E’ terminato, per il nostro Eyob, il ritiro in altura. Domenica è rientrato a Bassano e ha già ripreso a lavorare. C’è un obiettivo importante da centrare: i campionati italiani di cross, in programma domenica a Gubbio.
E per lui sarà la prova del nove.

Il rientro da Asmara è stato impegnativo. Siamo partiti domenica alle 4 del mattino, il ché ha voluto dire arrivare in aeroporto alle 2 e quindi una notte insonne.
Siamo arrivati a Bassano alle 5 del pomeriggio e io ho pensato bene di infilare subito le scarpe e andare a correre una mezz’ora, anche per smaltire i postumi del viaggio.
Le ore di sonno le ho recuperate la notte: ho dormito 12 ore filate!
Una volta rimesso in sesto, ho ripreso subito con gli allenamenti: due uscite, 22 km, sia lunedì che martedì, mentre oggi abbiamo in programma un lavoro di ripetute.
Giovedì e venerdì invece tornerò a correre senza forzare, in vista di un appuntamento importante: il campionato italiano di cross, che si svolgerà a Gubbio domenica 12 marzo.
Pensavo a questa gara fin da inizio anno e sapevo che la mia partecipazione era legata al ritorno dal ritiro. Ce l’ho fatta, sono tornato in tempo e ora sono pronto per mettermi alla prova.
In altura so di aver lavorato tanto e bene, ma è presto per dire se tutto quel lavoro darà i suoi frutti.
Le condizioni per fare bene ci sono e visto il programma della settimana, dovrei arrivare a Gubbio abbastanza scarico, non troppo affaticato.
Comunque sarà un bel banco di prova, per verificare i benefici dell’altura.
Insomma, ce la metterò tutta. Voi fate il tifo per me!