Giugno è il mese in cui i runner pianificano il proprio calendario-gare per l’autunno. È meno costoso iscriversi agli eventi e, in base alla distanza che si sta prendendo come obiettivo, si può creare un piano di allenamenti specifico da seguire. Nelle ultime settimane ho ricevuto moltissimi messaggi da aspiranti maratoneti che sono ancora indecisi a quale maratona iscriversi. Prima o poi in ogni conversazione si arriva a parlare di Venicemarathon e salta fuori lo stesso dubbio: “Non sono sicuro di Venezia, ho sentito dire che il percorso è difficile, con tutti quei ponti…”  Io li assicuro sempre che la Venicemarathon ha un percorso pianeggiante per 39 chilometri e che gli negli ultimi 3 km troveranno delle rampette. Super facile! Inoltre, la maratona non è l’elemento principale di cui dovrebbero preoccuparsi. La loro concentrazione dovrebbe essere invece indirizzata verso la preparazione della gara. Ecco quattro domande-chiave per capire se si è pronti per iniziare l’avventura della maratona.


Vi siete già iscritti alla maratona? Se avete deciso di correre la 42K, dovete iscrivervi subito. Prendere questo impegno può fare la differenza per la propria psiche e motivazione nella preparazione all’evento. Ogni volta che ho allenato qualcuno per una gara ed ha iniziato ad avere dubbi, è sempre perché non aveva ancora preso l’impegno di iscriversi alla gara. La Venicemarathon ha ancora posti, quindi iscrivetevi!

Avete una rete di amici e familiari che vi sostengono? Le persone che vi supportano non devono essere necessariamente runner. Il/La vostro/a compagno/a può essere pigro/a, ma se non sono inclusi nel progetto, potrebbero diventare quattro lunghissimi mesi spiegando continuamente perché avete deciso di correre una maratona. Se conoscono le motivazioni dall’inizio, voi sarete sicuramente più rilassati. Ancora meglio, cercate un gruppo di allenamento per correre insieme. Le uscite più lunghe sono sempre più semplici se condividete qualche chilometro insieme ad altri.

State correndo almeno 30 o 35 km alla settimana? Non fare l’errore di iniziare gli allenamenti per la maratona da zero. Abbiamo pubblicato un programma di 10km che può darvi un’idea di quali allenamenti dovreste seguire in questo momento. Dovreste fare almeno tre allenamenti per un volume di lavoro di circa 30km settimanali. (il chilometraggio varierà in base alla velocità).

Dove troverete le sei/otto ore di allenamento alla maratona? Per rispondere a questa domanda dobbiamo controllare i numeri. 24 ore, moltiplicate per sette, equivalgono a 168 ore. Quindi, se si sottraggono 56 ore per dormire e 40 per lavorare, abbiamo 72 ore rimaste da giocarci. Probabilmente dovrete sottrarre il tempo del tragitto casa-lavoro, la preparazione e consumo dei pasti.  Se vedete la vostra settimana così vedrete che il tempo per allenarsi c’è.  Non avrete più tempo invece per TV spazzatura e navigazione spensierata e senza meta in internet. Queste attività, cari amici maratoneti, devono essere lasciate da parte fino all’inverno. Ma fino alla maratona, sapete che avete il tempo per allenarvi, se lo volete.