La “PRESSIONE BASSA”
Lo sport fa bene all’apparato cardiocircolatorio, arrivare a 50-60 battiti al minuto è un bel traguardo, ma pompare sangue, contro gravità, e a questa velocità, diventa difficile. Per gli atleti il problema dell’ipotensione posturale associata all’esercizio si ha soprattutto di notte, quando ci si alza dopo essere stati stesi a lungo.

Una delle maggiori cause è la disidratazione, questa causa diminuzione del volume di sangue circolante, con conseguente abbassamento della pressione e ipotensione posturale (abbassamento della pressione appena ci si alza, le classiche “stelline” che si vedono quando ci si sente svenire)

Può accadere anche a fine gara, o a fine allenamento, quando ci si ferma velocemente senza dare la possibilità al corpo di adattarsi, il sangue che prima veniva pompato velocemente adesso si trova ai muscoli ed è più lento a risalire.

Come prevenire:
Evitare l’alcool
Assumere almeno 2.5L di acqua nelle 24 ore e soprattutto abbondantemente nella prima ora dopo il risveglio
Bere soluzioni di magnesio, potassio, sodio, cloro
Aumentare l’apporto di sodio con l’alimentazione
Contrarre i polpacci quando si sta in piedi nella stessa posizione per molto tempo
Usare compressori


Dott.ssa Annalisa Faè R&D ProAction