Sarà la gara femminile ad impreziosire la 23ª Venicemarathon Trofeo Casinò di Venezia, presentata ufficialmente quest'oggi nelle splendide sale del Casinò di Venezia, in programma domenica prossima sul tradizionale tracciato che da Stra penetra nel cuore di Venezia raggiungendo Riva Sette Martiri e che avrà una diretta televisiva di 3 ore su Rai 3.

Occhi puntati quindi sull'ungherese Aniko Kalovics, accreditata con un personale di un 2h26’43”(Carpi 2006), al via per la prima volta della Venicemarathon e che cercherà da subito di andare all'attacco del fresco primato della manifestazione di 2h27’02” di Lenah Cheruiyot della scorsa edizione. A complicarle la vita, un'esperta Anne Kosgei (2h28’27” Venezia 2007) in cerca del riscatto dopo i due secondi posti del 2002 e del 2007 e la russa Natalya Volgina, che vanta un personale di 2h27’10” fatto a Parigi nel 2006.
A difendere i colori azzurri Elisa Desco, recente Campionessa Europea di Corsa in Montagna e medaglia di bronzo ai Campionati Mondiali sempre di Corsa in Montagna dello scorso settembre, che sulla maratona ha un personale di 2h36’54” fatto quest’anno a Torino.
In campo maschile, un altro volto conosciuto è quello del vincitore della 20ª Venicemarathon Raymond Kipkoech, forte quest’anno del 2h09’39” della maratona di Dubai. Tra gli avversari, il migliore accreditato è l’etiope Teferi Wodajo Kure 2h08’11” (2004) classe 1982, alla seconda maratona stagionale e il keniano Daniel Yego, quest’anno 12º a Rotterdam in 2h10’41”.
Tra gli italiani potrà dire la sua il carabiniere siciliano Francesco Bennici, che detiene un personale sulla distanza di 2h11’15”, fatto a Torino nel 2005 e poi Federico Simionato, classe 1979 e in forza al gruppo sportivo dell’Aereonautica, neo Campione Italiano di Mezza Maratona e che vanta un personale sulla doppia distanza di 2h15’58”, fatto a Milano lo scorso dicembre. Entrambi sono alla prima partecipazione in laguna.
Con l'obiettivo di allinearsi a tutte le maratone più importanti al mondo, anche la 23ª Venicemarathon Trofeo Casinò di Venezia ha voluto equiparare il montepremi tra maschile e femminile.

Al via anche, nello speciale ruolo di gregario, il campione australiano di ciclismo Cadel Evans (vincitore del ProTour 2007 e due volte secondo al Tour De France nel 2007 e 2008), che accompagnerà in sella alla sua bicicletta la lunga fatica dell'amico e direttore sportivo Roberto Damiani.

Con partenza alle ore 9:20 e alla presenza dell’ex azzurra di pallavolo Maurizia Cacciatori, madrina dell'evento, saranno più di 6.000 gli atleti al via che affronteranno un percorso pressoché invariato con l'attraversamento, come di consueto, del Canal Grande dalla Punta della Salute attraverso un ponte di barche installato per l’occasione da Insula.
Ad attenderli all'arrivo il vincitore di tre medaglie d'oro ai Giochi Paralimpici di Pechino Oscar Pistorius e il campione olimpico nella 50 km di marcia Alex Schwazer.
Per rendere praticabili anche ai disabili i 13 ponti interessati dal percorso nel centro storico di Venezia, Venicemarathon Trofeo Casinò di Venezia in collaborazione con l’Ufficio Eliminazione Barriere Architettoniche del Comune di Venezia ha adagiato sui ponti anche quest’anno delle speciali rampe che “eliminano” gli scalini. Testimonial d’eccezione del progetto denominato “Venezia Accessibile” sarà proprio l’atleta sudafricano Oscar Pistorius, che nel pomeriggio di sabato 25 darà anche il calcio d’inizio della partita di rugby Casinò di Venezia-Cammi Calvisano.

Nasce in questa edizione la carovana d’apertura, uno dei tanti eventi collaterali a contorno della maratona e che in vista del venticinquennale della gara contribuiranno ad arricchire sempre di più l’evento. Con oltre 100 moto tra Harley Davidson e altri particolari tipi di moto tutte personalizzate. Tra queste anche moto preparate per persone portatrici di handicap dall’Ancient Dragons M.C. di Venezia, che da anni si adopera per far avvicinare i disabili alla pratica motociclistica. Le moto si fermeranno poi al Parco San Giuliano, accessibile domenica mattina tramite un servizio navetta da Viale San Marco. Tutto il percorso di Venicemarathon sarà invece animato dai 21 gruppi di “Anima la Maratona” che alleggeriranno le fatiche degli atleti a suon di Rock, Pop e Blues.

Consegnati già oltre 6.000 pettorali e magliette Oviesse – Banco San Marco per Family Run, le corse non competitive di 4 km aperte agli studenti e alle famiglie, che si svolgeranno in contemporanea a Dolo e al Parco San Giuliano di Mestre sabato 25 ottobre (partenza alle ore 10.00) con starter d’eccezione al Parco Oscar Pistorius e Alex Schwazer e a Dolo il maratoneta azzurro Ruggero Pertile.

Attivo dal 23 al 26 ottobre il numero multioperatore 48583 che permetterà di donare 1 euro via sms TIM, 3, Vodafone e Wind o 2 euro da numero fisso di Telecom Italia al progetto solidale “Run for Water, Run for Life” per la costruzione di pozzi d’acqua in Uganda.

La conferenza stampa di presentazione avvenuta questa mattina è stata anche l’occasione per presentare la nuova maglia tecnica di Asics, nuovo technical ponsor della maratona.

Sono intervenuti il Sindaco di Venezia Massimo Cacciari, il Presidente del Casinò di Venezia Mauro Pizzigati, l’Assessore allo Sport del Comune di Venezia Sandro Simionato, il Pro Sindaco per la Terraferma Michele Mognato, l’Assessore Provinciale all’Industria e all’Artigianato Giuseppe Scaboro, l’Assessore Provinciale al Turismo Danilo Lunardelli, il Presidente Nazionale di Cooperazione e Sviluppo Carlo Venerio Antonello, il Presidente di Venicemarathon Enrico Jacomini, il Presidente Onorario di Venicemarathon Piero Rosa Salva, il Vice Presidente di Venicemarathon Stefano Fornasier.