Aspettando la 30^ Venicemarathon, sabato si corre l’Alì Family Run della Riviera del Brenta

Tutto pronto per la 10^ Alì Family Run Riviera del Brenta di sabato 17 ottobre.
Sono già 5.200 gli iscritti e 35 le scuole partecipanti. Si corre anche per aiutare le popolazioni colpite dal tornado dello scorso luglio.
Le celebrazioni per il trentennale di Venicemarathon - in programma domenica 25 ottobre - proseguono con la seconda tappa di Alì Family Run, che si correrà in Riviera del Brenta sabato 17 ottobre con ritrovo alle ore 9 e partenza ore 10 dal campo sportivo “Walter Martire” di Dolo.

La decima edizione di questa manifestazione riservata a studenti e famiglie, che conta già 5200 iscritti e 35 scuole partecipanti, è stata presentata ufficialmente alla stampa questa mattina al Liceo Galilei di Dolo, alla presenza dell’assessore allo sport di Dolo Matteo Bellomo, del presidente Unione dei Comuni Città della Riviera del Brenta e sindaco di Fiesso d’Artico Andrea Martellato, del presidente del Venicemarathon Club Piero Rosa Salva e dell’atleta paralimpico di triathlon Andrea Devicenzi.

“Siamo molto felici di vedere come questa manifestazione sia cresciuta negli anni - dichiara Piero Rosa Salva - grazie all'ottimo lavoro delle amministrazioni locali, delle istituzioni scolastiche e grazie al supporto dei nostri partner Supermercati Alì Aliper e Banco San Marco. Quest’anno è per noi particolarmente importante per due motivi. Il primo perchè Venicemarathon festeggia 30 edizioni, un traguardo importante ma soprattutto un punto di partenza per crescere ancora. La Venicemarathon è una manifestazione di successo e questo grazie anche alla sempre più intensa collaborazione con la Riviera del Brenta. Il secondo motivo riguarda il terribile tornado che si è abbattuto nella zona lo scorso luglio. Venicemarathon è sempre sensibile e attenta alla solidarietà e confermiamo la nostra disponibilità ad aiutare le vittime di questa calamità. Se le amministrazioni ed istituzioni lo riterranno utile, allestiremo una raccolta fondi all' Exposport Venicemarathon Village''.

Anche il sindaco Martellato e l’assessore Bellomo hanno sottolineato l’importanza delle Alì Family Run come momento di aggregazione sociale, promozione sportiva tra i giovani e solidarietà. Sabato, infatti, oltre all'Alì Family Run saranno raccolti fondi per il ripristino delle zone colpite dal tornado anche attraverso una partita di calcio benefica tra la nazionale di calcio della tv e una rappresentativa Lions, che si disputerà nel pomeriggio. La grande festa sarà arricchtia con stand gastronomici e animazione da parte dei commercianti.

Testimonial dell'Alì Family Run di Dolo è quest’anno l’atleta paralimpico di triathlon e mental coach Andrea Devicenzi, autore anche del libro "Vite da Monsters''.

"A 17 anni, a causa di un incidente motociclistico ho subito l’amputazione della gamba sinistra sopra il ginocchio - racconta Devicenzi - non mi sono dato per vinto anche se è stato difficile adattarmi a questa nuova vita. La ricerca di nuovi obiettivi è stata per me da stimolo e mi ha permesso di condurre una vita pressoché normale. Ho scritto questo libro dove racconto la mia crescita personale e i miei obiettivi raggiunti. Ad esempio, tra le tante avventure che ho vissuto, narro di un viaggio in India dove ho percorso 700 km in bicicletta sulla strada carrozzabile più alta del mondo (5600m) e tra le più impervie. Nessun atleta disabile aveva mai tentato un'impresa simile prima. Inoltre, porto avanti un progetto formativo indirizzato ai ragazzi per trasmettere i valori positivi legati al mondo dello sport e sono da poco sono diventato mental coach".

Come da tradizione la famiglia Trovò, per ricordare Lorenzo - fondatore di Dolo Sport scomparso sette anni fa - donerà un tablet alla scuola più numerosa. La giornata sarà arricchita e animata dalle 36 associazioni sportive che coinvolgeranno studenti e pubblico con dimostrazioni ludico-motorie.

A tutti i partecipanti verrà regalata la maglietta Supermercati Alì & Aliper e Deyob, il pettorale Banco San Marco e al termine della corsa verrà offerto a tutti un ricco ristoro con Acqua San Benedetto, biscotti Palmisano e banane Battaglio.

Correre la Alì Family Run significa anche sostenere i progetti didattici e aiutare l’associazione di Alessandro Zanardi Bimbingamba. Anche quest’anno, il costo dell’iscrizione è di 4 euro: una parte verrà lasciata alle scuole per le attività didattiche e una parte verrà devoluta a Bimbingamba.

Prosegue inoltre il contest fotografico "Raccontaci la tua giornata alì #familyrun, e fai vincere la tua scuola!" Tutti potranno scattare e pubblicare foto sulla pagina Facebook ufficiale Alì Family Run entro 2 giorni dal termine della manifestazione con l'hashtag #FamilyRun, indicando il nome della scuola di appartenenza e dell’autore della foto. Le tre foto che riceveranno più "Mi Piace" per ciascuna Alì Family Run vinceranno ricchi premi e saranno pubblicate sul Gazzettino edizione di Venezia. L'iniziativa è promossa dal Venicemarathon Club e da Il Gazzettino.

Supportano e credono fermamente in questo progetto di promozione sportiva importanti aziende nazionali e locali. Sono sponsor delle Alì Family Run: i Supermercati Alì & Aliper (title sponsor). Official sponsors: Banco San Marco, Acqua San Benedetto, Allianz, Nuncas, Junia Pharma e Deyob. Official suppliers: Veritas, Porto di Venezia, Venezia Unica, Confcommercio, Battaglio, Castellano e Sikura. Media partners: Gazzettino e Radio Bella Monella. La manifestazione gode del patrocinio di: Regione Veneto, Provincia di Venezia, Città di Venezia, Comune di Dolo e Mira, Municipalità di Mestre Carpenedo, Istituzione Boschi e Grandi Parchi, Venice to Expo 2015, Venezia@Opportunità, MIUR Veneto, Atletica Riviera del Brenta, Atletica Mirafiori e CONI Veneto.