Se ci avete letto fin dal mese di gennaio e se avete seguito tutte le istruzioni del 2017 per iniziare a correre, allora saprete che questa settimana è arrivato finalmente il grande momento. Quello di correre la vostra prima 5km. E’ un bel traguardo, che vi permetterà di proseguire con fiducia verso i 10 chilometri... e oltre. Per coprire i 5 km l’ideale sarebbe trovare una manifestazione sportiva che preveda questa distanza all’interno del suo programma.. So, per esperienza, che non è frequente trovarla nelle gare del fine settimana. Per questo vi consiglierei di organizzare “ad hoc” un’iniziativa tutta vostra in forma “casalinga”. Ecco come fare:
- Decidere data ed orario. Questi 5 km sostituiscono il terzo allenamento della settimana, quello del sabato o della domenica. Organizzatevi per correre di prima mattina, così avrete libera l’intera giornata! Scrivetelo sul calendario, bloccate il tempo sull’agenda, è un momento da godere senza altre distrazioni.
- Individuate il percorso. Un parco è il luogo ideale. Non avrete problemi di traffico, semafori o fermate. Potreste scegliere un anello da un chilometro, da ripetere cinque volte oppure un percorso di andata e ritorno (2,5 km). L’importante è misurarlo prima e sapere dov’è la partenza e l’arrivo. In questo modo potrete concentrarvi solo sulla vostra corsa senza preoccuparvi dei km fatti e di quelli che ancora restano da corree.
- Invitate gli amici a incoraggiarvi o a correre con voi. Fatelo diventare un momento sociale e vero, invitando altri a “partecipare”. Se avete scelto il percorso ad anello, gli amici possono decidere di correre con voi alcuni giri oppure, semplicemente, di incoraggiarvi a ogni passaggio.
Per affrontare la prova dei 5 km sono sufficienti la preparazione e gli allenamenti che avete fatto fino ad ora. L’energia va opportunamente distribuita per tutta la prova. Ecco tre suggerimenti per farlo con successo:
- Partite piano. Questa sarà una raccomandazione per tutte le gare che farete sulle lunghe distanze. Abituatevi fin da adesso! Non sbaglierete mai con una partenza prudente. Se partite troppo forte è più facile rimanere senza energie per la seconda parte della prova.
- Camminate per tratti brevi. È possibile inserire tratti di camminata quando vi sentite in difficoltà ma limitateli all’interno del minuto. In quei sessanta secondi respirate profondamente e poi ripartite con una corsa lenta.
- Cronometrate la prova. Avendo già misurato il percorso, dovrete semplicemente schiacciare il cronometro alla partenza e all’arrivo. Il risultato sarà il vostro punto d’arrivo...o partenza!