È stata ufficialmente presentata questa mattina nella splendida cornice del Casinò Municipale di Venezia la 22ª edizione di Venicemarathon Trofeo Casinò di Venezia, un’edizione che si prospetta ricca di novità e di appuntamenti.

L’attenzione di tutti domenica sarà per la corsa: 6.500 gli iscritti, con un incremento di 300 stranieri rispetto al 2006. Diversi i top runners che daranno vita ad una sfida all’ultimo secondo: Danilo Goffi e Giacomo Leone, i due azzurri che nel 1995, all’esordio sulla distanza, arrivarono primo e secondo, tenteranno di conquistare il gradino più alto del podio, spodestando Jonathan Kipkorir Kosgei, il keniano vincitore dell’edizione 2006.

A livello tecnico ci sarà una modifica del percorso all’interno del Parco San Giuliano: sono state eliminate tredici curve che l’anno scorso avevano penalizzato la velocità del tracciato.

Queste le novità illustrate dal Presidente di Venicemarathon Enrico Jacomini, alla presenza di diverse autorità istituzionali e del mondo dello sport, che hanno ricevuto il pettorale personalizzato di Venicemarathon.

“In quest’edizione abbiamo voluto potenziare la partnership con la Maratona – ha esordito Mauro Pizzigati, Presidente del Casinò di Venezia – il Casinò è vicino a diverse manifestazioni sportive, tra cui Venicemarathon. L’obiettivo è quello di svincolarci dal ruolo di ‘casa da gioco’ per legarci ulteriormente al territorio sostenendo eventi culturali e sportivi”.

Assoluta novità di questa edizione: “Venicemarathon Trofeo Casinò di Venezia è la prima maratona al mondo ad essere presente anche nel mondo virtuale di Second Life - dichiara Piero Rosa Salva, Presidente Onorario di Venicemarathon - Abbiamo iniziato con l’allestimento di un info point virtuale dove tutti gli utenti possono ricevere informazioni sulla maratona. Nel 2008 chiunque potrà invece correre una vera e propria maratona virtuale”.