Il sodio che assumiamo tutti i giorni rientra nella composizione del sale da cucina, uno degli ingredienti maggiormente abusati o demonizzati nella preparazione dei cibi; si tratta anche di uno degli elementi maggiormente persi con la sudorazione.

Quindi la parola d’ordine diventa EQUILIBRIO, non eccedere nell’uso ma nemmeno eliminarlo, soprattutto nelle stagioni calde.

La carenza di sodio porta a diluizione del sangue con stanchezza, crampi, offuscamento della mente fino a rischio di collasso.

Importante quindi un’alimentazione con un adeguato apporto di sodio, vanno evitate le acque con ridotto contenuto di sodio e preferite le soluzioni saline isotoniche (con una composizione di Sali adeguata alla perdita che avviene con la sudorazione) durante e a ridosso dell’attività.

Dott.ssa Annalisa Faè R&D ProAction