Mentre scrivo mancano dodici settimane al 22 ottobre, il giorno che avete sicuramente segnato sul calendario per ricordare la data della vostra maratona a Venezia. Dodici settimane possono essere poche o tante. Dipende a che punto siete della vostra preparazione.
Altrimenti guardatela così: se vi allenate quattro volte alla settimana, mancano ancora quarantasette allenamenti. Sono tanti o pochi?
Dal mio punto di vista avete ancora il mese di agosto per gettare una base solida per poi iniziare con un lungo blocco di lavoro di rifinitura. In questi mesi immagino vorrete inserire alcune gare preparatorie alla vostra maratona.
 
Nel calendario autunnale troverete gare più lunghe, pensate proprio per chi sta preparando le varie maratone in Italia e all’estero.
Quello che invece vi consiglio è di concentrarvi, invece, sulle mezze maratone e su gare di circa dieci chilometri.
 
Gareggiare su queste due distanze unisce l’utile al dilettevole: vi allenate correttamente e i risultati vi daranno utili indicazioni sulla vostra reale condizione e sulla prestazione che potrete avere in maratona.
Nel percorso da qui alla Venicemarathon vi proporrei di fare due mezze: una a metà settembre, l’altra a inizio ottobre. La cosa importante è, comunque, “gareggiare”. Si dovrà correre a un buon ritmo (relativo). Se avete già un obiettivo di tempo per la maratona, ecco alcuni punti di riferimento utili per la mezza:
 
Venicemarathon in 4h30’00 = mezza maratona in 2h07’00”
Venicemarathon in 4h00’00” = mezza maratona in 1h52’00”
Venicemarathon in 3h30’00” = mezza maratona in 1h37’00”
 
Le gare sui 10 chilometri possono essere inserite in qualsiasi momento, sfruttatele per velocizzare in vista della distanza più lunga.
Una cosa importante da ricordare: la vostra gara clou sarà la Venicemarathon. Gli altri eventi sono solo passi importanti verso quell’obiettivo, non un punto d’arrivo.