SODIO E CRAMPI
Il crampo nello sportivo: contrazione muscolare involontaria, dolorosa e di breve durata.

Tre sono le cause della loro insorgenza e tutte collegate tra loro: la fatica muscolare, la perdita di liquidi e sale (sale inteso come sodio cloruro) con la sudorazione.

Alcune ricerche hanno dimostrato che il 70% dei maratoneti e il 67% dei triatleti hanno sofferto di crampi durante o subito dopo il percorso.

Altri studi hanno inoltre evidenziato come non tutti gli atleti vengono colpiti e si ipotizza pertanto che la causa sia la diversità nella composizione del sudore; c’è chi suda molto salato (vedi aloni bianchi sulle maglie) e chi molto meno.

Normalmente il sudore è composto da Sodio, potassio e in minima parte magnesio e calcio.

Soluzione:
- Dieta normalmente ricca in sale, non iposodica
- Bere acqua ad alto residuo fisso, non iposodiche  
- Bere soluzioni di Sali minerali (magnesio, potassio, sodio e cloro) prima e dopo l’attività fisica, ed in particolare durante le giornate molto calde
- Durante l’attività fisica cercare di ridurre la disidratazione, quindi bere ai ristori o allenarsi con il camelbag o il marsupio con borraccia
- Scegliere prodotti energetici che contengano sodio, utili per mantenere una buona performance atletica e prevenire la comparsa di crampi (es. gel con carboidrati e aggiunta di sodio cloruro)


Dott.ssa Annalisa Faè