Grazie alla collaborazione con l'Autorità Portuale è stato garantito il passaggio in sicurezza degli atleti attraverso il cantiere di Malcontenta, dove sono in corso i lavori per la realizzazione del nuovo cavalcavia. Inoltre, anche per salvaguardare la viabilità di accesso al centro storico e all'area Trochetto/Marittima, sul Ponte della Libertà gli atleti transiteranno sulla corsia nord accanto alla ferrovia.
Domenica si corre la 30^ Venicemarathon da Stra a Riva Sette Martire in Venezia. Come da tradizione, la gara partirà da Villa Pisani a Stra, per poi costeggiare il fiume Brenta, tra incantevoli ville e palazzi settecenteschi, unendo idealmente i comuni di Stra, Fiesso d'Artico, Dolo e Mira al tratto intermedio nella terraferma veneziana (Malcontenta, Marghera e Mestre), dove la gara si inserisce gradualmente nel cuore del tessuto urbano, integrazione che culmina con il transito nel "salotto" di Mestre.

Attraversati gli ampi spazi del Parco San Giuliano gli atleti imboccheranno il Ponte della Libertà. L'allestimento del percorso "di emergenza", in caso di acqua alta, comporta la creazione di un "giro di boa" all'uscita del Parco San Giuliano per compensare il tratto che non viene percorso all'interno di Piazza San Marco.

I maratoneti si dirigeranno poi verso Santa Marta, percorrendo l'area interamente ristrutturata e aperta alla città che un tempo ospitava navi e banchine e oggi ospita gli edifici dell'Autorità Portuale e della Capitaneria di Porto, per poi proseguire lungo le Zattere fino all'attraversamento del Canal Grande sul tradizionale ponte di barche, installato da Insula, che con i suoi 166 metri collega per un giorno Punta della Dogana alla riva davanti ai Giardini ex-Reali.

I runners faranno il loro ingresso in Piazza San Marco transitando tra le colonne di Marco e Todaro, attraversando quindi quello che era l'accesso monumentale della Serenissima. Il "giro d'onore", uno dei momenti più attesi della maratona, riporterà poi gli atleti verso la laguna passando una seconda volta per la Piazzetta San Marco, per poi uscire dal medesimo varco tra le colonne e lasciarsi Palazzo Ducale sulla sinistra, per ritornare sul percorso di gara tradizionale che raggiungerà in meno di un chilometro il traguardo di Riva Sette Martiri.

Alcune sostanziali modifiche sono state apportate nell'area portuale. Grazie alla collaborazione dell'Autorità Portuale è stato garantito il passaggio in sicurezza degli atleti attraverso il cantiere di Malcontenta, dove sono in corso i lavori per la realizzazione di un nuovo cavalcavia. Inoltre, anche per salvaguardare la viabilità di accesso al centro storico e all'area Trochetto/Marittima, sul Ponte della Libertà gli atleti transiteranno sulla corsia nord accanto alla ferrovia.

"Apportare modifiche ad un percorso come quello di una maratona non è mai una cosa semplice - commenta Piero Rosa Salva, presidente Venicemarathon - per questo ringrazio l'Autorità Portuale e il suo presidente Paolo Costa per aver compreso le nostre difficoltà, aprendo il cantiere di Malcontenta al transito degli atleti. Del resto, l'Autorità Portuale da 15 anni è prestigioso sostenitore della Venicemarathon e quest'anno, oltre a questa concreta collaborazione sul percorso, attraverso la simpatica idea del trofeo 'Il più veloce del Porto di Venezia', hanno invitato tutta la comunità portuale a correre la 10 km sostenendo la causa solidale della San Vincenzo - gruppo aziendale "G. Taliercio".

Come di consueto le strade interessate dal passaggio della Venicemarathon verranno totalmente chiuse al traffico per la sicurezza degli atleti. Segnaliamo i punti nevralgici maggiormente interessati dal passaggio della gara.

Zona di San Giuliano
L'accesso al Parco San Giuliano sarà consentito esclusivamente dalla Porta Rossa solamente fino alle ore 8:00. Gli altri accessi saranno interdetti a partire dalle ore 6.30. Il cavalcavia di San Giuliano verrà chiuso totalmente al traffico dalle 6:30 alle 14:30 circa. Gli utenti potranno recarsi a Venezia o all'Aeroporto passando per viale Ancona, via Forte Marghera, rotonda di San Giuliano, via Orlanda e viceversa.

Centro di Mestre
Il percorso della Venicemarathon attraverserà la parte più centrale di Mestre. Le strade interessate saranno via Querini, via Carducci, via Rosa, via Poerio, via Pescheria Vecchia, calle del Sale, piazzetta Coin, via Lazzari, via Poerio, piazza XXVII Ottobre.

Il percorso strada per strada
• S.R. 11 attraverso i Comuni di Stra (chiusura completa 6:00-10:30), Fiesso d'Artico (chiusura completa 8:30-11:00), Dolo (chiusura completa 8:30-11:30), Mira (chiusura completa 8:30-12:00);
• S.P. 23 nel tratto Fornaci Perale – Malcontenta (chiusura completa 8:30-12:30);
• S.P. 24 nel tratto Malcontenta – Rana (chiusura completa 8:30-13:00);
• Rotatoria Romea S.R. 309 chiusura solo per gli accessi alla S.R.11 verso la Riviera del Brenta e verso via Fratelli Bandiera dalle 8:30 alle 13:30
• Centro di Marghera nelle seguenti strade: via Fratelli Bandiera (contromano in direzione Mestre), via Mutilati del Lavoro, via Tommaseo, via Pasini, via Martiri delle Foibe (ex piazzale Tommaseo), piazzale Concordia, piazza del Mercato, piazza Sant'Antonio, via Rizzardi, piazzale Giovannacci (contromano), via Rizzardi;
• sottopasso ferroviario da Marghera (via Rizzardi) a Mestre (via Dante);
• nel Centro di Mestre nelle seguenti strade: via Dante, via Querini, via Carducci, via Rosa, via Poerio, piazza XXVII Ottobre, via Pepe, via Forte Marghera, via Sansovino, viale San Marco, ponte Europa (passerella ciclo-pedonale), Parco San Giuliano, uscita Porta Blu, via San Giuliano, S.S. 14;
• Cavalcavia di San Giuliano (chiuso al traffico in entrambi i sensi di marcia);
• S.R. 11 tratto Cavalcavia di San Giuliano - Ponte della Libertà lato ferrovia;
• Ponte della Libertà/ Tronchetto
• S.Marta, punto franco S.Basilio;
• ingresso nel Centro di Venezia: Ponte Molin, Riva delle Zattere, Punta della Dogana;
• attraversamento del Canal Grande su ponte galleggiante;
• Fondamenta dei Giardini ex Reali, Molo di San Marco, Piazzetta San Marco, Piazza San Marco, Piazzetta San Marco, Molo di San Marco;
• Riva degli Schiavoni;
• Riva Ca' di Dio;
• Riva San Biagio;
• Riva Sette Martiri.