Nell'ultimo anno sono stati pubblicati molti articoli sul fitness nei quali i vari esperti cercavano di proporre il modo migliore per stare in forma. E’ difficile tenere il passo con tutte le opinioni che circolano! Tempo fa si consigliava di praticare lo yoga, poi l'anno successivo il nuovo nirvana erano le camminate sui sentieri sterrati nei boschi, circondati dalla natura. Ultimamente ho notato una certa convergenza su un altro tipo di esercizio: la corsa di breve durata ad alta intensità. In altre parole: correre veloci.

La maggior parte dei runner inesperti sono soliti allenarsi all’interno della propria zona di comfort. L’abitudine è anche legata all'esperienza. Non sanno, ancora, come gestirsi quando il loro corpo chiede con insistenza più ossigeno (respirate!) e si allarmano se il cuore batte più velocemente del solito allenamento lento e tranquillo.

Imparare a correre a una velocità più elevata, anche per distanze molto brevi, è il modo più rapido per affinare la tecnica di corsa, rendere più tonica la muscolatura e migliorare lo stato di forma più velocemente. È possibile inserire questi esercizi nel vostro programma di allenamento una volta alla settimana, un esercizio per volta. Iniziate la seduta con 30’ di corsa facile, in quella bella zona di comfort che amate così tanto. Alla fine dei trenta minuti aggiungete uno di questi esercizi.

Sprint in salita - La salita non deve essere eccessivamente ripida e si può iniziare con frazioni di circa 50 metri. Per il recupero, ritornate camminando lentamente al punto di partenza, all’inizio della salita.

Sprint sulla spiaggia - La sabbia ammortizza le spinte ad ogni passo e, per questo, rallenterà la velocità di spostamento. Ma non l’impegno a carico delle strutture muscolari. Anche sulla sabbia possono essere corsi tratti di 50/100 metri sempre con un impegno elevato. Si può correre tanto con le scarpe tanto a piedi nudi. Sappiate che questo esercizio è più difficile di quanto sembri!

Saltelli con la corda - Avete saltellato con la corda da piccoli? Allora, molto probabilmente, siete ancora capaci di farlo. Iniziate con una ventina di saltelli doppi mentre girate la corda lentamente. Ricordate che il controllo della velocità avviene attraverso il movimento dei polsi. Tra le serie potete camminare per un minuto oppure correte lentamente per 200 metri.

- Ripetute su 500 metri - Dopo un paio di settimane di sprint e/o di saltelli con la corda sarete pronti per provare a correre una distanza più lunga. Iniziate con i 500 metri. Provate sei ripetute (sei volte 500 metri) con due/tre minuti di recupero. Cronometrate la vostra corsa in modo da avere un'idea della vostra velocità, così potrete verificare i futuri miglioramenti.

- 1 km “secco” - La prova su 1 km è molto semplice. Correte velocemente per 1 km. Stop. Ai runner che alleno, propongo spesso questo esercizio per abituarli alla sensazione che produce un ritmo veloce. In pochi minuti potrete anche misurare le condizioni in cui siete, confrontando il tempo ottenuto con la vostra prestazione migliore.