In questi mesi abbiamo presentato alcuni dei nostri pacer che guideranno gli atleti lungo il percorso della Venicemarathon, con l’obiettivo di attraversare Piazza San Marco e tagliare il traguardo in Riva Sette Martiri. Oggi parliamo della distanza “sorella”, la gara nella gara, la nostra dieci chilometri (e settecento metri). Si parte da Parco San Giuliano e si percorre l’ultimo tratto della maratona. Praticamente si saltano i primi trentadue chilometri! Anche la dieci chilometri è una bella sfida e per assistere i partecipanti abbiamo previsto anche per loro cinque gruppi di pacer: 40’00” + 45’00” + 50’00” + 55’00” e 60’00”.

Pierluigi Missimei giocava a calcio per il Nettuno Calcio, coprendo il ruolo di ala sinistra. Negli anni il suo lavoro come responsabile edile prendeva sempre più spazi. Per mantenere un minimo di condizione fisica ha continuato a correre. Prima per conto suo, poi aggregandosi al gruppo A.S.D. Atletica Nettunia.  “Nella mia prima mezza maratona ho seguito dei pacer con grande successo e non vedo l’ora di poter aiutare altri atleti a sentire più leggeri questi dieci chilometri.” Pierluigi si mette a disposizione di chi vorrebbe correre la 10km a 4’00” al chilometro. Ha un personale di 36’28” sui 10km e 1h25’26” sulla mezza maratona. Ecco alcuni suggerimenti che Pierluigi rivolge per chi volesse seguirlo:

Il riscaldamento pre-gara: “Consiglio dai 15 ai 20 minuti di corsa lenta con un paio di allunghi prima di entrare nella gabbia di partenza. In attesa dello start è possibile mantenersi in movimento  con  altri esercizi sul posto, come i saltelli e i molleggi sulle caviglie. No allo stretching ed allungamenti prima della gara, solo a conclusione.”

Tattica di gara: “Fin dal primo chilometro imposterò la mia velocità a 4’00” al chilometro per mantenerlo fino in fondo. E’ da ricordare che il percorso è lungo 10,700 metri circa. Quando vedremo il cronometro all’arrivo dovremmo leggere 42’45”.”

Il ristoro al 5km:  Fermarsi o no dipende dal clima e dalla temperatura. Se, come immagino, sarà fresco, non trovo necessario in una gara di 10km dover fare rifornimenti a metà percorso. Nel mio gruppo tireremo dritto senza fermarci. Idratatevi bene sabato e poi nella mattinata di domenica e ricordatevi che ci sono ristori anche all’arrivo!