Luca Solone e Federica Pranovi si aggiudicano il 2^ Miglio di Mestre

Si è svolta ieri sera in via Piave a Mestre la seconda edizione della manifestazione organizzata da Venicemarathon sulla distanza anglosassone di 1.609 metri. In molti hanno preso parte anche alla 'CorriX', corsa-camminata di 5 -10K .

Venezia, 17 giugno 2023 - La centralissima via Piave di Mestre, ieri sera si è trasformata in un lungo rettilineo di atletica, dove molti runners di tutte le età si sono cimentati sull’inusuale distanza anglosassone del miglio, ovvero 1.609 metri, dando vita alla seconda edizione del 'Miglio di Mestre'.

Oltre al valore sportivo, la manifestazione ha avuto anche una valenza simbolica e sociale, poiché inserita nel calendario della rassegna ‘Salta Cori Zoga’ e ‘Città in Festa’ per favorire la socializzazione, la promozione e l'animazione di un quartiere difficile di Mestre.

La serata è cominciata alle ore 20, con l’avvio della ‘CorriX’, la corsa – camminata di 5-10 km aperta a tutti, che ha visto la partecipazione di diverse famiglie ed è proseguita con tutte le batterie del Miglio.

In campo assoluto, la classifica generale vede al primo posto Luca Solone, il 36enne portacolori della Atl. Biotekna e fiduciario tecnico provinciale Fidal, che ha vinto in 4’36” (con un parziale di 2’52” al chilometro). Secondo posto, come anche lo scorso anno, per lo junior Stefano Benetton che ha chiuso in 4’38” e terzo, un altro junior, Iacopo Zenerola (Assind. Sport) 4’42”.

“Stasera mi sono davvero divertito molto e sono felice di aver vinto, anche se il miglio è una distanza un po' corta per me, dato che sto preparando maratone e mezze maratone" così Luca Solone.

In campo femminile, la classifica generale vede la vittoria della junior Federica Pranovi, 18 anni, dell'Atletica Riviera del Brenta che ha corso in 5’28”. Seconda, l'atleta master (MF40), portacolori della Vicenza Marathon Lisa Carraro che ha corso in 5’29” e al terzo posto, un altra junior, Silvia Puziol (Atl. Biotekna) che ha chiuso la sua prova in 5’33”.

La manifestazione è iniziata, però, con le categorie giovanili. Primi a correre sono stati gli Esordienti sulla distanza di 500 metri, dove ad imporsi in campo maschile è stato Marco Lauritano mentre in campo femminile Elettra Bottecchia. A seguire i Ragazzi/e sulla distanza di 1000 metri, dove il più veloce è stato Ariele Olivi; Cadetti/e (1.000 metri) con le vittorie di Marco Petraz e Linda Pies Perez e gli Allievi/e (1.609 metri) vinti da Nicodemo Desidera e Lucia Messina.

La manifestazione è stata salutata dal sindaco di Venezia Luigi Brugnaro: “Questa sera è il quartiere che si riappropria della strada ed è bellissimo vedere tutte queste persone, amatori e professionisti, correre assieme. Lo sport ha un grande valore partecipativo e anche il professionismo è importante perché fa da traino”.

Entusiasta dell’iniziativa anche il presidente di Venicemarathon Piero Rosa Salva: “Già dallo scorso anno, abbiamo colto con grande entusiasmo l’invito da parte dell’Amministrazione Comunale ad organizzare questo evento e siamo felici del successo di questa sera, sia da un punto di vista tecnico e agonistico, sia per il valore promozionale che l'evento rappresenta. Il nostro impegno sarà quello di continuare su questa strada, facendo crescere sempre di più il miglio di Mestre”.

Oltre al sindaco Brugnaro, era presente anche il vice sindaco con delega allo sport Andrea Tomaello, che ha fortemente promosso l'iniziativa, prendendo attivamente parte alla 10K. Erano inoltre presenti l’assessore alla sicurezza Elisabetta Pesce, la presidente del Consiglio Comunale Ermelinda Damiano, il presidente della Municipalità di Mestre Carpenedo Raffaele Pasqualetto, il vice presidente provinciale della Fidal Pietro Bernardoni e il presidente Panathlon di Mestre Fabrizio Coniglio,

Tutto lo staff e il consiglio direttivo di Venicemarathon era presente ieri sera per coordinare al meglio la manifestazione: i vice presidenti Stefano Fornasier e Claudio Borghello,  il coordinatore generale Lorenzo Cortesi e i consiglieri Adriano Pellizzon e Roberto Soggiu.

La manifestazione è stata organizzata con la collaborazione del Comune di Venezia, la Federazione Italiana di Atletica Leggera, diverse realtà sportive locali e il supporto del negozio sportivo 1/6H Sport.

 

Sotto, il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro alla partenza di una delle batterie giovanili.