L’unione fa la forza. Ma in questo caso, oltre alla forza, fa pure la promozione turistica. Venicemarathon, Maratona S. Antonio e Treviso Marathon come è noto coinvolgono ogni anno migliaia di atleti, tra italiani e stranieri. Treviso e Padova in primavera e Venezia in autunno riescono a mobilitare qualcosa come 15 mila runners. Ebbene, abituate da sempre a promuovere la propria immagine, e quella del Veneto, in Italia e all’estero, le tre maratone hanno ora deciso di allearsi affinché le loro strategie di comunicazione abbiano un’efficacia ancora maggiore, a beneficio anche del tessuto economico e sociale in cui i tre eventi sono inseriti. Sono queste le ragioni che stanno alla base del progetto: «Maratona, il turismo veneto corre», promosso dalla Regione Veneto, che mostra con questa iniziativa di credere fortemente nel turismo sportivo.

Il Veneto è la prima regione turistica d’Italia e ora avrà un motivo di richiamo in più: i tre eventi diventeranno uno strumento essenziale per la valorizzazione del territorio regionale. Le tre maratone costituiscono appuntamenti ormai consolidati nel calendario internazionale: la Venicemarathon, che lo scorso 22 ottobre ha celebrato il suo ventunesimo compleanno, la Treviso Marathon e la Maratona S. Antonio, le cui prossime edizioni si svolgeranno rispettivamente il 25 marzo e il 22 aprile 2007, costituiscono una passerella di grande richiamo per gli sportivi, attirati in Veneto dalla fama delle tre manifestazioni, ma anche dalla bellezza del territorio. Insieme originano un indotto economico attualmente stimato nell’ordine dei tredici milioni di euro. Attraverso un potenziamento e una razionalizzazione delle iniziative promozionali, l’alleanza fra le tre maratone si propone di giungere ad un raddoppio dei riflessi economici sul territorio. Facendo leva sul turismo italiano extra regionale e, ancora di più, sull’incremento delle presenze straniere: basti pensare che circa il 20% degli atleti iscritti alle tre manifestazione proviene dall’estero e che ogni atleta è, in genere, accompagnato da due o più persone.

Partendo dal coinvolgimento delle associazioni di categoria, il connubio fra le maratone di Venezia, Padova e Treviso utilizzerà gli eventi sportivi per proporre itinerari storici, artistici e gastronomici, moltiplicando così le occasioni di conoscenza della regione. Il progetto – di portata triennale – prevede uno studio dell’immagine attraverso cui il Veneto promuoverà le sue maratone e la presenza nelle principali fiere del settore sportivo. A riguardo sono già stati individuati quindici centri espositivi legati alle più grandi maratone mondiali, da Parigi a Londra, da Vienna a Berlino, da Monaco a New York: lo stand delle Tre Maratone debutterà con la Roma-Ostia del prossimo 25 febbraio. Sarà poi presente a Roma in occasione della maratona del 18 marzo e da qui si sposterà, ovviamente, a Treviso, la settimana successiva. Gli appuntamenti di aprile prevedono la mezza maratona di Berlino, il 1° del mese, Parigi, il 15, Padova e Londra, il 22, Vienna il 29 e Madrid, il 30. Il 9 giugno lo stand si trasferirà a Stoccolma mentre il 30 settembre tornerà a Berlino. A ottobre sarà presente a Milano e a Monaco di Baviera (entrambi gli eventi sono in cartellone domenica 7), il 28, quindi, toccherà alla Venicemarathon e il 4 novembre alla maratona di New York.

Inoltre, dal 15 febbraio, sulle emittenti TeleNordEst, Antenna 3 e TeleAltoVeneto partirà un programma televisivo a cadenza settimanale, «Il Veneto corre», condotto da Elena Cognito e dedicato espressamente al mondo della maratona e delle corse su strada. E sarà il primo passo di un’iniziativa che vuole aprire nuovi orizzonti, sposando l’aspetto più strettamente sportivo delle tre manifestazioni alla promozione turistica della regione. Venicemarathon, Maratona S. Antonio e Treviso Marathon, tre eventi per valorizzare un solo territorio, il Veneto.