà un’App a lei dedicata, che sarà utile non soltanto agli atleti per poter ricevere tutte le informazioni e le notifiche di aggiornamento sull’evento, ma soprattutto sarà uno strumento innovativo e divertente per amici e famigliari che potranno seguir passo per passo la gara del loro atleta.

L’App di RaceONE, infatti, è stata studiata per includere maggiormente il pubblico che normalmente, durante un evento come una maratona, non ha la possibilità di seguire tutte le fasi di gara del proprio familiare o amico.

Con RaceONE tutto questo sarà possibile perché l’atleta potrà indicare la propria posizione lungo il tracciato, inviare immagini e video della sua performance e potrà persino ricevere incoraggiamenti dai propri cari.

Iscriversi è molto semplice: basta scaricare RaceONE gratuitamente su App Store o Google Play.

Con RaceOne cambia il modo di vivere e condividere il grande evento e la gara diventa più divertente per tutti.
- 6 mesi: la 34^ Huawei Venicemarathon svela la maglia!
Image
Venezia, 2 maggio 2019 - A sei mesi dalla 34^ Huawei Venicemarathon, in programma a Venezia il prossimo 27 ottobre, per gli organizzatori è tempo di presentare la maglia ufficiale della 42K: un capo tecnico di altissima qualità e di grande valore, che solo la Maratona di Venezia, grazie alla partnership con il brand italiano di abbigliamento funzionale UYN, è in grado di regalare a tutti i suoi iscritti.
 
Sempre più attenzione al mondo femminile anche nella t-shirt: la maglia a mezze maniche della linea "Visyon" presenta, infatti, una versione femminile e una maschile con fit e colori specifici; l’evoluta tecnologia tridimensionale applicata al tessuto garantirà risultati eccellenti in termini di traspirazione e termoregolazione. 
 
Inoltre, grazie all’esclusivo sistema Hypermotion, sono state eliminate le cuciture nella zona delle spalle, riducendo cosi fastidi e costrizioni e fornendo il massimo comfort; infine il taglio innovativo favorirà la corretta postura durante l’attività fisica.
 
A sei mesi dall’evento, ottimo è anche il trend d’iscrizione con già più di 5.300 iscritti complessivi nelle due gare, 42K e 10K, e una delle novità più di importanti dell’anno è sicuramente l’inserimento della Huawei Venicemarathon tra gli eventi di qualificazione per i Campionati Mondiali “Abbott World Marathon Majors Wanda Age Group” che si terranno nel 2021 in una sede ancora da definire. Questo significa che tutti gli atleti, a partire dalla categoria dei 40 anni in su, nelle prossime due edizioni della Huawei Venicemarathon (2019/2020) avranno la possibilità di guadagnare importanti punti di qualificazione. Per gli amanti delle “corse a punti”, la Maratona di Venezia sarà una tappa da non perdere.
 
Molte le aziende che hanno già confermato la loro presenza. Tra queste: Huawei, Sara Assicurazioni, UYN, Karhu, Pro Action, Air France, San Benedetto, Rio Mare, Ventura, Nuncas, Dorelan, Bavaria, Alì,Zuegg, Palmisano, Interparking, 1/6 Sport, Pica/MarathonFoto.
Huawei Venicemarathon Charity Program 2018 batte un altro record! Raccolti oltre 127 mila euro di fondi per la solidarietà.
Image
Presentata mercoledì pomeriggio in Municipio a Mestre la raccolta fondi solidale legata alla 33^ Huawei Venicemarathon che ha raggiunto la cifra record di 127.748 euro.


Venezia, 4 aprile 2019 - La maratona solidale legata alla Huawei Venicemarathon batte un altro record. La raccolta fondi legata all’edizione 2018 della Maratona di Venezia, caratterizzata da una straordinaria acqua alta, ha raccolto la cifra record di 127.748 euro. Accresce, quindi, di anno in anno la sensibilità dei runners che scelgono di correre, donare e aiutare il prossimo e aumentano le manifestazioni solidali organizzate da Venicemarathon come le Alì Family Run che lo scorso anno hanno salutat850 donazioni effettuate sulla piattaforma Rete del Dono e che, ancora una volta, ha avuto come testimonial un campione dal cuore immenso come Alex Zanardi.

Dall’altro, sempre Venicemarathon promuo la quarta e nuova tappa di Chioggia. 

Da un lato, quindi, Venicemarathon promuove la solidarietà attraverso il Charity Program che lo scorso anno ha raccolto la cifra record di 88.660 euro grazie a ove la beneficienza attraverso importanti manifestazioni di promozione sportiva come le Alì Family Run che si sono svolte nelle settimane precedenti la maratona a Chioggia, San Donà, Riviera del Brenta e Mestre, facendo correre oltre 18.000 persone tra studenti e famiglie. Anche in questo caso si parla di cifra record con 39.088 euro raccolti, che sono stati così suddivisi: 27.588 euro sono stati destinati alle scuole partecipanti per sostenere l’attività didattica e 11.500 euro sono andati a favore del progetto di Alex Zanardi Obiettivo 3, che ha come scopo quello di favorire e sostenere l’avviamento allo sport per i disabili e mettere nelle condizioni migliori gli atleti in grado di poter arrivare alle Paralimpiadi di Tokyo 2020.

I dati son stati illustrati mercoledì pomeriggio nel corso di una conferenza stampa in Municipio a Mestre, alla presenza della presidente del Consiglio comunale, Ermelinda Damiano e dell'assessore alla Coesione sociale Simone Venturini. Per Venicemarathon erano presenti il presidente Piero Rosa Salva, il vice presidente Stefano Fornasier e il segretario generale Lorenzo Cortesi.

Gli amministratori intervenuti hanno dimostrato forte apprezzamento per l’impegno profondo e costante da parte di Venicemarathon nell’ambito del sociale e hanno sottolineato come la Maratona di Venezia, oltre ad essere un’importante manifestazione sportiva, rappresenti anche un volano di sviluppo, inclusione e solidarietà.

Grande entusiasmo per i risultati ottenuti anche da parte del presidente di Venicemarathon Piero Rosa Salva: “Venicemarathon è da sempre molto sensibile alle tematiche sociali e impegnata a promuovere e sostenere cause solidali e progetti benefici. Il Charity Program, che ogni anno portiamo avanti con grande convinzione, rappresenta quindi un aspetto complementare e di valore della nostra organizzazione e siamo felicissimi del traguardo economico raggiunto. Da qualche anno abbiamo esteso la raccolta fondi anche alle Alì Family Run e siamo molto soddisfatti nel vedere come le scuole, oltre a fornire un grosso contributo, svolgano un’importante azione di sensibilizzazione tra i giovani.”

Tornando al Charity Program, sempre più forte si fa l’impegno del Rotary International Distretto 2060 nella lotta contro la poliomielite. Ancora una volta il Distretto 2060 risulta essere l’associazione più attiva con una raccolta di 36.742 euro. Il Distretto 2060 riceverà inoltre il Premio Retededono di 2.000 euro per aver superato i 20.000 euro di raccolta.

Complessivamente, dal 2014 ad oggi, anno di inizio del Charity Program, sono stati raccolti complessivamente oltre 600.000 euro.


Di seguito, l’elenco di tutte le associazioni con i rispettivi ricavati:
1. Rotary International Distretto 2060 ‘’Run to End Polio #VM18’’ € 36.742;
2. AIRC ‘’Insieme contro il Tumore al SENO’’ € 9.948
3. Fondazione Banca degli Occhi del Veneto Onlus ‘’Corri per la vista Run for Sight 2018” € 8.236;
4. Fondazione Salus Pueri “Per un pronto Soccorso senza Dolore” € 7.422;
5. Obiettivo 3 di Alex Zanardi € 7.282;
6. Associazione Amici della Laguna e del Porto “Corriamo insieme per Casa Nazareth” € 3.813;
7. Africa Mission ‘’Run for Water Run for Life 2018’’ € 3.104;
8. Fondazione Città della Speranza ‘’Emoteca e frigo per terapie oncologiche’’ € 2.886
9. Il Granello di Senape ‘’Lo sport è importante, in carcere di più!’’ €1.878
10. Coop. Iside Onlus “Runnher con Lei” 1.698;
11. Un cuore per tutti Onlus €1.505;
12. AVIS Veneto ‘’Corri per la ricerca!’’ € 1.490;
13. Genitori Tosti “Barriere mai più” € 1.418;
14. Ass. Piccoli Punti “Corri con noi e sostieni la prevenzione del Melanoma’’ € 743
15. AIDO Provinciale Venezia ‘’AIDO corre per la scuola’’ € 367
16. Bambini del Mondo O.N.L.U.S. ‘’#bambinidelmondo.org” € 128



Le candidature per aderire al Huawei Venicemarathon Charity Program 2019 sono già aperte
Huawei Venicemarathon “Best of 2018” e già 4.000 iscritti
Image
L’edizione dello scorso 28 ottobre è stata votata come migliore maratona dell’anno.
Iscrizioni a gonfie vele con già 4.000 iscritti.
La Huawei Venicemarathon entra a far parte del prestigioso circuito Abbott WMM Wanda Age Group World Ranking.
“Huawei Venicemarathon Bus Express” molte società sportive stanno scegliendo il pacchetto “tutto compreso” completo, comodo e vantaggioso.

Venezia, 29 gennaio 2019 - Il 2019 inizia con una bella notizia! La 33^ Huawei Venicemarathon, con 34,4% preferenze, è stata proclamata maratona “Best of 2018” dal sondaggio realizzato dal sito MarathonWorld e aperto a tutti gli appassionati. Questo risultato conferma come l’edizione dell’acqua alta sia stata vissuta da moltissimi come un’impresa straordinaria e da ripetere. Non a caso, a 9 mesi dall’evento, gli iscritti sono già 4.000. Ricordiamo inoltre che la 42K organizzata da Venicemarathon, oltre ad essere certificata a livello internazionale dalla I.A.A.F., è riconosciuta dalla F.I.D.A.L come maratona “Gold”.

Un’altra bella novità di inizio anno è l’ingresso di Huawei Venicemarathon nel prestigioso Abbott World Marathon Majors Wanda Age Group World Ranking. La Maratona di Venezia diventa così uno degli oltre 100 eventi di qualificazione per il biennio 2019/2020. Il meccanismo è semplice: gli atleti (a partire dai 40 anni in su) che parteciperanno a questi eventi di qualificazione, oltre a guadagnare punti di categoria avranno la possibilità di competere ai Campionati Mondiali Abbott World Marathon Majors Wanda Age Group che si terranno nel 2021. Le edizioni, quindi, 2019 e 2020 della Huawei Venicemarathon saranno di sicuro un fortissimo richiamo per tutti quegli atleti italiani e stranieri che amano le “corse a punti”. Per maggiori informazioni: www.worldmarathonmajors.com
 
Nel frattempo si arricchisce la promozione di Venicemarathon e sono molte le società sportive che si stanno già mobilitando per sfruttare il vantaggioso pacchetto “Huawei Venicemarathon Bus Express” che offre una soluzione di “viaggio + corsa” completa, comoda e vantaggiosa, ideale proprio per i gruppi ma anche per chi viaggia solo, per famiglie e accompagnatori al seguito che amano la comodità e la sicurezza di un viaggio completamente organizzato e in tutta serenità.

Un pacchetto di due giorni “tutto compreso” e conveniente che propone, assieme all’iscrizione alla gara (42K o 10K) i seguenti servizi: viaggio in pullman con partenza al mattino di sabato dalle stazioni ferroviarie di 18 città italiane; arrivo all’Exposport Venicemarathon Village del Parco San Giuliano di Mestre per il ritiro del pettorale e pacco gara; trasporto in hotel a 4 stelle; cena del sabato sera con i top athletes; trasferimento il giorno della gara dall’hotel alla partenza della Maratona o della 10K con la possibilità di lasciare i bagagli a bordo. Dopo la gara, il servizio prevede il trasporto acqueo dal traguardo al proprio bus in sosta al parcheggio “Tronchetto”. Qui i runners potranno comodamente rilassarsi a bordo del pullman e festeggiare la giornata con l’Happy Hour, compreso nel pacchetto, prima di far ritorno a casa.

Queste le città di partenza: Bergamo, Brescia, Bologna, Bolzano, Cremona, Firenze, Milano, Mantova, Modena, Parma, Piacenza, Ravenna, Riviera Romagnola (Rimini, Riccione, Cattolica), Trento, Trieste e Udine.
Il costo del pacchetto parte da un’offerta base di 135 euro con pettorale della 10K e 155 euro con quello della maratona. Per gli accompagnatori si parte da 120 euro. Prenotare “Huawei Venicemarathon Bus Express” è molto semplice e veloce. La promozione è valida fino al 28 febbraio 2019.
Molte le aziende che hanno già confermato la loro presenza. Tra queste: Huawei, UYN, Karhu, Pro Action, San Benedetto, Fish Factor, Alì, Bavaria, Interparking, 1/6 Sport, Pica/MarathonFoto.


Foto di Matteo Bertolin