Il percorso di Fabio Simionato come atleta si è sviluppato in una direzione inversa da quello solito degli amatori. Vent’anni fa era un forte ciclista. Già da giovane gli piace il ciclismo su strada e il suo fisico, longilineo, gli permetteva anche delle buone prestazioni. Poi, un giorno, fu coinvolto in un brutto incidente sulle due ruote. Non fu una semplice caduta, come già tante altre volte, ma uno scontro con un’auto. Lo spavento fu così forte che decise di abbandonare per sempre la bici. Fabio ricorda ancora quella scelta di dodici anni fa. “Non andare più in bici volle dire non fare più niente, poiché ero abituato solo a pedalare. Cominciai a prendere peso e a non sentirmi più a mio agio. Un giorno, un amico mi invitò  ad andare a correre con lui. Praticamente non mi sono più fermato.” L’attrazione per le lunghe distanze fu immediata e, in poco tempo, infranse il muro delle tre ore sulla maratona: 2h58’00” a Treviso, la città dove abita.

L’edizione 2018 della Venicemarathon sarà la sesta per Fabio come pacer nel gruppo 3h30’. E’ sicuramente una colonna portante, un riferimento prezioso per chi gli corre accanto. “Chi segue questo gruppo” spiega Fabio, “arriva ben preparato e pronto per affrontare la distanza. Nessuna improvvisazione, solo atleti che si sono allenati per fare quel tempo. Per i primi cinque chilometri semplicemente corro per ‘sentire’ il gruppo e capire che atmosfera c’è in quella giornata. Il vero gruppo si forma dopo la mezza maratona e gli atleti iniziano a prendere confidenza  con noi.”  Nello stare in gruppo Fabio ha sempre avvertito un qualcosa di diverso nell’animo di chi segue il tracciato della Venicemarathon. “Vengono qui perché sanno di poter fare una buona prestazione su questo percorso. C’è un entusiasmo non paragonabile con altre gare, un agonismo bello che coinvolge anche noi pacer.”
 
Come si allena Fabio Simionato per Venicemarathon
- Corre cinque allenamenti alla settimana, variati.
- Nella prima delle quattro fasi utilizza la salita come strumento di potenziamento per le gambe.
- Nella seconda fase passa alle ripetute brevi (400 - 500mt)
- Nella terza fase allunga le ripetute sino a mille metri e nel fine settimana corre abitualmente la distanza di 20 - 25 chilometri.
- Nell’ultimo periodo corre un paio di lunghi di 35 - 38 chilometri ed un ultimo lunghissimo a tre settimane dalla gara di 40 chilometri.

Come Fabio condurrà, in gara, il gruppo delle 3h30’ :
Qui sotto troverete i risultati di Fabio Simionato mentre conduceva il gruppo 3h30 come pacer nel 2017. I numeri sono una testimonianza della sua bravura come pacer ed atleta. Altro che bicicletta!