La seconda edizione della Primiero Dolomiti Marathon è partita nel migliore dei modi: aria frizzante, sole brillante e più di 2600 runners animati da puro entusiasmo.
 
Sabato 1 luglio alle 8.45 è scattata la partenza del più impegnativo dei tre percorsi, la maratona alpina di 42 chilometri: itinerario con 1.242 metri di dislivello positivo. il gruppo è partito compatto dall'ottocentesca Villa Welsperg, nella suggestiva Val Canali, fino al cospetto delle maestose Pale di San Martino e della Catena del Lagorai Orientale. In mezzo ai verdi prati della vallata e a boschi profumati i runners hanno raggiunto le caratteristiche baite, per poi risalire verso Sora Ronz e dunque dirigersi verso San Martino di Castrozza, elegante centro circondato dal Parco Naturale Paneveggio – Pale di San Martino. Da lì gli atleti, già abbondantemente sgranati, hanno puntato verso la vetta del percorso, ovvero i 1.683 metri del Passet di Calaita, con vista sul lago Simion. Da Passo Gobbera, caratteristica località della Valle del Vanoi, una lunga ma leggera discesa li ha portati fino all'arrivo di Fiera di Primiero, sovrastando panoramicamente i borghi di Imer e di Mezzano.
 
Il percorso medio da 26 chilometri ha visto partecipare circa 1.500 atleti, con partenza dal piccolo centro alpino di San Martino di Castrozza. Il tracciato, caratterizzato da un dislivello positivo di 448 metri e da un dislivello negativo di 1198 metri, ha quindi ricalcato le orme di quello più lungo, condividendone dunque gli splendori paesaggistici.
 
Sono tanti anche i partecipanti al Family Trail di 6,5 chilometri, divertente percorso rivolto a tutti con partenza e arrivo a Fiera di Primiero: qui, attraversando il Parco Vallombrosa e dominando poi dall'alto Tonadico, Siror, Transacqua e Pieve, si è celebrato il lato più ludico e sociale dello sport in montagna.
 
Gli splendidi paesaggi, cornice di questa manifestazione, hanno visto sfilare circa 2.600 runners di tutte le età e provenienti da ben 33 nazioni differenti. Maratoneti, podisti, runners specialisti di skymarathon e tanti semplici appassionati di montagna, arrivati in Valle di Primiero per correre in compagnia e godersi una splendida giornata estiva in mezzo alla natura.
 
Protagonisti di questa giornata insieme all'esercito di corridori anche i 500 volontari che dallo start di prima mattina, alle premiazioni del pomeriggio fino ai festeggiamenti serali hanno reso possibile questa intensa giornata dedicata allo sport e alla natura.
 
E per finire in bellezza la Primiero Dolomiti Marathon è anche stato scelto come tappa prestigiosa della Trail Cup di "Eolo Mountain and Trail Running Grand Prix 2017”, il circuito nazionale Fidal dedicato alla corsa in montagna e al trail running.
 
Visto il successo di questo evento è proprio il caso di dire “non c’è due senza tre”!
 
www.venicebyrun.com