Domenica il nostro Eyob rientrerà in Italia, dopo tre settimane di ritiro in Eritrea.
Tre settimane in cui si è allenato con altri atleti, in cui ha perfezionato la sua preparazione, in cui ha incontrato persone speciali. Un’esperienza che, sicuramente, lo farà tornare arricchito e pronto per le nuove sfide.

Qui in altura si lavora tanto e sodo, ma per fortuna, tra un impegno e l’altro, non mancano le occasioni per prendersi qualche momento di pausa. O almeno per provarci.
Domenica il programma prevedeva un giorno di riposo e con i ragazzi avevamo pensato di andare al mare, a Masawa. Ci si è però messo di mezzo un problema intestinale, così ho preferito rimanere in albergo a riposarmi.
Gli altri invece sono andati – beati loro! – e hanno potuto vedere un’altra zona dell'Eritrea. Mi hanno raccontato di essersi divertiti molto. Sarebbero dovuti andare a vedere le isole, ma alla mattina il tempo non era dei migliori, così sono rimasti a Masawa.
Quanto a me, dopo il riposo “forzato” in albergo, ho lavorato bene in settimana.
Il problema intestinale mi ha fermato per un paio di giorni, ma adesso sto bene e ho ricominciato con gli allenamenti. In programma un medio variato e un ultimo lavoro di potenza aerobica.
Ormai siamo agli sgoccioli: domenica si torna a casa, con molta esperienza in più la e un buon lavoro fatto.