Quel che è fatto, è fatto.

È essenziale prima della maratona non spingere al massimo per cercare di abbassare i tempi, ma ricercare la qualità e il mantenimento di quanto fatto finora, proprio per evitare infortuni da sovraccarico.

Mangiare bene, frutta e verdura, almeno 5 porzioni al giorno, per garantire all’organismo un adeguato apporto di vitamine e minerali, essenziali per il benessere dello sportivo, che allenandosi almeno tre volte a settimana ne aumenta il consumo.

Se non sempre siamo diligenti con l’alimentazione sarebbe opportuno assumere un integratore multivitaminico la mattina a colazione.

A tre settimane dalla gara è importante anche la carnitina; i maratoneti “soffrono” di una carenza di carnitina e una supplementazione di 2 g al giorno, tutti i giorni, aiuta a diminuire il consumo di ossigeno e il battito cardiaco durante lo sforzo e accrescere la percentuale di grassi usata come carburante.

In queste tre settimane per non acquisire peso e per mantenersi in linea dare prevalenza alle proteine nei giorni di non allenamento e ai carboidrati nei giorni di allenamento.

E riposare.


Dott.ssa Annalisa Faè, R&D Proaction