A due settimane dalla Huawei Venicemarathon arriva il momento in cui si intravede la proverbiale “luce in fondo al tunnel”.
Quattordici giorni ancora per fare attenzione all’alimentazione, per mettersi a letto presto e alzarsi all'alba per l’allenamento del mattino. La maggior parte dei maratoneti inizia a diminuire il carico di lavoro nelle ultime due o tre settimane, subito dopo aver corso l’ultimo allenamento specifico.

In preparazione dell’allenamento lungo, l’atleta tira fuori le mappe, i dispositivi GPS e la vernice spray per segnare il percorso in doppia cifra. L'acqua, la frutta e tutti gli altri preparati a base di zucchero sistemati opportunamente per essere consumati durante le ore di corsa lunga e lenta.
Ma se fossi il vostro allenatore non vi farei correre infiniti chilometri a ritmo lento. Programmerei un allenamento per farvi muovere per circa due ore e mezza: un misto di tempo e distanza per creare una giusta dose di varietà.
La monotonia dei chilometri sarebbe sostituita in favore di un allenamento di qualità.
A dire il vero, potreste ancora essere in tempo fare una piccola prova. Ecco due allenamenti tipo, sceglietene uno per la vostra corsa nel fine settimana.
Maratoneti di qualsiasi livello li possono utilizzare perchési basano sullo sforzo e sulla velocitàpercepita. Il “ritmo maratona" è una velocitàche dovreste giàconoscere e potrete applicarla in questa ultima corsa più lunga.

Durante l’allenamento così impostato dovreste provare tutto ciò che pensate di utilizzare in gara: dall’alimentazione all’abbigliamento. Ricordate che è soltanto una prova e divertitevi!

- 1h30’00” corsa facile + 5 x (1km corsa a ritmo maratona / 1km 10” più veloce) - Iniziate l’allenamento correndo per novanta minuti ad un ritmo facile. Finire con 10 chilometri, alternando fra un chilometro a ritmo maratona e uno leggermente più veloce.

- 40’00” di corsa lenta riscaldamento + 4 x 5km a ritmo medio, rec. 4’00” + 10 x 100mt allunghi - Riscaldatevi con quaranta minuti di corsa a ritmo tranquillo. Continuate con quattro ripetute da 5km da correre a ritmo medio e con un recupero di quattro minuti dopo ogni ripetuta. Concludere l’allenamento con dieci allunghi da cento metri.