Ormai, già da qualche anno stanno prendendo sempre più campo le gare cosidette “endurance”, per intendersi le skyrace, le maratone, ecomaratone, ultramaratone.... insomma tutte quelle gare dove lo sforzo è prolungato.… vuoi perchè sono lunghe, o vuoi perchè sono molto dure e quindi richiedono uno sforzo maggiore come intensità e come durata. Il fisico in questo caso viene “stressato” sia in fase di preparazione gara, sia durante la gara stessa e quindi è molto importante reintegrare in modo adeguato i carboidrati, le vitamine, i sali minerali ed i liquidi. La maggior richiesta di carboidrati è legata ai tanti km che vengono percorsi da chi prepara una gara di “endurance” che deve obbligatoriamente effettuare lunghi o lunghissimi….e quindi tanti km. In questo caso diventa fondamentale reintegrare i carboidrati molto di più di quanto non lo sia il reintegro proteico, che rimane praticamente invariato rispetto al fabbisogno di un normale atleta che svolge allenamenti “semplici” e non per gare di durata. Quindi nell’alimentazione giornaliera di un atleta che svolge sky-race, maratone o ultra maratone non deve mai mancare un buon primo a pranzo e a cena. A questo proposito è bene ricordare che sono sicuramente migliori gli alimenti integrali rispetto a quelli “raffinati” perchè garantiscono un maggior apporto di proteine, ferro ( fino a 20 volte maggiore ), calcio ( il doppio negli integrali rispetto ai raffinati ), vitamine ( fino a 4 o 5 volte maggiore negli integrali ). Il tipo di alimento può essere pasta di frumento, riso, orzo, segale, pasta di mais, spaghetti di riso o di soia. Questi alimenti poi vanno conditi in modo “giusto e semplice” usando olio extravergine di oliva o di singolo seme come quello di lino, arachide, mais o girasole.
 
Gli allenamenti prolungati richiedono anche un giusto riequilibrio fisico di vitamine, sali minerali e liquidi. Quindi nella dieta dell’atleta-endurance vanno inserite le giuste porzioni di frutta e verdura per fornire all’organismo una solida base che possa permettere una prestazione soddisfacente sia in allenamento che in gara.
 
Dott. Angelo Mazzucato
R&D ProAction (r&Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)