A quanto pare il ritiro ha fatto bene al nostro Eyob.
Ai campionati italiani di cross, che si sono svolti domenica a Gubbio, è riuscito a dimostrare il suo valore, anche se il risultato poteva essere migliore. Un buon test, comunque, in vista della Stramilano di domenica.
Ma lasciamo che sia lui a raccontarci com’è andata...
Era un appuntamento importante, quello di domenica: i campionati italiani di cross a Gubbio. Ci pensavo fin dall’inizio dell’anno, sperando solo di tornare in tempo dal ritiro in Eritrea per poter essere alla partenza e alla fine ci sono riuscito.
La gara è stata impegnativa e sicuramente poteva andare meglio ma, tutto sommato, sono abbastanza soddisfatto: 6° assoluto e 2° degli italiani.
Siamo partiti tranquilli e ho subito sentito che le gambe giravano bene: evidentemente il lavoro in altura sta dando i suoi frutti.
Già dal secondo giro ho iniziato ad allungare, recuperando terreno; mi sono messo dietro al primo fino al quinto chilometro e stavo quasi per prenderlo, ma una fitta alla milza si è messa di mezzo per complicarmi la rimonta. E’ durata fino al settimo chilometro, quanto basta per farmi perdere posizioni e ritrovarmi ottavo.
Passata la fitta, ho provato ad allungare di nuovo ma a quel punto sono state le vesciche ai piedi a darmi noia. Mai mettere delle scarpe nuove per la prima volta in gara! Farò tesoro di questa esperienza.
Insomma, poteva andare meglio, ma cerco di vedere il bicchiere mezzo pieno. Il mio punto di riferimento in gara era Meucci, perché era in altura con me, abbiamo fatto gli stessi allenamenti e poteva essere un buon termine di paragone. E in effetti sono arrivato dopo di lui, secondo tra gli italiani.
Va detto anche che il cross non è sicuramente il mio forte. E’ una specialità particolare, occorre essere abituati al terreno, alle scarpe chiodate e io questa abitudine non ce l’ho.
Però è stato un bel banco di prova, ho avuto comunque belle sensazioni in gara, che mi fanno essere fiducioso: sono certo che quando tornerò su strada saprò fare molto meglio.
E il mio ritorno sull’asfalto sarà già domenica, alla Stramilano.
Voi farete il tifo per me?