Fin dalla prima uscita di corsa, il neofita vuole sapere esattamente cosa dove fare per correre come un campione. Ha visto in televisione le gare di atletica leggera oppure una maratona con atleti professionisti. Spesso sa anche riconoscere quale atleta corre con uno stile impeccabile e chi potrebbe migliorare. Nonostante sia un principiante che deve abbattere il muro dell’ora di corsa, pretende di correre proprio come un atleta olimpico.

Ognuno di noi ha il suo stile di corsa, che è la somma di tanti fattori: l’allineamento delle ossa, l’attuale percentuale di massa grassa e massa muscolare, la postura sviluppata negli anni. Non è così facile correggere un difetto e prima di farlo dobbiamo essere in grado di riconoscerlo. Un primo passo può essere quello di farsi un video mentre si corre. Con l’eccellente qualità che hanno le videocamere degli smartphone, oggi è possibile per tutti.

Trasformare il gesto naturale della corsa non è mai facile. Hanno difficoltà i professionisti con un allenatore accanto, figuriamoci gli amatori! Ma non è impossibile. Dovete solo armarvi di tempo, pazienza e un po’ di sudore. Ecco due esercizi da provare:

• Usare meglio i piedi. In questo esercizio non dovete fare niente di speciale, semplicemente ponete l’attenzione per pochi minuti sui vostri piedi. Sentite come atterrate (tutta la pianta, sulle punte, usando il tallone), se spingete lasciando il piede indietro e quanto è frequente il passo.

• Provate ad aumentare la frequenza del vostro passo. Gli amatori spesso misurano la frequenza del passo contando quante volte il piede tocca terra. Una buona frequenza (amatoriale) è intorno ai 180 passi al minuto mentre molti amatori corrono con una falcata ampia e una frequenza bassa. Provate ad accorciare il passo e fare passi più corti. La sensazione sarà “strana” ma avrete uno stile di corsa più dinamico.

Julia Jones si trova online a www.juliajones.it
Domande? Scrivetemi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.